In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo-Ruviano: comunità ecclesiastica in festa per le nozze 'diamantate' col Signore di monsignor Chichierchia

A circa un mese dai riti preparatori e funzioni tenute nella chiesa madre di Ruviano, venerdì 19 luglio ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Guerra' fra Supermercati e Comune: ma a chi conviene e perché?

Buongiorno a tutti i caiatini e non io sono un ex caiatino purtroppo ma sono sorpreso per quanto, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Fiera della Maddalena, ecco il programma ma 'che cavolo ci azzecca'??

A una settimana dall'inizio della fiera, quest'anno imperniata su tre giorni, cioè da sabato 20 a lunedì 22 ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'No Plastic Free': attivisti 5 Stelle iperattivi promuovono campagna eco-logica-nomica

Il modo più sciocco di usare la plastica è quello di usarla una volta sola. La plastica è ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Buon vivere' senz'acqua col termometro a 40 gradi? ma chi sene frega al comune?

In via Starza stiamo senza acqua stiamo chiamando sopra il comune e nessuno rispondema il sindaco dove sta? ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Leonardo Neoplatonico-Gli Arcani Occultati': sabato 13 al 'Mazziotti' conferenza sul genio 'da Vinci'

In occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, sabato 13 luglio, alle ore 17.30, presso ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Toponomastica: Giaquinto fa 'il finto tonto'? e Insero lo 'ammonisce': impara!

Si vede costretto a tornare sulla vicenda di vico "Cattedrale" che, in palese spregio non solo di norme ...

Leggi tutto >>

SS.Giovanni e Paolo. Sindaco assente alla festa ma 'onnipresente': forse nei 'cazziatoni'?

Non fanno sconti al sindaco gli attivisti 5 Stelle caiatini, replicando a una sua pomposa asserzione di onnipresenza ...

Leggi tutto >>

Limatola (BN). Ufficio postale 'interdetto' perché ubicato in strada privata e sbarrata ma non segnalata!?

Riportiamo integralmente la cronaca della sconcertante esperienza vissuta da un noto quanto stimato professionista caiatino, scacciato in malo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Ancora 'rogne' per il sindaco: dopo la sospensione, Giaquinto dovrà spiegare pubblicamente cosa aveva'combinato'

Seduta consiliare "occulta" per celare grosse irregolarità perpetrate dal sindaco? è quanto pare ipotizzi la minoranza, assicurando però ...

Leggi tutto >>

Gennaro Oliviero (PD): «Nitrati, scongiurata procedura infrazione in Campania»

Gennaro Oliviero, Presidente della Commissione Ambiente in Consiglio Regionale, annuncia l’odierna approvazione in Commissione, della sua Proposta di Legge per la riduzione dei nitrati sul territorio campano, evitando così, la sanzione conseguenti alla procedure d’infrazione della Comunità Europea

REGIONE CAMPANIA – “Approvata nella seduta di ieri della Commissione Ambiente, all’unanimità, la mia proposta di legge per ridurre la concentrazione di nitrati al suolo e nelle acque – esordisce il Presidente, Gennaro Oliviero, Consigliere regionale del PD – Sono assolutamente soddisfatto del lavoro svolto. C’è stata massima collaborazione da parte di tutti i gruppi consiliari, anche quelli all’opposizione. Del resto, la procedura di infrazione messa in atto dalla Comunità Europea esigeva una risposta efficace, senza passare per sterili divisioni politiche. La sanzione che ne sarebbe seguita non avrebbe tenuto conto di alcuna divisione.”

“Il testo – aggiunge – che ha visto il pieno supporto della Giunta, soprattutto da parte del Vice Presidente Bonavitacola, prevede il trattamento di tutti i reflui organici da allevamento, sia in piccoli impianti per singola azienda, che in strutture derivanti dall’unione e collaborazione di più società, oltre l’eventuale rivendibilità del compost ottenuto. Viene rafforzato il ruolo della Regione, nell’effettuare controlli e nel gestire le procedure. La precedente legge del 2010, affidando ai comuni troppi compiti non teneva conto della carenza di personale specializzato nei nostri enti locali che ha aggravato e aumentato le zone a rischio. Ovviamente, la parte tecnico operativa sarà demandata all’ARPAC e alle AA.SS.LL. Sono previsti fondi per consentire il celere avvio dei consorzi e viene concesso un termine di 24 mesi per adempiere.”

“Oggi è stata scritta una pagina di buona politica, sono state messe da parte le diverse visioni, per dimostrare all’Europa quanto in Campania si possa far bene e, soprattutto, per tutelare il settore dell’allevamento che costituisce un fetta importante del PIL agricolo regionale” – conclude Gennaro Oliviero.

L’articolo Gennaro Oliviero (PD): «Nitrati, scongiurata procedura infrazione in Campania» proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

ARRESTATO PER STALKING TESSITORE LUIGI, CLASSE 61

Nella giornata di martedì, 9 luglio 2019, personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Dott. Vincenzo GALLOZZI, coadiuvato dal Commissario Capo Vincenzo MARINO, ha arrestato, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli, Tessitore Luigi, gravemente indiziato del delitto di Stalking.

L’Uomo non ha mai accettato la recente separazione dalla moglie ed in poco tempo ha iniziato a perseguitarla attraverso appostamenti nei luoghi da lei frequentati, minacce verbali, telefonate e messaggi. Lo stato di angoscia della donna è aumentato notevolmente allorquando l’uomo, in preda ad un raptus, ha scaraventato una sedia nei confronti della ex moglie cagionandola lesioni giudicate guaribili in giorni 5.

La formale querela sporta dalla donna e all’attività di Polizia Giudiziaria conseguente, hanno permesso al Tribunale di Napoli di emanare un provvedimento cautelare, con sottoposizione del TESSITORE agli arresti domiciliari con annesso divieto di comunicare con persone diverse da quelle con lui conviventi.

La misura veniva prontamente eseguita nella mattinata di ieri dagli Operatori di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa che traducevano l’uomo a Teverola, nell’ abitazione ove ha il proprio domicilio. La Violenza di Genere e la tutela della Famiglia, sono temi importanti e delicati sui quali l’attenzione delle Autorità competenti è ai massimi livelli.

In tal modo si è potuto intervenire, in fase cautelare, evitando il peggio, salvaguardando la donna e i loro figli.

L’articolo ARRESTATO PER STALKING TESSITORE LUIGI, CLASSE 61 proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Comune, sindaco e due funzionari: da un processo rinviato, uno più serio è all’orizzonte?

Neanche il tempo di prendere atto del rinvio, disposto per assenza del sindaco e degli altri due indagati, “comunali” nell’ambito del processo penale,

Smontava auto rubate all’interno di autocarrozzeria già in precedenza sequestrata

Lo hanno sorpreso mentre smontava parti meccaniche ed elettriche dalla carcassa di autovettura “Peugeot 208”, denunciata rubata il 03.06.2019 dal 27enne proprietario.

A sorprendere FARALDO Nicola, 53enne del posto, mentre smontava quell’autovettura rubata all’interno della sua autocarrozzeria, in atto sequestrata per pregressa attività di contrasto in materia ambientale, sono stati i carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, alle dipendenze della Compagnia di Aversa.

Nella circostanza, i militari dell’Arma, che avevano precedentemente sequestrato quell’autocarrozzeria per reati ambientali, rilevata la rimozione dei sigilli hanno fatto irruzione all’interno di quel locale sorprendendo il FARALDO proprio mentre era impegnato nell’opera di smontaggio delle parti di quella vettura.

L’arrestato, che dovrà rispondere dei reati di riciclaggio e violazione di sigilli, è stato collocato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

L’articolo Smontava auto rubate all’interno di autocarrozzeria già in precedenza sequestrata proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Da Lunedì 8 luglio 2019 al via la nuova fase di prenotazione dell’ECOBOUNS per i veicoli M1

Ecobonus è la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019. La misura non è un provvedimento di sostegno al mercato dei veicoli, ma ha una finalità tutta ambientale, andandosi a integrare alla vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente. Ecobonus è promossa dal Ministero dello Sviluppo economico e gestita da Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo.

Attenzione, non sarà un click day e non sarà necessario affrettarsi nei primi giorni. La procedura, prevede infatti due momenti distinti: la prima fase di apertura dello sportello che parte domani sarà dedicata esclusivamente alla registrazione dei concessionari, che potranno iscriversi e caricare i propri dati identificativi. Solo successivamente, dopo specifica comunicazione, si aprirà la seconda fase e si potrà inserire l’ordine e prenotare l’incentivo. Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

Per assicurare procedure di prenotazione corrette e trasparenti, sulla piattaforma sarà presente un contatore di risorse per seguire in tempo reale la disponibilità finanziaria del bonus. Per maggiori informazioni sull’incentivo è possibile compilare la Scheda contatto o chiamare il numero azzurro 848.886886 disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00. Destinatario dei contributi è chi acquista, anche in locazione finanziaria e immatricola in Italia: Veicoli di categoria M1: destinati al trasporto di persone, con almeno 4 ruote e al massimo otto posti a sedere (oltre al sedile del conducente), con i seguenti requisiti: 1) nuovi di fabbrica; 2) producano emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km; 3) siano stati acquistati ed immatricolati in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021; 4) il cui prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) sia inferiore a 50mila euro compresi optional (IVA esclusa).

Veicoli di categoria L1 e L3: nel primo caso veicoli a due ruote con cilindrata inferiore o uguale a 50 cc e la cui velocità massima non superi i 45 km/h (L1); nel secondo caso veicoli a due ruote la cui cilindrata superi i 50 cc e la cui velocità massima superi i 45 km/h (L3). Gli stessi devono essere: 1) nuovi di fabbrica; 2) elettrici o ibridi; 3) di potenza inferiore o uguale a 11 kW; 4) acquistati ed immatricolati in Italia nell’anno 2019. Il processo si compone di 4 fasi: Fase 1 – Prenotazione dei contributi. I venditori si registrano preventivamente nell’Area Rivenditori; prenotano i contributi relativi ad ogni singolo veicolo, ottenendo, secondo la disponibilità di risorse, una ricevuta di registrazione della prenotazione; confermano l’operazione entro 180 giorni dalla prenotazione, comunicando il numero di targa del veicolo nuovo consegnato e allegando la documentazione prevista. Fase 2 – Corresponsione dei contributi

Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto. Fase 3 – Rimborso al venditore dei contributi. Le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo rimborsano al venditore l’importo del contributo. Fase 4 – Recupero dell’importo del contributo.

Le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo ricevono dal venditore la documentazione necessaria e poi recuperano l’importo del contributo sotto forma di credito d’imposta. Per la fruizione dei contributi per l’acquisto di veicoli nuovi di categoria M1 bisogna distinguere tra acquisto (o locazione finanziaria) con rottamazione o senza; a. Con rottamazione: In caso di acquisto o di locazione finanziaria del nuovo veicolo con rottamazione, il veicolo da rottamare deve essere intestato da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi; inoltre deve essere un veicolo della medesima categoria, omologato alle classi Euro 1,2,3 e 4.

Nell’atto di acquisto del veicolo nuovo deve essere espressamente dichiarato che il veicolo consegnato è destinato alla rottamazione, insieme alla misura dello sconto praticato in ragione del contributo statale. I venditori, entro 15 giorni dalla data di consegna del veicolo nuovo, pena il mancato riconoscimento del contributo statale, hanno l’obbligo di: A) consegnare il veicolo usato ad un demolitore, che lo prende in carico all’esclusivo fine della messa in sicurezza, della demolizione, del recupero di materiali e della rottamazione; B) provvedere alla richiesta di radiazione per demolizione allo sportello telematico dell’automobilista (Regolamento di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n.358). b. Senza rottamazione: In caso di acquisto senza rottamazione bisogna indicare nell’atto di acquisto del veicolo nuovo lo sconto praticato, in ragione del contributo statale.

L’articolo Da Lunedì 8 luglio 2019 al via la nuova fase di prenotazione dell’ECOBOUNS per i veicoli M1 proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, ore 23, Ufficio postale di Via Fuga trovato aperto.

Tutto bene quello che finisce bene. Lunedi’ 8 luglio alle 23 circa , Franco P.,Agente della Vigilanza Privata B.S.S. ( Best Security Service) stava svolgendo il proprio turno di lavoro alla guida dell’ auto di servizio. Arrivato in via Fuga , durante il rigoroso controllo effettuato presso l’ ufficio postale, presente in quella strada, si è accorto che la porta d’ ingresso era aperta o meglio socchiusa.

Il vigilantes ha allertato immediatamente la Polizia che altrettanto tempestivamente e’ arrivata sul posto. Dopo i controlli di rito ,gli agenti hanno chiamato il Direttore dell’ ufficio postale il quale dopo un’ accorto controllo ha escluso ogni tentativo di furto.

Un plauso va alla professionalità’ della Vigilanza B.S.S. , una “tiratina d’ orecchie” invece a chi forse distrattamente ha solo dimenticato di chiudere la porta dell’ ufficio postale .

L’articolo Caserta, ore 23, Ufficio postale di Via Fuga trovato aperto. proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ragazza 19enne arrestata per aver rubato merce per 400 euro al Decathlon di Marcianise

In Marcianise (CE), i carabinieri della sezione radiomobile del locale Comando Compagnia, durante un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, per furto aggravato, DI MARCO Giuseppina, cl. 2000, di Sant’Antimo (NA). La donna è stata bloccata immediatamente dopo aver rubato due dispositivi di navigazione GPS, del valore complessivo di circa €400,00, presso il negozio “Decathlon”, ubicato all’interno del Parco Commerciale “Centro Campania”.

In particolare la donna, dopo aver forzato il sistema antitaccheggio, applicato ai citati GPS, ha tentato di allontanarsi venendo raggiunta e bloccata dai militari dell’Arma immediatamente giunti sul posto perché allertati dalla vigilanza privata. La refurtiva interamente recuperata è stata restituita agli aventi diritto.

La donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

L’articolo Ragazza 19enne arrestata per aver rubato merce per 400 euro al Decathlon di Marcianise proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

MONDRAGONE. Ancora problema rifiuti in città

MONDRAGONE – Torna a far parlare di sé il problema legato alla raccolta dei rifiuti nella città rivierasca. Continuano ad arrivare alla nostra Redazione segnalazioni da parte dei cittadini, che testimoniano come si presenta ciclicamente colma di rifiuti da diversi giorni ormai la città di Mondragone nel centralissimo viale Margherita, finanche dinanzi la casa comunale, nonché sulla parallela via Giardino e per non parlare poi della zona dei palazzi Cirio dove la cartolina e’ veramente desolante! Scorri di seguito per guardare tutte le foto.

L’articolo MONDRAGONE. Ancora problema rifiuti in città proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sicurezza cittadina, iniziati i lavori per 20 nuove telecamere che si aggiungono alle 10 già presenti

Il tema della sicurezza e della legalità nelle Città è, da sempre, il punto di forza di qualsiasi amministratore pubblico che combatte la sua battaglia per la cittadinanza. Nel corso della ultime settimane, a San Marco Evangelista, abbiamo registrato che c’è stata una autentica pandemia di furti in abitazioni. Una escalation criminale che sta mettendo a dura prova i residenti e fra coloro che si accingono a partire per le agognate ferie estive. In molti casi, i rapinatori, che si muovono in gruppi di due e più persone, si introducono addirittura nelle stanze da letto dei proprietari degli immobili.

Tra Via Mazzini e Via Rampi, tra le tre e le quattro di notte, sono state “visitate” e ripulite numerose case. I Carabinieri stanno indagando da settimane sul fenomeno delinquenziale, dopo le numerose denunce presentate dai cittadini di San Marco Evangelista. Ecco, di seguito il testo della missiva inviata a tutti i vertici dell’Amministrazione comunale e che ci sentiamo di condividere integralmente: “A tutti i Dirigenti del Comune di San Marco Evangelista, Al Sindaco del Comune di San Marco Evangelista Dott. Gabriele Cicala, a tutti gli Assessori del Comune di San Marco Evangelista, al Comandante della Polizia Locale del Comune di San Marco Evangelista Magg. Dott. Giuseppe Castiello.

Oggetto: “Mozione per l’installazione di telecamere di videosorveglianza all’interno del perimetro dell’area via San Marco Vecchio e prolungamento fino a Via Tasso/Via delle Rose”. Premesso che: negli ultimi anni si sta assistendo ad una esacerbazione sempre più crescente di fatti delittuosi, principalmente furti in abitazione, che hanno colpito tutto il territorio comunale, ed in particolare le aree a ridosso delle zone agricole, come la zona di via San Marco Vecchio e prolungamento fino a Via Tasso/Via delle Rose; Considerato che: nonostante il battage mediatico e la frenetica attività giudiziaria ancora persistono sversamenti abusivi ed incontrollati di rifiuti ingombranti e di ogni natura su tutto il territorio comunale, in qualche caso oggetto di combustione, come di recente accaduto in Via San Marco Vecchio; Valutato altresì che: il Comune di San Marco Evangelista è sprovvisto di un presidio di difesa militare (Caserma dei Carabinieri, Commissariato di Polizia, ecc.) ancorché attorniato da insediamenti di nomadi (rom, sinti, camminanti), i cui dimoranti vivono in condizioni di piena illegalità; Tutto ciò considerato, ritenendo non più rinviabile, da parte di codesta Amministrazione, l’adozione di misure rivolte alla sicurezza, in termini di prevenzione e repressione dei reati legati specialmente a fenomeni criminali che rendono la vita dei cittadini sempre meno sicura, e San Marco Evangelista sempre più degradata, invivibile e preda di sciacalli, in particolar modo per l’area di San Marco Vecchio-Via delle Rose;

Impegna il Sindaco, la Giunta e chi di competenza a: 1°) Attuare, in tempi brevi, l’istallazione di dispositivi di videosorveglianza prevedendo l’attivazione di un numero appropriato di postazioni di controllo idonee ed equamente distribuite sull’area oggetto della mozione; 2°) Sensibilizzare gli organi competenti (Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, ecc.) affinché mettano in atto, nell’immediato, azioni di deterrenza nonché oppressive nei confronti di chiunque voglia compiere qualsiasi reato, punibile penalmente, verso l’ambiente, le persone e le cose concernenti l’area oggetto di mozione.

A rassicurare i cittadini di San Marco Evangelista è l’Assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni VAGLIVIELLO, che ci ha informato come “….da Venerdì 5 luglio 2019 sono iniziati fisicamente i lavori per l’installare ulteriori 20 telecamere che si vanno ad aggiungere alle 10 telecamere della video sorveglianza già presenti sul territorio comunale, contribuendo in modo forte alle indagini delle forze dell’ordine oltre ad essere un valido strumento di deterrenza per i mal intenzionati che negli ultimi mesi hanno preso d’assalto il nostro territorio…..”.

Dunque, queste ulteriori 20 telecamere che si aggiungono alle 10 già monitoreranno 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno l’area cittadina garantendo maggiore sicurezza pubblica ai residenti oltre che una maggiore tranquillità e serenità che nell’ultimo periodo si stava perdendo a seguito di spiacevoli episodi di microcriminalità. L’assessore ci ha spiegato che “…. Le telecamere riescono a controllare in modo chiaro anche le altre che attraversano la città proprio per garantire una ricognizione efficace di tutta la zona”.

L’articolo Sicurezza cittadina, iniziati i lavori per 20 nuove telecamere che si aggiungono alle 10 già presenti proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il Maggiolino va in pensione, oggi si produce l’ultimo esemplare

Anche gli “amanti” della “500” non possono non rattristarsi nel sapere che oggi sarà l’ultimo giorno in cui sarà prodotto il mitico “Maggiolino”. Un’auto, che insieme alla “500”, ha fatto la storia dell’auto nel mondo, che, insieme, hanno contribuito a motorizzare decine di generazioni di giovani in questi ultimi 80 anni.

È giunto al capolinea a 80 anni, un record per un’auto. Oggi il mitico “Maggiolino” della Volkswagen esce dalla storia ed entra, definitivamente, nella leggenda. Dalle catene di montaggio della fabbrica messicana di Puebla, dove veniva prodotto, uscirà l’ultimo esemplare di una vettura che è stata venduta in oltre 21 milioni di pezzi.

E che ha vissuto a cavallo tra due secoli di storia e di vicende sociali, economiche ed industriali. Il Maggiolino infatti è l’automobile che è vissuta due volte. Come la protagonista di un film di Hitchcock. Nacque per volontà di Adolf Hitler che nel pieno del nazismo l’aveva fatta progettare per assicurare un’auto a buon mercato ai tedeschi.

Poi, per un curioso paradosso, è diventato un emblema della controcultura americana di metà anni Sessanta con i film della Disney ed il mezzo di locomozione, anzi di aggregazione, preferito dagli hippies dell’epoca.

L’articolo Il Maggiolino va in pensione, oggi si produce l’ultimo esemplare proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button