In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Vicoli ed emozioni: visita guidata al borgo per soci e amici del Touring club italiano

Su iniziativa del dottor Franco de Simone, sabato 20 ottobre è in programma una visita guidata al centro storico ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Area PIP, lotti non assegnati bando riaperto in cerca di acquirenti interessati

Il responsabile comunale del settore 4 ha disposto la riapertura dei termini del bando per la vendita ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Promozione di libro 'spacciata' dal Comune per commemorazione eccidio? Furente il consigliere 'recordman'

Grave denuncia del consigliere comunale Amedeo Insero che, sebbene di minoranza, è stato il più votato in assoluto ...

Leggi tutto >>

Squille. Cerimonia toccante per commemorare i soldati americani caduti il 14 ottobre 1943 nella 'Battaglia del Volturno'

Nel settantacinquesimo anniversario, su iniziativa dell'associazione nazionale "Combattenti e Reducidi Guerra, domenica 14 ottobre 2018 con una cerimonia ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Monte Carmignano: 'Tra memoria e oblio', nuovo libro sull'eccidio di Nicola Sorbo

Sarà presentato venerdì 12 ottobre, in occasione del convegno "La Germania, l'Italia e il futuro dell'Europa" il nuovo libro ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Rifiuti: da novembre servizio domiciliare 'eco mobile' per anziani e disabili

Altro appuntamento, sabato 29 settembre Puliamo il Mondo in piazza Portavetere Anziani e disabili non lasciati soli. L'amministrazione comunale di ...

Leggi tutto >>

S.Felice a Cancello. Deteneva droga da spaccio nell’autorivendita: arrestato 40enne

Nell’ambito di un servizio finalizzato a contrastare l’annosa problematica

Caiazzo. Torna in TV domenica sera il mago della, Pizza Franco Pepe, prescelto da esperti di ‘Best in Town’

pepe-11x15-franco-21best-town-15x11-real+time-1Domenica 10 maggio dalle ore 22,10 su “Real Time”, visibile su TV Digitale Terrestre (canale 31) e Sky (Satellitare – HotBird)

Castel Campagnano-Squille. Elezioni: doppio comizio dell’ex sindaco nel week end

Schermaglie dialettiche iniziate in vista delle elezioni comunali del 31 maggio.

Gioia Sannitica a lutto per la scomparsa ‘traumatica’ del ferroviere 34enne Aldo Conte

Sgomento per la morte del 34enne Aldo Conte

Omaggio in versi alle Mamme del grande Eduardo De Amicis

festa mamma             Non sempre il tempo la beltà cancella

                o la sfioran le lacrime e gli affanni:

                     mia madre ha sessant’anni,

            e più la guardo e più mi sembra bella.

Faicchio. Schianto notturno sulla ‘provinciale’: morto 34enne di Gioia Sannitica

 Dramma nella notte fra sabato e domenica

Auguri a tutte le Mamme che, però, andrebbero festeggiate ogni giorno!

festa mamma-1festa mammaSinceri auguri a tutte le Mamme: ma perché festeggiarle “solo” in un giorno “variabile”di maggio?

Piedimonte Matese. ‘Sicurezza e Legalità”: convegno riuscitissimo

Prima dell’ apertura dei lavori sono stati proiettati dei filmati sulla legalità realizzati dagli scolari. Durante la convention sono stati ricordati tutti i risultati di servizio e colpi assestati alla criminalità…
Parterre d’eccezione oggi presso l’Auditorium San Domenico a Piedimonte Matese. Si è svolto infatti il convegno “Sicurezza e Legalità”, organizzato dall’Istituto Comprensivo “Giovanni Falcone” di Piedimonte Matese. La kermesse ha visto la presenza di numerose Autorità militari e civili: dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato Maurizio Masciopinto al Procuratore Paolo Albano e al Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Michele Capasso. Prima dell’ apertura dei lavori sono stati proiettati dei filmati sulla legalità realizzati dagli scolari. Durante la convention sono stati ricordati tutti i risultati di servizio e colpi assestati alla criminalità. Tra i convenuti è stato il Comandante Capasso ad aprire i lavori che ha ampiamente ‘estrinsecato’ il significato della parola legalità soffermandosi sui crimini e rivolgendosi al pubblico in Sala ha ribadito più volte di collaborare perchè solo così la criminalità può essere sconfitta. Un ottima palestra di legalità per gli alunni e studenti presenti. La parola poi è passata al Dirigente Superiore dott. Masciopinto che, dopo aver largamente dettagliato sulla legalità, rivolgendosi alle docenti, ha precisato che gli studenti si devono impegnare ma le insegnati hanno il dovere di guidarli perché loro saranno la società del domani. che, come nel suo stile, ha ringraziato la cittadinanza di Piedimonte per l’accoglienza fatta. Rivolgendosi poi agli studenti ha detto che non devono aver paura di attraversare il bosco della vita perché attaccati per mano ci sono Loro ovvero lo Stato. Ha raccomandato ai giovani di perseguire la strada dello studio e quindi della cultura, unica a poter garantire, insieme alla Costituzione, un lavoro ed un futuro. La parola poi è passata al Procuratore Albano che si è soffermato sulla strage di Monte Carmignano di Caiazzo, inchiesta da lui condotta allorquando era Pm alla Procura di Santa Maria facendo condannare a distanza di 50 anni gli autori dell’efferato sterminio. L’intervento del Procuratore poi si è incentrato sul rispetto delle regole: “Le regole ci sono e vanno rispettate e, ove manchino, i cittadini hanno il diritto-dovere di pretenderle per evitare un impoverimento generale. La lotta alla criminalità organizzata si fa con i fatti se si vuole rendere la società sempre più pulita e presentabile.” Albano ha anche affermato come “legalità” significa anche rispettare l’altra persona. L’introduzione alla convetion è stata stilata e curata dal Preside prof. Giuseppe Castrillo, affiancato dalla docente Di Tommaso. 
IL CORPO FORESTALE HA POSIZIONATO UN GAZEBO CON I CAVALLI. – Posizionati anche i gazebo messi a disposizione dal Corpo Forestale dove gli agenti hanno spiegato i compiti del corpo e l’utilità dei cavalli. 
LE AUTORITÀ CIVILI E MILITARI. – In Sala erano presenti il Vice-Sindaco di Piedimonte dott. Costantino Leuci che ha portato il saluto della cittadinanza, il Dirigente del Commissariato di Sessa Aurunca dott. Giovanni Stagliano in rappresentanza del Questore, il Comandante della Stazione dei Carabinieri Luogotenente Lucio Campanile, il Maresciallo Nicola Passarella per il Corpo Forestale e l’Ispettore Ciro Munno per la Polizia Stradale di Caianello.
Gianmarco Della Paolera

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Roccamonfina. Elezioni, parla Cipolla: ‘largo ai giovani e dissenso verso i vecchi amministratori’

Il messaggio dell’ex presidente della Provincia di Caserta, arriva all’indomani della presentazione delle liste per il rinnovo del Consiglio Comunale di Roccamonfina… 
Il medico Francesco Cipolla, che anni orsono ha assolto alla funzione istituzionale di Presidente della Provincia di Caserta, ha dichiarato il suo dissenso nei confronti dei due candidati alla carica di Sindaco Letizia Tari e Ludovico Feole. Con una dichiarazione, rilasciata per evitare che false supposizioni diventino materia di campagna elettorale, il Dottore Cipolla che per anni ha espletato egregiamente la professione di medico di base nel Comune di Roccamonfina dove risiede tuttora, ha evidenziato l’inopportunità messa in atto dai due candidati Feole e Tari, nel momento della presentazione della loro candidatura. “Credo fermamente – ha dichiarato il Dottore Francesco Cipolla- che nessuno dei vecchi amministratori, avrebbe dovuto candidarsi. Cosi come ho asserito in incontri politici tenutisi nelle opportune sedi, ritengo di ribadire ancora una volta che dai vecchi amministratori mi sarei aspettato una diversa decisione, ossia quella di cedere il passo alle giovani leve. Il compito dei vecchi della politica locale, in questo momento storico doveva essere di sostegno ai giovani, nel caso gli fosse stato richiesto, e non di contrapposizione”. La dichiarazione del Dottore Cipolla, condivisa dalla stragrande maggioranza dei residenti che credono nei giovani, assume oggi un significato politico importante, in quanto in questa tornata elettorale non si terrà conto di posizioni politiche ma bensì del curriculum personale dei candidati. La posizione del medico Cipolla, sembra essere abbastanza chiara, infatti lui a differenza di altri suoi colleghi, ha inteso fare arrivare ai giovani il suo messaggio di condivisione, in quanto anche se inesperti hanno scelto comunque di impegnarsi per il cambiamento del paese. Contestualmente, Cipolla da bravo maestro di vita, ha ritenuto bocciare i vecchi amministratori che ancora una volta, con la loro scesa in campo, hanno dimostrato di tenere più a se stessi che alla formazione delle nuove generazioni. 
Anna Izzo

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)