Progetto SELECT: si è conclusa la formazione dei Giudici Onorari e Laici italiani

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!




Progetto SELECT: si è conclusa la formazione dei Giudici Onorari e Laici italiani

 Venerdì 29 aprile, presso la Biblioteca di Castel Capuano “Alfredo De Marsico”, Napoli, si è conclusa l’edizione italiana del primo e innovativo corso di formazione per i Giudici Onorari e Laici sulla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea nell’ambito del Progetto SELECT, co-finanziato dalla Commissione europea.

Alla giornata, aperta dalla Prof.ssa Maria Eugenia Bartoloni – ordinario presso il capofila Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e Project Manager del Progetto SELECT – e dagli Avv.ti Roberta Tesei e Margherita Morelli – rispettivamente Presidente e Project Manager dell’Associazione Nazionale Giudici di Pace, partner di progetto –  hanno partecipato in modalità ibrida (presenza/distanza) più di 60 giudici laici ed onorari provenienti da tutta Italia, che hanno avuto modo di cimentarsi in un’esercitazione pratica a conclusione del percorso formativo avviato a gennaio.

Durante la sessione mattutina sono altresì intervenuti, tra gli altri, la Dott.ssa Palmina Tanzarella, National Contact Point presso l’UE per la Carta dei Diritti fondamentali dell’UE, ed il Prof. Francesco Bestagno, Consigliere giuridico presso la Rappresentanza permanente d’Italia all’UE, che hanno ribadito la straordinaria importanza ed innovatività del Progetto SELECT.

Grazie alla sensibilizzazione operata da parte vostra nei miei confronti – ha affermato il Prof. Bestagno – abbiamo fatto la nostra parte in occasione di un gruppo di lavoro a cui ho avuto modo di partecipare a Bruxelles: nelle conclusioni del Consiglio del 5 marzo 2021 sul rafforzamento dell’importanza della Carta, è presente – poiché è stata inserita rispetto alla bozza iniziale – una parte in cui il Consiglio dell’UE suggerisce che gli Stati Membri incoraggino le reti tra i giudici onorari e laici, appongano rinnovata enfasi sull’applicazione della Carta a livello nazionale, in particolare cooperando in materia di formazione e condivisione delle pratiche. Che è quello che state realizzando nel progetto SELECT”.

La Dott.ssa Tanzarella ha altresì ricordato quanto “la Carta non ha ancora espresso tutte le sue potenzialità e per questa ragione la Commissione europea ha chiesto agli Stati Membri di nominare un National Contact Point. Solo 10 Stati – ha proseguito – hanno dato seguito all’indicazione della CE e tra questi c’è l’Italia. E per dar seguito all’indicazione della CE, il mio il mio ufficio, ispirato proprio dal Progetto SELECT, ha presentato anche un nuovo progetto ‘WeTheCharter’ con l’obiettivo di conoscere la Carta, potenziare la sua applicazione e viverla diffondendone i valori”.

Il Progetto SELECT – ha concluso la Prof.ssa Bartoloni, salutando gli intervenuti – si chiuderà alla fine del 2022 ma possiamo già affermare che ha tracciato un importante solco per il rafforzamento della Carta dei Diritti Fondamentali!”

 

FONTE: Per maggiori info:  Federico Bertucci/ Responsabile comunicazione del progetto/ FB European Consulting/ Mail: admin@selectoproject.eu – f.bertucci@fberuopeanconsulting.it Cell: +39 333 3066477/ Sito di progetto: www.selectproject.eu

 

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News ♥ Sempre un passo avanti, anche per te!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: