Caiazzo. Comune, rendiconto non approvato: scioglimento preavvisato per Giaquinto & Co.

Anche se la pena principale per tanti caiatini fosse ancora per molto la penuria idrica, “calza a pennello” l’adagio “tanto tuonò che piovve”atteso che, dopo i solleciti bonari, un’altra diffida della prefettura è stata inviata al protocollo del comune caiatino (come degli altri comuni inadempienti) in merito all’approvazione del rendiconto del precedente esercizio finanziario, incombenza già prorogata a fine giugno ma per onorare la quale, a quanto è dato sapere, nulla ancora di concreto ha fatto l’amministrazione capeggiata dal sindaco Giaquito che pertanto ora dovrà prodigarsi in tutta fretta per evitare il già paventato scioglimento del Consiglio Comunale.

Dalla diffida (per gli scettici) qui accanto riportata, infatti, si evince che la prefettura ha intimato di ottemperare entro venti giorni dalla notifica cioè entro luglio, il che, per evitare il peggio, impone un tour de force davvero straordinario.

Soprattutto se è vero, come trapelato, che ancora manca un inventario reale, cioè con stime attendibili di tutti i beni, mobili e immobili, e, ancor più, nelle bozze risultano inseriti ingenti crediti pregressi, ormai inesigibili per intervenuta prescrizione, pare determinata proprio da inadempienze dei vari preposti, che però mai nessuno avrebbe chiamato a risponderne scaricando quindi tutto l’ammontare sui contribuenti.

In caso di approvazione a tali condizioni, infatti, parrebbe inevitabile il ricorso alla corte dei Conti, vox populi già paventato da qualcuno che, a proposito di acqua, pare già attenda sulla proverbiale sponda del fiume: chi vivrà vedrà…

Il testo della diffida

Il Prefetto della Provincia di Caserta

Caserta, data protocollo

VISTA

la previsione normativa ex art. 227, comma 2, del T.U.E.L., la quale prescrive l’approvazione da parte degli Enti Locali del rendiconto di gestione, relativo al precedente esercizio finanziario, entro il termine del 30 aprile di ciascun anno;

VISTO

l’art. 107, comma 1 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante “Misure dl potenziamento ciel Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie. lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, che ha rinviato al 30 giugno 2020 il termine per l’approvazione del rendiconto della gestione anno 2019;

CONSIDERATO

che il citato art. 227, al comma 2 bis, dispone che, in caso di mancata approvazione del rendiconto nel termine previsto, si applica la procedura di scioglimento prevista dal comma 2 dell’ari 141 TUEL, equiparando, pertanto, la mancata approvazione del rendiconto a quella della mancata approvazione del bilancio di previsione;

VISTO

l’art. 1, comma 1 bis, del D.L. n. 314/2004, convertito dalla L. 26/2005, come modificato, da ultimo, dall’art. 1, comma Il 32, lettera c) della L. 145/2018, che così prevede: «Ai fini dell’approvazione del bilancio di previsione degli enti locali… si applicano le disposizioni di cui all’articolo 1, commi 2 e 3, del decreto-legge 29 marzo 2004, n. 80, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2004, n. 140»;

VISTO

altresì il disposto dell’art. 1, comma 2, del citato D.L. n. 80/2004, convertito in L. 140/2004, nella parte in cui rinvia alle disposizioni dell’art. 1 del D.L. n. 1312002, convertito con modificazioni dalla L. n. 75/2002;

ATTESO

che, come prescritto dal precitato art 1 del decreto legge 13/2002, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2002, n. 75, “…. il Prefetto assegna al consiglio, con lettera notificata ai singoli consiglieri, un termine non superiore a venti giorni per la sua approvazione, decorso il quale si sostituisce, mediante apposito commissario, all’amministrazione inadempiente e inizia la procedura per lo scioglimento del consiglio“;

CONSIDERATO

che con prefettizia n. 61521 del 15 giugno 2020 sono state invitate le amministrazioni comunali della provincia di Caserta a far conoscere, entro e non oltre il 1 luglio c.a., l’avvenuta approvazione dei rendiconto di gestione relativo all’anno 2019, richiamando l’attenzione sull’avvio della procedura sanzionatoria, decorso inutilmente il termine di scadenza previsto;

ATTESO

che dalle risultanze in atti è emerso che il Consiglio comunale di Caiazzo non ha provveduto ad approvare, nei termini di legge, il rendiconto di gestione anno 2019, il cui schema è stato approvato dall’organo esecutivo dell’Ente;

VISTI

gli arti. 227 e 141, comma 1, lett. e) del T.U. delle leggi sull’ordinamento degli enti locali approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267 e salve diverse previsioni dello Statuto comunale

DIFFIDA

Il Consiglio comunale di Caiazzo ad adottare la deliberazione di approvazione del rendiconto di gestione anno 2019, ai sensi dell’ari. 227 del decreto legislativo n. 267/2000, come integrato dall’art. 3, comma 1, lett. 1), del decreto legge 10 ottobre 2012. n.174, convertito con modificazioni dalla legge 7 dicembre 2012, n. 213. assegnando allo scopo il termine di venti giorni dalla notifica del presente atto a tutti i consiglieri;

AVVERTE

a tutti gli effetti di legge, che, decorso infruttuosamente il suddetto termine e senza ulteriore preavviso, saranno adottati i provvedimenti sostitutivi di cui all’art. 1, comma 2, del decreto legge 22 febbraio 2002, n.13, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2002, n. 75 e avviato il procedimento per io scioglimento del Consiglio comunale di Caiazzo.

II Presidente del Consiglio comunale di Caiazzo è incaricato dell’esecuzione del presente provvedimento.

II Segretario comunale dell’Ente assicurerà il corretto svolgimento delle operazioni di notifica del presente atto ai consiglieri, dando tempestiva comunicazione a questa Prefettura della data di conclusione dell’adempimento.

Cliccare su una delle foto per scaricare il documento su trascritto

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati