Caiazzo. Migranti: arrivo sventato, grazie all’oculatezza del tecnico e della polizia municipale?

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

L’interrogativo è d’obbligo almeno per due ragioni: da un lato quelle di chi, come la giovane presidente del Consiglio, contrariamente alla stragrande maggioranza dei cittadini, sembra remare “controcorrente”, cioè punterebbe ad accogliere i migranti, a prescindere da qualunque altra considerazione; dall’altra le ragioni di chi, come contiamo di riferire a stretto giro, contesta decisamente le conclusioni dei preposti comunali, ostative (sul filo di lana) dell’arrivo di circa 50 migranti già stabilito dalla questura per fine luglio.

Quando tutto sembrava ormai ineluttabile, infatti, qualcuno avrebbe insinuato in seguito alla pubblicazione di un nostro articolo ma così non è, a poche ore dal concordato trasferimento presso le due strutture interessate, ubicate in via Santa Lucia e via Riccetta, si è registrato un blitz congiunto della polizia e del tecnico comunale che, in seguito a sopralluogo, avrebbe relazionato negativamente circa le condizioni igienico-sanitarie indispensabili per poter ospitare i migranti.

Dalla relazione, tempestivamente prodotta alla questura, alla prefettura ed ai carabinieri, infatti, si sarebbe rilevato che una delle due strutture, peraltro già adibita a “B&B” sarebbe stata quasi del tutto fatiscente, con pareti annerite, servizi igienici insufficienti e comuni, mentre per l’altra, secondo attendibili indiscrezioni, sarebbe stata addirittura falsificata una presunta autorizzazione in realtà mai rilasciata dall’ASL.

Struttura quest’ultima, sempre a quanto trapelato, in passato chiusa proprio in seguito all’intervento dei preposti locali, prima in seguito a un incendio, poi in seguito a una rissa, si dice culminata addirittura in sparatoria.

Circostanze, tutte, che se veritiere, sarebbero state quindi celate o peggio ignorate dai preposti, della prefettura e/o della questura, che pertanto “sul filo del rasoio” avrebbero dovuto trovare una diversa sistemazione per i migranti ormai già in fase di partenza.

Sventato quindi anche stavolta, almeno in tempi brevi, l’arrivo di migranti, resta comunque da considerare la “tendenza all’accoglienza” di qualche amministratore locale, ma preoccupano anche le conseguenze del già preannunciato ricorso (o, peggio, denuncia) per quanto relazionato dal preposti comunali circa la non conformità almeno di una struttura.

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: