Avellino. Party con marijuana organizzato da un’ucraina 46enne: tutti ‘stangati’ dagli agenti

Nella tarda serata di domenica 15 novembre gli agenti della Questura 

di Avellino hanno ricevuto una segnalazione proveniente da via Piave perché, incurante delle limitazioni imposte dalla Zona Rossa per il contrasto al Covid-19una cittadina di nazionalità ucraina, di 46anni, aveva organizzato un party con sette persone.

Tutti intorno ai 30anni, due di nazionalità italiana e cinque concittadine della padrona di casa.

I poliziotti, perciò, appurato che nessuno era né convivente né appartenente al nucleo familiare, hanno elevato sanzioni a tutto il gruppo. 

Ora dovranno pagare una multa salata per il mancato rispetto delle misure da contenimento virus vigenti.

Inoltre, un giovane lì presente dovrà rispondere dell’uso di sostanza stupefacente, poiché in possesso di marijuana.

(Fonte: Gazzetta di Caserta – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)