Le avventure di un sindaco Pacifico, molto pacifico, troppo pacifico… che ha scelto di non comunicare!

MONDRAGONE – Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa fattoci pervenire dal Movimento “La scelta per Mondragone”: “Caro sindaco, abbiamo provato una gran pena ed un imbarazzo incredibile a leggere il tuo comunicato ed abbiamo fatto trascorrere qualche giorno per riflettere al meglio sul suo contenuto, perché – in un primo momento – sembrava proprio che non l’avessi scritto tu ma qualcuno che mancasse da quasi tre anni dalla nostra città, in quanto non si può essere così sordi da non sentire le lamentele e così ciechi da non vedere i gesti di rabbia dei cittadini.
Poi, invece, abbiamo pensato che quel comunicato l’avesse potuto scrivere qualcuno che, non avendo argomenti per giustificare la tua latitanza, trovava molto più facile e comodo insultare coloro che ti chiedono un atteggiamento più consono al tuo ruolo.

Qualcuno che somiglia moltissimo ad un personaggio noto per essere stato tra i peggiori della scena politica locale che, quando parlava, pur non avendo niente da dire lo diceva benissimo, e quando scriveva metteva contenuti nulli in una forma altrettanto bella, il tutto come esercizio utile soltanto ad appagare il suo incontrollabile narcisismo e la sua tremenda vanagloria.

Ma questa oramai ripetuta aggressività, condita da una abituale ineducata supponenza, finisce ancora una volta per oscurare te, il primo cittadino che, almeno stavolta, avrebbe potuto parlare!

Tu, sindaco, dici giustamente che la comunità è disorientata, ma sei proprio tu con la tua assenza a disorientare i cittadini che hanno il diritto di vederti interpretare il ruolo di sindaco nell’accezione più piena ed autentica del termine, invece di vederti ricoprire quello di comparsa che nel panorama politico locale ha una funzione puramente coreografica.
Gentile sindaco, tu non puoi scegliere di agire come uno dei tanti che provengono dal volontariato o dalla chiesa locale oppure dalla protezione civile, perché tu sei stato eletto per essere il primo cittadino ed in momenti gravi come questo devi assumerti la responsabilità, oltre che l’onore, che ti deriva dalla carica. Devi rassicurare la collettività: tu lo devi fare, e non altri.

Devi fornire dati che tu solo puoi e devi conoscere, non altri; devi parlare alla città anche in diretta mediante i social network, pure se non ti piacciono, per comunicare tutto quanto e’ in essere e tutto quanto e’ utile o non lo e’. Insomma, parliamo di cose che devi dire tu e solo tu, perché certe comunicazioni spettano a te e soltanto a te.

Inoltre, sindaco, dici di aver scelto uno stile sobrio – gradevole eufemismo per non dire impalpabile ed assente – cioè di aver scelto di stare nelle retrovie; ma siamo sicuri che sia stata una scelta tua, o invece ti ci hanno messo in quella posizione? In merito abbiamo dei dubbi, perché il resto dei sindaci di tutta l’Italia si comporta esattamente nella maniera opposta a quanto stai facendo tu, ossia sta in prima linea dando onore, forza e visibilità alla fascia tricolore, proprio per dare coraggio alle loro comunità.

Poi, sindaco, dici che non cerchi consenso e, ciò, risponde perfettamente a verità perché sono altri che lo fanno maldestramente ed arrogantemente, spogliandoti del tuo ruolo e delle tue prerogative, incuranti dell’offesa che arrecano a te e, con te, alla città.

Per tutto ciò ci troviamo d’accordo a credere che di tuo, su quel comunicato, sia stata riportata solo la firma.
Però, sindaco, riteniamo che non stai facendo altro che continuare a tenere fede alla promessa da te fatta in campagna elettorale, e cioè che saresti stato il notaio della coalizione, il notaio appunto non il sindaco, scegliendo di indossare solo la fascia, sempre quando ti e’ concesso e/o l’hai concordato e/o l’hai ricordato, ma lasciando ad altri tutto il resto.
Che sconforto, sindaco, per Mondragone e per noi mondragonesi!”.

L’articolo Le avventure di un sindaco Pacifico, molto pacifico, troppo pacifico… che ha scelto di non comunicare! proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati