Author Archives: Redazione

Caserta. Tributi non pagati: nuovo regolamento per disciplinarne la dilazione anche fino al 2021

Nell’ultima riunione, il Consiglio Comunale di Caserta ha approvato, con voto unanime dei presenti,

Sparanise. Sindaco scagionato in toto: ora Martiello non sarà più costretto a firmare ogni giorno dai carabinieri

PROSCIOLTO IL SINDACO MARTIELLO. Continuerà ad essere Primo Cittadino di Sparanise - DI Alessandro Fedele

È arrivata da poco la notizia del proscioglimento da ogni accusa

Maddaloni. ‘Cambiamo Insieme’: prezioso supporto per i consiglieri il movimento fondato dal vice sindaco Bove

Dopo la suddivisione in gruppi di lavoro,

Universiadi 2019. Anche Piedimonte Matese porterà la Torica Olimpica a Caserta

Il capoluogo di Terra di lavoro oggi mercoledì 26 giugno 2019 si prepara ad accogliere la Torcia dell’Universiade 2019.

La partenza è prevista alle ore 18 di oggi, quando il primo, di quindici tedofori, si muoverà dall’Università di Caserta in viale Ellittico, su un percorso di quasi due chilometri, dove si alterneranno numerosi tedofori sportivi:Biagio Sergio, capitano di Pallacanestro Sporting Club JuvecasertaClemente Santonastaso, responsabile tecnico settore giovanile US Casertana CalcioSara Maria Kowalczyk, campionessa del mondo under 20 di scherma, Angelo Musone, argento olimpico di pugilato, Valeria Tedesco, campionessa di pattinaggio, Riccardo Zimmermann, campione del mondo di taekwondo paralimpico, Martina Pengue, campionessa europea di taekwondo, Elio Verde, campione del mondo di judo.

La tappa di Caserta vedrà la partecipazione di una folta rappresentanza di atleti di Piedimonte Matese, capitanata  dall’ assessore regionale Sonia Palmeri.

Oggi in campo nella veste di tedofori saranno presenti Christian Rossolino (campione di basket), Alfonso Pennacchio ( campione di motociclismo), Sofia De Luca ( campionessa di nuoto) e Christian Costarella (campione di nuoto), tutti grandi promesse dello sport campano e nazionale.

La Torcia toccherà anche la Reggia di Caserta, uno dei palazzi reali più belli del mondo, definita anche la “Versailles d’Italia”, fino ad arrivare con l’ultimo tedoforo, Adam Sotiriadis, Coordinatore Generale della FISU, al Monumento ai Caduti in piazza IV Novembre.

Ad accogliere la fiaccola saranno le istituzioni locali di Terra di Lavoro e il Comitato Organizzatore di Napoli 2019.

Oltre ad essere una delle sedi del Villaggio degli Atleti, Caserta e la sua provincia saranno protagoniste degli allenamenti e delle gare della manifestazione: dal 2 all’8 luglio allo Stadio Pinto di Caserta si potrà, inoltre, assistere alle partite di qualificazione del torneo di calcio.

Mentre dal 3 al 9 luglio al Palajacazzi di Aversa sarà protagonista la pallacanestro con il torneo maschile e femminile e, infine, allo Stadio del Nuoto di Caserta dal 2 al 12 lugliogiocherà la pallanuoto con le gare di qualificazione del torneo maschile.

L’articolo Universiadi 2019. Anche Piedimonte Matese porterà la Torica Olimpica a Caserta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Mondragone,percorsi in legno che portano al mare per una spiaggia senza barriere

 

La spiaggia di Mondragone diventa più inclusiva. Sono in fase di installazione, infatti, due pedane interamente in legno, removibili subito dopo la stagione estiva, che faciliteranno l’accesso alla spiaggia per tutti, specie per quanti si trovano in una condizione di maggiore fragilità. L’iniziativa, per una comunità più inclusiva, voluta dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Virgilio Pacifico e realizzata dai consiglieri comunali Alessandro Rizzieri e Titti Sciaudone, tende a migliorare oltre ogni barriera i percorsi di accesso al mare e alla battigia, nell’ambito di azioni di tutela e salvaguardia del territorio che hanno l’obiettivo di riconciliare la popolazione con l’enorme risorsa ambientale di cui dispone la Città di Mondragone.

“Anche il materiale – spiega il consigliere Rizzieri – non è scelto a caso: evitiamo ogni cementificazione e ci muoviamo nel senso del rispetto dell’ecologia e dell’ambiente, consentendo una removibilità del percorso una volta terminata la stagione estiva”. Una scelta condivisa da tutta l’Amministrazione, anche in virtù – come spiega il consigliere Rizzieri – della “necessaria sinergia con gli uffici comunali al ramo, che hanno mostrato una grande disponibilità all’iniziativa, che favorisce – com’è evidente – l’inclusione”. Alla fine del percorso delle due pedane, che collegano il lungomare alla battigia senza barriera alcuna, verranno realizzate delle piccole isoletta che consentiranno di godere della spiaggia e del suo orizzonte in qualsiasi ora del giorno, nell’ambito di una maggiore condivisione del bene comune.

L’articolo Mondragone,percorsi in legno che portano al mare per una spiaggia senza barriere proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Navigare, cui prodest?

La Soprintendenza di Napoli dovrà decidere, entro il 30 giugno, il futuro del salone nautico Navigare e dei 4mila operatori. Sebbene le Istituzioni si siano schierate a favore, si perderebbero 20 milioni di euro. Remore o immobilismo inspiegabili?  La Regione Campania, l’Autorità portuale e l’Amministrazione de Magistris hanno compreso già dal 2018 l’importanza di questa manifestazione per l’economia di tutta la regione.

«Napoli rischia di perdere oltre cinque milioni di euro per indotto turistico, la filiera nautica campana oltre 13-14 milioni, ma soprattutto sarà una brutta figura per la nostra città

Lo afferma  Gennaro Amato, presidente dell’Associazione Nautica Regionale Campana, che ad ottobre prossimo dovrebbe organizzare il salone nautico sul lungomare di Napoli, ma che al momento è “ingessato” dal parere della Soprintendenza di Napoli.

Il termine ultimo per avviare la macchina organizzativa era stato fissato al 30 maggio scorso e poi fatto slittare al 30 giugno, per risolvere alcune richieste progettuali indicate dall’ente conservatore di territorio.

«A dicembre del 2018, dopo aver presentato il progetto ed incassato il parere favorevole del sindaco de Magistris e dell’intera giunta comunale, oltre quella del presidente dell’Autorità Portuale, Pietro Spirito e persino quello della Regione Campania, attraverso l’adesione della Commissione delle Attività Produttive presieduta da Nicola Marrazzo, abbiamo avuto la fortuna di essere supportati nell’iter burocratico dalla Delegata al Mare del Comune, Daniela Villani – racconta Gennaro Amato – Proprio grazie alla dottoressa Villani siamo riusciti, a gennaio, ad avere un tavolo dei servizi per dare esecutività al progetto dove però la referente della Soprintendenza non partecipò per problemi personali gravi. Una riunione ad hoc successiva, per capire se il progetto incontrasse il parere favorevole della Soprintendenza, servì a modificare in parte i contenuti del salone che presentammo, successivamente, aggiustati secondo direttive indicate. Ancora una modifica, su altri aspetti, ci costrinse ad effettuare ulteriori variazioni di progetto per evitare che gli stand alterassero la visuale del golfo a chi passeggia sulla Promenade cittadina. Superata la questione a terra, giungendo a marzo, abbiamo affrontato quella relativa l’esposizione in mare, con alcuni interventi per evitare che l’accensione di motori in mare delle barche ai pontili galleggianti, inquinasse lo specchio d’acqua della rotonda Diaz e pure questo è stato messo a punto. Ora però siamo in attesa da oltre 30 giorni, dopo aver presentato tutti i progetti aggiustati e relazioni tecniche di specialisti, del definitivo ok, ma il tempo stringe e la scadenza oltre il 30 giugno non ci consente i tempi tecnici organizzativi

I conti sono ben chiari, il salone nautico Navigare prevedrebbe un afflusso, in dieci giorni, di circa 40mila visitatori e tra questi almeno 10mila giungerebbero da fuori regione. Considerando un costo medio degli “stranieri” pari a circa 300 euro al giorno (alberghi, trasporti, pasti, shopping, etc.) la cifra complessiva è pari a 3 milioni di euro ai quali vanno aggiunti almeno altri 2 milioni di euro per indotto degli altri 30mila visitatori di Napoli e provincia. Se poi oltre l’economia per indotto si considera quello che perderebbe la filiera nautica allora i conti davvero non tornano.

«Tra barche, accessori e servizi lo studio di fattibilità realizzato dallo studio Management Service del dottore commercialista Alberto Bruno, indica un potenziale di vendita del prodotto nautico per circa 13/14 milioni di euro – sottolinea Gennaro Amato – con una vendita di circa 100/110 imbarcazioni tra i 6 e 15 metri e considerando che tra incassi di gestione si prevede una cifra pari a quanto dovremmo spendere, circa 250 mila euro (occupazione suolo, allestimenti, alaggi e trasporto barche, pontili galleggianti, investimento promozionale in comunicazione, personale, permessi, etc.), appare ovvio che l’azione è tutta rivolta alla produttività della nautica in Campania e non certo a fare lucro organizzativo dell’evento

Intanto le lancette girano e le speranze diminuiscono, oltre al fatto che la Città di Napoli rischia anche di fare una brutta figura, dal momento che certe istituzioni, vedono sempre più il mare come una barriera invece di una risorsa economica.

L’articolo Navigare, cui prodest? proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Arrestata dai Carabinieri ad Aversa 42enne per detenzione e spaccio di stupefacenti

Nel corso della notte, in Aversa (Ce), i Carabinieri della sezione operativa del locale Comando Compagnia hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, VERRONE Concetta, cl. 78, del posto.

I militari dell’Arma, nel seguire gli spostamenti della donna, hanno notato che la stessa, dopo essersi affiancata ad una autovettura ha effettuato uno scambio con gli occupanti. Immediatamente intervenuti i carabinieri hanno sottoposto a perquisizione personale e domiciliare la donna, rinvenendo nella sua disponibilità complessivi gr. 2,60 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e la somma di euro 20, ritenuta provento dell’attività illecita.

Nel corso dell’attività è stato rinvenuto e sequestrato anche materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. L’arrestata è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

L’articolo Arrestata dai Carabinieri ad Aversa 42enne per detenzione e spaccio di stupefacenti proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Conferita la cittadinanza onoraria di Caserta a Suor Rita Giaretta

Buon Viaggio Suor Rita Giaretta! | Proposta la Cittadinanza Onoraria - Alessandro Fedele

Ieri il Consiglio Comunale di Caserta ha approvato il conferimento della cittadinanza onoraria a suor Rita Giaretta. “Sono due atti non formali – spiega Enrico Tresca, segretario cittadino PD Caserta – di mero riconoscimento di peraltro indiscutibili meriti civili e morali, bensì scelte utili a definire i tratti fondamentali della cittadinanza casertana, prendendo a modello due costruttori di speranza che nel loro agire hanno proposto una comunità solidale ed aperta, rispettosa dei diritti e in grado di assumersi la responsabilità del bene comune, e grazie a questo più sicura”.

“Adesso tocca alla città trasformare la testimonianza di queste personalità in fatti collettivi. Sono aperte sul tavolo questioni che interpellano la politica e che non sono più rinviabili. Pensiamo alla urgenza di trovare spazi per diverse realtà sociali – continua Tresca – che, pur da punti di vista culturali diversi, da anni operano per costruire appunto una comunità cittadina nel senso indicato da suor Rita. E allora va data subito una casa a Nero e Non Solo, all’ex Canapificio e al laboratorio Millepiani. Senza far passare altro tempo, perché sono laboratori di coesione sociale irrinunciabili per Caserta.
Va avviata una seria e non più rinviabile ridefinizione delle politiche sociali, dotandosi di strumenti più efficienti per intercettare i bisogni e dare risposte rapide e competenti, e soprattutto dando certezza delle risorse”.

Va infine attivato quanto prima l’ufficio dei Beni Comuni, per moltiplicare i Patti di Collaborazione finalizzati alla gestione di spazi di comunità e di socialità da parte dei cittadini. E vanno coinvolte subito le migliori energie intellettuali della città nell’osservatorio dei Beni Comuni, chiedendo loro una partecipazione attiva alla trasformazione sociale“.

Insomma – conclude – entro la pausa estiva l’amministrazione ha l’opportunità di porre in campo azioni di sistema, che mettano in rete e coinvolgano i soggetti attivi della città nella costruzione e rigenerazione della comunità casertana, che segnino la speranza nel tempo attuale e che rendano stabile e consolidato per il futuro un modello virtuoso, il modello di Caserta città aperta e solidale.

L’articolo Conferita la cittadinanza onoraria di Caserta a Suor Rita Giaretta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASTEL VOLTURNO. Uomo si mette nudo davanti a bambini

Nella tarda serata di ieri, 25 giugno, i Carabinieri di Castel Volturno, hanno arrestato in via Macchiavelli un 53enne, di origini francesi, senza fissa dimora. L’uomo, dopo essersi denudato davanti a dei bambini, è statto colto in flagranza dagli stessi militari.

Nei confronti dei bambini l’uomo assumeva gesti spinti di sfera sessuale. Su di lui ora cade l’accusa di atti osceni in luogo pubblico alla presenza di minori. L’arrestato verrà giudicato per direttissima.

L’articolo CASTEL VOLTURNO. Uomo si mette nudo davanti a bambini proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Libro, Tutto sarà perfetto

di Lucio Sandon

PORTICI (NA) – Negli spazi della libreria Libridine di via Diaz martedì 25 giugno lo scrittore Lorenzo Marone ha presentato nel fresco del giardino  il suo ultimo romanzo Tutto sarà perfetto, edito da Rizzoli.

Lorenzo Marone con Lucio Sandon

Tutto sarà perfetto è stato magistralmente raccontato e letto dallo scrittore porticese Alfredo Carosella davanti a una folla di cittadini, tra cui il consigliere Luca Manzo in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, hanno ascoltato rapiti le parole dei due letterati.

Sinossi. Andrea  è un quarantenne single e  immaturo, che ha sempre preferito tenersi alla larga dai parenti, e specialmente  dal padre Libero  procidano, trasferitosi a Napoli con i figli dopo la morte della moglie. Sua sorella Marina ha due figlie e un grosso problema di ansia, ma accudisce il padre, molto malato.

Quando  Marina è costretta a partire per il nord lasciando il padre, ex comandante di navi e dal carattere molto duro,  gravemente malato, tocca ad Andrea prendere il posto di sua sorella, che gli lascia una lista di incombenze, che lui non rispetterà in nessun punto.  È l’inizio di un fine settimana rocambolesco, in cui il divieto di fumare imposto da Marina è solo una delle tante regole che verranno infrante.

Cane Pazzo Tannen è un bassotto tremendo che ringhia anche quando dorme e segue Andrea ovunque, anche mentre questi fa da infermiere a un padre che non ha affatto intenzione di farsi trattare da malato. Procida è il luogo  dell’infanzia di Andrea: sulla spiaggia nera  che ha fatto da sfondo alle sue prime gioie e delusioni d’amore, e tra le case colorate della Corricella scrostate dalla salsedine, egli riporta a galla ferite non rimarginate ma anche ricordi di infinita dolcezza. Inebriato dal profumo dei limoni e delle  ginestre e addolcito dal brontolio della vecchia Diane gialla di sua madre, forse alla fine Andrea ritroverà il suo equilibrio

L’autore. Lorenzo Marone, nato a Napoli nel 1974, è uno scrittore e giornalista. Ha al suo attivo la pubblcazione di La tentazione di essere felici (Longanesi, 2015; Premio Stresa 2015, Premio Scrivere per amore 2015, Premio Caffè corretto città di Cave 2016, 16 traduzioni all’estero), che ha ispirato il film di Gianni Amelio La tenerezza, La tristezza ha il sonno leggero (Longanesi, 2016; Premio Como 2016), da cui verrà tratto il film omonimo di Marco Mario De Notaris, Magari domani resto (Feltrinelli, 2017; Premio Selezione Bancarella 2017), Un ragazzo normale (Feltrinelli, 2018; Premio Giancarlo Siani 2018); il saggio Cara Napoli (Feltrinelli, 2018).

L’articolo Il Libro, Tutto sarà perfetto proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button