In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Mesto addio a Franco Patierno, autentico 'self made man' e tabaccaio per antonomasia

Sarà officiato a mezzogiorno di domenica 23 giugno nella chiesa di San Francesco(contigua alla casa comunale) il rito ...

Leggi tutto >>

Da Caiazzo a Caserta 'Meetup 5 Stelle' in prima fila per illustrare la legge 'Sblocca Cantieri'

Una nutrita delegazione del Meetup Caiazzo “Amici di Beppe Grillo” ha presenziato al pubblico incontro sulla legge “Sbloccacantieri” tenuto nella ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Centro storico, architetture rurali e paesaggio': tecnici a confronto per 'curare un grave malato'

Lunedì 24 giugno, a conclusione del progetto "Volturno Vagabondo", alle ore 18, nella sontuosa cornice del palazzo Mazziotti. è ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Volturno Vagabondo': 'Guappecartò' e 'Gnut' sabato in piazza ex Verdi; lunedì convegno al 'Mazziotti'

Giunto finalmente, nel pomeriggio di venerdì, a poche ore dall'evento, il comunicato con il programma finale di Volturno Vagabondo, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Corpus Domini, 'infiorata': alla processione niente illuminazione senza raccomandazione?

Delle due l'una: o al Comune sono ridotti talmente male da non avere neanche i soldi per acquistare ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Dove sarà quel vagabondo del Volturno?

Scusate lo sfogo ma sembra proprio che, partita con piede storto, nel suo vagabondare, la manifestazione sul Volturno ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Piano urbanistico in dirittura d'arrivo: sorpresa agostana anche per la cosiddetta opposizione?

Sembra davvero che, dopo tre anni, stia per “tagliare il traguardo" il Piano Urbanistico Comunale. Era il 2016, infatti, quando l’allora primo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Centro storico trasformato in set per 'Un Giorno al Sole', nota 'fiction' di RaiTre

Marina Tagliaferri e Corrado Tedeschi a Caiazzo per girare alcune scene della fiction RAI "Un posto al sole". Nella mattinata ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Corpus Domini: torna l'infiorata' domenica 23; preparativi al centro 'Madre Claudia'

Con l'impegno e la volontà di tutti, si rinnova la tradizione  del Corpus Domini... cominciando dal quartiere Portanzia (nelle foto). Nel ...

Leggi tutto >>

Da Caiazzo a Caserta sindaco mobilitato per promuovere libro di Nicola Sorbo sull'eccidio nazista

"Tra memoria e oblio, la strage di Caiazzo" è il titolo del libro che martedì 25 giugno, alle ore 18, ...

Leggi tutto >>

Brillante operazione Carabinieri Forestali e Guardie LIPU, sequestrato un intero stormo di cardellini

Scoperta una vera e propria centrale di animali protetti, molti dei quali detenuti illegalmente. Il tutto è stato individuato a Quarto (NA), in un attico di un’abitazione privata dove in una voliera di circa 60 mq. c’erano 140 cardellini di cui 72 senza anello inamovibile e, pertanto, di dubbia provenienza. All’arrivo dei Carabinieri Forestali e delle Guardie della LIPU, il soggetto, tale C.C., è stato deferito all’A.G. di competenza per detenzione illegale di specie protetta, non avendo saputo dimostrare la provenienza di tali cardellini, adducendo, invece, il fatto che li aveva da molto tempo perché era un amatore.

Il tutto fa pensare che il detentore fosse coinvolto in un giro della “zoomafia” per immettere gli uccelli protetti nel mercato clandestino poiché lo stesso risultava, dopo i rituali controlli del caso, già recidivo per gli stessi medesimi reati. Giuseppe SALZANO, coordinatore Regionale delle Guardie LIPU della Campania, ha condotto le indagini a seguito di una segnalazione pervenuta presso gli uffici della LIPU relativa ad uccellagione e detenzione di animali protetti e dopo giorni di duro lavoro investigativo si è proceduto ad operare.

Accertatosi del reato, è partita l’operazione coordinata dal 1515 che inviava sul posto i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Marigliano capitanata dal Maresciallo CAVALLO e delle Guardie LIPU del nucleo di Napoli che procedevano alle successive fasi dell’operazione: venivano rinvenuti 72 Cardellini che venivano posti sotto sequestro e, per evitare successivo stress da cattura e detenzione in cattività, venivano immediatamente liberati nelle campagne adiacente al comune di Quarto, località idonea per gli stessi come previsto dalla legge 157/92 e tutti gli uccelli hanno spiccato il volo in natura e reintegrati nel loro habitat naturale.

“È davvero incredibile che ancora oggi sia così fiorente il commercio di animali protetti” – dichiara l’Avv. Fabio Procaccini, Delegato Provinciale della LIPU di Napoli – “Invitiamo chiunque sia a conoscenza di fatti simili a denunciare alle Forze di Polizia o di informare noi, tramite la pagina Facebook LIPU NAPOLI. Solo così” – conclude Procaccini – “potremmo salvare tanti animali”.

L’articolo Brillante operazione Carabinieri Forestali e Guardie LIPU, sequestrato un intero stormo di cardellini proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fervono i preparativi per “Tammurriando sotto le stelle” nell’Arena comunale “Ferdinando II”

L’incedere ipnotico dei tamburi ancora una volta riecheggerà nella suggestiva e splendida location dell’Arena comunale “Ferdinando II” di San Nicola la Strada dove si rinnoverà, nella sua terza edizione, l’atteso evento INTITOLATO: “TAMMURRIANDO SOTTO LE STELLE Tradizioni in movimento”.

La kermesse si terrà venerdì, 5 luglio 2019 con inizio alle ore 21.00. L’evento, patrocinato dal Comune di San Nicola la Strada e promosso dall’Associazione culturale “La Barca di Teseo” di Matteo CARACCIOLO, regalerà a tutti coloro che già sentono il “ritmo pulsante” del popolare ed a tutti quelli che vorranno approcciarvisi per la prima volta, una preziosa occasione per fondersi con un’atmosfera di altri tempi intrisa di incanto e passione.

Si tratta di una kermesse di musiche popolari, scandite dai vivaci e sapienti passi di ballatori che allieteranno l’intera serata coniugando tradizione ed innovazione. Ai movimenti flessuosi e ritmati della “Tammurriata” e della “Pizzica” si alterneranno, infatti, coreografie modellate sulle note di canti evocativi di momenti storici salienti della nostra terra e avveniristiche figure capaci di rompere sorprendentemente gli schemi della tradizione.

Un vero e proprio caleidoscopio di luci, colori ed espressioni accompagnate dalla brillante performance de Suddaria e dalla voce di uno dei figli della tradizione ovvero Pino IOVE con la sua paranza La Perteca.

Stand gastronomici e ampio parcheggio gratuito in zona. Info al numero 350 0218817 solo messaggi WhatsApp oppure inviare messaggio sulla pagina “Associazione La barca di Teseo”.

L’articolo Fervono i preparativi per “Tammurriando sotto le stelle” nell’Arena comunale “Ferdinando II” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il museo come laboratorio

ERCOLANO (NA) – All’Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro  mercoledì 19 giugno si è tenuto il 19esimo simposio Internazionale  Il museo come laboratorio. Memoria, sostenibilità, innovazione.

Focus del convegno la gestione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, la sua conservazione, valorizzazione e promozione, in un contesto caratterizzato da una rapida evoluzione e da una necessaria ridefinizione del ruolo del museo.

Il simposio ha favorito il contatto e il dialogo tra i rappresentanti delle istituzioni governative, università e musei in Italia e in Brasile, illustrando le migliori pratiche sperimentate in entrambi i paesi.

L’iniziativa è stata un’importante occasione di riflessione dopo il tragico incendio che ha distrutto il Museo Nazionale di Quinta da Boa Vista a Rio de Janeiro.

L’episodio sfortunato avvenuto nel mese di settembre, ha causato danni gravissimi alla parte della collezione greco-romana esposta, è diventato occasione per far  incontrare Italia e Brasile nel segno di una rinnovata collaborazione, uno sforzo congiunto dei due paesi per riempire il vuoto lasciato dalla tragedia.

L’Italia ha offerto il proprio supporto con le sue eccellenze nella gestione del patrimonio e nel restauro in modo da contribuire al meglio alla rinascita del Museo Nazionale.

Allo stesso tempo, la sfida conduce alla necessità di portare avanti soluzioni innovative, dal punto di vista della gestione e da quello della sicurezza dei musei, ma anche dal punto di vista della comunicazione con l’uso di dispositivi multimediali e di realtà aumentata per fornire nuovi modi di recupero della memoria e nuove opportunità per il godimento del patrimonio.

Al simposio, dove il Ministero è stato rappresentato al più alto livello dal Sottosegretario Senatrice Lucia Borgonzoni, sono stati presentati dal Direttore Francesco Sirano i casi studio di Pompei e di  Ercolano.

L’intervento del direttore Sirano Museo e parco archeologico come laboratorio: tra memoria, sostenibilità e innovazione, ha illustrato l’esperienza nata per reagire a situazioni molto critiche e sconfortanti che si erano create, in die differenti momenti storici, a Pompei e ad Ercolano. Due esempi che sono stati utili per illustrare la visione strategica dei due Parchi, ricadenti in un unico Siti Unesco formato da Pompei, Ercolano e Torre Annunziata.

Dalle parole di Francesco Sirano innanzitutto la consapevolezza, sia pure secondo percorsi in parte diversi per la differente storia di ciascun sito, che Pompei ed Ercolano abbiano proprio in questi ultimi anni cambiato completamente l’approccio programmatico e operativo abbandonando l’emergenza per entrare nell’era dell’ordinaria manutenzione e della programmazione degli interventi, rivolgendosi ad ogni campo del sapere scientifico.

Il direttore del Parco Archeologico di Ercolano ha sottolineato: «… l’esperienza di Rio ha confermato in me la convinzione che il patrimonio culturale è davvero un possesso condiviso dall’intera umanità. In questo caso la collezione di Teresa Cristina di Borbone, che formava solo una parte della grande esposizione del Museo di Rio, ci parla di un legame tra Brasile e Italia, e in particolare con Napoli dove l’imperatrice era nata, un legame che potrebbe essere rinnovato e arricchito proprio partendo da questa tragica circostanza. Abbiamo inoltre visto ed apprezzato il lavoro che i colleghi del Museo Nazionale di Rio stanno conducendo e ci siamo confrontati con la vivace e interessante panorama dei Musei della città Carioca, traendo spunti di arricchimento culturale  e di riflessione per le attività future

Il Parco Archeologico di Ercolano è stato rappresentato anche dalla dottoressa Elisabetta Canna, funzionaria restauratrice, che ha svolto un primo sopralluogo conoscitivo sullo stato dei reperti recuperati dall’incendio ed è intervenuta al simposio con una relazione sulle nuove tecnologie applicate al restauro attraverso l’esempio del tetto di legno della Casa del Rilievo di Telefo il cui restauro è oramai in fase di avanzata realizzazione in collaborazione con l’Herculaneum Conservation Project.

L’articolo Il museo come laboratorio proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Costagliola Pasquale, c’è bisogno di controllare le aree calde della movida casertana

“La movida a Caserta, oltre che essere un momento di divertimento, rappresenta una questione di sicurezza”. È quanto ha affermato Pasquale COSTAGLIOLA dell’Associazione culturale “Casa Hirta”.

“Migliaia di persone si muovono in città in un’area ristretta. I momenti di tensione sono ricorrenti causa l’affollamento” – ha aggiunto – “Venerdì scorso “Casa Hirta” ha inaugurato una sorta di controllo delle aree calde ed ha avuto occasione di segnalare un principio di rissa in via Vico. Tanti sono i problemi sul campo, come l’uso di bottiglie di vetro vendute dagli esercenti; lo spaccio di sostanze psicotrope latente; l’abbandono massivo di rifiuti in luoghi pubblici; i danneggiamenti, gli schiamazzi notturni, le vendite abusive, etc.

Il sacrosanto divertimento” – ha, infine, concluso Costagliola – “non può trasformare Caserta in una terra di nessuno”.

L’articolo Costagliola Pasquale, c’è bisogno di controllare le aree calde della movida casertana proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

AUGURI DI BUON ONOMASTICO AL DIRETTORE DI BELVEDER NEWS GIOVANNA PAOLINO

Caserta – Gioranta di festa oggi nella redazione di Belvedere, auguri di buon onomastico a Giovanna Paolino, direttrice del quotidiano on line tra i più letti di Caserta, Belvedere News, nonchè colonna portante, sempre attenta a vigilare sull’operato della sua squadra a richiamare quando c’ è bisogno ma anche a lodare ed a fare i complimenti, un direttore che vuole bene a tutti e sa anche farsi voler bene.

Ti vogliamo bene direttrice senza di te il giornale non sarebbe lo stesso.

AUGURI GIOAVANNONAAAAAAA

L’articolo AUGURI DI BUON ONOMASTICO AL DIRETTORE DI BELVEDER NEWS GIOVANNA PAOLINO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Auguri a Gianclaudio De Zottis

Gli Auguri  di buon onomastico a Gianclaudio De Zottis da tutta la nostra redazione .

A lui i auguriamo anche una strepitosa giornata di festa …

Buon onomastico

 

L’articolo Auguri a Gianclaudio De Zottis proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Assegnato al comune il contributo di 70.000 euro per progetti nel campo efficientamento energetico

Al Comune di San Marco Evangelista, guidato dal Sindaco Gabriele CICALA, sono stati assegnati 70.000 euro che saranno corrisposti in due quote di pari importo (35.000 euro ciascuna), per la realizzazione di progetti relativi a investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile a favore dei Comuni. Al comune sammarchese è stato assegnato il contributo di 70.000 euro in quanto il predetto Ente di Via Foresta rientra nell’elenco dei Comuni con popolazione compresa tra 5.001 e 10.000 abitanti.

Unico paletto imprescindibile per ottenere il sostanzioso contributo è quello che “…..le opere dovranno essere avviate dal comune entro il 15 ottobre 2019”, ragione per cui il Comune di San Marco Evangelista per tale data dovrà aver attivato l’opera. Il contributo è destinato ad opere di efficientamento energetico, quali: interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile, quali interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

A dare la notizia fu il Ministro Luigi Di Maio che lo scorso 16 maggio 2019 inviò una lettera ai sindaci di tutti i Comuni d’Italia per presentare la misura, contenuta nel Decreto Crescita, la cosiddetta norma “Fraccaro”, che stanzia 500 milioni per l’efficientamento energetico e lo sviluppo sostenibile. “Caro Sindaco, per il suo Comune, così come per tutti i Comuni d’Italia, abbiamo stanziato nuove risorse per le opere di efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. La norma “Fraccaro”, contenuta nell’articolo 30 del Decreto Crescita, si rivolge a lei e ai cittadini che ha l’onore di rappresentare: parliamo di 500 milioni di euro che saranno erogati con l’obiettivo di finanziare gli investimenti sul territorio per favorire la crescita nell’ottica della sostenibilità.

Le risorse, assegnate dal Ministero dello Sviluppo economico nell’anno 2019 a valere sul Fondo Sviluppo e coesione, verranno erogate in proporzione alla popolazione residente. Sono previste soglie contributive che vanno dai 50mila euro per i comuni con popolazione fino a 5 mila abitanti ai 250 mila euro erogati in favore dei comuni oltre i 250mila abitanti. Potrà così scegliere di finanziare una o più opere pubbliche a condizione che esse non abbiano già ottenuto finanziamenti e siano aggiuntive rispetto a quelle già programmate. Il contributo sarà corrisposto in due quote di pari importo. La prima sarà corrisposta a titolo di anticipazione, sulla base dell’attestazione dell’avvenuto inizio dell’esecuzione dei lavori, mentre la seconda sarà erogata a saldo, su autorizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico, anche sulla base dei dati relativi al collaudo e alla regolare esecuzione dei lavori.

Per beneficiare del contributo, le opere dovranno essere avviate dai comuni entro il 15 ottobre 2019. Crediamo che questa sia un’occasione unica per dare impulso a tutti i territori, da Nord a Sud, senza alcuna distinzione né territoriale né, soprattutto, di colore politico. Rimettersi in moto sulla strada della sostenibilità a tutti i livelli ci permetterà di stimolare la crescita tramite piccole, medie e grandi opere. Che a loro volta daranno lavoro alle nostre piccole, medie e grandi imprese, migliorando la vita dei nostri cittadini, che sempre rimarranno il faro dell’azione del Governo. SalutandoLa, Le voglio augurare un buon lavoro al servizio del bene pubblico. F.to Luigi Di Maio”.

L’articolo Assegnato al comune il contributo di 70.000 euro per progetti nel campo efficientamento energetico proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

SERATA DI FINE ANNO ‘SCOLASTICO’ DELL’ACCADEMIA TOSCANINI AL PEOPLE, GRANDE FESTA CON ALLIEVI, ARTISTI E TANTA MUSICA

CASERTA – Serata conclusiva dell’acco accademico 2018/2018 al People di Caserta di ieri sera. Madrina e conduttrice della serata la moglie del maestro F. Damiano, Anna Maria Riello con l’aiuto di Giovanni Riello.

Musica, allievi ed artisti hanno allietato una sala gremita in una manifestazione finale durata tre giorni con la serata conclusiva appunto ieri sera. Tanta musica, tutte esibizioni di alto livello, 23 gruppi, ed alcuni brani tra cui Red Baron di Billy Cobham, Let it be dei Beatles, Proud Mary dei Creedence Learwate Revival, English man in New York di Sting ecc. L’Inizio previsto per le ore 20.30 è ‘slittato’ verso le 20.50 con finale e mezzanotte inoltrata, una serata ed una kermesse di alto livello ben riuscita sicuramente con 150 artisti che si sono esibiti e presi la ‘scena’ in una notte.

Nel riquadro sopra uno scatto ‘rubato’ dei due presentatori tra una esibizione e l’altra.

 

Cenotcinquanta allievi ed una trentina di maestri, alcuni presneti in sala tra cui Nadia Boccarusso (che si è anche esibita in un paio di pezzi ieri tra cui un inedito brano su Ray Charles) ed il maestro Marco Laurenza, per l’Accademia Toscanini, la più grande della Campania, che recentemente per chi non lo sapesse ha lasciato la sua sede storica di San Nicola per trasferisi al confine tra Caserta eSAn Nicola in via Lamberti nell’area Saint Gobain a fianco il Golden Tulip Hotel.

Presente anche l’accademia MARYART di Caserta, di via San Giovanni che hanno esposto alcuni quadri dell’artista albanese Hasay, Elena Ruggiero, Rosanna Peluso con gli Strangers Art a fare da special guest alla serata ha dipinto sul corpo di una modella uno scheletro (stile halloween) mostrando al pubblico la propria arte sul corpo umano, impiegando una ventina di minuti per truccare davanti a tutti l’amica che si prestata all’esperimento. In un articolo a parte pubblichieremo anche un” intervista alla giovnane artista emergente  Rosalinda Peluso.

Sotto qualche istante della serata con le foto che rendono ‘giustizia’ alla qualità dei pezzi audio di ieri sera.

Il programma degli artisti di ieri sera

 

 

 

 

 

 

L’articolo SERATA DI FINE ANNO ‘SCOLASTICO’ DELL’ACCADEMIA TOSCANINI AL PEOPLE, GRANDE FESTA CON ALLIEVI, ARTISTI E TANTA MUSICA proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Gli equipaggi del 21° Gruppo impegnati in addestramento e recuperi con gli esperti del Soccorso Alpino

Nella mattinata del 20 giugno 2019 un elicottero HH-212 del 9° Stormo “F. Baracca” di Grazzanise (CE) ha effettuato presso la base aerea un’attività di addestramento congiunto con il CNSAS Campania (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) della Campania.

Questa tipologia di esercitazione che prende il nome di SATER (SAR-TERRA) viene svolta più volte nel corso dell’anno nell’ambito dell’accordo tra l’Aeronautica Militare ed il Soccorso Alpino e Speleologico Nazionale finalizzata proprio al mantenimento delle capacità nel settore del Soccorso Aereo.

La sinergia e la professionalità degli equipaggi del “Cavallino rampante” e del personale del CNSAS Campania (coordinato dal Sig. Alessandro De Cristofaro), hanno consentito ancora una volta di raggiungere con successo tutti gli obiettivi dell’esercitazione massimizzandone il ritorno addestrativo.

Nel corso dell’attività sono stati svolti numerosi eventi utili sia per l’addestramento degli equipaggi che per quello degli operatori del CNSAS che, grazie alla presenza dell’elicottero, si sono potuti cimentare in avioimbarchi, rilasci e recuperi con verricello anche barellato.

L’evento si è poi concluso con l’apprezzamento del Comandante del 9° Stormo, Colonnello Nicola Lucivero agli equipaggi ed al personale del CNSAS per l’importante attività svolta congiuntamente. Nonostante il Soccorso Aereo (SAR) non sia la missione primaria del 9° Stormo, il Reparto mantiene comunque la capacità di ricerca e soccorso “ognitempo” ed in qualsiasi ambiente (montano e marino) per essere in grado di intervenire, in caso di calamità o su richiesta del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), in favore della popolazione civile.

L’articolo Gli equipaggi del 21° Gruppo impegnati in addestramento e recuperi con gli esperti del Soccorso Alpino proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Roghi tossici a Parete, sindaco intenzionato a convocare consiglio comunale straordinario.

“In questi giorni i roghi tossici stanno vessando Parete e Giugliano costringendo l’Amministrazione Pellegrino a palesare l’intenzione di convocare un Consiglio Comunale nel quale siano presenti il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il Sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo, il Sindaco di Giugliano, Dott. Pozzillo ed altre cariche istituzionali”. A sottolineare lo stato di pericolosità, la consigliere comunale 5 stelle del comune di Parete, Rosaba Rispo, che, in una nota stampa ha reso noto il suo punto di vista.

“A dispetto di quanto si possa immaginare – afferma la paretana -, gioisco nell’apprendere questa lodevole iniziativa. Meglio tardi che mai, no? Ebbene sì, perché sin dal 2016 il Meet Up ed io abbiamo inviato la richiesta N. prot. 0003912 in data 19/07/2016, con la quale si invitava l’attuale Amministrazione ad interessarsi ad un problema oramai atavico che ipoteca quotidianamente la nostra salute non da ora ma da allora. Non abbiamo mai ricevuto una risposta”.

“Ciò premesso – aggiunge la dottoressa -, non essendo mia intenzione rendere l’iniziativa frutto di pressioni mai sopite da parte mia, collaborerò a stretto giro con l’Amministrazione, perché sulla salute non vi possano essere speculazioni. Solo soluzioni. Attendiamo la partecipazione del Commissario ai roghi Dottor Curcio, grazie al quale potrebbe avere origine, finalmente, uno slancio per la svolta”.

L’articolo Roghi tossici a Parete, sindaco intenzionato a convocare consiglio comunale straordinario. proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button