In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Basket: il CSI di Manzi svetta solitario al giro di boa nel primo girone della prima divisione

Alla fine del girone d’andata, il Csi Caiazzo si conferma al primo postonel campionato di Prima Divisione, girone ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Violenza di genere': spettacolo-dibattito per la 'Festa della Donna' promosso dalla Pro Loco

Otto marzo: per far si che non sia la solita festa, l'associazione Pro Loco "Nino Marcuccio" con il ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Caserma Carabinieri: dormono tutti al Comune? Messaggio inviato da un utente

Buongiorno. Curiosando su Internet ho notato un post dell'ex Sindaco riferito alla Caserma e credo che interessa un ...

Leggi tutto >>

Caserta. 'Mi manca un venerdì': nel capoluogo provinciale il tour fantasiologico di Carrese

Sabato 24 febbraio, presso la Libreria "Che Storia", anteprima del tour fantasiologico "Mi manca un venerdì", espressamente dedicato ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Supermercato da chiudere: legge fatta, inganno trovato?

Scusate, per il supermercato che deve chiudere perché il Consiglio di Stato (ultimo grado italiano di giudizio) ha ...

Leggi tutto >>

***TRAGEDIA IN UN APPARTAMENTO MUORE BRUCIATO UN 70ENNE***L’appartamento dove viveva con la moglie ha preso fuoco repentinamente. La donna si è salvata

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’episodio si è verificato stamattina a Cancello ed Arnone. L’uomo che aveva anche problemi respiratori, non ce l’ha fatta a mettersi in salvo… 
Nella prima mattinata odierna, in Cancello ed Arnone (CE), alla via Consolare, per cause ancora in corso di accertamento, un incendio ha interessato un appartamento posto all’ultimo piano di una palazzina di 12 abitazioni (nella foto). Al momento risulta deceduto un anziano. Sul posto vigili del fuoco ed i carabinieri della Compagnia di Casal di Principe. Dai primi accertamenti si è appreso che l’appartamento fosse abitato da una coppia di anziani. All’atto dell’incendio, divampato verosimilmente per cause accidentali, la donna 70enne è riuscita a mettersi in salvo, mentre il 77enne coniuge, con problemi respiratori, è deceduto.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***TRAGEDIA IN UN APPARTAMENTO MUORE BRUCIATO UN 70ENNE***L’appartamento dove viveva con la moglie ha preso fuoco repentinamente. La donna si è salvata.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Castel Campagnano. Elezioni: torna nell’agone il dottor Antonio Donato, noto imprenditore vinicolo?

Spunta la terza lista in paese dove si tornerà alle urne il prossimo 31 maggio per eleggere il nuovo sindaco

Grazzanise. Azienda bufalina sequestrata per scarico di liquami pericolosi e bestiame ‘anonimo’

Carabinieri-NasNel corso del pomeriggio di mercoledì 15 aprile, in Grazzanise, i Carabinieri del locale Comando Stazione, in collaborazione con i colleghi del NAS di Caserta e personale dell’ASL Caserta, nel corso di una verifica igienico sanitaria presso un’azienda bufalina del posto hanno riscontrato numerose e reiterate violazioni di carattere penale ed amministrativo per le quali hanno proceduto al deferimento in stato di libertà del 38enne del posto, legale rappresentante della ditta.

Le mancanze rilevate riguarderebbero gravi violazioni alla normativa in materia di rifiuti, causate da scarichi dei liquami non conformi e pericolosi per la salute nonché la presenza di capi bufalini sprovvisti di marche auricolari.

L’attività commerciale è stata sospesa. L’impresa, il cui valore complessivo è stimato in euro 650.000 (comprensivo di allevamento con 109 capi di bestiame del valore stimato in euro 250.000) è stata sottoposta a sequestro penale.

I capi bufalini, privi di marchiatura sono stati sottoposti a sequestro amministrativo – sanitario.

(Laura Ferrante – via Comunico Caserta » Grazzanise, controllo Nas in azienda bufalina, sequestrata per scarico liquami pericolosi)

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

GALLO MATESE. Gara d’appalto per la rete idrica. E’ la Idresia Infrastrutture ad aggiudicarsi la gara da un milione di euro

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il prossimo iter sarà l’accesso agli atti delle imprese danneggiate e la valutazione di un eventuale ricorso…
Dopo aver atteso quasi un anno per l’aggiudicazione dei lavori, vince, per l’ennesima volta, l’impresa che avrebbe presentato l’importo inferiore di migliorie. Questa la griglia di arrivo con i relativi importi inerenti le migliorie: 
  1.  IDRESIA INFRASTRUTTURE SRL € 249.315,14 
  2.  EUROPA 2002 € 411.956,13 
  3.  D’AGOSTINO ANTONIO € 419.337,63 
  4.  NEJ DONADIO € 285.261,56 
  5.  EGAR COSTRUZIONI SRL € 1.097.512,54 
La commissione presieduta dal RUP geom. Antonio Emilio Fortini e, tra l’altro, dall’ing. D’Orte, dichiara che non poteva tener conto dell’importo economico dell’offerta essendo questa ancora chiusa in busta sigillata. I partecipanti facevano rilevare, invece, con nota allegata al verbale di gara che la commissione poteva ben tenere in conto il quantitativo di migliorie dal momento che all’offerta tecnica veniva allegato il computo metrico delle lavorazioni. Non si possono trovare giustificazioni in tal senso dal momento che la legge impone che i membri che compongono la commissione devono essere degli esperti nel settore con almeno 10 anni di esperienza. Si rammenta che già in data 17 settembre 2014 il comune di Gallo Matese fu interessato da un blitz delle fiamme gialle. Il prossimo iter sarà l’accesso agli atti delle imprese danneggiate e la valutazione di un eventuale ricorso. Si rammenta che trattandosi di un finanziamento “Misure di accelerazione della spesa” in caso di sospensiva da parte del TAR il comune di Gallo Matese vedrebbe vanificarsi il finanziamento milionario tanto atteso. Le imprese hanno ritenuto paradossale che la Egar Costruzioni srl ultima arrivata avendo offerto € 1.097.512,54 in più di migliorie sull’importo a base di appalto sia ultima in graduatoria sull’offerta tecnica. Tali migliorie potevano essere tenute presenti in fase di valutazione dell’offerta tecnica da parte della commissione dal momento che al progetto veniva allegato il computo metrico. Queste, in sostanza le lamentele di qualche impresa interessata alla gara. Probabilmente la vicenda finirà davanti ai giudici del Tar

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: GALLO MATESE. Gara d’appalto per la rete idrica. E’ la Idresia Infrastrutture ad aggiudicarsi la gara da un milione di euro.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Via D’Ettorre: lavori iniziati… polemiche pure; denunce in arrivo?

via-d+ettorre-12x15-impalcatura-297via-d+ettorre-11x15-impalcatura-441Sono iniziati nella mattinata di martedì, nonostante le perplessità di alcuni residenti,

PIEDIMONTE MATESE. Pullman senza assicurazione e senza collaudo. Stangata della Polizia Stradale che sta indagando anche sulla concessione.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La tratta che serviva il mezzo adibito a servizio pubblico è Piedimonte Matese – Vairano Patenora. A bordo c’erano anche diversi passeggeri… 
“Cos’è pazz’!” direbbe il grande Eduardo, quando calcava il palcoscenico e recitava le sue inimitabili e uniche commedie. Ma il caso o meglio la vicenda capitata a Piedimonte Matese lascia davvero interdetti. Infatti un pullman di linea che serve la tratta Piedimonte Matese – Vairano Patenora, risulta, agli atti della Polizia Stradale di Caianello, sprovvisto di assicurazione r.c. obbligatoria e addirittura senza collaudo. Gli agenti lo hanno scoperto, seguendo il mezzo pubblico mentre faceva salire passeggeri a Vairano, tramite il numero di targa. Dai terminali delle forze dell’ordine infatti, ora è possibile anche solo attraverso la visura della targa, venire a conoscenza in tempo reale dello stato assicurativo di ogni veicolo. Gli agenti, guidati dall’Ispettore Capo Ciro Munno, ovviamente facevano fatica a credere che il veicolo, appartenente ad una nota ditta di trasporti di linea di Piedimonte Matese, aveva due falle imperdonabili, senza assicurazione e senza collaudo. La pattuglia quindi seguiva il mezzo fino al capolinea e, ivi giunta chiedeva i documenti del pullman, tra cui, ovviamente, assicurazione e libretto di circolazione. Qui, tramite l’esibizione dei documenti, si aveva conferma di quanto appurato dai terminali. Il pullman è stato sequestrato dalla Polizia Stradale che, oltretutto, sta effettuando anche delle verifiche sulla concessione che autorizza la ditta a servire la tratta Piedimonte Matese -Caianello.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Pullman senza assicurazione e senza collaudo. Stangata della Polizia Stradale che sta indagando anche sulla concessione..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

CAIAZZO. Si reca al Santuario di Montevergine per sciogliere un voto e gli rubano la macchina sull’autogrill. Bruttissima domenica per un 50enne del posto.

L’uomo era in compagnia della moglie e di sua cognata. Si era fermato per espletare dei bisogni fisiologici sull’autogrill lungo la Caserta – Salerno e gli rubano la sua auto, una Fiat Panda… 
Una bruttissima domenica per un cittadino di Caiazzo, sua moglie e sua cognata. L’uomo un 50enne residente nella periferia cittadina, G.D’A., si stava recando al Santuario di Montevergine in provincia di Avellino, per sciogliere un voto fatto alla Santissima effige della Madonna. Ad un certo punto però, era costretto a fermarsi perchè doveva espletare alcuni bisogni fisiologici e decideva di fare una breve sosta su un autogrill ubicato lungo la Caserta – Salerno. Erano circa le nove del mattino e quindi tutto sembrava filare liscio. Sceso dal veicolo e assicuratosi che era ben chiuso, una Fiat Panda nuova di zecca, si recava nell’autogrill con moglie e cognata. Dopo appena dieci minuti circa dalla sosta, la famigliola usciva per riprendere il viaggio e, con sommo stupore notava che il veicolo non c’era più! Lo sconforto prendeva immediatamente il sopravvento e l’uomo chiedeva aiuto agli addetti, i quali non sapendo come comportarsi in questa situazione, chiedevano immediatamente l’intervento della Polizia Stradale spiegando anche cosa era successo. Sebbene si era in autostrada però, a circa tre chilometri da dove era avvenuto il misfatto c’è l’uscita di Sarno, per cui chi ha rubato il veicolo, presumibilmente l’avrà guadagnata velocemente. La Stradale interveniva dopo pochi minuti, ma del veicolo rubato si erano perse le tracce. L’unica nota che lascia aperta la speranza, almeno di riuscire a risalire agli autori del furto, è quella che le uscite e gli ingressi dei caselli autostradali sono monitorati costantemente, grazie ad un efficientissimo servizio di videosorveglianza le cui immagini saranno acquisite dagli organi inquirenti. Quindi l’autore o gli autori di questo atto delinquenziale potrebbero avere le ore contate.

ALVIGNANO. Venerdì prossimo si terrà in città un’iniziativa culturale di pregevole importanza. Si esibirà il Maestro Ennio Cominetti

Venerdì prossimo, alle ore 20,00 ad Alvignano, iniziativa culturale di pregevole importanza,

Caiazzo. Famiglia si reca in pellegrinaggio ‘per grazia ricevuta’ ma viene appiedata dai ladri sull’autostrada

Pellegrinaggio improvvido per una famiglia caiatina, costretta a rientrare con mezzi di fortuna