CITL. Botta e risposta fra Del Monaco e Di Biasio che chiede incontro con il Prefetto

Ritengo che oggi sia più che mai necessario fare chiarezza onde evitare l’inutile, ripetuta e dannosa speculazione politica in atto, ai danni del CITL, che con impegno e tenacia è riuscito a raggiungere l’equilibrio economico e finanziario. Con questo spirito ho chiesto a Sua Eccellenza il Prefetto di Caserta di essere ricevuto”.

Con queste parole Pasquale Di Biasio, Presidente del Consorzio Idrico ” Terra di Lavoro” , risponde all‘Onorevole Antonio Del Monaco che, nella giornata di ieri 4 dicembre 2019, ha presentato una interrogazione parlamentare nella quale ha chiesto il  commissariamento del Consorzio Idrico Terra di Lavoro.

Il  Parlamentare del Movimento 5 Stelle, “preso atto dell’inerzia totale da parte del presidente della Regione Campania di fronte alle numerose irregolarità, denunciate dall‘ex presidente dei consiglio dei revisori dei conti dello stesso consorzio, Vincenzo Piscitelli, chiede al Governo  di attivare una urgente verifica amministrativo-contabile in relazione alle criticità riscontrate”.

Secondo Del Monaco il consorzio necessita di un commissariamento utile a poter ripristinare la regolarità della gestione e il rispetto della normativa vigente.”Intervento che si auspica, da parte dei Ministri interrogati, anche al fine di garantire la tutela dei lavoratori e l’efficacia del primario servizio erogato”

La risposta di Pasquale Di Biasio non si e’ fatta attendere.

Il contenuto dell’interrogazione – ha replicato il Presidente– evidenzia lacune gestionali riferite a periodi pregressi che sono state ampiamente superate dalle azioni poste in essere dal CITL culminate nell’approvazione di tutti gli atti finanziari con adeguata evidenza agli Organi Istituzionali Competenti.

Il Consorzio Idrico Terra di Lavoro negli ultimi mesi, con un’attenta programmazione, ha attuato una serie di iniziative ispirate ai criteri di efficienza ed economicità gestionale volte a conseguire il pareggio di bilancio attraverso l’equilibrio dei costi e dei ricavi. Tutto ciò anche e soprattutto nell’interesse dei Clienti serviti che beneficiano della tariffa più bassa fra i Gestori presenti nella Regione Campania. Va da sé che un danno arrecato al Consorzio si riflette conseguentemente sui cittadini.

Tale risultato conseguito ha permesso al CITL di essere oggi universalmente riconosciuto come interlocutore industriale affidabile ed idoneo, fra l’altro, a potersi candidare nel ruolo di Gestore del Servizio Idrico Integrato della Provincia di Caserta”.

Il mio ruolo, quindi, – ha aggiunto– mi obbliga a tutelare il Consorzio, nelle sedi istituzionali competenti, nei confronti di chi ponga in essere atti infondati e lesivi della Sua immagine”.

E conclude: “Ci si domanda quindi: cui prodest?”.

 

L’articolo CITL. Botta e risposta fra Del Monaco e Di Biasio che chiede incontro con il Prefetto proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”107803″]


[/smiling_video]