Caiazzo. Guerra fra supermercati (e Comune): mercoledì 13 ennesimo ‘step’ (definitivo?) al Consiglio di Stato

This image has been resized with Reshade. To find out more visit reshade.com

É attesa con grande apprensione, malgrado la nonchalance ostentata dai principali interessati, l’udienza in programma mercoledì 13 novembre, 

al Consiglio di Stato, chiamato a pronunciarsi nuovamente sulla delicatissima questione riguardante l’ipermercato tuttora operante in una struttura eretta su suolo già “definitivamente” riconosciuto a destinazione “agricola semplice” dallo stesso organismo che, pertanto, ragionevolmente, non potrebbe smentire sé stesso.

Un verdetto che ai più raffinati giuristi appare dall’esito decisamente scontato non solo perché già sancito dallo stesso Consiglio di Stato ma anche perché, dopo aver adito il tribunale amministrativo regionale, i titolari dell’esercizio finora soccombente hanno chiesto il condono edilizio, ottenendo, si, dai preposti funzionari comunali (citati inseparati giudizi, insieme al sindaco, per il risarcimento economico e penale) un temporaneo nulla osta alla prosecuzione dell’attività commerciale, ma determinando anche, in tal modo, una sorta di automatica decadenza di legittimazione alla contesa, sempre a quanto è dato sapere, alla stregua di “rei confessi”.

Considerata la delicatezza della controversia, gli enormi interessi e gli stessi posti di lavoro “in ballo”, è presumibile che la pronuncia del verdetto, soprattutto se “orientata in un certo senso”, possa slittare di qualche mese, se non addirittura all’inizio del nuovo anno, anche per consentire lo smaltimento delle scorte prettamente natalizie a suo tempo predisposte dallo iperstore, come verosimilmente invocato dall’avvocato Abbamonte, subentrato all’avvocato Marotta quale difensore del supermercato in questione, mentre gli interessi del Comune sono tutelati dall’avvocato Di Fratta e quelli, contrapposti, del concorrente supermercato dall’avvocato Ricciardi che sin dall’inizio si è sempre prodigato per tutelare gli interessi del fedele cliente, ritenuto leso tanto seriamente da aver rivendicato dal Comune, in separata sede, un iniziale risarcimento per oltre mezzo milione di euro…

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”105017″]


[/smiling_video]

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati