Category Archives: Attualità

Riqualificazione delle scuole Dante Alighieri e Giannone, le opere partiranno la prossima estate

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

La Giunta comunale di Caserta ha approvato il progetto definitivo-esecutivo del primo stralcio dell’intervento di “Riqualificazione architettonica, efficientamento energetico e adeguamento sismico della scuola superiore di primo grado Dante Alighieri”.

“In particolare – spiega l’assessore all’Edilizia scolastica Alessandro Pontillo – l’intervento approvato, per oltre 1 milione e 300mila euro, riguarda l’adeguamento sismico di tutto l’edificio. Con il secondo stralcio, poi, si realizzeranno la riqualificazione energetica di tutta scuola e l’adeguamento sismico della palestra. In questi giorni è partita anche la procedura per il rafforzamento strutturale della scuola media Giannone, edificio cinquecentesco di interesse storico e culturale, per circa 2 milioni e 100mila euro. L’obiettivo è una migliore risposta sismica a cui è abbinata la riqualificazione energetica con sostituzione di infissi, impianti termici e cappotti su muri e copertura. I progetti per entrambe le scuole sono già finanziati. I lavori – ha concluso Pontillo -saranno aggiudicati entro due mesi e partiranno al termine dell’anno scolastico, con l’inizio della pausa estiva”.

L’articolo Riqualificazione delle scuole Dante Alighieri e Giannone, le opere partiranno la prossima estate proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111998 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111998”;
var snippet111998 = httpGetSync(url111998);
document.write(snippet111998);

Incontro sulla legalità, gli alunni del liceo Diaz al Comando provinciale dei Carabinieri

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Nella mattinata di oggi, 21 gennaio 2019, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Caserta, gli alunni della IV B del Liceo Scientifico A. Diaz, accompagnati dalla prof.ssa Matilde Pontillo e dall’avv. Gloria Martignetti, responsabili del percorso di orientamento per l’istituto, hanno partecipato ad un incontro con l’Arma inerente l’educazione alla cultura della legalità, nonché ad una visita didattica della struttura.

Nello specifico i giovani, dopo aver assistito ad una prima presentazione inerente principalmente il ruolo della Forza Armata nel sistema sicurezza italiano, hanno avuto l’opportunità di osservare da vicino i reparti che operano quotidianamente sul territorio fra i quali la Stazione, la Sezione Radiomobile e la Centrale Operativa, inoltre hanno assistito a simulazioni pratiche organizzati all’uopo da personale del Nucleo Cinofili di Sapri, dagli artificieri e dalla Sezione rilievi del Reparto Operativo di provinciale.

L’articolo Incontro sulla legalità, gli alunni del liceo Diaz al Comando provinciale dei Carabinieri proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111999 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111999”;
var snippet111999 = httpGetSync(url111999);
document.write(snippet111999);

Casal di Principe: CasaleLab e la storia della corruzione in Italia

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Casal di Principe– Momento importante a Casal di Principe, venerdì 24 gennaio alle ore 18,30 presso la Biblioteca comunale di Casal di Principe ‘ Il Grillo Parlante’, si discuterà di corruzione. Sarà presentato il libro “Storia dell’Italia corrotta” di Isaia Sales e Simona Melorio, edizione Rubbettino.

L’iniziativa è voluta dall’associazione CasaleLab costituitasi nell’estate del 2016, quando un gruppo di giovani decise di mettersi in gioco, proponendo attività di formazione e informazione su temi di particolare importanza e cercando la partecipazione di altri giovani come Cittadini Attivi.

“Il successo registrato con i Corsi di Formazione Politica e Cittadinanza Attiva” nel 2017 e nel 2018, articolati in diversi incontri, che hanno registrato l’adesione di centinaia di cittadini e nei quali si è cercato di promuovere una sana e corretta informazione, ci ha spinti – spiega il presidente di CasaleLab, Gianluca Natale– anche per il 2020, ad avviare un nuovo percorso di analisi ed approfondimento. A nostro parere, “formazione Politica” si traduce in una molteplicità di espressioni e significati: informare, coinvolgere e stimolare la curiosità dei partecipanti e la loro voglia di crescere come individui, appartenenti ad una data comunità con i propri diritti e doveri”.

Di corruzione si parla spesso sulle cronache dei giornali, in tv e sui vari canali social ma quanto ne sappiamo? Quanta informazione c’è su questo tema?

I cittadini, ma ancora prima gli amministratori, sono realmente a conoscenza della diffusione della corruzione? quali sono gli strumenti normativi idonei a combatterlo? cittadini e amministratori che potere hanno? Sono queste alcune delle domande alle quali si proverà a rispondere, discutendone con gli autori del libro, Sales e Melorio,il sindaco Renato Natale e l’assessore Mirella Letizia 

All’incontro sono stati invitati tutti gli amministratori locali e tutte le realtà associative che insistono sul territorio

Il libro prova a ricostruire alcuni dei principali scandali dal 1861 ad oggi, partendo dal presupposto che non c’è altro comportamento criminale che scardina di più la percezione dello Stato e ne distrugge credenza e legittimazione, al punto da definirlo “reato di corrosione e di fragilità di Stato”, perché commesso da rappresentanti dello Stato su funzioni e compiti dello Stato.

La corruzione per gli autori ha assunto nel corso della storia italiana essenzialmente il volto delle istituzioni“, non è dunque un problema della morale singola del cittadino,ma della concezione dello Stato di una parte delle classi dirigenti del paese, che hanno reso l’abuso del loro potere un fatto consuetudinario e diffuso, una normale modalità di esercitare la funzione politica, burocratica e imprenditoriale. Si potrebbe quasi parlare di “banalità” della corruzione in Italia.

L’articolo Casal di Principe: CasaleLab e la storia della corruzione in Italia proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111990 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111990”;
var snippet111990 = httpGetSync(url111990);
document.write(snippet111990);

Stabilizzazione Lsu, interrogazione di Zinzi: “Regione attivi subito la procedura”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha protocollato un’interrogazione indirizzata all’Assessore Regionale al Lavoro, Sonia Palmeri, avente ad oggetto “Adesione al Bando nazionale per la stabilizzazione degli LSU”.
L’interrogazione muove dalle indicazioni fornite dalla legge di Stabilità n. 160 del 27/12/2019 che ha recentemente stabilito le nuove modalità di assunzione fissando alla data del 31 gennaio 2020 il termine entro il quale le Regioni devono presentare istanza. Non risulta che la Campania abbia proceduto in tal senso.

“Avviare la procedura risulta necessario – ha dichiarato Zinzi – anche in considerazione del notevole apporto che i Lavoratori Socialmente Utili hanno fornito a settori strategici dell’amministrazione regionale, come ad esempio accade per il Genio civile. Emblematico il caso dell’ufficio di Caserta che risulta già gravato da carenze di personale e che senza l’importante supporto di Lsu rischierebbe la chiusura. L’appello è che la Regione provveda quanto prima ad inoltrare istanza come previsto dalla Legge di Stabilità”.

L’articolo Stabilizzazione Lsu, interrogazione di Zinzi: “Regione attivi subito la procedura” proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111992 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111992”;
var snippet111992 = httpGetSync(url111992);
document.write(snippet111992);

Morta dopo un aborto. A febbraio le richieste di condanna per sette tra medici e infermieri

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Questa mattina è cominciato presso la Corte d’Appello di Napoli il processo di secondo grado a carico di 7 persone, tra medici ed infermieri, accusati della morte di Maria Ammirati, all’epoca 35enne, deceduta nell’estate del 2012 dopo un aborto in seguito ad un intervento di amniocentesi, e dopo un calvario tra gli ospedali di Caserta e Marcianise.

Dopo la relazione preliminare della d.ssa Maria Grassi, presidente della seconda sezione penale, il processo è stato rinviato alla metà del mese di febbraio p.v., allorquando il Procuratore Generale formulerà le richieste di condanna.

In primo grado furono condannati a 4 anni Maria Tamburro, Maria Golino e Luigi Vitale, mentre 3 anni erano stati inflitti al dr. Nicola Pagano, ginecologo che aveva in cura la ragazza, con la seguente motivazione: in concorso tra loro, in qualità di medici, per colpa nell’esercizio della professione medica ed in particolare per imprudenza, negligenza, imperizia cagionavano la morte di Maria Ammirati“. La Pubblica Accusa del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha impugnato la sentenza, pronunciata nel mese di luglio 2018 dal giudice Rossi, per i tre assolti – Carmen Luigia De Falco, Andrea Fusco e Pasquale Parisi – nei confronti dei quali ha evidenziato carenze nelle motivazioni che portarono al verdetto assolutorio.

La madre di Maria Ammirati, la signora Rosaria Mastroianni, si è costituita parte civile con l’avvocato Gabriele Amodio. Il collegio difensivo vede impegnati gli avvocati Andrea Piccolo, Paolo Sperlongano, Giuseppe Foglia, Paolo Trofino e Bernardino Lombardi.

L’articolo Morta dopo un aborto. A febbraio le richieste di condanna per sette tra medici e infermieri proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111992 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111992”;
var snippet111992 = httpGetSync(url111992);
document.write(snippet111992);

Maddaloni. Una studentessa del Don Gnocchi domani a “Detto fatto”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Una grande soddisfazione per la Dirigente Annamaria Lettieri e tutta la famiglia del Liceo “ Don Gnocchi” di Maddaloni. E domani pomeriggio tutto sintonizzati su RAI 1 . Una studentessa del liceo, accompagnata dalla docente Rosanna De Lucia parteciperà alla famosa trasmissione pomeridiana “Detto fatto” oggi condotta da Bianca Guaccero.
L’ allieva è  Mikaela Serino  frequentante la classe 5B indirizzo Design Moda del Liceo. Selezionata  come giovane promessa della moda nell’ambito del Contest DETTO FATTO sarà in trasmissione appunto domani, mercoledì  22 gennaio dove si sfiderà in Design e creatività. “In bocca al lupo Mikaela! Rappresentarai la scuola è il nostro territorio!” le ha augurato emozionata ed orgogliosa la preside Lettieri. 

 

L’articolo Maddaloni. Una studentessa del Don Gnocchi domani a “Detto fatto” proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111992 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111992”;
var snippet111992 = httpGetSync(url111992);
document.write(snippet111992);

Valle di Maddaloni. Domenica giornata di prevenzione per diabete e tiroide

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Domenica 26 gennaio a Valle di Maddaloni, nella sede del Comune,  ci sarà la giornata dedicata allo Screening delle malattie della Tiroide e del Diabet. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’ Assistenza Italiana Diabetici di Caserta. E’ stato previsto un colloquio informativo, l’anamnesi  per lo screening del diabete e delle malattie tiroidee e L’ ecografia alla tiroide. Si inizierà alle ore 9.00 e si concluderà alle ore 12.00. Le visite procederanno secondo l’ordine di arrivò.
Non è la prima volta che questa amministrazione promuove iniziative di prevenzione. Come ha dichiarato il Sindaco, dott. Francesco Buzzo: “ Il diritto alla salute è sancito dalla nostra Costituzione. Iniziative come queste servono non ad educare alla prevenzione, oggi l’arma migliore per sconfiggere qualunque patologia, e a dare un’opportunità in più a chi ha difficoltà o semplicemente timore ad affrontarle in contesti differenti” .

Ricordiamo che già altre giornate di prevenzione ci sono state su altre patologie.

“Per la tiroide e il diabete, vere e proprie piaghe sociali  è la prima volta ma da quando si è insediata la mia amministrazione, cioè dal giugno 2017 sono state  fatte  2 giornate di prevenzione cardiovascolare, 2 per   osteoporosi, melanoma e malattie dermatologiche” continua con orgoglio il Sindaco. Per 3 volte inoltre c’è stato un truck dell’asl di Caserta per la prevenzione dei tumori colon retto, del seno e dell’utero.
Infine, ma non meno rilevante, Valle è un comune cardioprotetto con due defibrillatori che sono stati donati in questo circa tre anni di amministrazione Buzzo. 

 

.

L’articolo Valle di Maddaloni. Domenica giornata di prevenzione per diabete e tiroide proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111997 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111997”;
var snippet111997 = httpGetSync(url111997);
document.write(snippet111997);

Colpo alla cassa continua del supermercato, novemila euro il bottino. Guardia giurata presa in ostaggio

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Alle ore 8.45 di questa mattina, una banda di rapinatori a volto coperto ha assaltato la cassa continua del supermercato Sole 365 in via G. Bosco a Santa Maria Capua Vetere. Nel momento in cui la guardia giurata, scesa dal furgone blindato portavalori, si apprestava a ritirare l’incasso dalla cassa continua, è stato raggiunto da uno della banda, aggredito, e sotto minaccia di arma da fuoco gli è stato intimato di consegnare la sacca contenente i circa novemila euro dell’incasso della giornata di ieri. Il malvivente si è poi dato alla fuga con gli altri componenti del commando. Il collega della guardia giurata che era rimasto all’interno del blindato non si è accorto di quanto stesse succedendo. Pronto l’intervento delle pattuglie del Commissariato della Polizia di Stato sammaritano che hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza del supermercato e degli altri locali commerciali presenti in zona.

L’articolo Colpo alla cassa continua del supermercato, novemila euro il bottino. Guardia giurata presa in ostaggio proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111994 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111994”;
var snippet111994 = httpGetSync(url111994);
document.write(snippet111994);

Casoria Coltellate a Carabiniere intervenuto durante una lite. 43enne in manette

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

CASORIA – Sono stati allertati dalla centrale operativa: una chiamata concitata chiedeva l’intervento dei Carabinieri in una palazzina di Via Diaz. Si sentiva strillare, un uomo e una donna litigavano da diversi minuti. Quando i militari della sezione radiomobile di Casoria sono arrivati davanti
al portone d’ingresso dello stabile una 72enne visibilmente scossa li ha fermati.

Era tutto sistemato, diceva, il loro intervento non era più necessario. Aveva appena litigato col figlio, ma era tutto risolto. Nonostante le rassicurazioni della donna, i carabinieri hanno deciso di riaccompagnarla in casa.

Quando la porta dell’abitazione si è spalancata, però, un uomo si è scagliato contro il militare più vicino. L’ha colpito con violente
coltellate alla testa fino a spezzare la lama. Benché gravemente ferito il carabiniere, col supporto del collega, ha bloccato e disarmato l’aggressore davanti agli occhi atterriti della madre

E’ così finito in manette Norberto Esposito, 43enne di Milano già noto alle FF.OO., arrestato per resistenza a p.u. e lesioni aggravate. Il militare, subito dopo l’arresto è stato trasportato all’ospedale di Frattamaggiore con ferite ritenute guaribili in 18 giorni. Esposito è stato tradotto in carcere.

L’articolo Casoria Coltellate a Carabiniere intervenuto durante una lite. 43enne in manette proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111993 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111993”;
var snippet111993 = httpGetSync(url111993);
document.write(snippet111993);

Un successo la presentazione del libro “La Chiesa di Falciano di Caserta. Storia Arte e Cultura”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

CASERTA – Ha suscitato grande interesse richiamando un folto pubblico la presentazione del libro “La Chiesa di Falciano di Caserta. Storia Arte e Cultura”, scritto da don Matteo Coppola e Vincenzo Crisci, pubblicato da Vozza Editore, che racconta la storia della frazione di Caserta e della Chiesa dei Santi Gennaro e Giuseppe che è stata, per oltre due secoli e mezzo, Cattedrale di Casertavecchia, ospitando ben 21 vescovi.

A sponsorizzare l’iniziativa, che si è svolta sabato pomeriggio 11 gennaio 2020 presso la stessa Chiesa, il Rotary Club Caserta “Luigi Vanvitelli” che ha contribuito anche alla pubblicazione del volume.

Come ha ben spiegato il presidente del sodalizio Bruno Giannico, è interesse del Rotary contribuire alla diffusione della cultura ed alla conoscenza e promozione del patrimonio artistico del territorio: “Il volume è un importante tassello nella conoscenza della storia di Caserta e delle sue 23 frazioni per le future generazioni.

I palazzi storici e soprattutto le chiese – ha sottolineato – possono raccontare gioie, sofferenze e drammi, come quello, ancora avvolto nel giallo, occorso a Vincenzo Rogadei, uno degli ultimi vescovi che hanno abitato il palazzo vescovile a Falciano, morto improvvisamente in circostanze misteriose nel marzo del 1816, poco prima del trasferimento della sede vescovile a Palazzo Paternò, in via San Carlo, da dove poi si spostò definitivamente nell’attuale sede in Piazza Redentore”.

Significativo è stato anche l’intervento del presidente dell’Associazione provinciale della stampa Michele De Simone che ha sapientemente ricostruito la storia della Chiesa di Falciano, intitolata ai Santi Gennaro e Giuseppe, attraverso il racconto della vita personale dei 21 vescovi che hanno utilizzato il palazzo adiacente la chiesa, oggi sede degli uffici comunali della città, quale seminario, abitazione personale e biblioteca.

L’editore Giuseppe Vozza ha motivato la scelta di pubblicare l’opera perché meritevole di considerazione per il lavoro svolto dagli autori, evidenziando come la sua casa editrice sia molto sensibile ad opere che contribuiscano alla conoscenza e valorizzazione della storia e dell’arte del territorio.

Don Matteo, nel suo intervento, ha spiegato le ragioni che hanno determinato la nascita di una vera e propria passione per le ricerche storiche, durate tre anni, che hanno dato vita al testo. Don Matteo non ha escluso che prossimamente possa mettere in cantiere un’altra opera che descriva il territorio ed i palazzi anche di altre frazioni della città di Caserta. Assente per motivi di salute il co-autore Vincenzo Crisci. Alla presentazione presenti, tra gli atri, molti soci del sodalizio accanto alla Comunità di Falciano.

L’articolo Un successo la presentazione del libro “La Chiesa di Falciano di Caserta. Storia Arte e Cultura” proviene da BelvedereNews.


Source: belvedere news

var url111998 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=111998”;
var snippet111998 = httpGetSync(url111998);
document.write(snippet111998);

Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!