Google+
Inserisci qui sotto un articolo o pro-memoria, possibilmente con foto, che intendi pubblicare.
Si prega di compilare i campi richiesti.
Importante: ricorda che sei esclusivo responsabile di quanto riporti; è vietata ogni forma offensiva
In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Comune: nuovo bilancio, nuova stagione per la maggioranza: parola del sindaco

Entusiasta per l'avvenuta approvazione del bilancio preventivo per il corrente esercizio, il sindaco Stefano Giaquinto preannuncia il decollo di una ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Calcio locale: seconda categoria per l'ASD, vincitrice assoluta del campionato

Impresa riuscita per l'ASD Caiazzo, compagine che, alla sua prima esperienza, si è laureata campione del girone B di Terza Categoria.   Nell’ultima giornata ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Franco Pepe Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica: insignito il 2 giugno da Mattarella

Non finisce mai di stupire il "re della pizza" che probabilmente sarebbe sindaco ideale per Caiazzo, capace di ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune denunciato da ex dipendente 'scansa' maxi condanna grazie all'avvocato De Crescenzo

Condannata anche al pagamento delle spese una ex dipendente che, lamentando ingiusto "mobbing", aveva trascinato in giudizio il Comune, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Trasporti pubblici locali carenti: riuscito 'focus' propositivo del 'Meetup' a 5 Stelle

Domenica 7 aprile, presso il Centro Socio Culturale "Franco De Simone", in Caiazzo, si è tenuto un pubblico ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. '5 Stelle attivisti' sulla 'via delle acque', ma anche attenti' ai pateracchi della pubblica amministrazione

Con la gradita presenza della portavoce alla Camera del M5S Marianna Iorio, domenica 7 aprileil gruppo "Attivisti in ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Wi Fi' gratis. Istanza presentata dal Comune 'sul filo del rasoio': grazie all'opposizione!

Si è rivelato determinante per presentare l'istanza entro la "bruciante" scadenza del 5 aprile (ore 17) il provvidenziale ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Il sindaco 'non è di parola'? e la minoranza lo attacca impietosamente con tanto di prove

Tutto e il contrario di tutto: la minoranza di "Caiazzo Bene Comune" smaschera tutte le mancate promesse del ...

Leggi tutto >>

***STRADA TELESINA SS372 LIMITI DI VELOCITÀ ASSURDI***In alcuni tratti, all’altezza di Gioia Sannitica e Vairano Patenora l’Anas impone 60 km/h! E gli autovelox macinano soldi

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Un’arteria di vitale importanza continua ad essere martoriata non solo dal disinteresse per l’asfalto che in alcune zone è inesistente e pericoloso. Ed allora invece di intervenire per sistemare il tappetino, si abbassano i limiti di velocità!!!
A distanza di un mese dal provvedimento col quale il Compartimento della viabilità per la Campania ha abbassato il limite di velocità, non si placano le lamentele da parte degli automobilisti. Si parla, manco a dirlo, dei non pochi disagi con cui deve convivere chi è costretto a fare i conti quotidianamente con l’attraversamento della Statale Telesina. La 372 è, in diversi tratti, un vero e proprio percorso ad ostacoli. Con un manto stradale che presenta condizioni davvero disastrate e che esaspera chi la percorre. Come se non bastasse, perché al peggio – recita il vecchio detto – non c’è mai fine, a complicare ulteriormente il quadro è arrivata l’ordinanza compartimentale dell’Anas. Che ha ridotto i limiti di velocità da 80 a 60 chilometri orari. Su un’arteria che, a regime, potrebbe consentire tempi di percorrenza molto più rapidi, la sensazione è del danno e della beffa. Perché a fare da immancabile contorno ci sono gli autovelox piazzati ai lati della carreggiata per sanzionare gli indisciplinati. Le lamentele degli automobilisti, si diceva. Anche il giorno di Pasquetta è arrivata in redazione la segnalazione di un lettore, il quale sottolineava il proprio «disappunto» per la scelta dell’Anas di abbassare il limite di velocità. Ma, come sottolineato proprio dalla Società al momento dell’adozione del provvedimento, si è trattata di una scelta quasi inevitabile considerando che in larga parte dell’arteria il manto stradale si presenta in condizioni disastrose. Che l’alta velocità potrebbe rendere pericolose per l’incolumità degli automobilisti. E allora chi percorre la 372 oggi si trova fra l’incudine dei controlli e dei limiti di velocità e il martello di interventi di sistemazione che vanno a rilento. Mentre la pioggia rovina ogni giorno di più il tappetino d’asfalto.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***STRADA TELESINA SS372 LIMITI DI VELOCITÀ ASSURDI***In alcuni tratti, all’altezza di Gioia Sannitica e Vairano Patenora l’Anas impone 60 km/h! E gli autovelox macinano soldi.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

ALIFE. La Confesercenti Area Matese e Provinciale, al fianco del Comitato Cittadino contro la costruzione del Biodigestore nella Zona Asi.

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Angelica De Cristofano, unitamente ai vertici  regionali e provinciali, solidarizza per il “no” e si dice pronta a far intervenire il sodalizio presso tutte le Autorità preposte…
Con una nota datata 2 aprile 2015 la Confesercenti Campania congiuntamente con la Confesercenti Caserta e la Confesercenti Area Matese ha espresso tutta la solidarietà al Comitato Cittadino per la Tutela della Salute e dell’Ambiente mostrando vicinanza nella lotta contro la realizzazione di un biodigestore nella zona Asi di Alife inoltrando la nota che segue: “Il Presidente Regionale della Confesercenti Campania Dott. Vincenzo Schiavo, il Presidente Provinciale della Confesercenti di Caserta Dott. Maurizio Pollini, la Responsabile zonale dell’Area Matese della Confesercenti Dott.ssa Angelica De Cristofano (nella foto), unitamente agli Organi direttivi dell’Associazione, portano la loro solidarietà al Comitato Cittadino per la Tutela della salute e ambiente di Alife contro l’insediamento del Biodigestore. Il Biodigestore, così come progettato per Alife, porterà inevitabilmente oltre ai seri problemi evidenziati da esperti del ramo (cattivi odori, etc.) una pubblicità negativa del territorio, che oggi viene apprezzato nella sua interezza per l’aria pulita, le tantissime eccellenze nel campo dell’enogastronomia alimentare ed agricola, che sono fondamentali attrattori per il turismo e le attività economiche ed occupazionali dell’intero territorio. La Confesercenti Regionale, Provinciale e Territoriale sono al fianco del Comitato e si attiveranno nei confronti di tutti i livelli istituzionali: Governo, Regione, Parlamentari nazionali e regionali e tutti i Comuni dell’area Matese affinché il Progetto sia ritirato ed archiviato”.
CLIKKA PER INGRANDIRE IL DOCUMENTO

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALIFE. La Confesercenti Area Matese e Provinciale, al fianco del Comitato Cittadino contro la costruzione del Biodigestore nella Zona Asi..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

SAN POTITO SANNITICO. Nell’area ex Gezoov nasce un Polo Agroalimentare. “Ripristinare la filiera agricola ed artigianale dell’area matesina” Parla il sindaco Francesco Imperadore dopo le polemiche dei giorni scorsi

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’area era stata occupata e poi subito liberata da coloro che l’avevano in uso, ovvero la famiglia Crispino. Ecco cosa sorgerà con la nuova gestione comunale, nell’area ex Gezoov…
“Un progetto che miri a non snaturale la caratteristica locale”. Questo si legge nella delibera di Giunta Comunale n.119 del 12/11/2013 con la quale si è proceduto all’approvazione di un progetto che prevede la bonifica, riqualificazione e riutilizzazione dell’area ex Gezoov con conseguente creazione di un Polo Agroalimentare. “Ripristinare una filiera agricola ed artigianale attraverso la trasformazione, la promozione e la commercializzazione dei prodotti agricoli dell’area matesina”. Questo l’intento del sindaco Francesco Imperadore che ha continuato: “La realizzazione di un Polo Agroalimentare renderanno quest’area il fiore all’occhiello del nostro territorio. Un Polo Agroalimentare che rispecchi il modello di eccellenza che la Gezoov era un tempo. Un’iniziativa che, oltretutto, mira anche e soprattutto allo sviluppo del sistema lavorativo locale. Si chiude una vicenda cominciata nel lontano 1998. D’ora in poi l’Ente che rappresento, in qualità di legittimo proprietario dell’area, potrà cominciare un nuovo percorso intervenendo con tutta una serie di iniziative che garantiranno lo sviluppo economico del territorio di San Potito Sannitico e opportunità occupazionali ed in particolare per le giovani generazioni”. Dato che le iniziative in programma saranno numerose potranno anche vedere la realizzazioni di un incubatore di imprese e la realizzazione di un Polo Fieristico di Filiera. “Nell’area, – ha concluso il sindaco Imperadore – sfrutteremo i capannoni per darli in gestione gratuita per 99 anni ad imprenditori privati impegnati nel settore della trasformazione di prodotti agricoli”.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: SAN POTITO SANNITICO. Nell’area ex Gezoov nasce un Polo Agroalimentare. “Ripristinare la filiera agricola ed artigianale dell’area matesina” Parla il sindaco Francesco Imperadore dopo le polemiche dei giorni scorsi.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Impiegato di Piedimonte Matese coinvolto in un tamponamento nel tratto autostradale Caianello -San Vittore

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Per percorrere quella ‘direttrice’, solitamente si impiega circa dieci minuti. Fino a Pontecorvo invece cinquanta minuti. Oggi le code hanno rallentato e per arrivare nel paese del basso Lazio impiegati anche ottanta minuti! 
Code a tratti e diversi incidenti nel tratto tra Caianello e Cassino dell’autostrada A1 questa mattina. Il grande traffico dovuto al controesodo pasquale ha intasato la corsia nord tanto che il tratto da Caianello a Pontecorvo si percorreva in circa un’ora e 20 contro i normali 50 minuti. Il traffico è stato intenso fino a dopo le 14. Un impiegato che lavora a Roma ma è originario di Piedimonte Matese, era in auto con la sua famiglia ed è stato coinvolto in un tamponamento a catena che ha visto scontrarsi quattro veicoli. Fortunatamente nulla di grave, sebbene la sua vettura per il sinistro in cui è stata coinvolta, non poteva più proseguire verso Roma.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***CAIANELLO/PIEDIMONTE MATESE INFERNO CONTROESODO!*** Traffico intenso sull’A1. Un impiegato matesino coinvolto in un tamponamento a catena nel tratto autostradale Caianello -San Vittore..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Dilettanti, sport ‘dopato’: epicentro nel casertano, 9 denunce anche a Maranello e Sassuolo

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Un soggetto periodicamente si occupava di fornire ufficialmente mozzarella e prodotti tipici della provincia di Terra di Lavoro in Emilia. Ma trasportava sostanza altamente dopanti quali steroidi, anabolizzanti, androgeni, gonatropine, Epoietine (Epo e Cera)…
L’accusa: traffico, cessione e commercializzazione di sostanze dopanti. Il “giro”: coinvolti sportivi dilettanti e amatori. E’ questa l’indagine condotta dai carabinieri di Sassuolo che si è conclusa con la denuncia di nove persone residenti tra i comuni di Sassuolo, Maranello e Formigine e Caserta. L’indagine ribattezzata “Ti piace vincere facile” – come il fortunato slogan pubblicitario – ha inizio nel giugno dello scorso anno con la perquisizione in casa di uno sportivo amatoriale, nel corso della quale venivano trovati, oltre che della cocaina, alcuni farmaci dopanti, “gran parte dei quali – sottolineano i militari dell’Arma – ad uso esclusivo ospedaliero, utilizzati per cure antitumorali, e quindi di sicura provenienza illecita”. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Modena hanno portato a individuare diverse persone collegate al mondo dello sport: ciclisti amatoriali, preparatori atletici e culturisti,”e acclarare come gli stessi fossero usi a rifornirsi periodicamente di medicinali dopanti da medesimo fornitore; medicinali che poi – aggiungono i carabinieri – in parte utilizzavano per migliorare le loro prestazioni sportive e in alcune occasioni in parte cedevano ad altri sportivi dilettanti loro amici”. Altre perquisizioni domiciliari hanno portato al sequestro di migliaia di compresse e fiale contenenti sostanze quali steroidi, anabolizzanti, androgeni, gonatropine, Epoietine (Epo e Cera). Nel corso di una perquisizione , è stata trovata addirittura una centrifuga per l’esame dell’ematocrito, strumento usato per monitorare l’ossigenazione del sangue degli atleti. L’operazione si è conclusa con un appostamento che ha permesso di intercettare il corriere che da Caserta saliva periodicamente per rifornire non solo “l’area Ceramica”, ma anche il mercato della provincia di Modena. Nella circostanza venivano rinvenuti nascosti sul furgone utilizzato dall’uomo, che in realtà avrebbe dovuto trasportare solo mozzarella e altri prodotti tipici campani, farmaci Anabolizzanti ed Epoietine .

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***DOPING FRA GLI SPORTIVI DILETTANTI***Nove denunce tra Caserta, Maranello e Sassuolo. Il corriere della sostanza dopoante arriva manco a dirlo proprio dalla Provincia di Caserta.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

CAIAZZO. Colpi di arma da fuoco nelle campagne caiatine e stridio di gomme d’auto. Tentativo di furto in qualche masseria?

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’episodio si è verificato la notte scorsa in località San Pietro. Subito dopo aver udito alcune schioppettate si è notata una vettura, un’Audi nera, fuggire verso la provinciale… 
Non è dato sapere se i colpi di arma da fuoco uditi nella periferia di Caiazzo, in località San Pietro, siano riconducibili ad un tentativo di furto, oppure ad altro, come ad esempio anche un’intimidazione. Fatto sta che intorno alle 4,00 del mattino nella notte tra sabato e domenica scorsa, sono partite alcune schioppettate e subito dopo è stata notata una vettura, pare un’Audi nera, fuggire in direzione della Provinciale 330 che conduce a Piedimonte Matese e Caserta. Non è il primo caso che si verifica, quello di udire colpi di arma da fuoco, nelle zone periferiche di ameni e tranquilli paesi come Caiazzo. Un altro episodio si sarebbe verificato qualche giorno prima anche ad Alvignano, in località Genovesi, confinante proprio con Caiazzo. La gente che vive in aree isolate ha paura e sicuramente visti i raid che si sono susseguiti nell’Alto Casertano, è facilmente impressionabile. Fatto sta che non bisogna perdere il controllo, perchè se avviene una tragedia, come è capitato ad esempio qualche anno fa a Gioia Sannitica (caso Capozzo) la legge scatta anche per le vittime dei ladri e quindi si rischia la galera. In tutto ciò bisogna dare atto che ultimamente c’è stato in termini di controllo da parte dei Carabinieri, un significativo cambio di registro. Infatti la sicurezza sul territorio, grazie alla presenza costante dell’Arma è “palpabile”. I militari nel ponte pasquale, hanno assicurato controlli “h24″ facendo sì che sul territorio dell’agro caiatino non si verificassero episodi degni di nota. E questo, è già di per se un “brillante risultato di servizio”.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Colpi di arma da fuoco nelle campagne caiatine e stridio di gomme d’auto. Tentativo di furto in qualche masseria?.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

PIEDIMONTE MATESE. Servizio Civile presso l’oratorio Salesiano, prorogati i termini per presentare le domande a due progetti per i giovani

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Sono quattro i posti in ballo. Due nel progetto “S.O.S. Giovani! (Svago Oltre la Scuola)” e “Sembra facile ma non è difficile”. Prorogato al 23 aprile il termine ultimo per presentare la domanda…
Sono prorogati al 23 aprile 2015 ore 14:00 i termini per la presentazione delle domande di Servizio Civile presso l’Oratorio Salesiano di Piedimonte Matese. Una nuova concreta possibilità per i giovani del territorio. Sono disponibili n.4 nuovi posti da assegnare a ragazzi/e tra i 18 ed i 29 anni non compiuti. La durata del progetto è di 12 mesi con rimborso mensile di € 433,80 erogato dall’Ufficio Nazionale Servizio Civile. 

Per la sede di Piedimonte Matese sono disponibili 
• n. 2 posti per il progetto denominato “S.O.S. Giovani! (Svago Oltre la Scuola)”
• n. 2 posti per i progetto denominato “SEMBRA FACILE MA NON E’ DIFFICILE”
Coloro che intendono fare la domanda hanno l’opportunità di farla o per il progetto “S.O.S. GIOVANI” oppure per il progetto “SEMBRA FACILE MA NON E’ DIFFICILE”. Chi presenterà la domanda deve scegliere il progetto al quale partecipare e indicare la sede di Piedimonte Matese. Non può partecipare ad entrambi pena l’esclusione. I progetti si basano sull’interazione fra le due aree di intervento: da un lato l’erogazione di una offerta formativa direttamente collegata al tema dell’apprendimento e della scuola; dall’altro una proposta concreta di prevenzione e lotta alla dispersione scolastica e disagio giovanile mediante un’articolata serie di attività che prevede non solo recupero scolastico ma anche attività di svago da realizzare soprattutto nei mesi estivi. La forte integrazione e interconnessione di queste due piste di lavoro conferisce un carattere innovativo al progetto. Il fenomeno della dispersione scolastica sarà affrontato a 360° quindi sia per ragazzi che hanno difficoltà nel proprio percorso scolastico sia per forme più specifiche di disturbi dell’apprendimento. Il territorio interessato sarà quello di Piedimonte Matese (CE).
I volontari che verranno scelti, dovranno contribuire alla realizzazione di percorsi formativi ed incontri di orientamento scolastico e professionale per consentire a tutti gli adolescenti di essere messi in grado di riconoscere il percorso educativo e formativo più utile allo sviluppo delle proprie potenzialità.
Ciò avverrà mediante l’organizzazione di:
– Colloqui con i ragazzi per capire quali sono eventuali difficoltà che hanno nello studio e quali invece sono le loro attitudini o interessi.
– Incontro con gli operatori e i collaboratori dei Centri salesiani per elaborare strategie comunicative per aumentare il numero di giovani impegnati nelle attività di socializzazione e recupero scolastico.
– I volontari dovranno altresì occuparsi di Sostegno scolastico mediante la preparazione degli ambienti e la predisposizione dei sussidi didattici.
Per quanto concerne le attività ludiche vi saranno:
–  Predisposizione, organizzazione e gestione dei giochi di cortile
– Organizzazione e gestione di tornei in sala giochi controllando la correttezza dello svolgimento delle varie partite
– Organizzazione e gestione delle attività ludico-motorie, di intrattenimento, formative, culturali – Realizzazione di attività laboratoriali per promuovere l’iniziativa dei ragazzi e l’espressione dei loro talenti.
– Organizzazione dei campi estivi con gli animatori e volontari dei Centri come momento di aggregazione giovanile e di verifica delle attività svolte.
– Organizzazione di attività di animazione di strada e attività ricreative ed educative sul territorio nei luoghi di naturale aggregazione dei giovani.
Le competenze e le professionalità acquisite dai volontari saranno certificate e riconosciute da un ente terzo: ASSOCIAZIONE “CNOS FAP – NAPOLI” regolarmente accreditato come ente di formazione professionale. La domanda ed i relativi allegati dovranno essere compilati seguendo i moduli scaricabili dal sito:
http://www.salesianiperilsociale.it/index.php/servizio-civile/come-candidarsi.
Per ulteriori informazioni: http://www.donboscoalsud.it/
La consegna delle domande potrà avvenire nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso l’Oratorio Salesiano di Piedimonte Matese (Via Don Bosco ,1).
La domanda di partecipazione deve essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto ossia l’Associazione Salesiani Cooperatori Centro locale di Piedimonte Matese Via Don Bosco n.1 – 81016 Piedimonte Matese (CE) e deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del 23 aprile 2015. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Servizio Civile presso l’oratorio Salesiano, prorogati i termini per presentare le domande a due progetti per i giovani.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

ALVIGNANO. Oggi pomeriggio si presenteranno in Piazza Notarpaoli i “Progetti Integrati per i Piccoli Comuni” (PICO).

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il fondo ha una dotazione di venti milioni di euro e finanzia programmi di investimento fino ad un massimo di 25.000 euro a tasso zero da restituire in 60 mesi…
Animazione territoriale per i Pico oggi pomeriggio in paese dove arriverà il camper di Sviluppo Campania. A partire dalle ore 15, in piazza Notarpaoli, la carovana del progetto Pico che sta toccando i vari comuni beneficiari dei fondi europei stanziati dalla giunta regionale, farà tappa in paese per la campagna informativa sull’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale del sindaco Angelo Di Costanzo, tramite il suo vice Maria Del Santo. Il progetto darà la possibilità ai comuni che verranno ritenuti idonei di costituire cooperative sociali di lavoro composte da giovani del posto, che espleteranno l’attività in loco, un intervento allettante che darà la possibilità di creare occupazione in comuni disagiati. 
Il Fondo “MICROCREDITO PICCOLI COMUNI CAMPANI-FSE”, intende promuovere la creazione e la sperimentazione di un dispositivo finanziario a sostegno dello sviluppo delle capacità imprenditoriali e dell’occupazione del territorio regionale. In particolare l’azione nei confronti della micro imprenditoria è rafforzata nella componente di attenzione al territorio, attraverso una strategia concentrata sui “piccoli” Comuni campani (con popolazione fino a 5.000 abitanti), con lo scopo di contrastare i fenomeni di spopolamento, di difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese, e promuovendo parallelamente la propensione dei territori locali ad attrarre nuovi investimenti. 
L’operazione PICO si caratterizza in due Fasi: 
1) selezione dei Progetti Integrati dei Piccoli Comuni, presentati dai “piccoli” comuni (FASE I); 
2) Selezione dei Destinatari finali del Fondo PICO (FASE II). 
Il Fondo ha una dotazione di 20 milioni di Euro e finanzia programmi di investimento fino ad un massimo di 25.000 euro a tasso zero da restituire in 60 mesi. L’Avviso pubblicato costituisce la base per la definizione del PICO (Progetti Integrati dei Piccoli Comuni) da parte dei Comuni proponenti. Ciascun PICO dovrà avere l’obiettivo primario di promuovere opportunità lavorative per disoccupati e inoccupati, in particolare giovani, donne e immigrati, e di promuovere e sostenere la creazione d’impresa e l’imprenditorialità. Ciascun Comune può presentare un unico PICO che potrà avere un dimensionamento massimo di Euro 150.000,00.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALVIGNANO. Oggi pomeriggio si presenteranno in Piazza Notarpaoli i “Progetti Integrati per i Piccoli Comuni” (PICO)..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

CAIANELLO. Incidente stradale sull’A1. Traffico in tilt e tre persone finiscono in ospedale. Coinvolti un camion e due veicoli

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 14,00. Il traffico è rimasto bloccato per qualche ora e solo nel tardo pomeriggio si è tornati alla normalità…
Due auto e un camion con rimorchio sono stati coinvolti in un incidente stradale sull’Autostrada  del Sole, all’altezza dello svincolo Caianello. È successo tutto alle ore 14,00 circa di ieri, mentre in autostrada la circolazione proseguiva regolarmente. Sul posto è intervenuta l’ambulanza del 118 di Caserta che ha soccorso i tre feriti trasportandoli all’ospedale di Cassino, subito dopo si è recata sul luogo anche una pattuglia della polizia stradale di Caserta che ha eseguito i rilievi del caso. La dinamica sullo scontro è ancora tutta da chiarire, ma certamente per alcune ore il traffico è stato rallentato per i vacanzieri di ritorno dal fine settimana o dalla giornata trascorsa fuori porta. La circolazione dei mezzi pesanti era vietata in questo fine settimana, almeno per i camion fino a 75 quintali. Il traffico ha ripreso a circolare regolarmente solo in serata. Per fortuna non ci sono stati altri casi di incidenti stradali sulle strade della provincia di Caserta.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIANELLO. Incidente stradale sull’A1. Traffico in tilt e tre persone finiscono in ospedale. Coinvolti un camion e due veicoli.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

PIEDIMONTE MATESE. Prende il via “Percorsi Protetti”, un progetto finanziato dalla Regione Campania a cura del Dipartimento Dipendenze per contrastare l’alcolismo dilagante

Pubblicato il 7 Aprile 2015 da

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Tra il 9 e il 16 aprile, nei comuni interessati, tra cui il capoluogo matesino, apriranno gli sportelli di ascolto, con l’obiettivo di fare accoglienza, filtro della domanda e orientamento, funzioneranno in orari stabiliti, per un giorno a settimana e per sette settimane…
In Italia si stima che sono oltre un milione gli alcolisti, di questi solo 50.000 si rivolgono ai servizi dedicati, stessa situazione anche se con numeri differenti viene registrata nell’ambito delle dipendenze comportamentali e in particolare per il gioco compulsivo dove pare che 800.000 persone soffrano di gravi problemi legati al gioco, e che circa due milioni siano a rischio di patologie legate al gioco d’azzardo. Nella provincia di Caserta le cifre sono abbastanza impegnative contro gli 800 alcolisti in trattamento ai servizi territoriali si stimano circa 5000 persone non seguite e la cifra diventa particolarmente elevata per quanto riguarda il gioco d’azzardo, dove la Provincia di Caserta, secondo i dati forniti dalla Consulta Nazionale Antiusura, si colloca al terzo posto per consumo gioco d’azzardo rispetto al PIL 2012. In questo ambito di interesse si pone il Progetto Percorsi Protetti, del Dipartimento Dipendenze dell’ASL Caserta, diretto dal dott. Antonio D’Amore, indirizzato alle persone in difficoltà che, per motivi diversi, non si avvicinano ai luoghi tradizionali di trattamento per chiedere un aiuto. Il progetto propone in un contesto adeguato, spazi di accoglienza alternativi che, nel permettere l’acquisizione di informazioni specifiche aiutano a sviluppare consapevolezza nei confronti dei rischi connessi all’uso, senza interrompere le relazioni con l’ ambiente di origine. I percorsi sono stati appositamente formulati per favorire e aumentare la disponibilità al cambiamento e favorire la capacità di autovalutazione del sé e delle situazioni correlate al consumo e al contenimento del rischio di ricadute. Al Progetto hanno aderito sette Comuni della Provincia di Caserta. A partire dalla seconda settimana di aprile, verranno sviluppate in contemporanea altre tre azioni che vedono coinvolti oltre agli operatori dei servizi per le dipendenze, l’Ordine dei Medici. La messa a disposizione degli spazi di accoglienza da parte delle amministrazioni comunali di Aversa, Caserta, Capua, Mondragone, Sessa Aurunca, San Felice a Cancello e Piedimonte Matese, permetterà a chi riconosce il proprio bisogno di aiuto, di essere accolto in un luogo protetto per parlare della propria esperienza con la possibilità di essere informato e orientato. E’ stata curata, a questo proposito, una specifica azione di informazione sull’attivazione degli sportelli e di sensibilizzazione con brochure riguardanti notizie sui rischi e sulle conseguenze dell’uso di cocaina e alcol. Tra il 9 e il 16 aprile, nei comuni interessati apriranno gli sportelli di ascolto, con l’obiettivo di fare accoglienza, filtro della domanda e orientamento, funzioneranno in orari stabiliti, per un giorno a settimana e per sette settimane. Il giorno 11 aprile presso la sede dell’Ordine dei Medici di Caserta a partire dalle ore 8,30 si terrà un evento formativo accreditato dal titolo: “L’Alcolismo: una patologia complessa e complicata”, con la partecipazione di Gaetano Danzi, Commissario Straordinario ASL Caserta, di Antonio D’Amore, Direttore Dipartimento Dipendenze ASL Caserta, Maria Erminia Bottiglieri, Presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta, Anna Loffreda, responsabile dell’Unità Operativa di Alcologia del Dipartimento. Sono previste le relazioni di Pellegrino Dattolo e Donato Iuliano sulle complicazioni derivanti dall’alcolismo oltre a quella di Agostino Greco sul ruolo dei Medici di Medicina Generale nel trattamento dell’alcol-dipendenza. L’evento formativo è destinato ai Medici di famiglia e mira, tra l’altro, al loro coinvolgimento per la segnalazione attiva di propri assistiti da inserire nel percorso.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Prende il via “Percorsi Protetti”, un progetto finanziato dalla Regione Campania a cura del Dipartimento Dipendenze per contrastare l’alcolismo dilagante.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

© 2015 Teleradio-News ♥ mai spam o pubblicità molesta copyright - Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved; Sviluppato da PSD to Wordpress; Disegnato da ; ; Realizzato da WordPress & Web Design Company per TeleradioNews
[ Vai all'inizio della pagina ] 126 queries, 2,991 seconds.