Category Archives: Attualità

La scuola media “Pascoli” di Aversa aderisce alla Fiaccola della Pace

AVERSA – Alla Scuola Media “Pascoli” di Aversa (CE) diretta dalla dinamica e attenta Dirigente scolastica Dott.ssa Maria Rosaria BOCCHINO la programmazione della Marcia della “Fiaccola della Pace” che si terrà nel prossimo mese di Marzo 2020, nell’ambito delle celebrazioni della settimana della legalità, della memoria e dell’impegno. Grande organizzazione stamane avvenuta presso l’ufficio di presidenza insieme alla referente del progetto, prof.ssa Maria Mariniello. Presenti anche le prof.sse Lidia DI PUORTO e Pina DI MASO.

La Preside Bocchino non ha voluto perdere tempo e sin dall’inizio dell’anno scolastico ha voluto mettersi al lavoro per pianificare e programmare l’importante e storico evento partito dall’anno 2014 toccando tantissimi comuni dell’ hinterland di Terra di Lavoro coinvolgendo Scuole ed Enti locali, invitandoli ad aderire alla grande mobilitazione di Pace, consapevoli dell’importanza dell’affermazione di questo incommensurabile valore dal quale dipende il futuro delle nostre terre. Quest’anno, accanto al tema della Pace sarà sviluppata anche l’annosa questione ambientale. “Le nostre terre sono da anni in preda a menti criminali che continuano a renderla ostaggio e dilaniarla nel profondo delle sue viscere. Noi tutte Istituzioni scolastiche, docenti ed educatori, siamo chiamati in primis ad impegnarci alla difesa della nostra Madre Terra per consegnare un futuro vivibile ai nostri giovani e tutelare i loro diritti quali futuri eredi di queste terre.

Ecco perché anche ad Aversa, su Invito della presidente del Movimento per la Pace, pianteremo l’Albero della Pace riportando sulla targa di titolazione oltre alla motivazione della mobilitazione una particolare dedica “contro tutti i crimini ambientali in Terra dei Fuochi. Siamo fortemente preoccupati per quello che sta accadendo sotto i nostri occhi. La formazione e l’educazione alla Pace, la salvaguardia dell’ambiente nelle scuole sono argomenti prioritari”. Ha fatto sapere la Dirigente scolastica Bocchino, attentissima a questi argomenti. “Un’altra “Scuola di Pace” che si aggiunge alla nostra grande famiglia. Siamo felici che nella nostra Provincia, attanagliata da infinite emergenze, ci siano tante scuole come la Pascoli sensibili, attente e presenti soprattutto all’appello di Pace. Un grande segnale di speranza e di riscatto che ci perviene ancora una volta dalla Scuola, in particolare dalle nostre Scuole di Pace. Grazie Preside Maria Rosaria”.

Ha esordito la Presidente del Movimento per la Pace della provincia e della regione Campania Agnese Ginocchio, ente promotore dell’importante mobilitazione della “Fiaccola della Pace” dedicata ai percorsi della memoria storica dei 100 anni della grande guerra. Intanto il giorno 20 Settembre, la Marcia della “Fiaccola della Pace” riprenderà il suo percorso proprio da uno dei primi comuni che ha aderito all’Appello: Marzano Appio, dove per la Fiaccola arriverà per la 5a tappa consecutiva coinvolgendo l’Ente Amministrativo diretto da Antonio Conca e gli alunni della sede dell’Istituto Comprensivo marzanese diretto dalla Preside Monica Sassi. Ill 4 Ottobre invece la Fiaccola farà tappa per la 1a volta ad Acerra(NA) presso il IV Circolo didattico diretto dalla Preside Rosanna Bianco. In alto la PACE!

L’articolo La scuola media “Pascoli” di Aversa aderisce alla Fiaccola della Pace proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

IMPIANTO RIFIUTI DI CAIANELLO NEL CAOS, A RISCHIO LA RACCOLTA NEI PROSSIMI GIORNI

Caianello : L’impianto di rifiuti di Caianello sarebbe saturo ed in una nota della FIADEL pare che colro che lavorano come netturbini all’interno sono senza stipendio, avanzando ancora delle mensilità arretrate in particolare quella del mese di Agosto.L’azienda che si occupa della raccolta ,  non ha provveduto a migliorare le condizioni del luogo di lavoro e quelle degli automezzi forniti in dotazione ai lavoratori del cantiere r.s.u. del Comune di Caianello, per cui sembra che la situazione risulti addirittura peggiorata.

Seguiranno aggiornameNTI

L’articolo IMPIANTO RIFIUTI DI CAIANELLO NEL CAOS, A RISCHIO LA RACCOLTA NEI PROSSIMI GIORNI proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

ZùNAPOLI, teatro musica cinema

ZùNAPOLI, da sabato 21 settembre quattro giorni di teatro musica cinema e incontri, al Maschio Angioino e poi al Chiostro di San Domenico Maggiore, nell’ambito di “Estate a Napoli 2019” 

NAPOLI – Due “palcoscenici nudi”, due affascinanti e versatili scene teatrali, il Maschio Angioino e il Chiostro di San Domenico Maggiore, faranno da palcoscenico alla prima edizione della rassegna ZùNAPOLI, organizzata e diretta da InBilico Teatro & Film.

 

ZùNAPOLI,  gode del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, guidato da Nino Daniele, nell’ambito di Estate a Napoli 2019.

Da sabato 21 a mercoledì 25 settembre quattro giorni di teatro, musica, cinema e incontri all’ombra delle due suggestive location. Quattro titoli e un unico filo rosso, i mille volti della città di Napoli, che regaleranno al pubblico, attraverso il forte temperamento politico, le contaminazioni artistiche e l’impegno civile, tutte le suggestioni e le contraddizioni che contraddistinguono il capoluogo partenopeo.

Inaugurerà ZùNAPOLI sabato 21 settembre alle ore 21, al Maschio Angioino, sarà I Guardiani di Maurizio de Giovanni, con Maurizio de Giovanni (in voce), gli attori Fulvio Sacco, Raffaele Parisi, Ramona Tripodi, Adriana D’Agostino Valeria Frallicciardi, Valentina Spagna, nell’adattamento e la regia di Ramona Tripodi. In video e in voce saranno Raffaele Ausiello, Luciano Roffi, Letizia Vicidomini, le musiche originali e la sonorizzazione live sono a cura di Marco Messina.

Sinossi. Ci sono solo tre luoghi: Qui, il Sotto e il Sopra. Napoli non è una città come le altre. Napoli non è neppure una città sola, perché, sotto quella che conosciamo ne esiste una sotterranea, nascosta agli occhi del mondo, con il buio al posto della luce. Marco Di Giacomo l’aveva intuito, un tempo, quando era un brillante antropologo, e aveva un talento unico nell’individuare collegamenti invisibili tra le cose. Poi, qualcosa non ha funzionato, ad appena quarant’anni, non è altro che un professore universitario collerico e introverso, con un solo amico, il suo impacciato, ma utilissimo assistente Brazo Moscati. Insieme a Ingrid, una giornalista tedesca venuta in Italia per scrivere un pezzo sensazionalistico sui luoghi simbolo dell’esoterismo, e a sua nipote Lisi, ricercatrice anche più geniale dello zio ma con una preoccupante passione per le teorie complottiste, s’imbatteranno in qualcosa di terribile che emerge nell’oscurità delle gallerie napoletane: cadaveri, segnali strani che conducono ad un passato mai emerso. Una verità che, forse, avevamo davanti da sempre e non abbiamo mai voluto vedere.

Da lunedì 23 settembre alle ore 20 ZùNAPOLI,   si trasferirà al Chiostro di San Domenico Maggiore per ospitare la proiezione, in anteprima assoluta, del documentario Il Corridoio della Farfalle (20’), vincitore del bando Cineperiferie 2018/Mibac e prodotto da InBilico Teatro & Film, preceduta da un incontro con gli autori, Andrea Canova e Claudia Brignone, e il protagonista, Aldo Bifulco.

Alle ore 21 il concerto-spettacolo Promenade a Sud, con Marianita Carfora e Matteo Mauriello, che riproporrà i suoni e le magiche atmosfere che hanno contraddistinto il panorama musicale del Sud Italia attraverso i secoli. La scelta di strumenti come la chitarra e il mandolino regalerà al pubblico suoni e melodie tradizionali senza tempo, immortali e profondamente scolpite nei nostri ricordi e nel nostro “essere” più profondo.

Martedì 24 settembre a ZùNAPOLI la scena sarà per ‘A Rota con Marianita Carfora e Ramona Tripodi, su testo e con la regia di Ramona Tripodi, prodotto da InBilico Teatro & Film, con il sostegno di L’Asilo.

Sinossi.La vicenda di è ambientata a Napoli nel giugno del 1946. La città e la popolazione portano le ferite della guerra e, tra le macerie, si attende l’esito del referendum, la consultazione istituzionale con la quale gli italiani furono chiamati a scegliere tra la monarchia e la Repubblica. Nel frattempo, la vita continua a fiorire, persino dove non è desiderata, dove non è attesa. Nel rione Forcella, alla basilica dell’Annunziata, continua a girare la Ruota degli Esposti, il marchingegno mediante il quale venivano raccolti, in forma anonima, i neonati abbandonati per miseria o illegittimità. La ruota è più che mai in funzione, benché ufficialmente chiusa dal 1875.

A precedere lo spettacolo ci sarà l’incontro Dalla ruota degli esposti ai giorni nostri. Casi di adozione felice. Esperienze a confronto – Dibattito formativo, organizzato da Ami Napoli (Associazione Matrimonialisti Italiani) da un’idea dell’avvocato Valentina De Giovanni, Presidente Ami Napoli.

A chiudere la programmazione di ZùNAPOLI,, mercoledì 25 settembre in anteprima assoluta, sarà ‘Merica – Sacco e Vanzetti, adattamento e regia di Ramona Tripodi, anche in scena con Anna Carla Broegg, sonorizzazioni live a cura di Marco Messina e Sacha Ricci, prodotto da InBilico Teatro & Film.

Sinossi. ‘Merica è un evento performativo in cui il teatro e la sonorizzazione live si fondono, per raccontare una storia che viene da lontano, ma, oggi più che mai, attuale. La storia di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. Due uomini, due stranieri, due italiani emigranti, come tanti, due anarchici che furono condannati a morte in circostanze oscure, o comunque pretestuose. Sulla loro colpevolezza vi furono molti dubbi già all’epoca del loro processo. Restano li, impotenti tra suppliche lettere e lotte fatte di rabbia e di amore: due donne, Luisa Vanzetti, sorella di Bartolomeo e Rose Sacco, la moglie di Nicola.

Sacco e Vanzetti pagarono per le loro idee anarchiche, idealiste e pacifiste, e per il fatto di far parte di una minoranza etnica disprezzata e osteggiata come quella italiana.

InBilico Teatro, compagnia di ricerca teatrale, nasce nel 2009 per opera di Ramona Tripodi e Andrea Canova, con la creazione di originali allestimenti scenici che, fin da subito, hanno fortemente destato attenzione, connotandone l’identità artistica.

Il bisogno di creare contaminazioni con le diverse arti diviene il tratto che meglio evidenzia il carattere di ricerca e sperimentazione della compagnia Inbilicoteatro, che, l’anno seguente, dà vita a Inbilicofilm, etichetta cinematografica indipendente, nata dall’Officina Rabbiz con il suo primo cortometraggio dal respiro teatrale, divenendo, così, InBilico Teatro & Film.

L’idea di organizzare la rassegna ZùNAPOLI – spiegano i fondatori – ci è venuta in occasione dei dieci anni di InBilico Teatro & Film, che ricorrono proprio quest’anno, realizzando quella che, per noi, è una piccola festa, un primo importante traguardo. Ne sono successe di cose belle in questi anni, e ciò che ricordiamo con più gioia sono le proficue collaborazioni con i tanti artisti della scena, che ci hanno accompagnato in questo percorso e continuano, ancora oggi, a essere parte del nostro progetto, tra i quali Guido Lombardi, Cesare Accetta, Nino Bruno, Marco Messina (99 Posse)”.

Solo per lo spettacolo I Guardiani al Maschio Angioino, l’acquisto del biglietto, di euro 15, sarà possibile effettuarlo collegandosi al sito www.inbilicoteatroefilm.com/news oppure su www.go2.it/evento/i_guardiani_-_maurizio_de_giovanni/4133, entro le ore 16.00 del giorno stesso.

Per gli spettacoli al Chiostro di San Domenico Maggiore, ingresso euro 10, la prenotazione, obbligatoria per il numero limitato di posti, va effettuata all’indirizzo email inbilicoteatro@libero.it

L’articolo ZùNAPOLI, teatro musica cinema proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Lo Spartacus Rugby Social Club nel girone “B” della serie “C” di rugby

SAN NICOLA LA STRADA – Lo Spartacus Rugby Social Club continua ad allenarsi e a mettere a punto aspetti di campo e “di contorno”. Tanta fiducia per l’arrivo del nuovo coach, Salvatore LUCIA, e con qualche altro ragazzo che si sta allenando con la squadra per provare a rimpinguare le fila dei gladiatori ribelli, anche se non ci sono ancora nuovi tesserati ufficiali. Intanto, però, il Comitato Campania della FIR ha diramato un comunicato con i calendari del nuovo campionato di Serie C. In Campania si parlava di una Serie “C” di rugby unica con un unico girone, in caso di un esiguo numero di squadre iscritte.

Alla fine con una molisana e due calabresi si è raggiunto il numero di 16 squadre iscritte regolarmente alla Serie “C”, ma con la decisione di dividerli in due gironi (per meriti sportivi): “A” e “B”. I due gironi sono così composti. San Giorgio del Sannio, Clan Santa Maria Capua Vetere, IV Circolo Benevento, Torre del Greco, Napoli Afragola, Arechi Salerno, CUS Cosenza e Hammers Campobasso nel girone A e cioè squadre che militavano in C1, retrocessa dalla B, compagini che hanno affrontato la poule promozione per la B.

Nel girone “B”, invece, è stato inserito lo Spartacus Rugby Social Club che è in compagnia di Avellino Rugby, Angri, Partenope, Zona Orientale Rugby Popolare, Hydra (Battipaglia vincitrice sul campo della C2), Bulls Eboli e Rende. La formula prevede gare di andata e ritorno con le prime due del Girone A e la prima del Girone B affrontarsi nei play-off con la prima che passerebbe di diritto alle semifinali per la B ed eventualmente anche la seconda classificata Campana (qualora il consiglio federale lo decida) del mini girone la seguirebbe.

Tutte le altre squadre, invece, a fine torneo ed in base al posizionamento in classifica disputeranno la Coppa Campania (XV e 7) con gli incroci con le squadre del girone opposto del tipo 3^A vs 8^B e via discorrendo, con partecipazione non obbligatoria. La stagione sportiva comincerà il 20 ottobre e finirà il 7 giugno (finale Coppa Campania), con la regular season del campionato che avrà come termine il 22 marzo 2020. Aspetto fondamentale sarà, come sempre, l’aver rispettato i requisiti delle attività giovanili e cioè avere una squadra al campionato o Under16 o Under18 ed aver conseguito il numero minimo tollerato dei concentramenti del campionato Under14, altrimenti si perdono le opportunità per partecipare ai play-off promozione.

Per quanto concerne lo Spartacus Rugby Social Club esordirà come lo scorso anno contro l’Avellino ma stavolta in casa, come all’ex Ciapi affronterà il Rende nel secondo turno. In trasferta la terza fatica contro l’Angri per poi tornare a San Nicola la Strada contro la Partenope dopo la pausa (17 novembre). Quinto match contro la Zona Orientale RP Salerno in trasferta, poi sfida interna contro la matricola Bulls Eboli il primo dicembre per finire il girone d’andata il 15 dicembre a Battipaglia contro l’Hydra. Altre pause ci saranno nelle festività natalizie (si riparte il 12 gennaio) il 2, il 9 ed il 23 febbraio (Sei Nazioni) e 8 e 15 marzo.

L’articolo Lo Spartacus Rugby Social Club nel girone “B” della serie “C” di rugby proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Maddaloni donna incinta picchiata finisce in Ospedale

Maddaloni. Donna incinta picchiata in maniera brutale finisce in Ospedale, sotto accusa il fidanzato. E’ accaduto nella giornata di ieri a Maddaloni , in via Napoli.

Seguiranno aggiornamenti

L’articolo Maddaloni donna incinta picchiata finisce in Ospedale proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

L’amministrazione di Casapulla chiede fondi per tre progetti

CASAPULLA – Sono scaduti i termini per la presentazione di richieste di contributi ai sensi del decreto ministeriale del 2 agosto 2019. L’amministrazione comunale di Casapulla, diretta dal sindaco Renzo Lillo, ha presentato tre progetti che, se finanziati, avranno un impatto significativo sul territorio.

La maggioranza punta a realizzare la manutenzione e messa in sicurezza di via del Silenzio e via Bambini di Sarajevo, il tratto di strada che va dalla discesa del cavalcavia autostradale al cimitero, fino a via San Giovanni. Questa arteria ha assunto una importanza strategica per la viabilità comunale in quanto collega il centro abitato con la variante Anas.

Tra i progetti presentati c’é anche quello riguardante la manutenzione e messa in sicurezza dell’incrocio tra via Cavour e via Garibaldi nell’area parco Moselli. Si vuole sistemare la piazza semicircolare e le strade in essa confluenti situata all’incrocio tra le due strade. Questo intervento va ad integrare i lavori sulle arterie di parco Moselli, la cui procedura di gara è in itinere.

Inoltre, é stato richiesto un finanziamento per ridurre il rischio idrogeologico con interventi di miglioramento delle fognature di via Musone e via Rimembranza al fine di evitare gli allagamenti che si verificano in caso di pioggia intensa. «Le necessità del territorio – ha affermato il sindaco di Casapulla Renzo Lillo – sono ancora tante; per questo puntiamo ad intercettare qualsiasi forma di finanziamento utile alla collettività. Il nostro unico ed ambizioso obiettivo resta quello di lavorare quotidianamente per migliorare Casapulla».

L’articolo L’amministrazione di Casapulla chiede fondi per tre progetti proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Diocesi di Aversa: il 20 Settembre l’Apertura dell’Anno Pastorale 2019-2020

AVERSA – Venerdì 20 Settembre 2019, con inizio alle ore 19:00, nella Chiesa Cattedrale di Aversa, si terrà l’Assemblea di Inizio Anno Pastorale 2019-2020: nell’occasione il Vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, presenterà le nuove linee pastorali che segneranno l’attività della Chiesa aversana durante l’anno.

“Nel 2018-2019 – spiega Mons. Spinillo – ci siamo concentrati sulla rilettura della nota pastorale della CEI ‘Il volto missionario delle parrocchie in un mondo che cambia’. Questo perché ciascuno di noi, e l’intera nostra comunità ecclesiale, potesse maturare la consapevolezza della vocazione ad essere comunità dal volto missionario, entusiasta nell’annunciare il Cristo, salvezza e vita per il mondo, attenta alla necessaria apertura ai linguaggi ed al vivere degli uomini di questo tempo”.

La nuova tematica nella quale si articolerà l’ Anno Pastorale 2019-2020 – “E ogni giorno, nel tempio e nelle case, non cessavano di annunciare che Gesù è il Cristo” (At 5,42) – intende fornire un sostegno alla comunità diocesana e agli operatori pastorali, al fine di sviluppare una maggiore consapevolezza sui temi e sulle sollecitazioni che sono il frutto del cammino avviato lo scorso anno.

Le nuove linee pastorali, che verranno illustrate dal vescovo normanno il prossimo 20 settembre, serviranno a porre attenzione alle nuove sfide trasmesse tanto dal magistero di Papa Francesco (“Sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa”) quanto dai continui cambiamenti in atto nella nostra società. “Nel decennio che si sta concludendo – prosegue Mons. Spinillo – abbiamo parlato tante volte della necessità di riconoscere il cambiamento d’epoca che sta avvenendo con ritmi assai veloci e con caratteri di radicalità. Percepiamo tutti l’esigenza e la speranza che le nostre chiese, le nostre comunità, noi stessi personalmente, ci apriamo a nuovi linguaggi e nuove modalità di incontro con il mondo e di missione”.

Il vescovo sprona dunque i fedeli a vivere la missione ed ogni forma di apostolato come mossi da “ragioni appassionanti”, dalla “gioia del Vangelo”, superando quelle che sentiamo come “fatiche missionarie”, o “doveri di carattere morale” per contrastare il male del mondo. “Per questo motivo, nel corso dell’anno pastorale ormai alle porte vorremo ancora celebrare con attenzione le giornate che coinvolgono tutti i credenti in un dialogo che, assumendo come proprie le più grosse problematiche della vita del mondo, ci sollecitano ad entrare in dialogo con l’umanità annunziando speranza e condivisione di cammino nella ricerca di ciò che veramente è vita per l’uomo aperto alla presenza di Dio”.

Ricordiamo che il percorso annuale che avrà inizio il 20 settembre si snoderà poi in una serie di appuntamenti pastorali e vivrà l’altro momento culminante il 4 febbraio 2020 con il Convegno Diocesano dal titolo “Nella legge di Dio la missione per il suo popolo”, che vedrà la riflessione di don Fabio Rosini, direttore del Servizio per le Vocazioni della Diocesi di Roma.

L’articolo Diocesi di Aversa: il 20 Settembre l’Apertura dell’Anno Pastorale 2019-2020 proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Un successo l’accoglienza dei nuovi alunni dell’istituto Tecnico Buonarroti di Caserta

CASERTA – Un progetto ormai consolidato e diventato vanto dell’Istituto. L’accoglienza delle “matricole” al Tecnico “Michelangelo Buonarroti” di Caserta, di cui è dirigente dal 2016 la dott.ssa Vittoria De Lucia, rende il passaggio dalle scuole medie alle superiori più piacevole e meno “traumatico” sia per gli alunni sia per i loro genitori.

Nel corso di questi primissimi giorni di scuola i neo iscritti ai diversi indirizzi di studio: Turistico, Biotecnologie Sanitarie, Agrario, Costruzioni Ambiente e Territorio, Amministrazione Finanza e Marketing, hanno avuto la possibilità di conoscere i docenti e la scuola con tutti i laboratori e gli spazi esterni grazie ad un dettagliato programma di attività realizzato dalla Commissione Accoglienza, capitanata dalla bravissima professoressa Donata Tella, della quale fanno parte i docenti Loredana Batelli, Anna D’Ambra, Carolina Palmieri, Antonella Paternostro, Raffaele Siciliano e Stefania Arzillo. Il primo giorno di scuola, mercoledì 11 settembre 2019, le matricole ed i loro genitori sono state accolti dai compagni delle classi quinte, dalla preside con il suo staff e dal personale tutto. La Ds ha dato il benvenuto ai ragazzi ed alle loro famiglie ringraziandoli della fiducia che ripongono nella scuola e omaggiandoli di una penna, una matita e un block notes. Gli alunni hanno partecipato con entusiasmo alle numerose attività laboratoriali che hanno permesso loro di socializzare con i nuovi compagni di classe, visitare la scuola con i quattordici laboratori e la sua serra, le ampie aule dotate di Lim e la sua grande palestra.

Il progetto accoglienza ha previsto la partecipazione a varie attività sia laboratoriali sia sportive: nei laboratori di chimica, fisica e scienze sono stati realizzati esperimenti che hanno coinvolto i giovani allievi, nei laboratori d’informatica le matricole hanno preso confidenza con la disciplina mediante attività didattiche stimolanti e creative attraverso metodologie come “il coding e pensiero computazionale” . Nel laboratorio di topografia hanno partecipato a semplici esercitazioni sulla strumentazione. Nei laboratori linguistici sono state simulate diverse attività attraverso l’uso di software didattici e risorse in rete, in modo da innescare quei meccanismi di apprendimento cooperativo, alla base di attività significative di insegnamento-apprendimento delle lingue straniere. In palestra hanno svolto mini tornei di varie discipline al fine di socializzare anche con gli alunni delle altre classi.

Il modulo di accoglienza, che si è concluso lunedì 16 settembre, ha previsto anche una corretta informazione sui profili dei vari indirizzi, sulle norme dell’Istituto e sul PTOF; è stato mostrato anche il meccanismo di prevenzione dei terremoti mediante la visione di un filmato, a cui ha fatto seguito un incontro con i responsabili della sicurezza che hanno illustrato i primi elementi di sicurezza all’interno dell’Istituto, simulando altresì un caso di allarme. Gli alunni delle classi prime hanno anche visitato il Museo Buonarroti, ospitato dal 2004 all’interno dell’Istituto nel grande atrio, con tutta la strumentazione e la collezione di minerali e rocce.

Il bilancio è nettamente positivo, gli alunni hanno partecipato fattivamente e con entusiasmo a tutte le attività dimostrando capacità collaborative, divertendosi e senza l’ansia di dovere da subito “studiare”. Durante tutto il percorso sono stati seguiti dai docenti curriculari e dai tutor delle classi quinte. Un plauso dunque al Team dell’Accoglienza che ogni anno propone sempre nuove attività, insieme a quelle ben consolidate.

Il progetto si è concluso con un questionario per conoscere le prime impressioni degli allievi e le loro aspettative. Molto soddisfatta la dirigente Vittoria De Lucia che ha affermato: “È importante che i giovani abbiano trovato un ambiente accogliente e familiare questi primi giorni di scuola perchè ciò sicuramente contribuirà al loro inserimento nella grande famiglia buonarrotiana con atteggiamenti di disponibilità, ascolto ed empatia. Dalla reciproca conoscenza è nato infatti un clima di fiducia che rimarrà sempre alla base di un rapporto collaborativo e costruttivo. Questo è solo l’inizio positivo di un lungo e proficuo cammino che percorreranno gli alunni verso la costruzione del loro futuro scolastico”.

L’articolo Un successo l’accoglienza dei nuovi alunni dell’istituto Tecnico Buonarroti di Caserta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Il Liceo Manzoni adotta il Duomo di Casertavecchia

CASERTA – Si è svolta sabato 14 settembre 2019, alle ore 16:30, presso la Cattedrale di S. Michele Arcangelo, in Casertavecchia, la cerimonia di Adozione del Duomo da parte del Liceo Manzoni di Caserta. Il polo liceale casertano, diretto dalla Preside Adele Vairo, ha infatti aderito a “La Scuola adotta un monumento”, progetto ventennale di educazione permanente al rispetto e alla tutela del patrimonio storico-artistico, portato avanti dalla “Fondazione Napoli Novantanove” in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università̀ e della Ricerca, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Gli studenti del Manzoni, guidati dalla prof.ssa Donatella Sandias, nell’ambito di un percorso di studio della Storia dell’Arte basato sull’utilizzo di metodologie innovative e partecipative, hanno scelto di adottare il Duomo di Casertavecchia quale monumento del proprio territorio da studiare e valorizzare.

Con grande creatività ne hanno rievocato la storia e descritto le caratteristiche con l’autoproduzione (sceneggiatura, immagini e colonna sonora) di un video che ha partecipato al Bando A.S. 2018-2019 per l’arricchimento del costituendo “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”: il video dei ragazzi del “Manzoni” è stato selezionato dalla Fondazione per essere inserito nell’Atlante dei Monumenti Italiani on line e pubblicato in collaborazione con GoogleArte&Culture.

Nel corso dell’evento si è tenuto anche un reading degli studenti del Liceo Classico, curato dal prof. Gianluca Parente ed ispirato al video “Casertavecchia tra realtà e fantasia”. La performance, costruita sulle tradizioni e sulle leggende popolari legate al Duomo ed al Borgo antico, ha reso ancor più vivo il rapporto con il monumento, che è così divenuto teatro di emozioni e suggestioni.

L’articolo Il Liceo Manzoni adotta il Duomo di Casertavecchia proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Caiazzo ricorda Teresa Musco 43 anni dopo la morte, giusta tradizione, nel trigesimo

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Sarà officiata da monsignor Giovanni Fusco alle ore 18 di giovedì 19 settembre, 

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi