Category Archives: Attualità

Uomo Investito mentre attraversa la strada , è in prognosi riservata

Si apprestava ad attraversare la strada in via G.Rossi a Marcianise, un uomo di 55 anni viene letteralmente investito da una Apecar.

Il conducente del mezzo ha continuato il suo percorso come se niente fosse accaduto e in pochissimi minuti si è divulgato nel nulla. L’ urto è stato notevole tant’è’ che l’ uomo investito è dovuto ricorrere alle cure dell’ ospedale. Dalle prime notizie il 55enne ha riportato una ferita alla testa e la prognosi è tutt’ ora riservata.

La Polizia Municipale, coordinata dal comandante Alberto Negro ha avviato immediatamente le indagini e con l’ aiuto delle telecamere di sorveglianza sta cercando di risalire al conducente dell’ Apecar che a questo punto dovrà rispondere anche di mancato soccorso.

L’articolo Uomo Investito mentre attraversa la strada , è in prognosi riservata proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

I Cinesi in Italia durante il Fascismo

Lungi dall’immaginare per la gran parte del popolo italico che i Cinesi avessero avuto qualche dimestichezza con l’Italia fascista. Ed, invece, anche questo particolare aspetto è stato evidenziato nel libro I Cinesi in Italia durante il Fascismo di Philip W.L. Kwok. Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice Phoenix Publishing. Il libro fu edito per la prima nel 1984 da Tommaso Marotta Editore.
Philip W.L. Kwok, nato in Cina il 14 aprile 1944, arrivò a Napoli agli inizi degli anni Settanta per partecipare ad un dottorato in Storia e Filosofia. Nella città partenopea si trovò benissimo, tant’è che di lì a poco chiese ed ottenne la cittadinanza, e proseguì la sua carriera professionale diventando professore e storico. A Napoli morì il 10 marzo2011.
Ma che cosa ha di interessante questo libro? È uno spaccato di storia che riguarda i campi di prigionia istituiti in Italia e riguardanti proprio i cinesi e gli altri orientali. L’autore, Philip W.L. Kwok, venuto a sapere di questi campi, se ne interessò a tal punto da iniziare ricerche sempre più approfondite, al punto da farne quasi una sua esclusiva indagine.
Kwok venne a sapere che diversi cinesi, allo scoppio della seconda guerra mondiale, erano stati relegati in alcuni campi di prigionia dislocati in varie parti della Penisola, come Tossicia ed Isola del Gran Sasso in Abruzzo, Ferramonti di Tarsia in Calabria. Riuscì anche a trascrivere quasi integralmente i nomi dei cinesi prigionieri, grazie anche ad un elenco che egli trovò proprio nell’archivio del comune di Tossicia, che pari pari è stato poi riportato nel suo libro. È da specificare che i nomi trascritti, nella gran parte dei casi, riportati con vari errori di trascrizione, fanno riferimento anche a false generalità; pertanto, non è possibile arrivare alla esatta identificazione dei prigionieri cinesi. Ma ciò nonostante Kwok ripercorre l’intero viaggio di ciascun cinese, dal villaggio di partenza a quello di arrivo, i tempi di prigionia ed altre notizie che, seppur secondarie, danno l’esatto quadro di una questione che era misconosciuta a tantissimi.
Il libro, arricchito di una preziosa prefazione di Daniele Brigadoi Cologna, dell’Università dell’Insubria, apre, quindi, uno squarcio su un particolare momento della storia italiana, che, proprio in riferimento agli avvenimenti del XX secolo deve ancora essere scritta ed in diversi casi riscritta, al fine di poter avere una conoscenza se non esaustiva, impossibile per qualsiasi argomento, per lo meno più soddisfacente e soprattutto giammai di parte, visto che ciò che leggiamo è sostanzialmente sempre stato di parte, ma di una parte che vuole farsi maggioranza occupando posti, cattedre e giornali.

L’articolo I Cinesi in Italia durante il Fascismo proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

La Ricerca salverà il mondo

Secondo appuntamento della Fondazione Portici Campus con la Ricerca nell’ambito del progetto Portici Meta del Turismo Scientifico in Campania

di Tonia Ferraro

Nella Sala conferenze del Galoppatoio Reale coperto, messa a disposizione dal Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II, lunedì 11 novembre si è tenuta la cerimonia ufficiale del taglio del nastro del  progetto della Fondazione Portici Campus Portici Meta del Turismo Scientifico in Campania.

L’inaugurazione è stata ufficializzata dall’onorevole Tommaso Casillo, vicepresidente del Consiglio della Regione Campania, dal sindaco di Portici dottor Vincenzo Cuomo, dal vicepresidente del Comitato scientifico della Fondazione Portici Campus, nonché direttore dell’Istituto Sperimentale Zooprofilattico del Mezzogiorno dottor Antonio Limone.

Portici Meta del Turismo Scientifico in Campania è il coronamento di oltre 150 anni di Ricerca effettuata sul territorio: dagli albori, con la borbonica “Scuola per braccianti agricoli” fino a quella dei giorni.

È la selezione inconsapevole fatta dall’uomo nel corso dei millenni ha portato a quella biodiversità che oggi  permette agli scienziati di arrivare al miglioramento genetico delle specie vegetali. La Ricerca può contrastare gli effetti dell’aumento della popolazione mondiale e della conseguente scarsità di terreni coltivabili, dovuta anche alla crescente desertificazione causata dal cambiamento climatico. Oppure, sviluppare varietà resistenti agli attacchi di parassiti “alieni”, dovuti alla galoppante globalizzazione.

E ancora sono tante le “verità nascoste” nella Natura da scoprire e ri-scoprire, che rendono necessaria la Ricerca.

Dopo la cerimonia di inaugurazione, il direttore della Fondazione Portici Campus dottor Bruno Provitera ha presentato il vicepresidente della Giunta regionale onorevole Fulvio Bonavitacola, che ha portato il suo saluto, sottolineando che chi bolla tutta la Campania come “Terra dei fuochi” – a dispetto dell’area circoscritta in cui si verifica il grave fenomeno di inquinamento – espone la Regione a pessimi giudizi in Europa.

«La Campania è invece – ha affermato l’onorevole Bonavitacola –  una regione bellissima. Il problema esiste e lo si affronta tutti i giorni … È pur vero che spesso i media generano un allarmismo che travisa la realtà della situazione.»

L’intervento del senatore Tommaso Casillo ha ribadito questo concetto, rendendo merito alla iniziativa della Fondazione Portici Campus, che vuole arricchire la Campania con un altro tipo di turismo, che si può affiancare a quello naturalistico , enogastronomico e artistico.

Quindi è stata la volta del sindaco Cuomo, che si è soffermato sula qualità dell’aria parlando del progetto Air-Heritage messo in campo dall’ENEA di Portici, che coinvolge l’Amministrazione comunale. Inoltre, vista la nutrita platea scolastica presente, ha sottolineato che l’Allerta meteo è una disposizione necessaria, visti i cambiamenti climatici in atto. La prassi prevede che la Protezione Civile informi i sindaci dell’eventuale gravità del fenomeno, prospettando un protocollo con tutti i provvedimenti da prendere secondo le criticità del proprio territorio. Se, quindi, Portici non ha problematiche riguardo le conseguenze del probabile evento metereologico, il sindaco non emetterà l’ordinanza di chiusura delle scuole.

Saperlo, è dispiaciuto non poco agli studenti speranzosi!

Ha preso poi la parola il direttore generale dell’IZSM, dottor Antonio Limone, che ha messo in evidenza che Portici mette insieme vari centri di ricerca di grande valore che quotidianamente svolgono attività di ricaduta non solo nazionale ma internazionale.

«Questa condizione – ha sottolineato il dottor Limone – si verifica tra le bellezze naturali, artistiche e storiche di questa città. Non è un caso che ci troviamo all’interno delle Reggia,a poca distanza dal Vesuvio e da Pietrarsa. Il focus di questi convegni ha messo insieme cibo, Ambiente e salute. Alla luce dei cambiamenti climatici, dei danni procurati dall’uomo al Pianeta, solo la Ricerca ci salverà, potrà dare una prospettiva alle future generazioni. E non è un caso che tutto questo accada sotto l’egida di un Ateneo

Sottolineando poi l’importanza di Portici Meta del Turismo Scientifico in Campania, che ritiene debba diventare uno strumento regionale e mettere insieme tutte le expertise della Campania, ha poi evidenziato l’importante funzione dell’IZSM: «Noi controlliamo gli alimenti che arrivano sulle vostre tavole. Il nostro Istituto è più avanti della Ricerca nazionale che non è ancora uscita dalla microbiologia: approfondisce la contaminazione dell’Ambiente che ricade sull’alimento con riflessi sulla salute umana

L’offerta della Campania è questa: cibo controllato e salutare, bellezze artistiche e culturali, clima mite e sole. E scusate se è poco!

Infine, il dottor Ezio Terzini, direttore dell’ENEA, e il professore Luigi Frusciante, docente di Genetica agraria, nonché rappresentante del Dipartimento di Agraria, hanno ribadito i concetti espressi dai loro colleghi.

Quindi è iniziata la fase convegnistica: i workshop scientifici sono stati incentrati su Sicurezza Alimentare e le 3 “R”:

  • la dottoressa Germana Colarusso dell’IZSM ha parlato di R-Rischio | Comunicazione del rischio;
  • il dottor Riccardo Aversano del Dipartimento di Agraria si è soffermato sul tema R-Risorsa | Dal rischio alla valorizzazione: la biodiversità come risorsa per un’agricoltura sostenibile;
  • il dottor Giorgio Galiero e la dottoressa Anna Cerrone dell’IZSM illustreranno R-Resilelienza | L’antibiotico resistente.

Inoltre sono intervenuti per:

  • Il consumo del suolo dalla scala comunale a quella europea il dottor Piero Manna del CNR-ISAFOM;
  • La magia della biodiversità: ortaggi in tavola la dottoressa Stefania Grillo di CNR-IBBR.
  • Alimentazione e attività sportiva, stili di vita per il benessere psicofisico il dottor Rosario Savino di SIPNEI, item sottolineato dalla dimostrazione di Taijiquan del Maestro Jia Jingquan.

Il Taijiquan è una disciplina orientale dalle origini marziali utile per il potenziamento del carattere e il miglioramento della postura. Jia Jingquan  è stato nominato dalla Provincia di Henan, Cina,ambasciatore” per la promozione della cultura di questa antica arte.

Il prossimo appuntamento con Portici Meta del Turismo Scientifico in Campania è per lunedi 18 novembre alle ore 9.30, dove si discuterà del progetto Air-Heritage.

I desk informativi dei ricercatori allestiti nel Galoppatoio Reale resteranno aperti al pubblico tutti i giorni fino a venerdì 15 novembre dalle ore 9 alle ore 13.

L’articolo La Ricerca salverà il mondo proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Capua. Rimane intossicato dalle fiamme dei detersivi

È scoppiato tra l’11 e il 12 novembre un tragico rogo che ha distrutto uno dei più frequentanti negozi di via Fuori Porta Roma a Capua (CE).
Si tratta dello store di detersivi ormai distrutto a seguito delle fiamme originate da un probabile corto circuito.

Il proprietario – per motivi ancora a noi non noti – si sarebbe trovato nel negozio al momento dell’incendio, che avrebbe causato la sua intossicazione.
Sul luogo dell’accaduto sono stati necessari ben due autobotti dei Vigili del Fuoco. A coordinare le indagini sono i Carabinieri della Compagnia di Capua.

Prossimamente nuovi aggiornamenti.

L’articolo Capua. Rimane intossicato dalle fiamme dei detersivi proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Ennesima aggressione al giornalista Mario De Michele. “È colpa tua se hanno sciolto il comune di Orta”.

aggressione mario de michele orta di atella sant'arpino

SANT’ARPINO – Intorno alle ore 19 di ieri, Mario De Michele, giornalista e direttore responsabile del quotidiano online Campania Notizie, è stato aggredito per l’ennesima volta. De Michele era a bordo della sua automobile mentre percorreva via O. L. Scalfaro a Sant’Arpino, quando due energumeni in sella ad una motocicletta lo hanno costretto a fermarsi. Scesi dalla moto, uno ha cominciato ad inveire più volte contro il giornalista prendendolo anche a schiaffi sul volto, mentre l’altro, munito di mazza da baseball, colpiva ripetutamente la sua Peugeot 308. Purtroppo al De Michele non è stato possibile identificarli in quanto i due indossavano un casco integrale con visiera scura abbassata. Il giornalista ha prontamente sporto denuncia dell’accaduto presso la locale stazione Carabinieri.

A De Michele, tra le altre cose, è stato rimproverato di aver fatto sciogliere il consiglio comunale di Orta di Atella: “È colpa tua se hanno sciolto il Comune di Orta. Ora smettila di scrivere sul campo sportivo di Succivo“.

Nei mesi scorsi il giornalista è stato destinatario di altre aggressioni che tutt’ora sono all’attenzione della Procura della Repubblica di Napoli e delle Forze dell’Ordine.

Tra i tanti attestati di solidarietà che Mario De Michele ha ricevuto, Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania esprime al giornalista la sua solidarietà “……. e di tutto l’Ordine dei giornalisti della Campania al collega Mario De Michele, aggredito e schiaffeggiato per aver denunciato gli affari nel Comune di Orta di Atella recentemente sciolto.” Enzo Guida, sindaco di Cesa, invita le Forze dell’Ordine a far luce quanto prima sull’increscioso episodio “per garantire la incolumità personale e per tutelare la libertà di stampa”, oltre ad esprimere per se ed anche “a nome di tutta l’amministrazione comunale esprimono al giornalista e concittadino Mario De Michele la piena vicinanza e solidarietà per l’ennesima aggressione subita.”

Anche la redazione tutta di BelvedereNews, l’editore e il direttore responsabile Paolino, esprimono al collega Mario De Michele solidarietà e vicinanza.

L’articolo Ennesima aggressione al giornalista Mario De Michele. “È colpa tua se hanno sciolto il comune di Orta”. proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Regionali 2020.Gennaro Oliviero e Francesco Brancaccio ad un bivio

Tacco di Ghino

Caserta . Continua il nostro viaggio nel labirinto delle alleanze politiche in vista delle regionali 2020.

Oggi, protagonisti del nostro focus  sono  il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero Pd ed il Dirigente Nazionale Psi Francesco Brancaccio.

Sono in molti a pensare che Gennaro Oliviero non saprebbe  più a chi santo votarsi , visto che anche a Sessa Aurunca, suo feudo incontrastato,  starebbe perdendo consensi giorno per giorno.

In queste ore, pare che diventi sempre piu’ solida l’asse con un altro socialista , Francesco Brancaccio .

Se cosi’ fosse, i due dovrebbero fare  i conti con il Consigliere Regionale Luigi Bosco e con il Consulente  Regionale Nicola Caputo, i quali  pare che non gradiscano la presenza di Oliviero e Brancaccio  in Italia Viva di Matteo Renzi.

Intanto l’attivita’ politica di Gennaro Oliviero e di Francesco Brancaccio procede con intensita’, di pari passo tuttavia con i problemi di dialogo all’interno dei loro rispettivi partiti.

Francesco Brancaccio, ultimamente, ha  partecipato da primo attore, alla Leopolda di Firenze con Renzi. Secondo indiscrezioni, tuttavia, sembra che Francesco Brancaccio sia isolato all’interno del Psi e , nelle prossime ore, potrebbe  addirittura decidere di dimettersi dal partito. Sulla questione sarebbe intenzionato ad  intervenire anche Enzo Maraio, a livello nazionale, su indicazione del segretario regionale del partito, Michele Tarantino.

Gennaro Oliviero, invece,  si trova a fare i  conti all’interno del PD con la Presidente Camilla Sgambato che non avrebbe gradito alcune sue interferenze nella segreteria Cimmino.

In ogni caso, sia per Oliviero che per Brancaccio, alla luce di quanto sta accadendo, Italia Viva sarebbe  l’unica garanzia di sopravvivenza politica.

Nel corso del 2020, dunque, il popolo di Terra di Lavoro si potrebbe ritrovare  avere  due disoccupati politici in più,  i quali  si andrebbero ad unire a quanti, in caso di elezioni anticipate,  resteranno fuori dal Parlamento in seguito alla recente legge sulla  riduzione del numero dei deputati e dei senatori.

E questo non sarebbe un caso fortuito: alla fine l’elettorato attivo premia sempre la coerenza.

 

L’articolo Regionali 2020.Gennaro Oliviero e Francesco Brancaccio ad un bivio proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

S.Nicola la Strada – Il consigliere Vaccari propone iniziativa “MicrochippiAMOLI” alla Rotonda

SAN NICOLA LA STRADA – Con nota datata 11 novembre 2019, e protocollata al Comune di San Nicola la Strada al nr. 23291, indirizzata al Responsabile dell’Ufficio Tecnico, il Consigliere comunale Indipendente, ma ultimamente avvicinatosi alla sezione sannicolese del Movimento 5 Stelle, ha proposto di organizzare un’iniziativa di anagrafe canina itinerante sul territorio cittadino da tenersi nella cosiddetta “Rotonda” di San Nicola la Strada per domenica 24 novembre 2019, dalle ore 10:00 alle ore 13:30.

In quella data i volontari di Nati Liberi, coadiuvati dai medici veterinari , predisporranno un gazebo impermeabile, un tavolo, due sedie, un lettore microchip e due volontari per microchippare gratuitamente i cani non ancora anagrafati.

Identificare il proprio cane è un obbligo di legge oltre che un gesto d’amore e di responsabilità. Non costa nulla ed è del tutto indolore. Sono ancora troppi gli ANIMALI SMARRITI sprovvisti di chip identificativo che difficilmente potranno essere ricongiunti al loro proprietario. Va ricordato anche che la legge regionale n. 3/19 prevede pesanti sanzioni per chi non provvede ad anagrafare il proprio cane.

Inoltre la microchippatura è necessaria anche per la prescrizione di farmaci per il proprio 4 zampe. Ricordiamo che l’iscrizione all’anagrafica canina deve avvenire entro il termine di 30 giorni dalla nascita e/o entro quindici giorni dall’inizio del possesso del cane o comunque prima della sua cessione a qualunque titolo. La normativa di riferimento è la Legge Quadro nr. 281/91 e la Legge Regionale nr. 3 dell’11/04/2019.

La mancata osservanza dell’iscrizione all’anagrafe canina è punita con una multa pari a duecento euro: stessa sanzione se non viene comunicato il trasferimento di proprietà, la variazione di residenza e domicilio, della mancata comunicazione di furto o smarrimento o di quella del decesso del proprio cane.

L’articolo S.Nicola la Strada – Il consigliere Vaccari propone iniziativa “MicrochippiAMOLI” alla Rotonda proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Buon onomastico al piccolo Renato

Caserta. Oggi, 12 Novembre, si festeggia San Renato. Dalla redazione di Belvederenews gli auguri di buon onomastico al piccolo Renato De Falco.

AUGURI!!

L’articolo Buon onomastico al piccolo Renato proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

NAPOLI – Neapolitan Jazz al museo ferroviario di Pietrarsa

NAPOLI – Domenica 17 novembre 2019, con inizio alle ore 20:00 la musica pervade il Museo di Pietrarsa accompagnando i visitatori alla scoperta della collezione ferroviaria. Un’occasione unica per visitare il Museo godendo del mare e dell’atmosfera serale il tutto allietato dalla performance musicale a cura della “Quartieri Jazz Orkestrine”.

LA BAND – Il valente chitarrista e compositore napoletano Mario Romano ha dato vita al progetto Quartieri Jazz giunto nel gennaio 2013 (ed. GRAF) al felice esordio discografico intitolato “E strade cà portano a mare”. Un’intensa attività concertistica nei luoghi d’arte della città, contraddistingue il tema della band che sfocia in questa produzione in cui si fondono ed incontrano in maniera originale il jazz manouche del caposcuola Django Reinhardt e la tradizione napoletana nel suo ricco retaggio classico e contemporaneo dando vita al Neapolitan Gipsy Jazz.

Un sound ricco, con contaminazioni partenopee, latin Jazz, un file rouge jazzistico, un pizzico di Francia ed una emozionante e gioiosa malinconia tutta Napoletana. A salire sul palco sarà la formazione Orkestrine al completo composta da Alessandro De Carolis ai flauti, Mario Romano alla chitarra classica, Alberto Santaniello alla chitarra acustica, Luigi Esposito al piano, Ciro Imperato al basso ed Ciro Iovine alla batteria. Talenti che come Mario Romano provengono dai “Quartieri Popolari” di Napoli e che nel loro sound frizzante e sanguigno hanno saputo riprodurre colori e umori di quella magica e vivace realtà.
LA LOCATION
Il Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa è ubicato nel comune di Napoli, nel quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio, al confine con Portici. Sorge in posizione adiacente alla stazione ferroviaria Pietrarsa-San Giorgio a Cremano.

È stato realizzato laddove sorgeva il reale opificio Borbonico di Pietrarsa, struttura concepita da Ferdinando II di Borbone nel 1840 come industria siderurgica e dal 1845 come fabbrica di locomotive a vapore. Nel 1853 a Pietrarsa prestavano la loro opera circa 700 operai facendo dell’opificio il primo e più importante nucleo industriale italiano oltre mezzo secolo prima che nascesse la Fiat. Costituito da 7 padiglioni per un’estensione complessiva di circa 36.000 metri quadrati dei quali 14.000 coperti, ospita locomotive a vapore, locomotive elettriche trifase, locomotive a corrente continua, locomotori diesel, elettromotrici, automotrici e carrozze passeggeri. Infine, gioiello fra i gioielli, la carrozza-salone del treno dei Savoia, attualmente “Treno Presidenziale”.

COME RAGGIUNGERCI
Per chi proviene dalla A1 Roma Napoli: uscita Napoli Centro – Via marittima direzione Portici, alla fine di Via San Giovanni a Teduccio svoltare a destra in Via Pietrarsa. Per chi proviene da Salerno, percorrendo l’autostrada A3 prendere l’uscita Ercolano – Bellavista o S. Giorgio a Cremano direzione Napoli.
Dove parcheggiare:
Garage Pietrarsa Parking –
I visitatori potranno parcheggiare comodamente la propria auto usufruendo di un parcheggio custodito, convenzionato (5€ per l’intera serata) riservato ai visitatori del Museo. Il parcheggio si trova a Via Pietrarsa a soli 30 metri dall’ingresso museale. Telefono: 335 740 2361
LA FORMULA – La serata prevede l’apertura dei cancelli alle ore 20.00, per la visita libera alla collezione ferroviaria, seguirà la performance della Quartieri Jazz Orkestrine tra i Treni e Locomotive d’epoca in uno scenario molto suggestivo e unico al mondo.

Il contributo organizzativo è di 15 €
Concerto al Museo di Pietrarsa: prezzi, orari e date
Quando: domenica 17 novembre ore 20.00
Dove: Museo di Pietrarsa (Via Pietrarsa) Napoli/ Portici
Prezzo biglietto: visita libera e concerto 15 euro
Contatti e informazioni: info e prenotazioni 340.489.38.36 mail: quartierijazz@live.it
Evento facebook: https://www.facebook.com/events/694002488098176/
Sito ufficiale: http://www.quartierijazz.com

L’articolo NAPOLI – Neapolitan Jazz al museo ferroviario di Pietrarsa proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

San Prisco. E’ nata Mariana! Auguri alla famiglia

San Prisco. La casa dei coniugi Pietro Di Mauro e Roberta Natale e’ stata allietata dalla nascita di una dolcissima bimba di nome Mariana, che ieri ha visto la luce all‘Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta grazie all’equipe del Professore Cobellis e dei suoi collaboratori.

Dalla redazione di Belvederenews, auguri a Mariana  di una vita felice ,  ai suoi genitori  e ai suoi nonni, in particolare a nonno Paolo Natale di Casapulla , ma residente in San Prisco.

L’articolo San Prisco. E’ nata Mariana! Auguri alla famiglia proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi