Caiazzo. Chiesa gremita, folla commossa, dure parole del parroco e ‘sviolinata’ del vice sindaco per l’addio a Raffaele Mascia

mascia.raffaele-fb-11-200x300Neanche il notevole ritardo rispetto all’orario stabilito per l’inizio della funzione ha scoraggiato la follache gremiva sin dal primo pomeriggio la chiesa parrocchiale di san Nicola de Figulis in cui, nel tardo pomeriggio di mercoledì 3 agosto, don Antonio Ponsillo, in sostituzione del parroco don Giovanni Fusco, ha officiato il rito funebre in suffragio del sessantasettenne Raffaele Mascia, ex autista-operatore ecologico del Comune che lunedì, in un momento di estrema disperazione, ha deciso di farla finita sparandosi al volto con un fucile da caccia regolarmente detenuto.

Disperazione figliastra della solitudine, ingenerata nell’uomo, ancora vigoroso, dalla progressiva scomparsa, in qualche anno, della madre, del padre e soprattutto dell’adorata moglie, stroncata anzitempo da un male restio a qualunque terapia, e probabilmente dal fatto che, oper motifi familiari e di lavoro, i due figli, Salvatore e Maria Giovanna, vivevano rispettivamente a Vitulazio e Piana di Monte Verna.

Ciò nonostante tutto il calore e l’affetto sempre assicurato al compianto dalla sorella Concetta, titolare dell’oreficeria ubicata nel centro storico, da suo marito Alfonso CInicola e dai figli Salvatore e Giovanni.

Proprio a quest’ultimo è toccato il macabro ritrovamento quando, non vedendolo in giro come di consueto, i familiari si sono posti alla sua ricerca nell’abitazione, ubicata alla via Montegarofalo, dove era parcheggiata l’auto dell’uomo, che giaceva su una sedia a sdraio, sotto un porticato, poiché evidentemente non riusciva a prendere sonno e tale circostanza lo avrà indotto al gesto disperato.

Dure le parole del sacerdote, il quale nell’omelia ha alluso all’egoismo che spinge un po’ tutti a disinteressarsi del problemi altrui, in una società volta alla deriva se non si ravvede con solerzia; chissà quanto opportuno, ma comunque apprezzato e perfino applaudito l’intervento conclusivo del vice sindaco Antimo Cerreto che, in assenza del primo cittadino, ha porto il cordoglio non solo dell’intera amministrazione, ma anche dei tanti ex colleghi venuti espressamente, anche da fuori, per porgere l’estremo saluto al compianto, stimatissimo Raffaele Mascia, nonché ai familiari tutti, cui, nel triste frangente, va anche il rinnovato cordoglio della nostra redazione.

(News archiviata in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati