Regione Campania: nuovo affondo di Zinzi (Lega) al presidente De Luca: ‘fatti, non parole’

Ci auguriamo che De Luca si trasformi in un presidente operativo e aperto al dialogo,

finora è solo un presidente ‘attivabile’. Si attivi e andremo tutti nella stessa direzione, nell’esclusivo interesse della Campania”.

Così commenta in Aula il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Gianpiero Zinzi, usando una definizione che riprende la distinzione tra i posti letto di terapia intensiva attivabili e occupati utilizzata nei bollettini della Regione Campania.

L’invito alla collaborazione e alla condivisione degli obiettivi manifestata oggi da De Luca va nella direzione da noi auspicata dell’instaurazione di un clima di responsabilità e serietà.

Siamo pronti ad un impegno comune a sostegno di grandi battaglie su famiglia, lavoro, disabilità e sui grandi focus ancora aperti in Campania.

L’invito però va concretizzato e non solo annunciato. Ci sono ancora tante emergenze da affrontare, con le sue linee programmatiche De Luca ha confermato che i principali obiettivi su cui si era impegnato negli ultimi cinque anni non sono stati raggiunti: dall’Ambiente alla Sanità.

Un esempio sono le ecoballe che non sono state ancora rimosse nonostante siano trascorsi quattro anni e con un finanziamento di 450milioni di euro. Il grande sacrificio che stanno facendo medici e operatori sanitari, ai quali va ogni giorno il nostro ringraziamento, non deve far dimenticare le condizioni in cui versano i nostri ospedali. Bisogna cambiare passo”.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)