In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Questione Deco': nuova vittoria per Golden Market: si va direttamente a sentenza

Accolta la richiesta cautelare ex art. 55 C.P.A. avanzata dalla srl. New Golden Market (Eurospar).In accoglimento della richiesta ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Disinfestazione 'adulticida' mercoledì sera: finestre chiuse e massima cautela, ma chi lo sapeva?

Ha destato notevoli perplessità l'avviso, a quanto pare noto solo a pochi "fortunati", con il quale, in data ...

Leggi tutto >>

Caiazzo ricorda Teresa Musco, martedì 19 settembre, nel trigesimo del quarantunesimo anniversario del trapasso

Si rinnova la tradizione per la comunità ecclesiastica caiatina che, grazie all'iniziativa del parroco don Giovanni Fusco,  alle ore ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Deco': martedì nuovo 'step' giudiziario per scongiurare nuovamente la chiusura dell'iperstore: cambia tutto per nion cambiare niente?

Si erano ben guardate dallo scrutare oltre il naso, evidentemente, le tante persone che avevano esultato,il mese scorso, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune: dopo le 'gratifiche' per i 'vicini', il sindaco 'penalizza' i 'non allineati'?

Giaquinto: inizia la fase 2: epurazione dei dissidenti?!  É iniziata la seconda fase del programma dell’amministrazione Giaquinto, che prevede ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Sabato 15 convegno sulla ludopatia promosso dagli Attivisti 5 Stelle

Una nuova iniziativa di interesse popolare è stata promossa dagli Attivisti 5 Stelle Per la serata di sabato 15 ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 5 Stelle. Meetup pubblico venerdì sera in piazza per promuovere la democrazia partecipativa

Una pubblica riunione di attivisti e simpatizzanti del locale Meetup "Amici di Beppe Grillo" è programmata in piazza ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. S.M di Bucciano. Paolo Caiazzo per rendere indimenticabile la tradizionale festa della contrada Pantaniello

Ha fatto le cose alla grande quest'anno il comitato promotore dei sentiti festeggiamenti in onore della beata vergine venerata ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Lamento (vano?) di un diversamente abile che si sente abbandonato e raggirato dalle istituzioni

Mi vergogno, si mi vergogno di questa amministrazione comunale, sindaco e vice in primis! Lo sanno pure le pietre ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Padre e figlio morti sull'autostrada: sabato sera messa 'del settimo' nella chiesa di San Francesco

Si rinnoverà lo struggente dolore per la tragica dipartita di Michele e Marcello Melillo-padre trentatreenne e figlio di ...

Leggi tutto >>

Riardo. Attesa per il film ‘Ci devo pensare’ di Francesco Albanese, girato in paese

ci+devo-10x15-pensare-locandina-1Run Film e Rai Cinema presentano ‘Ci devo pensare’, film di Francesco Albanese,

***DUE CARABINIERI RAPINANO E UCCIDONO UN 28ENNE***Il Lisipo Sindacato di Polizia:” Massima solidarietà all’Arma dei Carabinieri. Il gesto di due scellerati non deve adombrare una Istituzione solida e fedele!”

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Prendono posizione i Sindacati, ma anche la gente comune è d’accordo che il gesto di due delinquenti, per altro già sospesi precedentemente dall’Arma, non offuschi in alcun modo la Benemerita…
Arriva dal Lisipo Libero Sindacato di Polizia, il primo, doveroso e necessario attestato di stima all’Arma dei Carabinieri, “Nei Secoli Fedele” questo è il motto, per ciò che è accaduto in Provincia di Napoli, laddove due appartenenti alla gloriosa forza di polizia, Claudio Vitale di 41 anni e Iacopo Nichetto 34 anni entrambi in forza al Battaglione Veneto, hanno rapinato un supermercato e ucciso un 28enne Pasquale Prisco (nel riquadro). Nel nostro infinitesimale piccolo, esprimiamo gli stessi doverosi sentimenti di rispetto a quella che non è una Istituzione, ma è l’Istituzione per “eccellenza”. Ecco il comunicato Lisipo. 
“””Sensazione e sgomento ha suscitato la notizia della rapina in un supermarket di Ottaviano (Na), che vedrebbe quali presunti responsabili, due Carabinieri che si trovavano in ferie, in quella località. Una rapina trasformatasi in tragedia e che ha provocato la morte di uno dei gestori del supermarket e dieci feriti, compresi i due Carabinieri, presunti rapinatori. Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), esprime solidarietà all’Arma dei Carabinieri, che nella sua lunga storia, si è sempre contraddistinta per serietà, efficienza, di sicura lealtà verso le Istituzioni ed il Paese tutto. I Carabinieri, ovunque, sono una garanzia per tutti i cittadini e l’amore che la stragrande maggioranza del popolo italiano, nutre per la gloriosa Arma dei Carabinieri, non può essere scalfito dal presunto comportamento criminale, di due suoi appartenenti . A dimostrazione dell’efficienza dell’Arma, sono stati gli stessi Carabinieri ad individuare ed assicurare alla Giustizia, i presunti responsabili della rapina – così ha dichiarato il Presidente Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO . ), Antonio de Lieto. I cittadini possono continuare a guardare con piena fiducia all’Arma dei Carabinieri, sicuro baluardo della sicurezza e costante esempio di abnegazione e senso del dovere.”””

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***DUE CARABINIERI RAPINANO E UCCIDONO UN 28ENNE***Il Lisipo Sindacato di Polizia:” Massima solidarietà all’Arma dei Carabinieri. Il gesto di due scellerati non deve adombrare una Istituzione solida e fedele!”.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Percuote e violenta l’ex moglie: arrestato 50enne

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Questa mattina all’alba l’epilogo dell’orrenda vicenda, con l’arresto dell’orco in esecuzione di un mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia…
E’ stato rintracciato e arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Isernia, con la grave accusa di violenza sessuale continuata nei confronti della ex moglie una 45enne di Isernia. Si tratta di un operaio 50enne, che i militari hanno catturato presso la sua abitazione di Fornelli. Secondo quando accertato nel corso delle indagini, l’uomo negli ultimi anni si era reso protagonista per futili motivi di violente aggressioni nei confronti della moglie che a seguito di ciò decise di separarsi. Ma il 50enne, nonostante tutto, contro la volontà della donna, dopo averla picchiata selvaggiamente, la costrinse ad avere rapporti sessuali. La vittima fu violentata per diverse ore subendo abusi di ogni tipo. La donna coraggiosamente riuscì a raccontare tutto ai Carabinieri, che nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita nei confronti dell’aggressore, sottoposero a sequestro anche un fucile calibro 12 illegalmente modificato, alcune munizioni da guerra e circa un chilogrammo e mezzo di esplosivo. Questa mattina all’alba l’epilogo dell’orrenda vicenda, con l’arresto dell’orco in esecuzione di un mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia. Il 50enne, dopo le formalità di rito espletate presso la caserma dei Carabinieri di Isernia è stato trasferito nella vicina Casa Circondariale di Ponte San Leonardo, dove in virtù del provvedimento emesso dalla competente Autorità Giudiziaria, dovrà scontare una condanna alla pena di tre anni e mezzo di reclusione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***VIOLENTA E PERCUOTE LA EX MOGLIE IN CONTINUAZIONE*** Arrestato un 50enne e tradotto in carcere. Ha reso la vita della sua ex consorte invivibile.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Pontelatone come Ruviano: non perde l’ufficio postale della frazione Treglie, onore ai sindaci ‘attenti’

Non chiuderà l’ufficio postale di Treglia, popolosa frazione di Pontelatone che ha rischiato, dal 13 aprile,

PIEDIMONTE MATESE. I soldi proventi delle contravvenzioni al codice della strada saranno utilizzati al miglioramento della rete viaria del capoluogo matesino

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La decisione è contenuta in una delibera di qualche giorno fa adottata dalla neo giunta comunale presieduta dal sindaco Vincenzo Cappello che ha individuato le finalità delle risorse ricavate dalle sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada che saranno comminate in questo 2015 ai conducenti delle vetture che superano i limiti di velocità lungo le vie cittadine…
I proventi delle multe elevate agli automobilisti con l’autovelox saranno destinate al miglioramento della rete stradale a servizio del capoluogo matesino e all’incremento delle attività di controllo e sorveglianza delle arterie cittadine. La decisione è contenuta in una delibera di qualche giorno fa adottata dalla neo giunta comunale presieduta dal sindaco Vincenzo Cappello che ha individuato le finalità delle risorse ricavate dalle sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada che saranno comminate in questo 2015 ai conducenti delle vetture che superano i limiti di velocità lungo le vie cittadine. Una scelta precisa quella fatta dall’amministrazione comunale che, nell’avvalersi della facoltà data ai comuni dalla normativa in materia, ha inteso ripartire i proventi delle multe che verranno incassate su determinati obiettivi ed interventi che sono stati delineati dall’esecutivo, in accorso con il comando di Polizia Municipale. Secondo una stima fatta dal settore Vigilanza dell’Ente e pienamente condivisa dall’esecutivo Cappello, fino al prossimo 31 dicembre il Comune introiterà circa 70 mila euro dalle multe, di cui 40 mila euro per infrazioni al Codice della Strada ed i restanti 30 mila euro dalle violazioni dei limiti massimi di velocità accertate attraverso l’impiego di apparecchi o di sistemi di rilevamento della velocità ovvero attraverso l’utilizzazione di dispositivi o di mezzi tecnici di controllo a distanza, tra cui la macchinetta mobile inserita di volta in volta nei diversi Velok di colore arancione posizionati in vari punti del territorio comunale. Una quota pari al 50% delle risorse ricavate dalle infrazioni al codice della strada, secondo i calcoli e le percentuali dovute tanto agli enti proprietari delle strade interessate quanto agli enti ai quali appartengono e dipendono gli organi accertatori, nel caso del capoluogo matesino i Vigili Urbani che dipendono dal Municipio, saranno destinate ad interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade; ad attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l’acquisto e/o noleggio di mezzi e attrezzature come l’autovelox; a finalità connesse al miglioramento della sicurezza stradale; ad interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, in primis bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti; alla promozione e allo svolgimento di corsi didattici finalizzati all’educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado ubicate sul territorio cittadino; a realizzare forme di previdenza e assistenza complementare e a finanziare progetti per il potenziamento dell’attività di controllo finalizzata alla sicurezza urbana e stradale. L’intera somma incassata dalle contravvenzioni fatte con l’autovelox, invece, sarà utilizzata dall’amministrazione per eseguire interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, ivi comprese la segnaletica e le barriere, e dei relativi impianti, per il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, ivi comprese le spese relative al personale.
Enzo Perretta

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. I soldi proventi delle contravvenzioni al codice della strada saranno utilizzati al miglioramento della rete viaria del capoluogo matesino.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Compostiere domestiche, regolamento approvato: sgravi in vista per i conribuenti che aderiranno

Via libera unanime del Consiglio comunale al regolamento

Francolise. Da tre anni era ‘in debito’ con la giustizia: arrestato 51enne

I Carabinieri della stazione di Francolise,  in provincia di Caserta, alla località Sant’Andrea del Pizzone,

Matese. Sinergia intercomunale per la promozione del territorio

Il Matese riprova ad inserirsi in circuiti turistici e culturali di livello regionale e nazionale,

Caiazzo. Sindaco, come Don Diana, martire ‘per amore della nostra terra’, invita tutti al palazzo venerdì 27

Entusiasti gli (alcuni) amministratori caiatini e in particolare il sindaco Tommaso Sgueglia