Caiazzo. Raccolta pro terremotati: D’Agostino da il ‘la’, altri si mobilitano ma il Comune vuole ‘fagocitare’ tutti?

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

terremoto-vescovo-scava-11-300x200terremoto-amatrice-1-200x300Anche un’iniziativa lodevole e condivisibile come quella di prodigarsi in favore dei paesi terremotati, inizialmente proposta da Enrico D’Agostino in poco tempo emulato da tanti benemeriti cittadini e responsabili di sodalizi, può divenire oggetto di strumentalizzazione o peggio recondito scontro se è vero che, mentre il nostro si prodigava (e continua a prodigarsi) per evitare il coinvolgimento di istituzioni farraginose, fuor di metafora il ritardo nella consegna d quanto raccolto e soprattutto per poter sapere che fine fanno realmente i soldi raccolti, una riunione inter associativa che avrebbe dovuto tenersi martedì 30 agosto presso la sede della Pro Loco è stata “dirottata” presso il Comune, a quanto si evince da un comunicato attribuito al sindaco, ma non pervenuto attraverso i canali istituzionali.

É Barbara Albano, infatti, punto di forza del locale nucleo della Protezione Civile, a renderlo noto, tanto per cambiare tramite Facebook:

 COMUNICATO DEL SINDACO

”Martedì 30 agosto alle ore 18.00 presso il Municipio sono convocate tutte le associazioni e i cittadini interessati per una riunione operativa al fine di organizzare al meglio interventi per sostenere le popolazioni colpite dal sisma. Chiediamo la massima collaborazione.”

Quello che penso è che aldilà delle simpatie politiche sarebbe opportuno non prendere iniziative solitarie.

Stiamo creando un casino.

Ripeto un pensiero che forse non ho espresso al meglio in questi giorni: lasciamo che siano le istituzioni a gestire o coordinare il da farsi. Collaboriamo con loro, ma non prevarichiamo.

(Barbara Albano)

Eppure D’Agostino era stato chiaro, nell’avviare numerose raccolte di fondi in diversi ambiti, d’intesa col sindaco di Amatrice, con espresso impegno di rendicontazione:

Grazie dell’enorme consenso che state dando a questa nostra iniziativa, uno degli scopi principali della nostra storica associazione è proprio il culto dell’amor patrio, quindi mi sono sentito in dovere a lanciare l’iniziativa, il progetto cresce ed informo tutti che il raccolto sarà devoluto direttamente al o ai Comuni colpiti dal sisma.

Sarà però concordato su quale progetto saranno spese le nostre donazioni, ad esempio il sindaco vuole costruire un nuovo parco giochi? un nuovo arredo scolastico? allora i nostri fondi basteranno per comprare solo una sedia, solo un gioco? va bene lo stesso ma devo dar conto alle persone che donano cosa viene realizzato definitivamente e credo che siate tutti d’accordo.

Poi ogni associazione ha il suo ambito di azione, ad esempio la mia raccoglie fondi a Caserta, Santa Maria Capua Vetere, eccetera, certo che ha il dovere di rendicontare pure all’ultimo donatore o a quello che ha dato solo due euro.

Distinguere questo non è prevaricare nessuno, anzi, ognuno deve aiutare quelle povere persone sopravvissute, non ci devono essere personalismi in una gara di solidarietà, non interessi politici, l’unico interesse dovrebbe essere quello di raccogliere più risorse possibili, ognuno anche distintamente ripeto, per il riconoscimento giusto di impegno, poi tutti insieme vogliamo far confluire le raccolte affinché invece di una sola sedia possiamo comprare l’intero arredo, allora ancora meglio, non vi pare?

Ma, scusate se sono ancora ripetitivo, se raccolgo a Caserta delle donazioni con la mia faccia una determinata somma posso poi chiedere al destinatario finale cosa ne fa? posso vedere l’opera realizzata? oppure devo raccogliere i fondi e darli ad un altro che li manda?

Forse questa è prevaricazione, questo è personalismo, spero che le polemiche finiscano qui, nei paesi dove ho amici e collaboratori c’è un aria di estrema amicizia, stanno già raccogliendo senza alcuna difficoltà, tutti si aiutano, tutto procede.

Questo è il mio pensiero: spero che questa volta sia chiaro, la coerenza e la dignità per me vengono prima di tutto, non amo le polemiche, i consigli si, infatti non decido mai da solo, non perché non sappia decidere ma per meglio condividere con gli altri, perciò andiamo avanti senza POLEMICHE E OFFESE.

Domani non giro mai la faccia a chi secondo me appartiene a questo o quello, per una volta siamo uniti e rispettiamoci gli uni con gli altri, la vita è bella ma anche piena di ostacoli (terremoti) non serve essere cattivi, egoisti, egocentrici: ognuno può essere utile a qualcosa o a qualcuno.

Se questo sarà lo scopo della riunione di martedì, allora ci sarò, basta che ci diamo da fare, mettere un tavolo in piazza Portavetere dove tutti si aiutano: sarebbe bellissimo.

Un saluto a Barbara Albano e al comandante Pietro del Bene, responsabile della Protezione Civile di Caiazzo, agli amici dell’associazione ARDA, al sindaco dottor Tommaso Sgueglia, alla Pro Loco, al consigliere provinciale Stefano Giaquinto, al gruppo ANCR di Santa Maria Capua Vetere guidato dalla signora Mimma Luongo e dal signor Tommasino Lombardi, alla signora Angelina Aragosa di Biancano, al signor Cristiano Perrotta dei Rangers gruppo Battistolli, ai dipendenti dell’azienda ospedaliera S.Anna e S.Sebastiano di Caserta per il contributo che stanno dando.

Chiedo scusa se ho dimenticato qualcuno, lo aggiungerò man mano. Buon lavoro a tutti.

Animato però da una gran voglia di fare, e con lo spirito di servizio che sempre lo ha distinto, il nostro si è prontamente adeguato, auspicando che anche il sindaco possa convergere sulle proprie, lungimiranti idee:

Allora signori e signori si parte, vogliamo fare qualcosa di permanente per i bambini sopravvissuti, come nuovi parchi giochi, arredi scolastici, qualcosa per gli anziani, insomma coordinandoci con i sindaci dei tre paesi si può fare. martedi presso il Municipio di Caiazzo ci sarà alle 18 una riunione per coordinare le varie associazioni che vogliono partecipare al progetto.

Donare viveri, abiti, è stato già detto può essere uno spreco di risorse, offerte con sms pure perché o non ci arrivano proprio come per l’Aquila, o parte proprio per passaggi bancari, donazioni singole e direttamente sui conti bancari dei comuni colpiti pure fanno bene ma restano anonime, proprio perché non possono vedere chi li manda, certo li ricevono, invece mettendoli tutti insieme e fare poi un unico versamento permetterebbe a noi tutti di veder realizzato un progetto vero e alle comunità vedere di nuovo rinascere alla vita normale, portare subito al sorriso quei bambini che chissà se potranno mai dimenticare. piccole somme messe insieme fanno grandi somme, piccole gocce messe insieme formano mari, laghi, cascate.

Prestissimo comunicherò i punti di raccolta fondi, forse metteremo tutti insieme un tavolino in piazza portavetere.

Intanto ringrazio gli amici del gruppo di Santa Maria Capua Vetere, i dipendenti dell’azienda ospedaliera S.Anna e S. Sebastiano di Caserta, la Pro Loco di Caiazzo, l’associazione ARDA, il centro Madre Claudia di suor Nunzia Verdino, i soci della associazione Combattenti e Reduci di Caiazzo, che già hanno aderito.

Il tutto a parziale rettifica di un suo precedente invito che si concludeva col seguente appello:

Chiunque è ben accetto ed è invitato martedì sera alla Pro Loco di Caiazzo, anche le associazioni dei comuni limitrofi, non ci devono essere scopi politici o personalismi, tutto si deve fare con un unico e lodevole scopo: AIUTARE CON AMORE E SPIRITO DI AMOR PATRIO. Grazie a tutti.

Cliccare sulle foto per le pagine Facebook dell’associazione Combattenti e sulla pagina personale di D’Agostino ove è ben spiegato che fine fanno i fondi raccolti con certi metodi, ma non si evince che la raccolta di fondi tramite l’IBAN (codice bancario) proposta dal PD farebbe capo a una delle banche coinvolte nell’inchiesta-scandalo riguardante anche la ministra Boschi.

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

 

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: