In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Molise. Sisma: 10 scosse dalle ore 20,19 (mag.5,1) di giovedì: apprensione in Campania per venerdì 17

Alle ore 20.19 di giovedì 16 agosto è stata registrata una forte scossa seguita da 10 repliche; l'ultima, alle ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Decò, condono: 'terremoto' al Comune: atti acquisiti dai Carabinieri; vuol vederci chiaro la Procura?

Quando si dice "terremoto presagito": è durata meno del previsto la festosa sicumeraper quanti avevano recepito con grande ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Decò, problema risolto, anzi no: giustamente perplesso l'avvocato-consigliere Amedeo Insero

Si è concluso venerdì 10 agosto l’iter procedimentale delle concessioni ed autorizzazioniche consentiranno la riapertura del supermercato Decò. Non intendo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Via Riccetta, grave denuncia: immigrati respinti sulla base di un 'falso' sopralluogo?

Buongiorno! Sono Annalisa Ianniello, unica proprietaria dell’abitazione sita alla via Riccetta 3(nelle foto, ndr.), Caiazzo. Come anticipato tramite intese ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Opere Pie: si valutano soluzioni 'alternative all'esposizione debitoria' che paralizza l'ente

Giaquinto informa la Regione: “Dobbiamo tutelare e difendere l'Istituto di Beneficenza”.Uno studio di fattibilità per valutare soluzioni alternative all'esposizione ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Da città del buon vivere a 'città del cemento selvaggio' per sanare un abuso edilizio di 50 anni?

Accorrete, accorrete (solo) a Caiazzo potrebbero riaprirsi i termini per il condono edilizio del 1985! E' questo il fantasioso ...

Leggi tutto >>

“La fede è un dono, non si può studiare”, lo dice Papa Francesco oggi a Santa Marta

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Le donne sono capaci di trasmettere la fede con naturalezza e amore. Alle donne, perno della famiglia, si riferisce l’omelia di questa mattina del Santo Padre Agensir – “Sono le mamme, le nonne” che trasmettono la fede. Lo ha detto il Papa, nell’omelia della Messa celebrata oggi a Santa Marta. Commentando la seconda Lettera di …

The post “La fede è un dono, non si può studiare”, lo dice Papa Francesco oggi a Santa Marta appeared first on Clarus | Informazione dall'Alto Casertano e dal Matese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: “La fede è un dono, non si può studiare”, lo dice Papa Francesco oggi a Santa Marta.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

CASTEL DI SASSO. Oggi i funerali del 25enne Roberto Mastroianni deceduto in un tragico incidente stradale sabato scorso. Le esequie si svolgeranno a Vitulazio

Il ragazzo era cresciuto però nel piccolo Comune del Monte Maggiore, ove tutti i suoi amici sono piombati in un immenso dolore. Oggi le esequie a cui parteciperà tutta la comunità di Sasso…
Si era trasferito solo da qualche anno a Vitulazio, dove vive con la madre, Roberto Mastroianni, il 25enne deceduto a seguito del tragico incidente occorsogli sabato notte nel centro della città del foro. Sin da piccolo, da quando era nato, aveva vissuto a Castel di Sasso, il piccolo centro del Monte Maggiore, dove ancora oggi abita il papà Tonino, Brigadiere capo dei Carabinieri in congedo dopo una lunga attività al servizio dello Stato. Roberto risiedeva nell’abitazione di famiglia in località Cerreta, al confine con il vicino comune di Liberi, qui è cresciuto e qui aveva le sua amicizie che ha continuato a coltivare anche dopo il suo trasferimento nella cittadina di Vitulazio, comunque non molto distante dal comprensorio del Monte Maggiore. Tra una visita e l’altra al padre, il ragazzo si intratteneva spesso con gli amici d’infanzia e con le persone che lo hanno accompagnato nel suo percorso di crescita, che lo hanno visto formarsi nelle scuole cittadine e nelle piazze del paese, tanto che la notizia della sua morte è piombata sabato mattina in tutta la sua drammaticità su un’attonita comunità sassese. Nel diffondersi rapidamente tra la gente, nei bar e nei negozi del posto, la tragedia ha colpito i cuori dei suoi amici di vecchia data, dei vicini di casa e dei concittadini tutti che si sono stretti intorno al padre, alla madre e alla famiglia tutta in una lunga processione iniziata sin dal mattino presso la dimora di via Case Sparse. Tutti a ricordare il ragazzo allegro e gioviale che era, sempre pronto a divertirsi con gli amici ma anche un lavoratore dedito al sacrificio, gestendo prima una cornetteria a Capua e, poi, dallo scorso anno, passando alle dipendenze della società Catone Logistica. Fidanzato con Jessica, una ragazza di Grazzanise, proprio la sera prima dell’incidente aveva postato una frase emblematica della sua voglia di vivere sul suo profilo facebook, scrivendo testualmente “Lunga vita al mio nemico, Che possa vedere a lungo i miei successi!”. Parole che a rileggerle oggi, dopo la sua tragica dipartita, suonano quasi come una beffa, come un brutto scherzo giocatogli dal destino troppo crudele. Oggi i funerali a Vitulazio, ove sarà presente una vasta rappresentanza dei suoi amici di sempre, i ragazzi di Castel di Sasso che anche su Facebook lo ricordano e lo piangono…
Enzo Perretta

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

ALIFE. Digestore anaerobico. Interviene il segretario cittadino del Partito Democratico: “E’ comprensibile l’allarme dei cittadini. Investirò il partito a tutti i livelli, provinciale e regionale!”

Giuseppe Santagata, responsabile del Pd cittadino: “A giorni mi farò promotore di comunicare tale problema ai candidati alle primarie del centro sinistra per la presidenza della regione Campania auspicando un loro impegno su tale argomento…”
La questione della probabile costruzione del digestore anaerobico e di compostaggio sta allarmando tutti i cittadini alifani – interviene il segretario del Pd di Alife Giuseppe Santagata (nella foto)– Da cittadino posso dire che sono assolutamente contro a tale scempio e quanto prima aderirò alla raccolta firme che si sta svolgendo ad Alife, ma posso anche affermare che in qualità di segretario del partito democratico non mi sottraggo sicuramente alla questione, anzi già da subito avanzerò proposte agli esponenti provinciali e regionali politici affinché tale costruzione non venga fatta nella zona industriale alifana. Ancora, a giorni mi farò promotore di comunicare tale problema ai candidati alle primarie del centro sinistra per la presidenza della regione Campania auspicando un loro impegno su tale argomento. Una cosa che mi preme sottolineare è l’importante interessamento della cittadinanza verso tale problema al punto da costituire un comitato. Per tale motivo voglio ringraziare tutti i cittadini promotori dell’iniziativa. Ritengo che la funzione del comitato, e cioè quella di sensibilizzare le autorità locali verso tale argomento si sta compiendo egregiamente in quanto tutti gli amministratori hanno aderito o stanno aderendo al comitato e su tale argomento a giorni è previsto anche un consiglio comunale. Attendendo quello che sarà il deliberato del consiglio comunale penso che già da ora il comitato civico ed il sindaco possono ampliare il discorso su tutto il territorio del parco regionale del Matese e sensibilizzare ulteriormente la popolazione. In conclusione, visto l’argomento delicato invito tutti, nei ruoli che ci competono, a non abbassare la guardia e a rimanere sempre attivi.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PIEDIMONTE MATESE. Dal 2 febbraio prossimo riapre i battenti uno sportello dell’Agenzia delle Entrate. Il presidente della Comunità Montana Fabrizio Pepe raggiunge l’intesa col direttore provinciale dell’Ufficio Pellegrino Eboli

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Torna in città, seppur con funzioni ridotte, l’importante articolazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Salvo imprevisti la data dell’inaugurazione del nuovo sportello è per lunedì prossimo 2 febbraio, presso l’attuale sede della Comunità Montana del Matese…
Torna in città l’Agenzia delle Entrate dopo aver chiuso i battenti ed aver smobilitato lo scorso 24 novembre per essere accorpata alla sede centrale di Caserta. Dal prossimo 2 febbraio, gli uffici saranno nuovamente operativi ed aperti al pubblico nella nuova sede di via Sannitica sita al primo piano della Comunità Montana del Matese (nella foto). L’annuncio viene dato dal presidente dell’ente montano Fabrizio Pepe, tra i primi a battersi per recuperare alla causa del Matese un’importante istituzione che fornisce servizi essenziali alle popolazioni locali. L’intesa raggiunta da Pepe, affiancato dal sindaco Vincenzo Cappello, e dal direttore provinciale di Terra di Lavoro Pellegrino Eboli prevede la riapertura dell’importante ufficio delle imposte a partire dal prossimo mese, quindi dal primo giorno utile lavorativo che cade il 2 febbraio, con il ripristino di quasi tutti i servizi e le attività d’istituto connesse, compresa la riassegnazione di circa sette dipendenti attualmente trasferiti a Caserta sui complessivi 16 che, da due mesi ormai, hanno dovuto lasciare il loro posto di lavoro presso la vecchia sede di via Nuova Muto, al primo piano del grattacielo, per tornare alla sede centrale nel capoluogo di provincia. L’agenzia delle Entrate offrirà nuovamente un servizio minimo alla vasta utenza tramite l’attivazione di uno sportello all’interno della Comunità Montana del Matese, dopo che il presidente Pepe e la sua giunta hanno messo a disposizione in comodato d’uso gratuito i locali al primo piano della sede di via Sannitica e si sono accollati le spese per l’adeguamento strutturale ed impiantistico, in primis la realizzazione ex novo della rete Lan per la trasmissione dati, e la ristrutturazione degli ambienti di lavoro che dovranno ospitare le diverse postazioni. Così verranno serviti i tanti cittadini residenti nei 25 comuni del circondario, tra i quali Ailano, Alife, Alvignano, Baia e Latina, Caiazzo, Capriati a Volturno, Castel Campagnano, Castello Matese, Ciorlano, Dragoni, Fontegreca, Gallo Matese, Gioia Sannitica, Letino, Piana di Monte Verna, Piedimonte Matese, Prata Sannita, Pratella, Raviscanina, Ruviano, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico, Sant’Angelo d’Alife, Valle Agricola. “Gli amministratori stanno dimostrando che il lavoro di squadra, al di là di ogni appartenenza politica, si dimostra essenziale quando ad essere in gioco è la qualità della vita sul nostro territorio, l’impegno comune è l’unica strada per individuare soluzioni ai problemi comuni che ci si trova ad affrontare”, dichiara il presidente Pepe, mentre il sindaco Cappello sottolinea “quanto sia fondamentale che l’Agenzia e i suoi uffici continuino ad assicurare una presenza nel nostro comprensorio. L’impegno di noi amministratori comunali ci ha fatto raggiungere importanti traguardi per il benessere del territorio, come la permanenza del Giudice di Pace, dell’Arma dei Carabinieri, di alcuni uffici regionali; e per la prima volta a Piedimonte la presenza stabile dei Vigili del Fuoco. È un impegno che deve proseguire anche in questo caso, onde evitare che i maggiori disagi ricadano sui cittadini”.
Enzo Perretta

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Dal 2 febbraio prossimo riapre i battenti uno sportello dell’Agenzia delle Entrate. Il presidente della Comunità Montana Fabrizio Pepe raggiunge l’intesa col direttore provinciale dell’Ufficio Pellegrino Eboli.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PIEDIMONTE MATESE. Dal 2 febbraio prossimo riapre i battenti uno sportello dell’Agenzia delle Entrate. Il presidente della Comunità Montana Fabrizio Pepe raggiunge l’intesa col direttore provinciale dell’Ufficio Pellegrino Eboli

Torna in città, seppur con funzioni ridotte, l’importante articolazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Salvo imprevisti la data dell’inaugurazione del nuovo sportello è per lunedì prossimo 2 febbraio, presso l’attuale sede della Comunità Montana del Matese…
Torna in città l’Agenzia delle Entrate dopo aver chiuso i battenti ed aver smobilitato lo scorso 24 novembre per essere accorpata alla sede centrale di Caserta. Dal prossimo 2 febbraio, gli uffici saranno nuovamente operativi ed aperti al pubblico nella nuova sede di via Sannitica sita al primo piano della Comunità Montana del Matese (nella foto). L’annuncio viene dato dal presidente dell’ente montano Fabrizio Pepe, tra i primi a battersi per recuperare alla causa del Matese un’importante istituzione che fornisce servizi essenziali alle popolazioni locali. L’intesa raggiunta da Pepe, affiancato dal sindaco Vincenzo Cappello, e dal direttore provinciale di Terra di Lavoro Pellegrino Eboli prevede la riapertura dell’importante ufficio delle imposte a partire dal prossimo mese, quindi dal primo giorno utile lavorativo che cade il 2 febbraio, con il ripristino di quasi tutti i servizi e le attività d’istituto connesse, compresa la riassegnazione di circa sette dipendenti attualmente trasferiti a Caserta sui complessivi 16 che, da due mesi ormai, hanno dovuto lasciare il loro posto di lavoro presso la vecchia sede di via Nuova Muto, al primo piano del grattacielo, per tornare alla sede centrale nel capoluogo di provincia. L’agenzia delle Entrate offrirà nuovamente un servizio minimo alla vasta utenza tramite l’attivazione di uno sportello all’interno della Comunità Montana del Matese, dopo che il presidente Pepe e la sua giunta hanno messo a disposizione in comodato d’uso gratuito i locali al primo piano della sede di via Sannitica e si sono accollati le spese per l’adeguamento strutturale ed impiantistico, in primis la realizzazione ex novo della rete Lan per la trasmissione dati, e la ristrutturazione degli ambienti di lavoro che dovranno ospitare le diverse postazioni. Così verranno serviti i tanti cittadini residenti nei 25 comuni del circondario, tra i quali Ailano, Alife, Alvignano, Baia e Latina, Caiazzo, Capriati a Volturno, Castel Campagnano, Castello Matese, Ciorlano, Dragoni, Fontegreca, Gallo Matese, Gioia Sannitica, Letino, Piana di Monte Verna, Piedimonte Matese, Prata Sannita, Pratella, Raviscanina, Ruviano, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico, Sant’Angelo d’Alife, Valle Agricola. “Gli amministratori stanno dimostrando che il lavoro di squadra, al di là di ogni appartenenza politica, si dimostra essenziale quando ad essere in gioco è la qualità della vita sul nostro territorio, l’impegno comune è l’unica strada per individuare soluzioni ai problemi comuni che ci si trova ad affrontare”, dichiara il presidente Pepe, mentre il sindaco Cappello sottolinea “quanto sia fondamentale che l’Agenzia e i suoi uffici continuino ad assicurare una presenza nel nostro comprensorio. L’impegno di noi amministratori comunali ci ha fatto raggiungere importanti traguardi per il benessere del territorio, come la permanenza del Giudice di Pace, dell’Arma dei Carabinieri, di alcuni uffici regionali; e per la prima volta a Piedimonte la presenza stabile dei Vigili del Fuoco. È un impegno che deve proseguire anche in questo caso, onde evitare che i maggiori disagi ricadano sui cittadini”.
Enzo Perretta

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Aversa. Nasconde ovuli di cocaina nell’addome, arrestato cittadino nigeriano

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’esame radiografico, al quale l’uomo viene sottoposto presso l’ospedale di Aversa, evidenzia alcuni ovuli contenenti in tutto circa 90 grammi di cocaina Comunicato – Ad Aversa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno arrestato, per detenzione di sostanze stupefacenti, il cittadino nigeriano E. G. I., cl.1980, residente a Vicenza. L’uomo è …

The post Aversa. Nasconde ovuli di cocaina nell’addome, arrestato cittadino nigeriano appeared first on Clarus | Informazione dall'Alto Casertano e dal Matese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Aversa. Nasconde ovuli di cocaina nell’addome, arrestato cittadino nigeriano.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Caldaie: lunedì 26 al Comune un incaricato dei ‘controllori’ spiegherà tutto agli interessati: ‘ad usum delphini’?

caldaia.15x9_montaggio-1caiazzo-11x15-caldaie-avviso-1Il sindaco Tommaso Sgueglia rende ricorda

Castel Campagnano. Comune: Piano Urbanistico nel mirino dell’opposizione

In tempo di elezioni P.U.C. “a macchia di leopardo”?

Castel Campagnano. Aria di elezioni… e speculazioni urbanistiche?

Si avvicinano le elezioni e si caricano gli archibugi della dialettica politica,