Digione 1979, epico duello Villeneuve/Arnoux, nessuno si ricorda del vincitore

AMARCORD F1 – Il Gran Premio di Francia a Digione viene ricordato per l’epica battaglia tra Gilles Villeneuve e Rene Arnoux. Correva  l’anno 1979, nessuno si ricorda del vincitore.

Ma andiamo con ordine o almeno ci proviamo. La prima fila è tutta targata Renault, che ,col nuovo motore aspirato turbo, è avanti col compagno di scuderia Arnoux, di appena 24 millesimi di secondo, (marca francese delle monoposto e prima fila tutta biancorosso e blu la bandiera della Francia)

Sembra  tutto perfetto, tutto pronto per una giornata a tinte francesi, Gilles VILLENEUVE, l’aviatore sulla rossa di Maranello è dietro di 0.45 centesimi appena, casella numero 3 per lui e partenza dalla fila n. 2, seguono Piquet sulla Brabham e Schekter sull’altra rossa di Maranello.

Fonte wikipedia schieramento di partenza

Scatta il semaforo verde il franco canadese sulla rossa n. 12 parte bene e brucia le monoposto bianco e gialle, con lo stemma a rombo davanti, partenza bruciante e tentativo di fuga per il pilota sul cavallino rampante.  La fuga riesce almeno fino a metà gara circa, la lepre Villeneuve viene raggiunta e superata da Jean Pierre Jabouille, che infatti supera il canadese col suo motore turbo che sprigiona i suoi cavalli, ora la lepre è lui, galoppata solitaria da solo in testa le posizioni rimangono congelate, Villeneuve conserva  la posizione n. 2, ma dietro di lui inizia a materializzarsi la sagoma dell’altra monoposto gialla di Arnoux in rimonta.

Le gomme della Ferrari iniziano a consumarsi, la rossa perde qualche colpo attacco improvviso e deciso del francese  al ferrarista sul rettilineo, attacco vincente che va subito a segno, mancano soltanto 3 giri alla fine e sembra tutto pronto per la doppietta francese anche perchè Rene Arnoux scappa via mettendo METRI tra sé e il francese.

Gilles Villeneuve non ci sta, contrattacco da urlo sempre sul rettilineo frenata al limite, e anche oltre, l’anteriore sinistra della rossa quasi prende fuoco fumata bianca vistosa, il franco canadese SCEGLIE la traiettoria interna, Arnoux non può chiudere la curva uno pena una collisione inevitabile, il ferrarista è davanti al penultimo giro ma non è finita, il distillato di follia degli ultimi tre giri è appena iniziato. Il francese sulla Renault bracca il ferrarista alla esse di metà circuito prova l’attacco questa volta respinto dal ferrarista, i due sono ruota a ruota a ogni curva attacco e risposta tra i due contendenti che sono in lotta per il II POSTO.

Giro finale, ancora sorpasso e controsorpasso Arnoux è davanti, sembra fatta, ma alla quart’ultima curva, ancora Gilles Villeneuve in un posto apparenza impossibile e difficile da crederlo attacca ancora e si riporta davanti, le posizioni stavolta saranno cristallizzate, il ferrarista taglia il traguardo avanti al francese della Renault in casa sua…nel frattempo Jabouille stava già festeggiando nel giro d’onore la sua vittoria.

Negli ultimi due giri comunque i contendenti Villeneuve e Arnoux, girano su tempi migliori alzando l’asticella e migliorando giro dopo giro le loro performance nonostante il duello ruota a ruota che teoricamente avrebbe potuto  rallentarli e/o anche buttarli fuori dato che situazioni di pericolo si erano create con le vetture sempre vicine ruota contro ruota, utilizzando i cordoli e anche parte del terriccio appena dopo i cordoli stessi.

A fine gara la stampa esalta i due piloti che scendono divertiti ed entusiasti scambiandosi opinioni varie, per aver dato vita ad uni dei duelli più belli mai visti in una pista di F1.

In un intervista alcuni giorni dopo il vincitore Jabouille dichiarerà di non essersi accorto di nulla, dato che lui era impegnato a portare la sua macchina al trionfo ma che è rimasto esterrefatto dalla bellissima  battaglia ruota contro ruota dietro di lui confessando, di averla rivista anche più volte.

Digione 1979 ,nessuno si ricorda del vincitore, tutti esaltano il ‘distillato di follia’ degli ultimi tre giri tra la Ferrari e la Renault biancogialla in un epoca dove l ‘ elettronica  non era sviluppata come adesso a dar manforte ai piloti,dove l’uomo contava di più nei sorpassi e nelle manovre al limite.

Sotto shoot fotografico del ruota contro ruota giro dopo giro

 

.

 

 

0

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo Digione 1979, epico duello Villeneuve/Arnoux, nessuno si ricorda del vincitore proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati