GIOVEDì 22 LUGLIO…

Titoli

Corriere della Sera: «I prof devono vaccinarsi»

la Repubblica: Assessore a mano armata

La Stampa: Far West a Voghera

Il Sole 24 Ore: Fisco, condono per 2,5 milioni

Avvenire: I nodi del governo su giustizia e Covid

Il Messaggero: Green Pass, obbligo da lunedì

Il Giornale: Parla Salvini: «Orribile licenziare chi è senza green pass»

Leggo: Far West all’italiana

Qn: I vaccini funzionano: ecco i numeri

Il Fatto: La ministra bugiarda

Libero: Il leghista spara / La sinistra ci marcia

La Verità: Indagine sui soldi di Rocco Casalino

Il Mattino: Green pass, via da lunedì contro la “quarta ondata”

il Quotidiano del Sud: Regioni, la variante più pericolosa

il manifesto: Colpo in canna

Domani: Tutte le condizioni di Cartabia sulle violenze di stato a Santa Maria

Amori

Nel suo ultimo spettacolo all’Arena di Verona, ha avuto ospite anche Mara Venier, sua ex moglie.

«È la mia più grande amica. Con l’affetto che resta dopo l’amore e con l’intelligenza, si diventa amici. Per noi è stato naturale. Alcune persone rimangono nel cuore e il rapporto si trasforma in qualcos’altro di ugualmente bello e pieno di complicità».

Che cosa le piace di Mara?

«Amo la sua schiettezza, il suo essere sempre di pancia, empatica e pronta a commuoversi, ma anche a gioire spontaneamente. È una delle persone più vere che conosco».

Si è parlato molto di quanto l’ha tradita…

«Ma basta con queste cose, ormai è diventata una leggenda! Ogni età ha i suoi problemi e a quei tempi non avevo neanche 30 anni, che per un uomo vuol dire essere un ragazzino. E poi ero in preda a un improvviso successo. Se ho fatto qualche marachella mi giustifico» [Jerry Calà, 70 anni, a Barbara Visentin, CdS].

Buste paga

Una delle due copie esistenti del regolamento dello Sheffield football club – 16 pagine datate 21 ottobre 1858, considerato il primo codice del calcio moderno – martedì è stata venduta all’asta da Sotheby’s per 56.700 sterline (oltre 65 mila euro) [ItaliaOggi].

«A leggere queste regole ottocentesche si può dire che il football inglese di 170 anni fa era più simile al rugby che al gioco di oggi. In effetti non si percepiva molto la differenza fra i due sport […] Intercettare la palla con la mano era permesso se a tirare era stata la squadra avversaria. Inoltre, il testo non indicava la dimensione del campo di gioco, che non era definita, e neppure il numero di giocatori. L’arbitro non era previsto: a mettersi d’accordo, in caso di contestazioni, erano direttamente i capitani delle due squadre».

«Non è un mistero che in Italia il prezzo della benzina è già salito a 1,66 euro al litro, con un balzo del 17,5% sull’anno prima. Inoltre, nell’ultimo trimestre le bollette elettriche sono aumentate del 20% a causa del forte rialzo dell’Ets (Emission trading scheme), sigla che indica il prezzo del carbonio a carico delle aziende inquinanti, salito da pochi dollari a tonnellata a ben 50 dollari, con tendenza a salire» [Tino Oldani, ItaliaOggi].

Incidenti

Una ragazza rom di 14 anni è morta investita da un treno poco prima delle 22 di martedì, all’altezza della stazione ferroviaria di via di Salone, lungo la ferrovia Roma–Pescara, nei pressi del grande campo nomadi del Collatino, alla periferia est della capitale.

«Le indagini della Polizia ferroviaria sono a tutto campo, ma appare poco probabile l’ipotesi del suicidio; si punta su quella dell’incidente, mentre la vittima stava rientrando a casa, nel campo. Il macchinista avrebbe visto la ragazzina sui binari e tentato di frenare, ma era troppo tardi» [Palma, CdS].

Un ragazzo di 25 anni, ieri pomeriggio si è tuffato nel fiume Elsa, nella zona della cascata di Borrato, in provincia di Siena, non è più riemerso. I sommozzatori dei vigili del fuoco di Firenze hanno ripescato il suo cadavere dopo un paio d’ore.

PRIMA PAGINA

«Non mi piego

al nazismo vaccinale»

Claudio Borghi

Assessore leghista spara a un marocchino

Massimo Adriatici, detto Lo Sceriffo, 47 anni, ex poliziotto, avvocato, docente di diritto penale alla Scuola di polizia di Alessandria, militante leghista e assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), martedì alle 22.30, passando in piazza Meardi, notò un Youns El Boussetaoui, marocchino di anni 39, che importunava i clienti del bar Ligure, una piccola attività gestita da cinesi. El Boussetaoui, irregolare, senza fissa dimora, una moglie e due figli rimasti in patria, precedenti per droga, per rapina, per furto, per atti osceni in luogo pubblico, più volte destinatario di ordini di lasciare l’Italia mai eseguiti, aveva già tentato di entrare in un altro bar, sull’altro lato della piazza, ma lo avevano cacciato, e aveva si era diretto al Ligure. Adriatici, accortosi della situazione, chiamò subito il commissariato di zona. «Mandate una volante, c’è un uomo che infastidisce la gente». Non è chiaro, a questo punto, cosa accadde. Qualcuno dei testimoni dice che il marocchino, sentita la telefonata, gli abbia scagliato una bottiglia addosso e si sia messo a picchiarlo. Altri che Lo Sceriffo, per intimidirlo, gli mostrò la semiautomatica calibro 22, regolarmente detenuta. Fatto sta che, a un certo punto, Adriatici estrasse la pistola, ed esplose un colpo. Il marocchino fu colpito al petto, vicino al cuore. Soccorso e trasportato in ambulanza all’ospedale di Voghera, morì poco dopo. Adriatici è ai domiciliari, accusato di eccesso colposo di legittima difesa (in un primo momento l’imputazione era di omicidio volontario). Agli inquirenti ha detto che gli sarebbe «partito un colpo di pistola cadendo», dopo essere stato spintonato.

« La vittima, stando alle testimonianze raccolte dagli investigatori, viene definito da molti come un disturbatore, che in passato aveva spaccato anche vetrine e lanciato bottiglie. Adriatici era stato il promotore di un’ordinanza anti-alcol emanata lo scorso 19 luglio e entrata in vigore proprio la scorsa notte. Tanto che non si esclude che lui fosse in piazza proprio per verificarne l’applicazione. Subito la vicenda diventa un caso politico, con la Lega che fa quadrato (“È legittima difesa”, dice Matteo Salvini). E il Pd che chiede che il Carroccio “condanni il gesto di Adriatici”» [Custodero, Rep].

La sorella della vittima è arrivata a Voghera dalla Francia: «Mio fratello è stato sparato e l’assassino si trova a casa sua che dorme. Dov’è la legge in Italia? Mio fratello non aveva un fucile, non era violento. Perché quell’uomo aveva una pistola? Siamo in Italia o nella foresta?».

«Il cerchiolino giallo fatto dai carabinieri attorno al bossolo calibro 22 ora si è bello che cancellato. Sulla ringhiera davanti al bar Ligure gestito da cinesi c’è una rosa, lasciata da chissà chi» [Poletti, Sta].

Giustizia, la Cartabia tende una mano, i 5S la rifiutano

Ieri il governo ha ufficializzato una proposta di mediazione sulla riforma del processo penale. Il ministro Cartabia si è detta disposta a inserire nella sua legge una norma transitoria che ne faccia slittare l’entrata in vigore al 2024 e stabilisca che, fino ad allora, la durata massima del processo d’appello sia alzata a tre anni. I 5 Stelle hanno detto no: per loro non basta. L’ala governista del Movimento vorrebbe continuare a trattare, ma la Guardasigilli ha fatto sapere di non poter andare oltre: ora, del dossier, si occuperà direttamente il presidente del Consiglio.

Intervenendo alla Camera, il ministro ha ribattuto duramente ai magistrati che, l’altro ieri, avevano lanciato l’allarme, sostenendo che la sua riforma produrrebbe effetti disastrosi. «Ci sono 57 mila pendenze con già oggi altrettante prescrizioni che accadono solo nel distretto di Napoli e non per effetto della riforma approvata dal Consiglio dei ministri, ma per una situazione di gravità estrema che reca una violazione ai diritti delle vittime e degli imputati». I problemi della giustizia, dice la Cartabia, non sono certo una conseguenza della riforma che ancora non è in vigore, ma «già esistono drammaticamente nel Paese» e proprio per questo bisogna mettere mani alle regole del processo. Né si può dire – come hanno fatto alcuni magistrati – che le nuove norme porterebbero alla prescrizione i processi di mafia e di terrorismo: «Non è così» ribadisce la Cartabia, «perché i procedimenti puniti con l’ergastolo non sono soggetti ai termini dell’improcedibilità. E per i reati più gravi si prevede una possibilità di proroga» [Pucci, Mess].

Alla Camera la Cartabia ha parlato anche dei fatti di Santa Maria Capua Vetere – «non era la reazione a un’azione di rivolta, è stata una violenza a freddo» – e ha annunciato una commissione ministeriale per indagare su tutte le settanta carceri dove ci sono state rivolte nel 2020: «occorre un’indagine ampia, perché si conosca quello che è successo in tutte le carceri nell’ultimo anno dove la pandemia ha esasperato tutti».

Marinella Soldi è la nuova presidente della Rai

La commissione di vigilanza della Rai – con 29 sì, 5 no e 3 schede bianche – ha dato via libera alla nomina di Marinella Soldi, 54 anni, ex dirigente di Discovery, alla presidenza della tivù di Stato. Gli esponenti di Fratelli d’Italia non hanno partecipato al voto per protestare contro la loro esclusione dal cda di viale Mazzini.

Le nomine dei direttori delle reti e dei telegiornali sono state rinviate a ottobre.

Il coronavirus alle Olimpiadi

A Tokyo ieri i casi di Covid sono stati 1.832. Il dato più alto degli ultimi sei mesi.

«I contagiati nel Villaggio e tra gli stakeholders della manifestazione tutto sommato sono sempre contenuti: meno di 100 persone su oltre 35mila arrivate fin qui nella capitale del Sol Levante, con un tasso di positività dello 0,2%» [Bellinazzo, Sole].

La tiratrice britannica Amber Hill, numero uno del ranking mondiale, è risultata positiva al test per il Covid-19 e deve rinunciare ai Giochi. Insieme alle italiane Chiara Cainero e Diana Bacosi (campionessa a Rio de Janeiro nel 2016), la Hill era tra le favorite per l’oro nello skeet femminile, specialità del tiro a volo.

«La cerimonia inaugurale dei Giochi scatterà domani alle 13 italiane, le 20 ora di Tokyo. Niente pubblico, ma solo mille invitati in tribuna. I partecipanti delle 204 nazioni saranno molto distanti fra loro per le norme anti-Covid. Comincerà la Grecia, seguita dalla delegazione dei rifugiati. L’Italia – dietro ai portabandiera Jessica Rossi ed Elia Viviani – sfilerà per 18ª» [Sta].

Alla cerimonia assisteranno l’imperatore del Giappone, il presidente francese Macron e la first lady americana Jill Biden.

[leggi anche Imarisio in Terza Pagina]

Il coronavirus in Italia

Prime dosi (totali): 34.712.060 (il 58,6% della popolazione)

Persone vaccinate: 28.411.391 (il 47,9% della popolazione)

Di cui con monodose: 1.302.287 (il 2,2% della popolazione)

Attualmente positivi: 51.308

Deceduti: 127.905 (+21)

Dimessi/Guariti: 4.118.124 (+2.235)

Ricoverati: 1.354 (-5)

di cui in Terapia Intensiva: 158 (-7)

Tamponi: 75.335.454 (+235.097)

Totale casi: 4.297.337 (+4.259 +0,1%)

[YouTrend].

Dosi somministrate ieri: 411.648.

Il tasso di positività è risalito all’1,8% dall’1,6% di martedì.

Il dato sui nuovi casi è il più alto dal 22 maggio.

Le persone guarite dal Covid-19 potranno effettuare un’unica dose di vaccino entro 12 mesi dal primo tampone positivo e non più entro sei mesi come previsto al momento. L’ha detto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, precisando che «un provvedimento in merito verrà adottato in tempi brevi, già probabilmente entro questa settimana».

Come faranno a ottenere il Green Pass gli italiani che sono andati in Russia o a San Marino a farsi lo Sputnik? E quelli che si sono fatti AstraZeneca in Inghilterra? E chi lavora all’estero senza essere residente là? Il Ministero della Salute ci sta lavorando. Secondo la Federazione dei medici di medicina generale si tratta di 8 mila persone.

Sono risultati positivi al Covid sette membri dell’equipaggio del traghetto Euroferry Olimpia della Grimaldi, proveniente da Igumenitsa, in Grecia, e fermo da martedì mattina nel porto di Brindisi. I 600 passeggeri che erano a bordo sono sbarcati e non sono stati sottoposti a quarantena né a tampone poiché non considerate a rischio dalla Asl e dall’Autorità portuale.

Il direttore dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha fatto sapere che, al momento, «i ricoveri presso il nostro istituto sono giovani adulti non vaccinati o con vaccinazione incompleta con manifestazioni cliniche non preoccupanti».

L’Inter domani sarebbe dovuta partire per gli Stati Uniti, per giocare la Florida Cup, ma la trasferta è stata annullata: troppo alto il rischio di imprevisti.

Il coronavirus nel mondo

«Esperti di marketing negli Usa sembrano convinti che gli incentivi potrebbero avere più successo se fossero studiati sulla base delle fasce diverse degli indecisi. Ad esempio, molti di coloro che non si sono vaccinati sono semplicemente “apatici” e per loro bastano piccoli premi, purché immediati. L’esempio più fortunato è quello delle ciambelle gratis a vita offerte dalla catena Krispy Kreme, che ha generato un’impennata delle vaccinazioni nei campus universitari» [Guaita e Malfetano, Mess].

Ad Hong Kong, diverse aziende, temendo che, se gli ospedali tornassero a riempirsi, il governo possa chiudere di nuovo tutto, hanno messo in piedi una lotteria tra i vaccinati con in palio premi per 15 milioni di dollari tra cui: un appartamento di lusso, un lingotto d’oro, e auto elettriche. In Israele ai vaccinati veniva offerta una fetta di pizza all’ananas, in Cina due dozzine di uova e una gallina, in Romania un biglietto per visitare il castello di Dracula.

Continua a crescere la diffusione della variante Delta in Francia, dove ieri si sono registrati 21mila nuovi casi. Il 96% delle persone risultate positive al tampone non era vaccinato. «In aumento anche i ricoveri», ha detto il ministro della Salute Olivier Veran, parlando di «centinaia di persone fragili».

A poco più di una settimana dall’annuncio dell’obbligatorietà del Green Pass per entrare in bar, ristoranti, cinema, e salire treni e aerei, i francesi che si sono prenotati per la prima dose sono 4 milioni e 300 mila.

L’arcivescovo di Bratislava Stanislav Zvolensky e il ministro della Salute slovacco Vladimir Lengvarski hanno annunciato che, durante la visita del Papa nel Paese, in programma per metà settembre, solo i fedeli vaccinati potranno assistere alle messe celebrate da Francesco.

Nel Regno Unito il numero di nuovi contagi nell’ultima settimana è aumentato del 35,8% rispetto ai sette giorni precedenti. Nello stesso periodo i decessi sono cresciuti del 59,8%.

Il 67,6% degli indiani, vale a dire due su tre, hanno gli anticorpi del coronavirus. Lo rivela la quarta indagine nazionale sulla sieroprevalenza del Consiglio indiano per la ricerca medica. Indagine condotta a giugno e luglio su un campione di 36.227 persone in 21 stati e che ha coinvolto per la prima volta anche bambini dai sei anni di età.

Dal 1° agosto in Arabia Saudita l’accesso ai luoghi aperti al pubblico sarà vietato alle persone che non sono vaccinate.

A causa della nuova ondata di contagi è stato cancellato il Gran Premio di Thailandia di moto, che si sarebbe dovuto disputare al Chang International Circuit dal 15 al 17 ottobre.

La variante Delta (ex indiana) di Sars-CoV-2 è segnalata ormai in 124 Paesi, 13 in più rispetto all’ultima settimana. Lo riferisce l’Organizzazione mondiale della sanità nel suo ultimo report da cui emerge anche che la variante Alfa (o inglese) è stata registrata in 180 paesi (6 nuovi), la Beta (o sudafricana) in 130 (7 in più), la Gamma (o brasiliana) in 78 (3 nuovi).

(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati