Caiazzo. Comune, grave insinuazione della minoranza: qualcuno in giunta non sa fare i conti?

einstein-formule-tableau-466x300stanlio-ollio-lavagna-numeri-13-466x289.Nuova bordata della minoranza che stavolta, oltre a sparare a zero contro l’esecutivo del sindaco “ribaltonista”, sembra criticare in particolare il suo assessore esternoal punto da ironizzare sulle competenze basilari della sua professione, a quanto sembra evincersi dai prodromi di un’interrogazione inerente non solo il modestissimo importo destinato alla sicurezza delle scuole comunali, ma perfino la duplice destinazione di un medesimo, unico finanziamento, tanto da spingersi a dichiarare:

L’Amministrazione comunale e segnatamente la Giunta mortifica la scuola, per il nuovo inizio dell’anno scolastico, impegnando per la manutenzione poco più di 9.000 euro per i lavori di messa in sicurezza. In più la Giunta con lo stesso finanziamento delibera due interventi diversi. Eppure la matematica non è un’opinione assessore!

Di seguito il teso del documento depositato al protocollo comunale  con cui il gruppo consiliare capeggiato dall’ex sindaco Stefano Giaquinto ha chiesto non solo al sindaco ed al responsabile esterno (cioè forestiero, ma pagato con soldi dei contribuenti caiatini) dell’ufficio tecnico comunale, ma allo stesso assessore esterno chiarimenti in merito a una palese incongruenza “matematica”:

RICHIESTA CHIARIMENTI D. G. 71/16 (MESSA IN SICUREZZA SCUOLA VIA VALARDO) E D.G. N. 93/16 (MANUTENZIONE STRAORDINARIA PLESSI SCOLASTICI).

I sottoscritti consiglieri comunali di maggioranza del gruppo “Uniti per Caiazzo”, Stefano Giaquinto, Patrizia Merola, Antonio Ponsillo e Antonio Di Sorbo, al fine di esercitare le funzioni di controllo politico-amministrativo,

PREMESSO

-Che la Giunta Comunale con Deliberazione n. 71 del 29.06.2016, avente ad oggetto: “Lavori di messa in sicurezza della scuola dell’infanzia sita in Via Valardo approvazione progetto esecutivo”, reperendo una giacenza di fondi sul finanziamento concesso per la messa in sicurezza della Scuola di S. Giovanni e Paolo, deliberava di impiegare la somma residua di € 10.983,08 per lavori di messa in sicurezza della scuola dell’infanzia sita in Caiazzo alla Via Valardo;

-Che la medesima Giunta con deliberazione n. 93 del 17.08.2016 avente ad oggetto : “Approvazione progetto di fattibilità tecnica ed economica lavori urgenti di manutenzione straordinaria plessi scolastici di proprietà comunale per l’anno 2016 e autorizzazione ufficio tecnico per le procedure consequenziali”, impiegava la medesima somma di € 10.983,73 per la realizzazione di interventi finalizzati alla sicurezza dei Plessi scolastici, come da prescrizione dell’ASL CE/1 prot. n. 7799 del 18.07.2014 ( da ritenersi dell’anno 2016);

-Che con determinazione Reg. Sett. n. 78 del 30.08.2016 (Reg. Gen. N. 263 del 31.08.2016), i lavori di manutenzione straordinaria dei Plessi Scolastici di proprietà Comunale per l’anno 2016 venivano affidati ad una ditta di Ruviano per un importo complessivo pari ad € 10.983,73.

Tanto premesso…, poiché in due diverse Delibere di Giunta è stata impiegata la medesima somma, finalizzandola alla realizzazione di due obiettivi differenti, i predetti Consiglieri Comunali

CHIEDONO

Come sia possibile che la Giunta Comunale abbia dimenticato il deliberato n. 71 del 29.06.2016 impiegando la medesima somma per la manutenzione straordinaria nei Plessi scolastici;

come mai, benché le prescrizioni dell’ASL CE/1 siano pervenute all’Ente nel mese di luglio, si delibera la manutenzione delle scuole solo dopo circa un mese, a meno di quindici giorni dall’inizio dell’anno scolastico;

come pensa la Giunta Comunale di mettere in sicurezza la scuola materna di Via Valardo, se i fondi sono stati distratti per la Manutenzione straordinaria dei plessi scolastici?

Inoltre, tenuto conto che, con nota n. 2955 del 08.04.2016, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha autorizzato l’impiego della somma subordinatamente alla realizzazione di lavori finalizzati “alla sicurezza nelle scuole in conformità al progetto approvato e preventivamente trasmesso al MIUR ed al competente Ufficio Regionale”, si chiede se la distrazione di tale somma per la Manutenzione Straordinaria è stata autorizzata dal Ministero e se tale reimpiego sia possibile o, piuttosto, rappresenta, una violazione delle prescrizioni Ministeriali.

Si chiede all’uopo copia delle prescrizioni dell’ASL CE/1 comminate dalla dottoressa Anna Mangiola (prot n. 7799 del 18.07.2016).

(I Consiglieri Comunali del Gruppo “Uniti per Caiazzo” – Comunicato Stampa – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: