In evidenza su #TeleradioNews ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Piana di M.Verna. Onori militari per l'ex combattente Cesare Mastroianni, morto a 97 anni

É stata recepita con sgomento, ma anche con cristiana rassegnazione, dal presidente della locale associazione Combattenti e Reduci, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Fogne mal fatte e peggio tenute, ma che Sindaco abbiamo? Messaggio inviato dall'utente xyz

Scusate se lo dico ma senza offesa per nessuno come possiamo sperare che puo risolvere i nostri problemi ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Basket: il CSI 'liquida' anche Nunziatella-Rosso Manero e svetta nella 'Prima Divisione' Campana

Non è stata una partita semplice quella contro la Polisportiva Rosso Maniero-Nunziatella tanto è che si è decisa solamente ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Supermercato in zona agricola chiuso e riaperto ma da richiudere? si 'ingarbuglia la 'matassa'

Si complica la vicenda inerente la guerra a suon di carta bollata intentata dai titolari del supermercato Golden Market, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Questione caserma: rincara la dose Fabio Sgueglia attaccando a testa bassa il semi omonimo sindaco

Non le manda certo a dire al sindaco Tommaso Sgueglia il decano della politica e semi omonimo Fabio Sgueglia (nella ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Mostra fotografica 'guidata' di Elisa Regna da sabato 27 gennaio al bar 'H' di SS. Giovanni e Paolo

Quindici scatti da vedere… a occhi chiusi nell'originale mostra fotografica "Del tuo stesso apparire", di Elisa Regna, a ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Supermercato da chiudere: legge fatta, inganno trovato?

Scusate, per il supermercato che deve chiudere perché il Consiglio di Stato (ultimo grado italiano di giudizio) ha ...

Leggi tutto >>

AGRO AVERSANO/ Blitz dei Nas in un caseificio di San Cipriano d’Aversa. Sequestrati 5mila litri di latte bufalino mal conservato e pronto a diventare mozzarella

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Proseguono senza sosta i controlli dei militari del Nucleo Antisofisticazione dei Carabinieri. E si continuano a scoprire “inghippi”. La colpa del calo delle vendite dell’oro bianco di chi è?
Proseguono i controlli dei Carabinieri dei NAS alle industrie casearie e di lavorazione/ trasformazione del latte di bufala in Campania. Il NAS di Caserta, con la collaborazione del servizio veterinario della locale A.S.L., nel corso di un’ispezione ad un caseificio di mozzarelle di bufala della provincia casertana, ha rinvenuto e sequestrato 5.000 litri di latte bufalino, conservato in una cella frigo abusiva, che veniva sottoposto a processo di congelamento senza l’utilizzo delle attrezzature necessarie a garantire la sicurezza del prodotto. I controlli hanno permesso di stabilire che non erano state rispettate le norme a garanzia della tracciabilità del prodotto per cui risultava ignota la provenienza e l’origine del latte nonché le date e le modalità di congelamento. Nel corso degli accertamenti, inoltre, i Carabinieri hanno accertato che nel caseificio da diversi mesi non si effettuavano le prescritte analisi di autocontrollo sulla salubrità del prodotto, che i locali erano in carenti condizioni igienico-strutturali per la presenza di estese macchie di umidità e cumuli di rifiuti non rimossi da tempo. Per tali ragioni l’attività produttiva è stata sospesa e sono state elevate sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: AGRO AVERSANO/ Blitz dei Nas in un caseificio di San Cipriano d’Aversa. Sequestrati 5mila litri di latte bufalino mal conservato e pronto a diventare mozzarella.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

ALVIGNANO/CAIAZZO/RUVIANO. Premiate le eccellenze dell’agro caiatino dalla Camera di Commercio di Caserta. Spiccano “Pizzeria Elite”, “Pepe in grani” e “La Colombaia”.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Le tre attività sono state insignite e riceveranno la certificazione “Ospitalità italiana” promosso dalle Camere di Commercio in collaborazione con Isnart (Istituto nazionale ricerche turistiche) e riconosciuta anche dal ministero del Turismo…
Venerdì, 30 gennaio 2015, presso la Camera di Commercio di Caserta, saranno premiate le strutture, tra alberghi, ristoranti, pizzerie ed agriturismo, che si sono distinte per i servizi di qualità offerti ai clienti. Sono 31 le imprese della provincia di Caserta che saranno certificate con il marchio “Ospitalità Italiana”. La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 30 gennaio alle ore 15.30 presso il salone consiliare della Camera di Commercio di Caserta. A premiare le aziende, che sono state selezionate attraverso un articolato e complesso disciplinare sarà il presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone, insieme ai componenti del consiglio camerale. Ai partecipanti saranno consegnati attestati personalizzati e targhe in plexiglas che le strutture esporranno presso le proprie sedi. Il sistema di certificazione “Ospitalità italiana” promosso dalle Camere di Commercio in collaborazione con Isnart (Istituto nazionale ricerche turistiche) e riconosciuta anche dal ministero del Turismo, per valutare l’offerta ricettiva e ristorativa di qualità in Italia. Di seguito i nomi delle imprese: La cavea (ristorante tipico regionale); Il ritrovo dei Mille (ristorante Gourmet); Costanzo-Mini caseificio Costanzo srl (ristorante classico italiano); La Colombaia a Porta Carrese-Aversa (ristorante classico italiano); Ristorante Leucio (ristorante tipico regionale); Ristorante vicolo cieco (ristorante classico italiano); Antica hostaria Massa dal 1848-Caserta (ristorante classico italiano); Il Menalino (ristorante pizzeria); Ristorante Mastrangelo (ristorante tipico regionale); San Domenico city (ristorante Gourmet); Antica Locanda (ristorante tipico regionale); La Colombaia (agriturismo); Masseria gio Sole (agriturismo); Masseria Cardilli (agriturismo); La Palombara (agriturismo); Masseria delle sorgenti Ferrarelle (agriturismo) Hotel Europa (hotel); La locanda del Borbone (ristorante pizzeria); Villa Maria Cristina (ristorante classico italiano); Pepe in grani (ristorante pizzeria); Ristorante Plana Resort (ristorante classico italiano); Elite Rossi (ristorante pizzeria); L’Antica Osteria del 1918 (ristorante tipico regionale); La Locanda del Falerno (agriturismo); Selvanova (agriturismo); Hotel Jolly Caserta (hotel); Villa Maria Cristina (hotel); Plana Resort (hotel); Hotel Plana Hotel (hotel); Hotel the Queen (hotel); Hotel Ristorante Guardanapoli (hotel).
Nella foto a sx Pasqualino Rossi titolare della pizzeria Elite e a dx Franco Pepe titolare di “Pepe in grani”

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALVIGNANO/CAIAZZO/RUVIANO. Premiate le eccellenze dell’agro caiatino dalla Camera di Commercio di Caserta. Spiccano “Pizzeria Elite”, “Pepe in grani” e “La Colombaia”..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

San Cipriano d’Aversa. Sequestrato caseificio, lavorava mozzarelle con latte congelato e di indubbia provenienza

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Sospesa l’attività e imposti 5mila euro di multa La Redazione – Nel corso di un’ispezione ad un caseificio di mozzarelle di bufala a San Cipriano d’Aversa, il Nucleo Anti Sofisticazione in collaborazione con l’Asl ha sequestrato 5mila litri di latte bufalino conservati in una cella abusiva sottoposti trattamento di congelamento senza i regolari processi. L’indagine …

The post San Cipriano d’Aversa. Sequestrato caseificio, lavorava mozzarelle con latte congelato e di indubbia provenienza appeared first on Clarus | Informazione dall'Alto Casertano e dal Matese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: San Cipriano d’Aversa. Sequestrato caseificio, lavorava mozzarelle con latte congelato e di indubbia provenienza.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Piedimonte Matese. Pretende di essere ricoverato senza motivo: denunciato

Vicenda per certi versi kafkiana quella verificatasi nel pomeriggio di mercoledì

ALIFE. Il Coordinamento cittadino di Forza Italia dice no al Digestore anaerobico. Impegna la maggioranza consiliare ad opporsi, probabilmente però è troppo tardi.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

“Sò forti i peperoni” per il sindaco e gli altri consiglieri ed assessori comunali. Sarà possibile tornare indietro? E ancor più, il Comune in questa vicenda ha davvero potere contrattuale? Vedremo nei prossimi giorni come andrà a finire…
Il coordinamento cittadino di Forza Italia, guidato dal consigliere comunale Angelo Giammatteo, ha decretato la ferma opposizione all’insediamento sul territorio di un digestore anaerobico. E’ quanto si evince da un documento inviato alla stampa e dai manifesti murali che sono affissi  per le strade di Alife. C’è un solo problema a tutto ciò, l’Amministrazione Comunale ha potere contrattuale su questa vicenda? E soprattutto il sindaco di Alife potrà risolvere una richiesta, per altro legittima, che gli proviene da un partito che conta consiglieri comunali nella sua maggioranza? Sono domande che troveranno risposte coi fatti. Intanto la zona Asi è gestita appunto dai proprietari dei capannoni che sono li insediati. Per dovere di cronaca noi pubblichiamo il testo del manifesto e del documento di Forza Italia.
“””Il Coordinamento cittadino di “Forza Italia” di Alife nelle riunioni assembleari del 20 e 27 gennaio ultimo scorso, ha deliberato all’unanimità, dopo ampia discussione tra i partecipanti, sensibilizzati sul problema, il voto contrario in merito al progetto relativo alla realizzazione di un impianto di compostaggio integrato con digestione anaerobica nell’Area di Sviluppo Industriale di Alife, così come proposto dalla General Construction Spa, poiché produrrebbe un grave impatto ambientale con conseguenze dannose sia per la salute pubblica che per l’economia del nostro territorio a vocazione prettamente agricola. Pertanto, il Coordinamento si impegna ad adottare tutte le opportune iniziative tese ad evitare la realizzazione dell’intervento ed a sostenere, altresì, il costituito Comitato cittadino, ritenendosi parte integrante dello stesso, in tutte le battaglie che “insieme” si andranno ad affrontare nelle opportune sedi sia giudiziarie che istituzionali e sociali al fine di impedire lo scempio di un intero territorio. I Consiglieri Comunali del costituito gruppo consiliare di Forza Italia, vigileranno affinché l’intera maggioranza assuma una posizione di netta contrarietà alla costruzione dell’impianto.”””

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALIFE. Il Coordinamento cittadino di Forza Italia dice no al Digestore anaerobico. Impegna la maggioranza consiliare ad opporsi, probabilmente però è troppo tardi..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PIETRAMELARA. Arrestato Pietro Riello per reati commessi oltre venti anni fa. Deve scontare una pena definitiva ad 1 anno e otto mesi reclusione

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Riello è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione. I reati risalgono al 1993 e al 1997 per riciclaggio…
In Pietramelara, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in esecuzione dell’ordine di espiazione della pena detentiva emesso dall’ufficio di sorveglianza di S. Maria Capua Vetere, il pregiudicato Riello Vincenzo, cl. 1951, del luogo. L’uomo dovrà espiare la pena definitiva di anni 1, mesi 8 e giorni 3 di reclusione perché riconosciuto colpevole dei reati di ricettazione e riciclaggio commessi negli anni 1993 e 1997. Pertanto è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIETRAMELARA. Arrestato Pietro Riello per reati commessi oltre venti anni fa. Deve scontare una pena definitiva ad 1 anno e otto mesi reclusione.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Da un successo all’altro il coro gregoriano Laudate Dominum

Laudate-DominumLaudate-15x10-1Brillante partecipazione all’Eremo di San Vitaliano, in Caserta, 

TEANO. Arrestato un 45enne della frazione Pugliano. Minacce alla sua ex compagna. L’uomo è stato arrestato a Vitulazio

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il provvedimento è scaturito a seguito dell’attività investigativa, attraverso la quale i Carabinieri hanno accertato la condotta persecutoria dell’uomo…
I Carabinieri della locale stazione, hanno arrestato M.E., cl. 1969, di Teano (CE), frazione Pugliano, in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con la quale è stata disposta, per lo stesso, la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il provvedimento è scaturito a seguito dell’attività investigativa, attraverso la quale i Carabinieri hanno accertato la condotta persecutoria dell’uomo che, dall’8 gennaio 2015, attraverso insistenti molestie e minacce di morte ha preteso di riallacciare una relazione sentimentale terminata nel mese di agosto del 2014, con un donna rumena, nonostante il suo diniego. In particolare, M.E. era arrivato ad infliggere, tramite un coltello da cucina, lesioni alla donna, generando in lei un perdurante e grave stato d’ansia con fondato timore per la propria incolumità, al punto da costringerla a modificare le proprie abitudini di vita.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: TEANO. Arrestato un 45enne della frazione Pugliano. Minacce alla sua ex compagna. L’uomo è stato arrestato a Vitulazio.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Da Caiazzo a Isernia l’eccidio di Monte Carmignano diventa ‘l’altra Shoah’: esultano i gay e la preside Pelle

La dirigente del Liceo ‘Vincenzo Cuoco’ d’Isernia, Anna Maria Pelle, ha ideato una manifestazione