Google+
Inserisci qui sotto un articolo o pro-memoria, possibilmente con foto, che intendi pubblicare.
Si prega di compilare i campi richiesti.
Importante: ricorda che sei esclusivo responsabile di quanto riporti; è vietata ogni forma offensiva
In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Da Caiazzo ala basilica benedettina di Farfa altra tappa prestigiosa per il coro 'Laudate Dominum'

Dopo Subiaco, Casamari e Montecassino, domenica 28 aprile il coro di canto gregoriano di Caiazzo "Laudate Dominum" animerà la santa ...

Leggi tutto >>

Napoli. Cane 'monitore' per campanaro 'distratto': ennesimo 'scoop' di Giuseppe Sangiovanni

Incredibile ma vero: in una cittadina napoletana, volgendosi verso il campanile e abbaiando ripetutamente, un cane "annuncia" puntualmente il ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Franco Pepe Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica: insignito il 2 giugno da Mattarella

Non finisce mai di stupire il "re della pizza" che probabilmente sarebbe sindaco ideale per Caiazzo, capace di ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune denunciato da ex dipendente 'scansa' maxi condanna grazie all'avvocato De Crescenzo

Condannata anche al pagamento delle spese una ex dipendente che, lamentando ingiusto "mobbing", aveva trascinato in giudizio il Comune, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. '5 Stelle attivisti' sulla 'via delle acque', ma anche attenti' ai pateracchi della pubblica amministrazione

Con la gradita presenza della portavoce alla Camera del M5S Marianna Iorio, domenica 7 aprileil gruppo "Attivisti in ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Wi Fi' gratis. Istanza presentata dal Comune 'sul filo del rasoio': grazie all'opposizione!

Si è rivelato determinante per presentare l'istanza entro la "bruciante" scadenza del 5 aprile (ore 17) il provvidenziale ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Il sindaco 'non è di parola'? e la minoranza lo attacca impietosamente con tanto di prove

Tutto e il contrario di tutto: la minoranza di "Caiazzo Bene Comune" smaschera tutte le mancate promesse del ...

Leggi tutto >>

Isernia. Nuova ‘stretta’ della Benemerita: nei guai otto persone

Pubblicato il 20 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Una vasta operazione di servizio dei Carabinieri del basso Molise, ha permesso un vero e proprio repulisti nei confronti di alcuni soggetti campani, dediti alle truffe ed ai furti. Il resoconto…
E’ di otto persone denunciate all’Autorità Giudiziaria,il bilancio di alcune attività condotte dai Carabinieri in vari territori della provincia di Isernia. Proprio nel capoluogo pentro, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato un 30enne ed un 55enne di Melito di Napoli, i quali avevano costituito una società di noleggio auto, con sede legale risultata assolutamente “fittizia”, nel centro cittadino, il tutto per eludere il pagamento di tariffe assicurative previste nel territorio Campano, più svantaggiose rispetto a quelle Molisane. A Venafro, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato un 50enne originario di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, il quale è stato sorpreso alla guida del proprioveicolo completamente ubriaco, mettendo così in grave pericolo la sicurezza stradale. A seguito degli accertamenti esperiti mediante l’apparato etilometro in dotazione alle unità di pronto intervento dell’Arma, il tasso alcolemico è risultato di ben tre volte superiore al limite massimo previsto dall’attuale normativa. Nei suoi confronti è scattato anche il sequestro del mezzo e il ritiro della patente di guida. A Sesto Campano, sempre i militari del N.O.R., hanno denunciato un 30enne di Napoli, poiché sorpreso alla guida di un’autovettura intestata ad un suo familiare, nonostante lo stesso non avesse mai conseguito la patente di guida. Anche in questo caso il mezzo è finito sotto sequestro. Inoltre, tra Isernia, Pescolanciano e Agnone, i reparti dell’Arma territorialmente competenti e i militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia, nell’ambito di un’attività finalizzata a salvaguardare la tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché lo sfruttamento di lavoratori in nero, hanno passato al setaccio cantieri edili e attività commerciali, riscontrando numerose violazioni, tra le quali la mancata presenza di adeguate impalcature o ponteggi, la mancata presenza di idonee protezioni atte ad evitare la caduta dei lavoratori, la presenza di materiali vari posizionati in maniera disordinata in modo da intralciare il passaggio con grave pericolo per i lavoratori, la mancata presenza di idonei dispositivi di protezione individuale e la non corretta o mancata redazione di tutta la documentazione prevista dal piano operativo di sicurezza del cantiere, nonché la mancanza delle prescritte autorizzazioni della direzione territoriale del lavoro. Durante le ispezioni, si è proceduto alla identificazione di dieci lavoratori in nero e ad emettere provvedimenti di sospensione nei confronti di quattro attività imprenditoriali. Infine, al confine tra Sesto Campano e Ciorlano, comune dell’alto Casertano, i militari della Stazione di Sesto Campano, sono riusciti a recuperare un furgone carico di derrate alimentari asportato alcune ore prime nei pressi di Venafro. L’autore del furto, vistosi braccato dai Carabinieri che avevano istituito numerosi posti di blocco nella zone di confine della provincia di Isernia, proprio per prevenire reati contro il patrimonio e la persona, si è visto costretto ad abbandonare la refurtiva. Il mezzo con il relativo carico, per un valore economico di oltre cinquantamila euro, è stato restituito al legittimo proprietario, titolare di una ditta di trasporto. Sono in corso ulteriori accertamenti volti all’identificazione del malfattore.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CIORLANO. Rubano un furgone carico di derrate a Venafro. Recuperato il veicolo nel piccolo Comune matesino dai Carabinieri. Il ladro si è dato alla fuga..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Capua. Sgominata gang ‘specializzata’ in furti ai cimiteri: nei guai 7 persone di cui 4 straniere

Pubblicato il 20 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Sette provvedimenti cautelari a carico di tre italiani, due serbi e due romeni, ritenuti responsabili a vario titolo del reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati… 

Nella giornata del 15 marzo c.a., i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Capua hanno dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di sette indagati di cui tre italiani, due serbi e due romeni, ritenuti responsabili a vario titolo del reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati. L’attività investigativa, condotta nel corso del mese di gennaio c.a. dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua, con il coordinamento della Terza Sezione Indagini della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, ha messo in luce l’esistenza di un’organizzazione criminale i cui componenti, nottetempo, si introducevano in vari cimiteri e in una azienda agricola ubicati in diversi comuni della provincia di Caserta asportando elettrodomestici, apparecchi elettronici, cavi elettrici in rame, vasi cimiteriali in ottone e bronzo, rubinetteria in ferro ecc. Le indagini, condotte grazie ad attività di intercettazione telefonica e servizi di osservazione, oltre a permettere di individuare solidi elementi di responsabilità nei confronti degli indagati, hanno anche consentito di definire la struttura organizzativa dell’associazione per delinquere e il diverso ruolo oltre che spessore criminale di ciascun membro del sodalizio criminale: gli indagati aventi ruolo apicale svolgevano l’attività di individuare gli obiettivi, pianificare le azioni nei minimi dettagli, oltre che entrare in contatto con i ricettatori. Gli altri componenti avevano ruoli meramente esecutivi. L’esecuzione del provvedimento restrittivo si è resa necessaria al fine di impedire la fuga degli indagati, oltre alla reiterazione del reato. Il GIP presso il locale Tribunale ha emesso ordinanza di arresti domiciliari in relazione agli indagati indicati ai numeri da 4 a 7 e obbligo di dimora per confronti degli indagati di cui ai numeri da l a 3.
Elenco degli indagati sottoposti a provvedimento cautelare
1. CIRIELLO Marco, nato a Santa Maria Capua Vete re il 10/9/1982;
2. DELLA VALLE Leonardo, nato a Maddaloni il 31/8/1964;
3. DE RISO Carmine, nato a Napoli il 10/9/1987;
4. DIMITROVIC Aleksandra, detta “Sandra”, nata a Santa Maria Capua Vetere il 13/12/1987;
5. STEVIC Radisa, detto “Giorgio”, nato in Jugoslavia il 2/6/1971 ;
6. TARAIPAN Gheorghita, nato in Romania il 8.11.1992;
7. TARAIPAN lon, nato in Romania il 25.5.1980.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***BANDA DEI LADRI DEL CIMITERO*** Quattro arresti e tre denunciati dai Carabinieri di Capua. Hanno depredato diversi luoghi sacri in lungo e largo per la provincia di Caserta/I NOMI.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Piedimonte Matese. Nuovo asilo nido fruibile dall’autunno nel complesso ex Salesiani

Pubblicato il 20 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

In questi giorni si sta provvedendo a ristrutturare tutti i locali che ospiteranno l’asilo, nell’ambito di un piano predisposto dall’Amministrazione Comunale guidata da Vincenzo Cappello…
Ancora pochi mesi e le famiglie di Piedimonte Matese potranno usufruire del nuovo asilo nido in realizzazione nei locali dell’istituto ex salesiano di via Don Bosco, dove sono in pieno svolgimento gli interventi che trasformeranno le stanze della struttura, da sempre uno dei punti di riferimento della vita cittadina, in un accogliente luogo pubblico per la cura e la prima formazione dei bambini, andando a rispondere così all’esigenza dei nuclei familiari piedimontesi di una struttura scolastica di questo tipo, che sia di pertinenza comunale. In questi giorni si sta provvedendo a ristrutturare tutti i locali che ospiteranno l’asilo, nell’ambito di un piano predisposto dall’Amministrazione Comunale guidata da Vincenzo Cappello per il recupero dell’intero immobile che dal 2011 è nella piena disponibilità comunale, dopo averlo strappato al rischio di speculazioni di privati, e dove già avviate sono le opere per la creazione di un centro di aggregazione per disabili e anziani, mentre in programma vi è inoltre la realizzazione di un campetto polivalente. Per il progetto la città matesina ha avuto accesso alle risorse comunitarie Fesr, destinate all’apertura negli ambiti territoriali di nidi e micronidi, per bambini da 0 a 36 mesi. Il centro permetterà così di ospitare fino a trenta piccoli, per i quali saranno disponibili diversi locali, sia interni che all’aperto, per apprendere, giocare, sperimentare e socializzare con i coetanei, in un ambiente del tutto sicuro e adeguato alle vigenti normative in tema di asili nido. Una struttura quindi all’avanguardia di cui la città è stata sinora sprovvista, e per cui il Comune ha profuso impegno e attenzione visto che proprio il mondo scolastico è sempre stato fra i temi più sentiti dall’Amministrazione Comunale. Secondo i piani, e vista la rapidità dei lavori in atto, l’asilo potrà essere consegnato alla fruizione collettiva già dal prossimo settembre, in corrispondenza del nuovo anno scolastico.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. E’ in fase di realizzazione il nuovo asilo nido. A settembre sarà fruibile dalle famiglie del capoluogo matesino.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Pietramelara. Week end con le uova dell’associazione ‘AIL’

Pubblicato il 20 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

pietramelara-15x10-ail-stand-1Da venerdì 20 a domenica 22 marzo ritornano le uova dell’AIL per dare vita alla ricerca.

L’AIL è una associazione onlus impegnata nella lotta contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.

Grazie all’impegno di ventimila volontari, si potranno acquistare le uova in più di 4000 piazze italiane.

Anche in piazza San Rocco a Pietramelara, nella mattinata di domenica 22 marzo, per merito di un gruppo di volontarie formato da Giuseppina Barriciello, Maria Teresa Senese e Rachele Squillacioti.

Con un contributo minimo di 12 euro si continua a far progredire la Ricerca e a dare ogni anno nuove speranze di vita.

Negli anni la manifestazione ha permesso di raccogliere fondi per importanti progetti di Ricerca e Assistenza e ha contribuito a far conoscere i progressi della ricerca scientifica nel campo delle malattie del sangue.

Ogni uovo acquistato è un passo avanti, è nuova forza, è nuova speranza.

La manifestazione, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ha permesso di raccogliere in tutti questi anni i fondi per finanziare i progetti di assistenza e di ricerca di alto valore scientifico e sociale, ha cercato di agevolare il lavoro dei medici mirando ad un miglioramento effettivo delle cure, ha collaborato al servizio di assistenza domiciliare per offrire ai pazienti le cure necessarie nel loro ambiente familiare, ha continuato a lavorare per la realizzazione delle “Case AIL” nei pressi dei maggiori centri di ematologia, per permettere ai pazienti che vivono lontano di affrontare i lunghi periodi di cure assistiti dai familiari.

Ogni piccolo passo che la ricerca effettua è merito di un piccolo gesto e le uova, in questi anni di storia, sono diventate un grande simbolo di solidarietà al quale la gente da, sempre in costante aumento, il suo appoggio.

(Andrea De Luca via  (News archiviata in TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Pietramelara. Week end con le uova dell’associazione ‘AIL’.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Foglianise (BN). 40enne uccisa nella sua casa a colpi di fendente e con un forcone

Pubblicato il 20 Marzo 2015 da

carabinieri-15x8-foglianise-1Orrore a Foglianise, nel Sannio,

dove una donna di 40 anni, Marcella Caruso, è stata uccisa con dei fendenti, forse inferte con un taglierino, e, pare, finita con un forcone.

La donna era sposata e aveva tre figli adolescenti.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno indagando sul fatto.

I primi accertamenti hanno consentito agli investigatori di chiarire che il grave delitto si è consumato nelle prime ore del pomeriggio di giovedì 19 marzo all’interno dell’abitazione della donna, in un condominio di via San Rocco, verosimilmente ad opera di un uomo che subito dopo il delitto si sarebbe dileguato con un’autovettura.

Poco distante dall’abitazione in cui si era consumato il delitto, infatti, i carabinieri hanno rinvenuto un’autovettura Skoda Fabia, che lo stesso aggressore aveva utilizzato per fuggire e che era andata a sbattere contro un palo della pubblica illuminazione. L’uomo è tuttora attivamente ricercato dai militari dell’Arma in tutto il territorio provinciale e nazionale.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.ildesk.it/foglianise-donna-di-40-anni-uccisa-a-coltellate/ – via Foglianise, donna di 40 anni uccisa a coltellate | Il Desk)

 

. Questa la tragica fine di una 40enne sannita ritrovata in una pozza di sangue nella sua casa di Foglianise, in provincia di Benevento

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Caiazzo. Sabato 20 e domenica 21 marzo: Giornate FAI, programma aggiornato

Pubblicato il 19 Marzo 2015 da

FAI-Giornate-15x8-Primavera-2015-2Siti ed eventi in programma:  visite guidate da apprendisti ciceroni.
Si ricorda che le visite sono tutte gratuite, ad eccezione di quella al castello longobardo che, per motivi di sicurezza, è riservata esclusivamente ai soci FAI.

Sabato 21 marzo e domenica 22 marzo 9:30/13:00 15:00/8:30 A cura di: Istituto Comprensivo Statale Aulo Attilio Caiatino di Caiazzo Liceo Pietro Giannone di Caserta con le sedi di Caiazzo ed Alvignano

APERTURA STRAORDINARIA: Palazzo Savastano, Via A.A. Caiatino Liceo Classico Caserta Castello Longobardo, Via Castello Liceo Scientifico Caiazzo

APERTURA ORDINARIA: Chiesa di S. Francesco e Chiostro Casa Comunale, Piazzetta Martiri caiatini Istituto Comprensivo Statale A.A. Caiatino di Caiazzo Palazzo e Cappella Egizi, Via A.A. Caiatino Liceo Scientifico Caiazzo Chiesa Cattedrale, Piazza Santo Stefano Liceo Scientifico Caiazzo Chiesa dell’Annunziata, Via A.A. Caiatino Liceo Classico Caserta Casa di Pier delle Vigne, Via Pier delle Vigne Liceo Classico Caserta Palazzo Mazziotti, Corso Umberto Liceo Pedagogico Alvignano Oasi Naturale San Bartolomeo Via Rognano loc. Pantaniello di Caiazzo

SABATO 21 15:00/19:00 Rielaborazione di canzoni della tradizione caiatina e napoletana e confronto con il folk nord e sudamericano A cura delle Associazioni «ARDA» e « Fort Art & D.I.M.M. » Teatro Iovinelli 19:00 Concerto Lirico in onore di Rosa Ponselle con il Soprano Virginia Cimino Auditorium dell’Annunziata

DOMENICA 22 10:00/13:00 Esibizione della Banda della NATO Piazza Portavetere; Canti e balli della tradizione caiatina Gruppo Kaiatia Folk Piazza S. Stefano; Esibizione del Coro Gregoriano Laudate Dominum e musiche eseguite sull’antico organo del ‘700; Cattedrale 15:00/16:00 Presentazione del volume «Il dialetto caiatino»; Palazzo Mazziotti 16:00/19:00 Esibizione di gruppi di musica medievale, celtica e napoletana; Teatro Iovinelli Corteo Storico «Lucrezia d’Alagno contessa di Caiazzo» in collaborazione con i Comuni di Tora e Piccilli e Marzano Appio. Partecipano: Musici e Sbandieratori di Fontanafredda, I gruppi “Castrum Thorae” e “Castrum Marzanii”, gli Arcieri Normanni di Vairano Patenora e Caserta Zeno: La magia del fuoco.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI: Caiazzo com’era, Associazione Fotografica “E. Puorto” di Caiazzo, Chiesa dell’Annunziata; Optical Cart: Mostra personale di Antonio Errichiello, Palazzo Mazziotti; Le terre dell’olio: Mostra collettiva di arte contemporanea, Palazzo Mazziotti- Museo Kere, Museo della civiltà contadina; esposizione di auto d’Epoca (solo domenica mattina), a cura del Club Salerno «Auto Storiche», Piazza Portavetere; Mostre artigianali e costruzione di percussioni a cornice a cura delle Associazioni «ARDA» e «Fort Art & D.I.M.M.», Palazzo Mazziotti, cortile; Esposizione di prodotti tipici locali Produttori ed Associazione Masterplan, Chiostro della Casa Comunale e Piazza Portavetere

Concorso fotografico “Scatti di Primavera” sabato 21 e domenica 22, indetto dalle Associazioni” Racconti di Terra” e “Dagherro-Tipi” con il patrocinio dell’Associazione Stampa della Provincia di Caserta con immagini realizzate durante l’evento FAI nell’Oasi di San Bartolomeo e nel territorio caiatino. (Info: mannale@gmail.com)

Sabato 21 marzo 2015 ore 18,00: nel Cortile di Palazzo Savastano Maurizio Merolla legge e declama “Lu cunto de li Cunti” di Giovan Battista Basile – Anteprima Giornate FAI – Eclisse di sole: guardiamola insieme: venerdì 20 Oasi San Bartolomeo Pantaniello di Caiazzo, dalle ore 9. 25’24” (inizio) alle 11.43’46” (fine) passando per le 10.32’43” (massimo oscuramento 50%). Un gruppo di studenti sarà guidato nell ’osservazione dell’Eclisse e parteciperà ad un laboratorio didattico sui segreti del cielo ad opera degli esperti dell’Associazione Arma Aeronautica di Caserta e dell’Unione Maddalonese Amici del Cielo con i docenti dell’Istituto Aeronautico della Fondazione Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni

Informazioni Utili: http://www.caiazzo.gov.it – Tel: Comune di Caiazzo, Polizia Municipale: 0823/615733; 0823/615739

(Comunicato Stampa Elaborato – Archiviato in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Caiazzo. Giornate FAI, la ‘fregatura’: castello aperto solo per i soci che pagano 35 euro!?

Pubblicato il 19 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Centro tappezzato di simboli del FAI per la due giorni di sabato e domenica prossima che si svolge a Caiazzo.

Tutto bene, tutto perfetto, un solo grande neo, la visita al Castello medievale sarà possibile effettuarla, ma solo per i soci FAI!

Praticamente il simbolo del capoluogo caiatino, che parecchi residenti non hanno mai avuto l’opportunità di visitare, resta ad appannaggio dei soci ‘FAI’.

Verrebbe da dire a chi si è impegnato per la buona riuscita di questa kermesse: ‘ma aver FAI?’.

Immaginate di andare a Roma e viene vietato di andare a visitare San Pietro, oppure a Napoli e non puoi accedere al Maschio Angioino, se non sei un socio di questa o tal’altra associazione.

C’è da restare quanto meno ‘perplessi’.

(Lettera Aperta – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Archiviato in: (News archiviata in TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Caiazzo. Giornate FAI, la ‘fregatura’: castello aperto solo per i soci che pagano 35 euro!?.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Roccamonfina. Comune: dipendenti accolgono l’ex sindaco coi fiori, ma qualcuno contesta la colletta fatta in orario di lavoro

Pubblicato il 19 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

In paese c’ è malumore per questa iniziativa, che sarebbe dovuta essere attuata fuori dall’orario di ufficio. Ma l’istinto di donare fiori alla Tari è prevalso su tutto e tutti…
Dipendenti comunali si autotassano per regalare il bouquet di fiori all’ex Sindaco Tari, nonostante al momento non ricopra nessuna carica istituzionale ma sia indagata per corruzione e sottoposta a processo penale. L’ex collaboratore fidato della Tari nonché dipendente comunale, da indiscrezioni sembra che Mercoledì 18 Marzo, durante l’orario di lavoro si sia attivato nell’organizzazione della colletta, che serviva a pagare le spese del mazzo di fiori per augurare il bentornato alla Tari. Il solerte dipendente, dopo aver avuto il benestare dalla stragrande maggioranza dei colleghi vicini e lontani, sembra che abbia prima contattato un fioraio, dopodiché ne ha scelto un altro, sempre mentre prestava servizio in ufficio. “ Nessuno può condannare chi vuole far arrivare un “messaggio” tramite dei fiori- hanno riferito coloro che puntano il dito contro l’ex collaboratore – ma nella fattispecie l’ex fidato della Tari e Feole, avrebbe potuto organizzare la raccolta di fondi fuori dall’orario lavorativo invece di utilizzare le ore preposte allo svolgimento del suo compito, per contattare telefonicamente fiorai e persone che, ci auguriamo l’abbia fatto utilizzando il suo telefono cellulare e non quello dell’Ente Comune. Nonostante le indagini siano ancora in corso, altresì ci sia la Commissione d’Accesso, l’ex collaboratore della Tari, con vero sprezzo del pericolo, ha messo a punto il compito svolto da anni ed assegnatogli dagli ex Sindaci, senza rendersi conto che al momento la Casa Comunale è guidata dal Commissario Prefettizio. Questo dato di fatto, avrebbe dovuto distoglierlo da mettersi in una situazione non certo facile, bastava che da casa sua organizzasse il tutto, in questo modo nessuno gli poteva contestare alcunché. Auspichiamo che i dipendenti comunali, usino le stesse accortezze nei confronti di altri cittadini roccani che si ritrovino a vivere problemi giudiziari o li stiano vivendo”. 
Anna Izzo

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ROCCAMONFINA. Colletta e bouquet di fiori per dare il benvenuto all’ex sindaco Letizia Tari, da parte di alcuni dipendenti comunali. Si ma…in orario di ufficio!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Gioia Sannitica. Rifiuti interrati nell’azienda di Gravante: parte Civile il MDC nell’udienza di ottobre

Pubblicato il 19 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC), attraverso il suo avvocato Umberto Diffidenti, è stato ammesso tra le parti offese dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere… 
Si terrà in ottobre l’udienza sullo smaltimento illecito di rifiuti speciali nel Volturno. Nell’ambito delle sue funzioni di tutela dei diritti dei cittadini, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC), attraverso il suo avvocato Umberto Diffidenti, è stato ammesso tra le parti offese dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. La vicenda vede imputato Giuseppe Gravante, già amministratore dell’Azienda Agricola Alifana srl dal 01.10.2003 al 21.04.2011, della Società Agricola del Matese dal 21.04.2011 al 02.05.2013 e della Società Agricola Nat.alì srl dal 02.05.2013 al 01.09.2014. Gravante, proprietario di vari allevamenti e di un grande stabilimento nel comune casertano di Gioia Sannitica dove avveniva anche l’imbottigliamento del latte, sversava nel Volturno, senza autorizzazione, effluenti di allevamenti di bestiame, reflui delle sale di mungitura e acidi fortemente tossici. Secondo le testimonianze dei dipendenti, le attività illecite sarebbero avvenute per tutto il periodo di tempo che va dal 1994 al 2014. I suddetti rifiuti, pericolosi e non, venivano inoltre bruciati e interrati di notte, di modo da sfuggire a qualunque controllo. MDC tramite il proprio legale di fiducia ha richiesto durante la fase procedimentale anche lo svolgimento di ulteriori indagini dirette a verificare se il reso delle bottiglie veniva nuovamente distribuito per la produzione in corso e mischiato al latte fresco per essere ricommercializzato, se vi sia stata quindi una palese violazione della sicurezza alimentare e conseguente frode a danno di migliaia di consumatori, quantificare i costi per la collettività per il recupero e la bonifica dell’intera area fluviale. “MDC sarà presente all’udienza del 1° ottobre c.a. e si costituirà parte civile in rappresentanza dei cittadini. Le attività messe in atto da questo signore hanno non solo determinato un forte danno ambientale, causando la contaminazione del Volturno e di tutto il terreno circostante che conta un’area di 15.300 metri quadri, ma un serio pericolo per la salute degli abitanti del casertano derivante tanto dalla condotta illecita nella vendita di latte scaduto quanto dal contatto con un territorio altamente tossico”.

Comunicato MDC

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: GIOIA SANNITICA. Si terrà ad ottobre l’udienza sullo smaltimento illecito dei rifiuti speciali nel fiume Volturno a carico del “re del latte” Geppino Gravante.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Piedimonte Matese. Evase dai domiciliari, 8 anni dopo arrestato, sempre ai ‘domiciliari’, 53enne

Pubblicato il 19 Marzo 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’uomo mentre era ai domiciliari, otto anni fa, fu sorpreso in violazione a tale regime. Oggi è arrivato il residuo di pena da scontare…
I carabinieri di Piedimonte Matese hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione per espiazione pena, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di LUCIANI Domenico cl 62 del posto. L’uomo deve espiare un residuo di pena di mesi due di reclusione per il reato di evasione, commesso nell’agosto del 2007 allorquando si trovava ai domiciliari per dei reati contestatigli tra cui l’estorsione. L’arrestato è stato ammesso al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Arrestato Domenico Luciani, 53enne del posto. Contestatogli il reato di evasione risalente al 2007, quando fu arrestato per estorsione.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

© 2015 Teleradio-News ♥ mai spam o pubblicità molesta copyright - Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved; Sviluppato da PSD to Wordpress; Disegnato da ; ; Realizzato da WordPress & Web Design Company per TeleradioNews
[ Vai all'inizio della pagina ] 120 queries, 3,312 seconds.