Grazzanise: Ferraro: “Irrinunciabile il riscatto del basso Volturno”

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) «Una popolazione che da troppi anni aspetta di riscattarsi e di fare il salto di qualità in campo economico e sociale»: è la nota dolente espressa da Pasqualina Ferraro, candidata alle imminenti regionali nella lista “Democratici e Progressisti con De Luca Presidente” guidata a Caserta dal generale Roberto De Micco. La popolazione cui si riferisce è quella del Basso Volturno che corrisponde alla zona che va da Capua al mare, l’area in più grave ritardo di tutta la nostra provincia. Dunque, bisogna impegnarsi per l’irrinunciabile recupero che la Ferraro spiega così: «Ognuno ha un compito in relazione alle sue responsabilità, verso la famiglia e verso il territorio dove vive ed opera. Questo è lo spirito che mi ha spinta a candidarmi con la lista civica “Democratici e Progressisti”. Un gruppo di persone che insieme sostengono un progetto lungimirante basato sulla valorizzazione del territorio e sulla rivalutazione delle sue potenzialità, anche attraverso la creazione di un Area Cargo che interesserà l’aeroporto di Grazzanise ed i paesi confinanti».  Nata a Benevento, laureata in Economia e Commercio, iscritta all’Albo dei dottori commercialisti e nel Registro dei Revisori contabili, docente di discipline economiche e matematiche negli Istituti secondari di 2° grado, la Ferraro vive ormai da anni a Grazzanise. Ha una particolare predilezione per il comparto agrozootecnico: nella sua città d’origine già svolgeva attività formativa per conto della Confederazione Italiana Agricoltori; attualmente è consulente contabile presso aziende bufaline. Sulla base di queste competenze ed esperienze, ribadisce «la primaria importanza del settore bufalino nella nostra provincia ed in particolare nel nostro territorio. Tengo a sottolineare la mia vicinanza agli allevatori con i quali spesso mi confronto sia come commercialista che come amica, troppe volte ho assistito a situazioni spiacevoli riguardanti l’abbattimento di diversi capi di bestiame. In provincia di Caserta, la brucellosi e la tubercolosi sembrano non poter essere debellate».A suo parere, lo sviluppo del Basso Volturno dovrà far leva sulle risorse naturali finora non valorizzate abbastanza e, nello stesso tempo, sulla nuova ed ampia progettualità di cui il generale De Micco è tenace propugnatore. «Ci sono gli spazi, ma soprattutto capacità – afferma la Ferraro – per fare l’indispensabile salto di qualità in campo economico e sociale». Ed evidentemente la Regione, in questa prospettiva, può e deve svolgere un ruolo determinante.

A sostenere con forza il medesimo indirizzo della lista “Democratici e Progressisti”, sono scesi in campo “due gruppi con una stessa anima”: Rete Viva (espressione della compagine politica) e PMI International (confederazione di imprese). Il geometra grazzanisano Franco Parente, delegato politico di entrambi i gruppi, ne spiega le ragioni: «Partecipiamo alla progettazione (già in fase avanzata) del “Centro di Logistica e Trasporti” che interesserà in maniera determinante il territorio di Grazzanise/Cancello ed Arnone.  Il “pilota” alla guida di questo articolato programma sarà il Generale Roberto De Micco coadiuvato dalla Dott.ssa Pasqualina Ferraro. Oltre alla stima personale che mi unisce ad ambedue i rappresentanti della lista civica, tengo a sottolineare il mio desiderio di riscatto e sviluppo per il nostro territorio che da troppo tempo sembra essere dimenticato dalle rappresentanze governative, sia a livello centrale che periferico».

 

L’articolo Grazzanise: Ferraro: “Irrinunciabile il riscatto del basso Volturno” proviene da BelvedereNews.


(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati