Napoli. ‘La convivialità urbana’: un Premio nazionale per restaurare Villa Arbusto

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Villa Arbusto, sede del museo archeologico, conserva la Coppa di Nestore e altri importanti reperti

 ritrovati ad Ischia.

Ultimi giorni per presentare progetti di restyling di Villa Arbusto, sede del museo archeologico che ospita la Coppa di Nestore e altri importanti reperti ritrovati sull’isola di Ischia.

Entra, quindi, nel vivo il Premio La Convivialità Urbana, il concorso di architettura partecipata ideato dall’architetto Grazia Torre, presidente dell’associazione Napoli Creativa, giunto quest’anno alla settima edizione.

C’è tempo, infatti, fino a lunedì 13 settembre per iscriversi al concorso bandito lo scorso luglio, che ha fatto dell’approccio multidisciplinare la sua formula di successo coinvolgendo anche designer e sociologi, oltre ovviamente ad architetti e urbanisti. Coinvolge perfino i cittadini nella valutazione dei progetti.

I gruppi che si saranno iscritti avranno poi tempo fino a mercoledì 15 settembre per la consegna degli elaborati.

Il concorso ha un montepremi di oltre 10mila euro, di cui 6mila riservati al primo classificato e gli altri divisi tra il secondo e terzo classificato, premio web e menzioni.

Dopo anni di riflessione sulle principali aree della città di Napoli, per le quali abbiamo assegnato dei premi ai progetti, da piazza San Luigi e il Casale di Posillipo a piazza Mercato, dal Lungomare alla Mostra d’Oltremare fino all’Ippodromo di Agnano, abbiamo deciso di volgere lo sguardo sull’isola di Ischia per cercare di valorizzare le grandi potenzialità che racchiude Villa Arbusto, ha spiegato l’architetto Grazia Torre.

Per partecipare al premio, i gruppi multidisciplinari di progettisti dovranno immaginare una ridistribuzione e una rivisitazione degli spazi del complesso museale di Villa Arbusto, alla luce di una diversa e più fruibile localizzazione delle attività accessorie del museo, come biblioteca comunale, bookshop, caffetteria, laboratorio didattico, spazi espositivi temporanei, spazi per bambini ed altro. Tali attività dovranno in qualche modo richiamare e valorizzare i beni artistici custoditi nel museo, e in particolare la Coppa di Nestore, prezioso reperto dell’VIII secolo a. C. scoperto dall’archeologo Giorgio Buchner nel 1955.

Tutti i progetti parteciperanno ad una competizione on line sulla pagina FB di NapoliCreativa dal 18 al 22 settembre e saranno oggetto di un’esposizione, proprio a Villa Arbusto, dall’1 al 3 ottobre 2021, per essere poi votati da una giuria tecnica e dal pubblico dei visitatori alla mostra.

Saranno tre giorni, una sorta di Festival della Convivialità Urbana, nel corso dei quali si svolgeranno  convegni, seminari e incontri.

Il Comune di Lacco Ameno, proprietario di Villa Arbusto seguirà con molto interesse la competizione e non ha escluso la possibilità di prevedere procedure negoziate per i progetti che riterrà particolarmente meritevoli.

Il bando integrale del concorso è stato scaricato oltre 600 volte da più parti d’Italia e perfino dal Regno Unito, dagli Stati Uniti e dal Guatemala a riprova della portata non solo locale di una formula partecipativa e di un approccio multidisciplinare particolarmente gradito che produce risultati sorprendenti ad ogni edizione, ha sottolineato l’architetto Torre.

Villa Arbusto fu costruita nel 1758 dal duca di Atri Carlo d’Acquaviva e fu successivamente  residenza di lusso per molti nobili europei e poi elegante dimora appartenuta all’editore Angelo Rizzoli, che infine l’ha donata al Comune di Lacco Ameno che l’ha trasformata, appunto, in un complesso museale.

La giuria tecnica è composta da

  • Michelangelo Russo direttore DIARCH Federico II,
  • Aldo Aveta presidente Rotary Club Napoli a.R. 2021/2022,
  • Francesca Brancaccio specialista in restauro di siti archeologici, Alessandro Castagnaro presidente ANIAI Campania DIARCH Federico II,
  • Silvano Arcamone responsabile Interventi Edilizi Demanio,
  • Lucrezia Galano responsabile Cultura –Complesso Museale Villa Arbusto,
  • Maria Claudia Clemente /Francesco Isidori LABICS,
  • Maura Caturano architetto e paesaggista, Federico Florena TIAR Studio,
  • Gianluca Vosa 
  • Raffaella Napolano (Vosa Napolano Architetti),
  • Claudio Correale (Studio Correale).

La VII edizione del premio “La Convivialità urbana è bandito dall’associazione NapoliCreativa con il patrocinio del Consiglio Nazionale Architetti, del Comune di Lacco Ameno ad Ischia, del Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II Napoli, del POLI.design di Milano, dell’Ordine e della Fondazione Ingegneri Napoli, dell’ANIAI (Associazione Nazionale Architetti e Ingegneri Italiani), del Rotary Club Napoli, dell’ACEN, dell’EWMD e delle associazioni “Napoli Pitagorica” e “Turismo Cultura Sostenibilità”. Media Partner: Caffè Design e Design Diffusion Network. Si ringraziano gli sponsor Ortolomo E.G., main sponsor, Schneider Electric, Delta Light, OBO, Vimar, GAM, Falanga, CAME, AutomationPro.

Informazioni sul  bando e foto:  www.napolicreativa.com – @Premio La Convivialità Urbana.

(Fonte: Lo Speakers Corner – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: