Caiazzo. Natale: ‘albero (unico) non albero’ e ‘parcheggi non parcheggi: perplessi gli ‘attivisti a 5 Stelle’

Ma che ci azzecca il Volturno“? avrebbe forse esordito

il grande Totò o lo stesso onorevole Di Pietro!

Non bastavano le critiche, anche impietose, per il “falso albero di Natale” allestito accanto al monumento ai Caduti, degno di ben altra mestizia non solo secondo le solite malelingue, immancabili in piazza delle chiacchiere, ma anche per quanti amano esternare il proprio sconcerto attraverso i social, nella fattispecie perché, a differenza delle piazze dei centri privi di vegetazione, nell’ambito caiatino di Portavetere abbonda proprio quella aghiforme, tradizionalmente destinata, appunto, a tale incombenza.

E così, mentre -altrove- gente ritenuta non meno scellerata ha consentito la posa di enormi abeti, sradicati dalle foreste appositamente per trasformarli in alberi natalizi e, quindi, nel migliore dei casi, in legna da ardere, nella città di cotanto buon vivere, anziché far addobbare alcuni dei tanti, idonei alberi presenti in entrambi i giardini pubblici di Portavetere, qualcuno ha deciso di far allestire una sorta di albero stilizzato, peraltro nel mesto luogo istituzionalmente destinato al rispetto per i caduti, ora anche nell’ultima guerra.

Allo sconcerto mediatico per tale, peraltro unico, “segno” caiatino del Natale incombente, si sono aggiunto ora alcune argute considerazioni degli Attivisti a 5 Stelle, perplessi perché dei modestissimi gazebo in plastica sono stati sistemati nell’ampia piazza ex Verdi anche sull’unico spazio riservato a parcheggio per diversamente abili, il tutto con tanto di segnale e quindi, deve presumersi, con buona pace della stessa polizia locale.

Circostanze per le quali pare siano molto infuriati anche i consiglieri comunali di minoranza, che ugualmente hanno annunciato un esposto mediatico, su cui pertanto contiamo di tornare a strettissimo giro, proponendo intanto alcune considerazioni dei citati “grillini”, che dubitano della stessa pertinenza dell’iniziativa col tema finanziato dalla Regione:

Parcheggio “vagabondo”.

Il Natale ormai è alle porte e a Caiazzo non mancano le iniziative per celebrare la festività.

Sabato 15 e Domenica 16 si terrà una due giorni dedicata ai mercatini di Natale. Gli stand sono allestiti, le tanto attese luminarie anche.

La manifestazione sarà condita da musiche popolari e mostre fotografiche e si auspica da tanti turisti attratti dal “paese del buon vivere”.

Tutto perfetto si potrebbe dire ma, a voler ben guardare, una nota stonata c’è.

I gazebo per gli espositori sono stati infatti allestiti nella giornata di giovedì e in Piazza Santo Stefano si è pensato bene di alloggiarne uno proprio sullo stallo per disabili.

Certo, si potrà obiettare che il divieto di parcheggio riguarda tutta la piazza, durante lo svolgersi della manifestazione, ma resta il fatto che l’unico parcheggio per disabili del centro storico è fisicamente occupato dalla giornata di giovedì e lo sarà fino a che non verranno smontati gli stand.

Non possiamo che biasimare la scelta di allocare lo stand proprio in quella postazione.

Vi vogliamo inoltre raccontare anche una piccola curiosità sull’evento (perché in effetti siamo curiosi e riteniamo di doverlo essere).

Quest’ultimo rientra nell’ambito di un progetto della nuova amministrazione denominato “Volturno vagabondo“.

Un progetto di ampio respiro che ha lo scopo, tramite le associazioni caiatine, di organizzare eventi e manifestazioni che incrementino il turismo e che abbiano come tema portante il fiume Volturno e la sua valorizzazione.

La Regione ha ben apprezzato il piano presentato dall’amministrazione, tanto da finanziarlo con ben 70.000 Euro.

Sarà perciò il caso di visitare il mercatino di Natale e cercare, magari nelle mostre fotografiche, un nesso con il fiume Volturno!

Per adesso, quindi, il giudizio quindi resta sospeso… sospeso come il parcheggio dei disabili.

(Attivisti in Movimento 5 Stelle – Caiazzo – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: