XVI edizione di …incostieraamalfitana.it allo Yachting Club di Salerno presentazione libri e premi

Dopo Andrea Covotta e Martina Semenzato la sedicesima edizione di …incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo torna ai “salotti” delle novità letterarie in concorso per il Premio costadamalfilibri, opera del maestro ceramista vietrese Nicola Campanile, nelle sezioni Narrativa/Saggistica, Giallo/Noir, Antologia. Martedì 28 giugno 2022, infatti, presso lo Yachting Club di Salerno, ore 19.30, in concorso Francesco Leo con “Cinque anime” (Altrimedia), Claudia Saba con “La Teca dei segreti” (Armando Editore), e Giuseppe Placidi con “Quella notte che durò una settimana” a cura di Massimo Pasqualone (Teaternum). Con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Insegnanti Lingue Straniere sezione di Salerno. Resti umani avvolti in sai bianchi raffiguranti un pentacolo. Quattro date incise in una grotta. Per il commissario Matteo Iardi quel macabro ritrovamento potrebbe essere la svolta nel caso che gli ha sconvolto la vita, la sparizione della sorellina Sofia, quarant’anni prima, una scomparsa che ha frantumato una famiglia. È così che la vicenda personale del poliziotto si intreccia a quella di un serial killer che molto presto potrebbe colpire ancora. Con un ritmo serrato, tra magia nera e segreti sconvolgenti Francesco Leo in “Cinque anime” descrive una pericolosa e avvincente corsa contro il tempo. Un appuntamento mancato. Un borgo dimenticato. Un parco, un fiume. Un uomo ritrovato morto durante una tempesta. Un omicidio misterioso che darà il via a un susseguirsi continuo di avvenimenti, tra dubbi, sospetti e fantasmi del passato. Un romanzo, “La Teca dei segreti” di Claudia Saba, pieno di suspense con una protagonista su tutti: Victoria. Una donna dai mille volti dentro una storia carnale, “piena di passione, di morte e del suo contrario”. Punti oscuri dell’anima svelati da una teca. La teca dei segreti. Una cronaca amara ma con un bel finale, dove questa volta è proprio lui il protagonista. Giuseppe Placidi. Con “Quella notte che durò una settimana”, l’ex sindaco dell’Aquila e storico esponente della DC racconta un complicato momento personale ma anche della vita politica aquilana. Nell’agosto del 1993 fini agli arresti domiciliari per abuso e falso. Accuse pesanti, cadute dopo dieci lunghi anni, ma che hanno segnato profondamente la sua vita politica e personale. Con gli autori, dopo i saluti di Diana De Bartolomeis, presidente dello Yachting Club di Salerno, e di Patrizia De Bartolomeis, presidente dell’ANILS Salerno, si intratterrà il Direttore organizzativo di …incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone che, a seguire, condurrà la cerimonia di consegna del Premio Dolce e caffè, prestigiosa azienda pasticciera di Salerno, alle “DonneinCultura” salernitane: la psicologa dell’arte e promotrice culturale Maria Pina Cirillo, la soprano Rosa Spinelli, la poetessa e pittrice Florinda Battiloro. Saranno esposte opere del Maestro Renaldo Fasanaro. Chi vuole seguire la programmazione della XVI edizione della Festa del Libro in Mediterraneo può farlo consultando il sito www.incostieraamalfitana.it e la pagina Facebook @incostieraamalfitana.it, o contattando la segreteria del festival al numero 348.7798939.

(Fonte: DeaNotizie – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: