Caiazzo. Area PIP e ‘murale-evento del secolo’: nuovo affondo di Fabio Sgueglia che invoca un pubblico dibattito

Impietoso quanto severo l’affondo,che peraltro dei politici attenti avrebbero dovuto mettere in conto, con il quale Fabio Sgueglia, decano della politica, non solo caiatina, torna sulla questione del PIP, acronimo di Piano Insediamenti Produttivi, dopo la pubblicazione di uno strano murale, affisso a nome (e spese!?!) dell’intera città, forse intesa quale amministrazione comunale ma evidentemente voluto dalla sola maggioranza, invocando peraltro un pubblico confronto che probabilmente non ci sarà mai, soprattutto se la caratura degli antagonisti dovesse essere davvero quella che può intuirsi dal contenuto stesso del controverso murale, del quale peraltro molti non hanno inteso il senso e men che meno l’obiettivo:

È da oltre un ventennio che è ben nota la mia posizione sulla vicenda PIP.

Ero e sono dello stesso parere!

I meno giovani ricorderanno, quante battaglie, investendo anche la magistratura, furono fatte all’epoca e quante, ancora, ce ne sarebbero da fare!

Questo manifesto è la palese dichiarazione di totale incapacità e incompetenza di questa disamministrazione, a parte la scelleratezza di “intestarsi” un opera per la quale, nel bene e nel male, non c’azzeccano un amato ca**o!

Solo dei supponenti bambini potevano cadere in questo macroscopico baratro!

Si vergognassero!

Li invito, ma non verranno, ad un pubblico confronto sulla materia, quando e dove vogliono!

(Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta