Warning: Use of undefined constant full - assumed 'full' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.teleradio-news.it/home/wp-content/plugins/rss-post-importer/app/classes/front/class-rss-pi-front.php on line 205

Warning: Use of undefined constant full - assumed 'full' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.teleradio-news.it/home/wp-content/plugins/rss-post-importer/app/classes/front/class-rss-pi-front.php on line 258

Sesto tra i più grandi palazzi al mondo e secondo come residenza di un Capo di Stato, il Quirinale, oggi la Casa degli Italiani è una delle strutture più affascinanti di Roma, in cui risiede il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.






 

 

Il Quirinale, dar Papa ar Presidente della Repubblica, passando per Napoleone

 

Sesto tra i più grandi palazzi al mondo e secondo come residenza di un Capo di Stato, il Quirinale, oggi la Casa degli Italiani è una delle strutture più affascinanti di Roma, in cui risiede il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Quirinale, il luogo che ha incantato i papi

C’è un luogo di Roma, che soprattutto nell’antichità era rinomato per la sua salubrità e bellezza: questo era il colle del Quirinale. Il suo nome deriva dal fatto che su questo collis, come lo chiamavano i romani, al contrario di tutte le altre alture chiamate montes, era posizionato un altare dedicato a Quirino, una delle divinità secondariedel pantheon romano. Questa piccola ara poi, dopo la morte di Romolo, venne ampliata a vero e proprio tempio, dopo che il primo re defunto venne assimilato alla figura della divinità Quirino. Questo luogo inizialmente era pura campagna, rialzata dai terreni paludosi vicini alle sponde del Tevere e quindi molto più fresca e salubre di tutte le altre zone di Roma. Così, durante il Rinascimento, Ippolito d’Este, che diede vita anche a Villa d’Este a Tivoli, vi fece costruire un giardino a fianco del piccolo edificio già presente nella sua proprietà; di questo luogo si innamorarono tutti i papi, che dopo aver comprato questo terreno, ne ampliarono la residenza e facendone il loro palazzo, prima solo per l’estate, in seguito per tutto l’anno. Ben 30 pontefici abitarono dentro questo palazzo, arricchendolo e abbellendolo con dipinti e affreschi di Pietro da CortonaDomenico FontanaGuido Reni e molti altri.

Napoleone, Mazzini e i Savoia, nessuno seppe resistere al fascino del Quirinale

Pure er franzoso Sor Napoleone, non seppe resistere alla bellezza di questo palazzo e anzi, nel breve periodo in cui Roma fu sotto il dominio dell’Impero Francese, l’imperatore la eresse a sua residenza realizzando numerosi lavori per adeguarla al suo gusto. Peccato che poi ci abitò molto poco per potersi godere i suoi cambiamenti. Un’altra piccola interruzione rispetto alla residenza papale fu quella della Repubblica Romana del 1849, guidata dal triumvirato di MazziniArmellini e Saffi, che qui ebbero il loro centro operativo. L’ultimo pontefice a poter dimorare in queste stanze, che sono ben 1200, fu Pio IX, che dopo la presa di Roma del 1870, fu costretto a fuggire nei palazzi del Vaticano, lasciando questo splendido palazzo in mano ai Savoia. La casa regnante sabauda in realtà non era molto entusiasta di andare a vivere nello stesso palazzo del Papa, ma alla fine cedettero alla sua bellezza e al suo fascino.

Il Quirinale oggi, la Casa degli italiani

Ad oggi il Palazzo del Quirinale è la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica e lo è fin dal 1948. Già De Nicola, primo Capo dello Stato, fissò qui la sua residenza e così, senza soluzione di continuità, lo è stato per i suoi 11 successori. Soprattutto con gli ultimi Presidenti, questo palazzo ha cominciato ad aprirsi molto di più ai cittadini e al pubblico di turisti e non, che vogliono visitare le bellezze al suo interno. La sua apertura verso l’esterno si manifesta anche nel nome con cui anche Mattarella, è solito appellare la sua residenza, Casa degli Italiani, per far capire quanto questo luogo sia il palazzo di tutti e non di uno solo. Il 2 giugno, durante la Festa della Repubblica, questo palazzo apre gratuitamente a tutti gli italiani che possono così girare nei suoi giardini.

 

 

 



(Fonte: Cronache Agenzia Giornalistica – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: