In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo-Ruviano: comunità ecclesiastica in festa per le nozze 'diamantate' col Signore di monsignor Chichierchia

A circa un mese dai riti preparatori e funzioni tenute nella chiesa madre di Ruviano, venerdì 19 luglio ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Guerra' fra Supermercati e Comune: ma a chi conviene e perché?

Buongiorno a tutti i caiatini e non io sono un ex caiatino purtroppo ma sono sorpreso per quanto, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Fiera della Maddalena, ecco il programma ma 'che cavolo ci azzecca'??

A una settimana dall'inizio della fiera, quest'anno imperniata su tre giorni, cioè da sabato 20 a lunedì 22 ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'No Plastic Free': attivisti 5 Stelle iperattivi promuovono campagna eco-logica-nomica

Il modo più sciocco di usare la plastica è quello di usarla una volta sola. La plastica è ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Buon vivere' senz'acqua col termometro a 40 gradi? ma chi sene frega al comune?

In via Starza stiamo senza acqua stiamo chiamando sopra il comune e nessuno rispondema il sindaco dove sta? ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Leonardo Neoplatonico-Gli Arcani Occultati': sabato 13 al 'Mazziotti' conferenza sul genio 'da Vinci'

In occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, sabato 13 luglio, alle ore 17.30, presso ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Toponomastica: Giaquinto fa 'il finto tonto'? e Insero lo 'ammonisce': impara!

Si vede costretto a tornare sulla vicenda di vico "Cattedrale" che, in palese spregio non solo di norme ...

Leggi tutto >>

SS.Giovanni e Paolo. Sindaco assente alla festa ma 'onnipresente': forse nei 'cazziatoni'?

Non fanno sconti al sindaco gli attivisti 5 Stelle caiatini, replicando a una sua pomposa asserzione di onnipresenza ...

Leggi tutto >>

Limatola (BN). Ufficio postale 'interdetto' perché ubicato in strada privata e sbarrata ma non segnalata!?

Riportiamo integralmente la cronaca della sconcertante esperienza vissuta da un noto quanto stimato professionista caiatino, scacciato in malo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Ancora 'rogne' per il sindaco: dopo la sospensione, Giaquinto dovrà spiegare pubblicamente cosa aveva'combinato'

Seduta consiliare "occulta" per celare grosse irregolarità perpetrate dal sindaco? è quanto pare ipotizzi la minoranza, assicurando però ...

Leggi tutto >>

COPAGRI CAMPANIA: BIOLOGICO, BENE INSEDIAMENTO IN ASSESSORATO DEL TAVOLO TECNICO REGIONALE DI SETTORE

“Accogliamo con estremo favore l’odierno insediamento presso l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania del Tavolo tecnico regionale del settore biologico, da noi richiesto lo scorso novembre 2018 e sollecitato in occasione della discussione sul tema dei distretti rurali e di filiera”. Così la Presidente della Copagri (Confederazione Regionale dei Produttori Agricoli) Campania, Vera BUONOMO, dopo l’avvio dei lavori del Tavolo di settore. “Per la Campania è una grande opportunità per il futuro.

Si tratta di un settore nel quale la ricerca è fondamentale, per garantire un’agricoltura più sicura e sostenibile, a cui lavorare per conferire maggiore distintività e per far sì che alle nostre produzioni sia riconosciuto il giusto valore”, sottolinea la presidente. “Stiamo crescendo di anno in anno e ora sta crescendo anche la conversione dei terreni al biologico.

La Campania può contare su oltre 50mila ettari coltivati bio, con un incremento negli ultimi 20 anni pari al 142,7%, e oltre 4mila operatori interessati; nella Regione, in termini percentuali, il 9,7% delle superfici agricole è coltivato a biologico dal 3,2% delle aziende totali. Stiamo parlando, a livello nazionale, di oltre 76mila aziende certificate, con un tasso di conversione superiore al 20% che coinvolge oltre 12mila operatori del comparto. Sono numeri importanti che necessitano di un tavolo di confronto”, spiega Paolo Conte, direttore della Copagri Campania.

“Ci auguriamo ora che nell’ambito di tale Tavolo si arrivi a concordare in tempi celeri un Piano di settore che possa contribuire a concertare e indirizzare al meglio le strategie regionali per il sostegno e per il rilancio della filiera, verificando le condizioni di sviluppo, l’efficacia delle politiche e le eventuali criticità esistenti e le potenzialità soprattutto a supporto delle comunità locali che hanno già intrapreso percorsi di alleanze tra amministrazioni pubbliche, imprese (non solo agricole), privato e sociale, al fine di realizzare sistemi agroalimentari sostenibili, partecipati e condivisi”, conclude la Buonomo.

L’articolo COPAGRI CAMPANIA: BIOLOGICO, BENE INSEDIAMENTO IN ASSESSORATO DEL TAVOLO TECNICO REGIONALE DI SETTORE proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il ristorante Ciro a mare continua a essere nel mirino della criminalità

PORTICI (NA) – Senza pace il ristorante Ciro a mare: iniziati per l’ennesima volta i lavori di ristrutturazione in vista di una sospirata prossima apertura, le opere vengono ostacolate da una serie di furti.

La storia del ristorante Ciro a Mare iniziò  nel 1964: I fratelli Giovanni, Ciro, Ludovico e Antonio Rossi richiesero all’Amministrazione comunale, retta all’epoca dal dottor Bruno Ferraro, una licenza per aprire un ristorante nella zona del Granatello, prospiciente la spiaggia delle Mortelle.

Allora quella zona era terra di nessuno, una sorta di discarica abusiva, senza neanche l’illuminazione elettrica. I fratelli Rossi, Ciro in testa, ottenuta l’autorizzazione cominciarono a costruire il mitico ristorante, un’istituzione per tutta la Città: buona cucina, correttezza e professionalità. Il ristorante venne inaugurato il 15 luglio 1965.

Ciro Rossi insieme con i suoi fratelli man mano incominciò a sistemare a proprie spese il piazzale antistante il ristorante e la strada alle spalle, sebbene il suolo fosse di proprietà comunale, in modo da rendere più agevole l’ingresso al locale.

Poi cominciarono le intimidazioni della camorra: 2001, 2004, 2006 fino a quella notte del 4 gennaio 2009 quando il locale venne incendiato.

I Rossi si avvilirono. fino a quel momento avevano tenuto testa ai criminali, ma a quel punto mollarono e decisero di chiudere definitivamente l’attività. Fuori, sulla facciata di Ciro a Mare rimase solo uno striscione crudo, quasi un epitaffio. C’era scritto ”Chiuso per camorra”.

Ancora una volta gli eredi della dinastia, i cugini Raffaele e Massimo Rossi, si ribellarono alla tracotanza: il locale andava riaperto in ogni modo. Chiesero il sostegno delle Istituzioni: da soli non avrebbero potuto affrontare la ricostruzione.

Dopo anni di lotte e sacrifici, gli eredi Rossi avevano avviato ancora una volta i lavori. E ci risiamo: tre furti in poche settimane.

La famiglia Rossi è un esempio per tutti: bisogna riconoscere che non si è mai fatta abbattere, è andata avanti dimostrando coraggio e determinazione. Non va lasciata sola, perché insieme si vince.

E quando sarà finita la ristrutturazione, sicuramente questa volta sulla facciata del ristorante Ciro a mare ci sarà lo striscione con scritto “Aperto per legalità“.

(Fonte: Italia Notizie)

L’articolo Il ristorante Ciro a mare continua a essere nel mirino della criminalità proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

L’amministrazione Ambrosca in campo a tutela allevatori e mozzarella di bufala campana

Si è svolto martedì, 9 luglio 2019, in Commissione Sanità del Consiglio Regionale della Campania, un importante audizione sulle problematiche della filiera bufalina. Temi caldi dell’incontro, gli interventi per arginare malattie come brucellosi e tubercolosi, fenomeni che negli ultimi mesi si sono manifestati in tutta la loro incontenibile virulenza.

Presente al tavolo istituzionale, presieduto dal consigliere regionale On. Stefano Graziano, l’assessore alla sanità del Comune di Cancello ed Arnone dott. Gabriele Di Vuolo che, ascoltato, dichiara: “Secondo la Banca Dati Nazionale delle anagrafi zootecniche, Cancello ed Arnone è tra i primi comuni per presenza di capi bufalini e di allevamenti e rappresenta un punto di riferimento indiscusso del territorio casertano e regionale. In alcune aree, tracciando un buffer di 2 km, possiamo contare oltre 40 allevamenti.

È chiaro, quindi, il motivo principale per il quale l’Amministrazione Ambrosca è scesa in campo a tutela degli allevatori, non potevamo chiamarci fuori da simile impegno. Già a maggio 2019, con un’apposita delibera di Giunta, abbiamo presentato delle proposte a sostegno del comparto zootecnico-bufalino. Queste proposte si possono raggruppare in 3 punti: 1) Corresponsione del mancato reddito alla stalla, in ragione di una congrua somma per ogni capo abbattuto; 2) Sostegno economico alla stalla che ha subito il blocco dell’attività, causato da infezione brucellare e tubercolare, per un periodo idoneo, onde consentire all’intero territorio circostante, di risanare i focolai di infezione, prima del ripopolamento della stalla colpita dalla zoonosi; 3) Rendere maggiormente tempestiva la corresponsione degli indennizzi, al fine di ridurre, il più possibile, l’enorme lasso temporale intercorrente tra l’abbattimento e l’effettivo indennizzo.

È fondamentale, conclude l’assessore Di Vuolo, puntare sulla biosicurezza, fare in modo, cioè, di prevenire il più possibile l’ingresso della malattia nell’azienda. Faremo tutto quello che è nelle nostre possibilità a tutela degli allevatori e della mozzarella di bufala campana, prodotto simbolo del territorio”.

L’articolo L’amministrazione Ambrosca in campo a tutela allevatori e mozzarella di bufala campana proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

STABILITO L’ABBATTIMENTO DEL PONTE VAPORE NELL’AMBITO DI UN ALTRO PROGETTO FINANZIATO DA RETE FERROVIARIA

MADDALONI (CE)-Sarà abbattuo il Ponte Vapore, un’infratruttura pericolante non più sicura  sulla SP Nola-Caserta che si trova precisamente su un tratto della linea Roma-Napoli via Cassino, al km 222+797 sono partite le prime operazioni  dei vari tecnici incaricati di RFI con sopralluoghi ecc., tempi stretti per l’abbattimento che dovrebbe essere rapido. Già disposta la gara di affidamento dei lavori. Il Comune di Maddaloni ha scelto anche il nuovo ‘modello’ di ponte, questo quanto dichiarato dal sindaco della città De Filippo “Abbbiamo optato per un trattato che non fosse sinuoso come l’attuale, costruito dagli alleati americani nel lontano 1944”.

L’ infrastruttura prevede una larga carreggiata in ambo i sensi di marcia con dei marciapiedi laterali (oggi assenti) anche per consentire il passaggio dei pedoni.Per i flussi veicolari provenienti tra e dall’Area Metropolitana di Napoli e la provincia Casertana e Beneventana sarà consentito il transito anche dei mezzi pesanti, ma non solo anche ciclisti e quant’ altro, in altre parole tutti gli utenti della strada.

Il Ponte Vapore tra l’altro in varie testate giornalistiche era stato segnalato come pericoloso, in quanto si stava sbriciolando a causa anche del transito sia dei mezzi pesanti che dell’usura fisiologica del tempo, un intervento dunque praticamente quasi obbligato.

L’articolo STABILITO L’ABBATTIMENTO DEL PONTE VAPORE NELL’AMBITO DI UN ALTRO PROGETTO FINANZIATO DA RETE FERROVIARIA proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CODICE DELLA STRADA. La riforma parte con il piede sbagliato

CODICE DELLA STRADA. La riforma parte con il piede sbagliato

ITALIA – “L’annunciata rivoluzione del codice della strada parte col piede sbagliato. In commissione sono state infatti approvate norme pericolosissime come quelle che, ad esempio, consentono ai ciclisti di percorrere le strade contromano o di potersi posizionare in pole position ai semafori, con quel che ne consegue in termini caos e di pericoli per la loro stessa incolumità”. Lo afferma l’onorevole Antonio Pentangelo, deputato di Forza Italia, componente della Commissione Trasporti della Camera.

“Mi consola – rende noto Pentangeloil fatto che almeno mi siano stati approvati due emendamenti, due norme di buon senso a vantaggio di cittadini e famiglie: la prima consente di poter svolgere l’esame per la patente di guida fino a 3 volte con il medesimo foglio rosa, la seconda semplifica ed economizza le procedure di vendita o del passaggio di proprietà dei veicoli facendo risparmiare tempo prezioso e, soprattutto, denaro. Per il resto – conclude l’esponente di Forza Italia – tantissimo da rivedere. E lo faremo in aula”.

L’articolo CODICE DELLA STRADA. La riforma parte con il piede sbagliato proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Latina: fermati due richiedenti asilo

La Polizia di Stato di Latina ha rintracciato e sottoposto a fermo di P.G. due stranieri, un 20enne di origini irachene e un 30enne egiziano, resisi responsabili dei reati di violenza sessuale e rapina in concorso ai danni di una donna italiana. I fatti si sono verificati a Terracina, nei pressi della centrale pinetina, zona turistica e molto frequentata nella stagione estiva. All’interno dell’area verde, due amiche si stavano intrattenendo quando, con il pretesto di una sigaretta, due stranieri le approcciavano e con modi gentili avviavano una conversazione con le stesse. Di lì a poco le due donne accettavano un passaggio a bordo dell’autovettura in uso ai predetti, i quali proponevano un breve giro con una sosta presso una discesa al mare alla periferia sud di Terracina. Sul posto, una delle due donne raggiungeva gli scogli attraverso un sentiero con l’intento di rinfrescarsi. Appena giunta tra gli scogli si accorgeva di essere stata seguita da uno dei due stranieri che, senza indugi, le si avvicinava tentando di prenderla sessualmente contro la sua volontà. L’uomo la bloccava impedendole di allontanarsi noncurante delle implorazioni della malcapitata che lo esortava a lasciarla andare. La donna riusciva a riguadagnare il sentiero e ad allontanarsi e raggiungere quindi l’autovettura, ove ad attenderla però, trovava solo l’altro straniero, in quanto la sua amica si era allontanata. La donna veniva quindi costretta a salire a bordo dell’automobile all’interno della quale rimaneva in balia dei propositi violenti dei due uomini, che la palpeggiavano e la percuotevano con pugni per vincerne la resistenza. La vittima riusciva però ad estrarre dalla propria borsetta uno spray urticante, che azionava all’interno del veicolo, proiettandone il getto in direzione dei due malviventi. La reazione dei due era a questo punto di estrema violenza.  I due percuotevano la donna ed uno di essi, quello che non guidava il veicolo, apriva lo sportello posteriore, e con l’auto in corsa, la scaraventava all’esterno del veicolo, facendola rovinare a terra. Nella circostanza la donna veniva anche rapinata della propria borsetta e del suo telefono cellulare. Ormai ferita e a terra, privata della possibilità di formulare richiesta di soccorso, la donna attirava l’attenzione di alcuni passanti, i quali notavano il ritorno in retromarcia del veicolo utilizzato dai due malviventi, che si dirigeva pericolosamente verso di lei, giacente a terra, nel tentativo di investirla. Un rapido spostamento della stessa, che si adagiava sul marciapiede, le evitava il peggio. Gli uomini del Commissariato di Terracina, a cui venivano segnalati i gravi fatti, si attivavano immediatamente per garantire le cure mediche alla donna che, tramite il 118, veniva trasportata presso il locale Pronto soccorso. Gli investigatori del locale Commissariato raccoglievano le dichiarazioni dei testimoni ed acquisivano estratti di video registrazioni dagli impianti di videosorveglianza comunali e privati. Alcuni particolari sulla carrozzeria del veicolo e sulla targa consentivano di individuare in un altro Comune un’autovettura che presentava le stesse caratteristiche di quella utilizzata dai malfattori. Gli autori della violenza sono stati individuati all’interno di un appartamento proprio mentre i due, bagagli alla mano, stavano per darsi alla fuga. Gli accertamenti sulla titolarità dei due stranieri a soggiornare sul territorio italiano facevano emergere che erano entrambi richiedenti asilo. In particolare, per l’egiziano è stato appurato come in passato abbia fornito diverse generalità allo scopo di eludere i controlli di polizia. I due stranieri sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’A.G.. (Polizia di Stato -Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

UNICAV, borse di studio ai Migliori business plan

Finalità dell’iniziativa dell’ UNICAV Professionisti nelle scuole è fornire agli Istituti tecnici superiori gli strumenti per stimolare negli allievi una riflessione e una rielaborazione per le loro aspirazioni future

PORTICI (NA) – In un panorama in forte evoluzione, dove cambiano le sfide, le organizzazioni, i mestieri, le competenze, le relazioni, sempre più si afferma la centralità della persona e la sua capacità di darsi un progetto di sviluppo professionale e personale, l’associazione UNICAV |  UNIone Commercialisti Area Vesuviana  ha pensato di puntare alla formazione dei giovani.

In quest’ottica, tempo fa UNICAV ha avviato una proficua sinergia con l’ Istituto Superiore F. S. Nitti  di Portici per l’elaborazione di progetti con protagonisti i giovani futuri dottori commercialisti e/o esperti contabili.

È partita dunque Dall’Idea al Progetto, una iniziativa mirata a trasferire su carta le idee imprenditoriali degli allievi.

Gli elaborati sono poi stati valutati da una commissione, composta da Monica Palumbo, Cristina Gagliardi, Antonio Esposito e Patrizia Carbone.

Sono stati selezionati sei progetti cui è stata assegnata una borsa di studio. L’ODCEC di Napoli, sempre molto vicino  a queste iniziative, ha messo a disposizione un contributo di 500 euro per le borse di studio da erogare.

La Cerimonia di premiazione dei lavori si terrà il lunedì 15 luglio alle 9.30 nella Sala convegni dell’Istituto Nitti. Interverranno Rosaria Buonanno, ds del Nitti, Il Corpo docenti AFN, Fortuna Zinno, presidente UNICAV, Vincenzo Moretta, presidente ODCEC Napoli, Concetta Riccio, consigliera delegata della Commissione Agevolazioni finanziarie ODCEC, Luigi Scognamiglio, delegato CNPR.

Gli elaborati scelti dalla commissione per il Miglior business plan sono:

  • progetto E-SPORTS | allievi Vincenza De Fazio, Fedrica Orlando, Vincenzo Vilardi, Mattia Scognamiglio
  • progetto RIVESTITO | allievi Grazia Moxedadano, Maria Eugenia Levantino, Emilia Rosmelli, Pietro Cozzolino
  • progetto FULL RELAX | allievi Gina Scarano, Roberta Esposito, Anna Fiscone, Giovanna Ciavarro
  • progetto FUN ADVENTURE | allievi Ilaria Cuomo, Sabrina Zambrano, Andre Bellarosa, Francescopio Petrone
  • progetto A FONDO | allievi Pasquae Catapano, Simone Fiume, Alessandro Benfatto, Arturo Sito, Luca Romano
  • progetto MUSICALLY BAR | allievi Ferdinando serino, Francesca Martino, federica Veneruso, Anna Caccavale

L’ obiettivo di UNICAV, che ha sede a Portici in viale Bernini, in questi anni è stato quello di mettere in campo un progetto di orientamento e di apprendimento di grande flessibilità, rivolto non solo ai giovani ancora nella fase di scelta ma soprattutto a quelli che sono nella prima fase dell’orientamento,  verso il “cosa farò da grande”.

La finalità dell’iniziativa è offrire, a titolo gratuito, agli istituti tecnici superiori gli  strumenti per stimolare negli allievi una riflessione e una rielaborazione di quali siano le proprie aspirazioni future.

Proseguendo il lavoro, nato nel 2015 con il  progetto Ti spiego le tasse: per la prima volta i commercialisti si sono inseriti nelle scuole  per far  comprendere il concetto di legalità fiscale alle nuove generazioni, convinti che l’evasione si possa combattere anche e soprattutto attraverso un diverso approccio culturale.

I professionisti – volontari – dell’UNICAV ,  hanno dimostrato agli alunni l’importanza nella vita quotidiana dei servizi erogati dallo Stato, evidenziando come i tributi fiscali siano fondamentali per il loro mantenimento. Hanno spiegato loro in modo semplice ma incisivo cosa sono le tasse e perché siamo tutti chiamati a pagarle.

Il progetto Professionisti nelle scuole è stato studiato anche come programma di partnership tra i due interlocutori  per creare un rapporto di collaborazione strategico. Infatti al termine del percorso si è tento uno stage di tre mesi con incontri bisettimanali per un totale di 54 ore destinato a 15 alunni selezionati dal corpo docenti, da inserire poi negli studi professionali dei commercialisti volontari dell’UNICAV .

Lo scopo è stato quello  di avvicinare la Scuola al mondo professionale attraverso uno scambio concreto di idee ed in particolare attraverso l’elaborazione e la realizzazione di progetti innovativi di ricerca e formazione.

L’UNICAV è voluta andare oltre e già dal 2018 ha iniziato con l’IIS Nitti a sviluppare un progetto più concreto per inserire i giovani nel mondo lavorativo e/o professionale.

È nato così  Dall’Idea al Progetto: un business plan da rapportare a una misura agevolativa che il legislatore mette a disposizione per le nuove start up. L’intento è stato dare spazio alle idee proprio dei ragazzi e fornire uno strumento a tutti coloro che vogliono avviare un proprio business, o realizzare una nuova iniziativa. Praticamente una “scatola degli attrezzi”, ricca di strumenti strategici e operativi utili per la messa a punto del progetto imprenditoriale.

Realizzare un progetto imprenditoriale richiede infatti attività e competenze molto disparate : occorre analizzare il mercato di sbocco e la concorrenza, definire il segmento di mercato al quale rivolgersi e il sistema di offerta, decidere come realizzare, vendere e distribuire il prodotto o il servizio, prevedere le conseguenze economico-finanziarie di tutte queste decisioni.  Per mettere insieme queste “competenze” si è pensato di dividere a gruppi i ragazzi  e far elaborare un vero business plan partendo da una loro idea imprenditoriale.

Questa iniziativa gode del patrocinio morale della  CNPR | Cassa di Previdenza dei Ragionieri.

L’articolo UNICAV, borse di studio ai Migliori business plan proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

UN’ESTATE DA BELVEDERE: ASPETTANDO FIORELLA MANNOIA IN “PERSONALE TOUR”

CASERTA – Davvero non poteva mancare una voce d’eccezione nella scaletta degli spettacoli previsti per Un’Estate da BelvedeRE. Giorno 16, infatti, per tutti gli appassionati della musica pop, è attesa una “grande voce” del panorama musicale italiano, Fiorella Mannoia che si esibirà, andando ad allietare il pubblico presente nella stupenda cornice del Belvedere Leuciano, con le canzoni del suo ultimo album, diciassettesimo della sua carriera: “Personale”. Ben tredici le canzoni, che come sempre rispecchiano il suo stile e il suo modo di essere, che sono contenute nella sua ultima creazione musicale.

L’artista di origine romana, inizio la sua brillante carriera nel lontano 1968, distinguendosi fin da subito per il suo timbro di voce davvero unico e particolare. Da allora non mai smesso di essere presente sulla scena accompagnando i suoi fans e non solo per ben cinque decenni. La sua presenza a Caserta, è stata fortemente voluta dal direttore artistico della manifestazione, Massimo Vecchione.

L’articolo UN’ESTATE DA BELVEDERE: ASPETTANDO FIORELLA MANNOIA IN “PERSONALE TOUR” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

VIDEO. Ce. “Il tempo è finito! Una sede adesso per l’EX CANAPIFICIO”

L’articolo VIDEO. Ce. “Il tempo è finito! Una sede adesso per l’EX CANAPIFICIO” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il 12 luglio la prova preselettiva per 8 nuovi Vigili al Comune di Santa Maria Capua Vetere

Sono 139 i candidati al concorso pubblico per gli 8 posti di agente di Polizia Municipale della Città di Santa Maria Capua Vetere che, venerdì 12 luglio 2019, svolgeranno la prova preselettiva presso l’Aulario della Facoltà di Giurisprudenza in via Perla. Il prossimo 2 agosto 2019 si terranno invece le due prove scritte presso la Fondazione degli Avvocati in via Lussemburgo.

La commissione esaminatrice è composta dal comandante della Polizia Municipale Salvatore Schiavone, dall’ex Procuratore della Corte Militare di Appello Lucio Molinari, dalla Segretaria comunale Stefania Pignetti e dal segretario verbalizzante il Maggiore Giuseppe Aulicino, anche vice comandante della locale Polizia Municipale.

“Si tratta di un momento particolarmente importante volto al concreto potenziamento del nostro Comando Vigili” – hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l’assessore al ramo Luigi Simonelli – “che avviene attraverso un concorso pubblico le cui procedure sono il risultato di una seria programmazione avviata dalla nostra amministrazione comunale; un passo significativo che si somma alle assunzioni che hanno consentito, attraverso il piano triennale del fabbisogno del personale deliberato dalla nostro giunta, di potenziare la pianta organica del Comune con nuove figure dirigenziali, nuovi geometri per l’Ufficio tecnico e, con questo concorso, di aumentare il personale di Polizia Municipale presente sulle strade della città”.

L’articolo Il 12 luglio la prova preselettiva per 8 nuovi Vigili al Comune di Santa Maria Capua Vetere proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button