Casertana Calcio: ‘Azionariato Popolare’: la strada sicura e popolare per risorgere

casertana-fc-615x410 Vincenzo Polito alla Casertana-media-1

Purtroppo la gestione “oculata” di una società di calcio è sempre più legata a un management 

che abbia capacità specifiche per governare un’impresa in molte cose non diversa dalle altre.

Il calcio è molto coinvolgente ma necessita di capacità. Per questo ci vogliono anche investitori interessanti a sviluppare e valorizzare il club. Intanto partiamo dai debiti, che paiono rilevanti.

É evidente che un presidente, per quanto volenteroso, ha bisogno di creare intorno a sé una una base solida economicamente.

La Casertana degli ultimi anni ha mostrato sempre di stentare dal lato finanziario, e non si può pretendere che una sola persona possa reggere le sorti economiche di un club -per quanto glorioso- di provincia.

Quindi uno dei metodi per capitalizzare la società è senza dubbio l’Azionariato Popolare.

La stessa gestione D’Agostino anni fa ha provato a raccogliere fondi con il crowfunding senza successo.

Ma l’insuccesso di quel tentativo è dovuto a diversi fattori tra i quali l’improvvisazione.

Capitalizzare una società non è una recita a soggetto; ci vuole un piano articolato e ben preciso.

Quindi o si crea un gruppo di soci forti, oppure si fa ricorso ad altri sistemi; uno dei primi è l’Azionariato Popolare. (…Segue…)

(Pasquale Della Torca – Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: