Caiazzo. Natale: tempo di guerra politica per la minoranza che ‘spara a zero’ sul sindaco e sui mercatini

Commercianti del centro storico “sedotti e abbandonati” dal sindaco Stefano Giaquinto.

Possono sintetizzarsi così le considerazioni del gruppo consiliare di minoranza, composto dal leader Michele Ruggieri, Marilena Mone, Mauro Della Rocca e Amedeo Insero che, come preannunciato, attraverso quest’ultimo rappresentano tutto il malcontento e il grave disagio di residenti e commercianti perché, per iniziare, dei ventuno gazebo montati per i mercatini di Natale solo quattro sono presenti nel centro storico, precisamente in piazza Santo Stefano.

Gli altri diciassette sono stati montati tra piazza Portavetere e via Cattabeni, praticamente fuori dal centro storico.

Risultato ottenuto: commercianti in rivolta.

E pensare che gran parte di loro aveva appoggiato l’attuale sindaco alle recenti amministrative, probabilmente anche in virtù della questione ZTL, che di certo ha giocato un ruolo di primo piano.

Non solo i commercianti del centro storico sono stati praticamente snobbati dal sindaco: sia in piazza Porta Vetere che in piazza Santo Stefano sono stati montati dei gazebo su aree destinate al parcheggio dei disabili e di donne incinte quando invece si sarebbero potuti sfruttare ampi spazi disponibili in entrambe le aree per sistemare i gazebo.  

Per dirla in breve, con un solo colpo, Giaquinto ha scontentati tutti: commercianti e -cosa ancor più grave- i disabili.

Particolarmente delusi i commercianti che, sebbene paghino regolarmente le tasse, per le festività natalizie si sono visti recapitare virtualmente un pacchetto regalo completo: qualche giorno fa, nel corso di una riunione, la maggioranza è stata chiara: a parte il modesto contributo della Camera di Commercio, altri soldi non ce ne sono.

Parafrasando, per ciò che attiene allestimenti e luminarie, i commercianti dovranno organizzarsi da soli.

Otre al danno, anche la beffa.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.