Caiazzo. Prima pioggia, primi disastri: storie di ordinaria (dis)amministrazione?!

caiazzo-cimitero-muro-crollato-1-615x410 Caiazzo-largo-fossi-allagato-3-615x410 caiazzo-strada-allagata-1.jpg

Chiedo scusa se mi intrometto ma vorrei sapere se è normale che da anni (o decenni) ormai, ogni volta che si verifica un acquazzone, si allagano sempre gli stessi punti di Caiazzo, in particolare (ma non solo) lungo la strada statale per Alvignano ed al Largo Fossi.

 

Possibile che, pur essendone “coscienti”, i vari “responsabili”, nulla fanno per risolvere i vari problemi nel corso dell’anno, aspettando quasi rassegnati il prossimo acquazzone?

E’ vero che quello dell’altro giorno è stato davvero eccezionale ma la saggezza insegna che proprio quelli si devono prevenire.

E meno male che non è stato un temporale con fulmini visto che (inspiegabilmente) ancora campeggia intorno al campanile di San Francesco una enorme impalcatura metallica che all’improvviso potrebbe trasformarsi in un enorme “attira fulmini”, in mancanza di un apposito impianto protettivo.

Ma che ci sta a fare ormai da anni e, soprattutto, chi paga l’affitto (certo non indifferente) dell’enorme struttura metallica?

Ciliegina sula torta (amara), mentre tutti fingono di non vedere gli sbancamenti, la natura si ribella… e le mura, travolte dalle conseguenti piene, crollano. E meno male che non si trovava a passare nessuno!

Allego delle foto trovate su internet, che credo molto eloquenti Grazie per l’ospitalità.

(Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: