In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Marjuana illegale frammista a piantagione legale: coltivatore denunciato e 'roba' sequestrata

Si è conclusa col sequestro di 35 grammi di marijuana e una denuncia a piede libero la brillante ...

Leggi tutto >>

Molise. Sisma: 10 scosse dalle ore 20,19 (mag.5,1) di giovedì: apprensione in Campania per venerdì 17

Alle ore 20.19 di giovedì 16 agosto è stata registrata una forte scossa seguita da 10 repliche; l'ultima, alle ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Decò, condono: 'terremoto' al Comune: atti acquisiti dai Carabinieri; vuol vederci chiaro la Procura?

Quando si dice "terremoto presagito": è durata meno del previsto la festosa sicumeraper quanti avevano recepito con grande ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Decò, problema risolto, anzi no: giustamente perplesso l'avvocato-consigliere Amedeo Insero

Si è concluso venerdì 10 agosto l’iter procedimentale delle concessioni ed autorizzazioniche consentiranno la riapertura del supermercato Decò. Non intendo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Via Riccetta, grave denuncia: immigrati respinti sulla base di un 'falso' sopralluogo?

Buongiorno! Sono Annalisa Ianniello, unica proprietaria dell’abitazione sita alla via Riccetta 3(nelle foto, ndr.), Caiazzo. Come anticipato tramite intese ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Opere Pie: si valutano soluzioni 'alternative all'esposizione debitoria' che paralizza l'ente

Giaquinto informa la Regione: “Dobbiamo tutelare e difendere l'Istituto di Beneficenza”.Uno studio di fattibilità per valutare soluzioni alternative all'esposizione ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Da città del buon vivere a 'città del cemento selvaggio' per sanare un abuso edilizio di 50 anni?

Accorrete, accorrete (solo) a Caiazzo potrebbero riaprirsi i termini per il condono edilizio del 1985! E' questo il fantasioso ...

Leggi tutto >>

CAIAZZO. Lavori e restauro del Centro Storico. Si allunga il brodo! Ricorso al Tar di una ditta esclusa dalla Gara che chiede anche la sospensione dell’efficacia della delibera di aggiudicazione provvisoria

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

♥TeleradioNews(c)Diritti riservati

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La ditta che si è rivolta al Tribunale è la “Mastio Restauri srl”. Chiede che venga sospesa anche l’aggiudicazione provvisoria affidata alla ditta “Tekno Archedil srl”. Si potrebbero allungare i tempi per l’inizio dei lavori… 

La Giunta comunale di Caiazzo, lo scorso anno, il 29 gennaio, provvedeva ad approvare il progetto definitivo per appalto integrato dei “Lavori di riqualificazione del centro storico di Caiazzo attraverso il rifacimento delle infrastrutture specifiche”. Successivamente la Giunta regionale della Campania, con proprio decreto dirigenziale, ha ammesso l’intervento a finanziamento a valere sulle risorse del POR Campania FERS 2007/2013- Obiettivo operativo 6.3., per cui il 27 agosto del 2014 con determinazione del Settore 3- Lavori Pubblici e manutenzione n. 83 del 27/08/2014 si procedeva alla indizione dell’appalto integrato per la redazione della progettazione esecutiva e la realizzazione dei “Lavori di riqualificazione del centro storico di Caiazzo attraverso il rifacimento delle infrastrutture specifiche” approvando, con la medesima determina, il bando di gara. A seguito della procedura svolta dalla commissione di gara, con determina del Settore 3- Lavori pubblici e manutenzione, si provvedeva alla aggiudicazione provvisoria dei lavori a favore della ditta Tekno Archedil s.r.l. da Macerata Campania. Insomma sembrava andasse tutto bene, sennonché il 16 gennaio scorso, veniva notificato all’ente, il ricorso al Tar Campania Napoli della Mastio Restauri s.r.l., con sede in Telese Terme, in persona del suo legale rappresentante, difeso dall’avv. Orazio Abbamonte, per l’annullamento previa concessione delle misure cautelari, della comunicazione n. 130 del 15 dicembre 2014, con la quale il Settore 3- Lavori pubblici e manutenzione disponeva l’aggiudicazione provvisoria della gara dei lavori di riqualificazione del centro storico del Comune di Caiazzo. Inoltre si chiedeva l’annullamento della comunicazione 13666 in pari data con la quale veniva data formale notizia della predetta determina e di ogni altro atto preordinato, connesso o consequenziale, comunque lesivo ed in particolare dell’eventuale aggiudicazione definitiva nonché per la declaratoria di inefficacia del contratto. La Giunta Comunale si è riunita la settimana scorsa ed ha ritenuto necessario difendere la legittimità dell’operato degli uffici comunali in relazione alla suddetta procedura e tutelare, nel contempo, le ragioni dell’Ente. Per cui lo stesso organismo di governo locale ha deliberato di dare mandato al Responsabile del Settore 1 della nomina di un legale che possa tutelare la legittimità dell’operato dell’Ente. In pratica, al momento, i lavori di ristrutturazione del Centro Storico, potrebbero subire una brusca frenata.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Lavori e restauro del Centro Storico. Si allunga il brodo! Ricorso al Tar di una ditta esclusa dalla Gara che chiede anche la sospensione dell’efficacia della delibera di aggiudicazione provvisoria.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

L’articolo CAIAZZO. Lavori e restauro del Centro Storico. Si allunga il brodo! Ricorso al Tar di una ditta esclusa dalla Gara che chiede anche la sospensione dell’efficacia della delibera di aggiudicazione provvisoria sembra essere il primo su TeleradioNews♥ il tuo sito web.

Original article: CAIAZZO. Lavori e restauro del Centro Storico. Si allunga il brodo! Ricorso al Tar di una ditta esclusa dalla Gara che chiede anche la sospensione dell’efficacia della delibera di aggiudicazione provvisoria.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Lavori e restauro del Centro Storico. Si allunga il brodo! Ricorso al Tar di una ditta esclusa dalla Gara che chiede anche la sospensione dell’efficacia della delibera di aggiudicazione provvisoria.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PIEDIMONTE MATESE. “Open day” al Liceo “Galileo Galilei”. Quest’anno si è registrato il pienone. La novità del Liceo Musicale

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

A ricevere i futuri studenti del Liceo più antico del capoluogo matesino, docenti e dirigente scolastico. I genitori sono rimasti favorevolmente impressionati, sia dalla accoglienza e sia per la struttura scolastica…
Si è svolto il 31 gennaio scorso, dalle 15.00 alle 20.00, l’Open Day del Liceo Galilei di Piedimonte Matese, con una massiccia partecipazione di molte centinaia di persone tra gli alunni frequentanti e i futuri studenti che, accompagnati dai loro genitori, devono fare una scelta non semplice alla loro età, visto che da questa potrebbe dipendere tanta parte del loro futuro scolastico e lavorativo.Questa dell’Open Day è una modalità che si è molto diffusa negli ultimi anni per accogliere i potenziali iscritti all’istituzione scolastica e aiutarli ad orientarsi tra le numerose possibilità di cui si sono arricchite le offerte formative delle varie scuole. Nel caso del Liceo Galilei, una delle più antiche scuole di Piedimonte e la più gettonata con i suoi oltre 900 alunni, non solo in città ma in tutto l’Alto Casertano, quest’anno la novità è rappresentata dal Liceo Musicale che partirà con la sua prima classe nel prossimo mese di settembre affiancando quelle dei corsi più “antichi” di Classico e Scientifico e di più recente istituzione, ma già molto richiesti, come l’Artistico e il Linguistico. La Dirigente scolastica, i docenti e gli alunni frequentanti hanno presentato ai futuri e un po’ intimoriti allievi provenienti dalle scuole medie, i diversi indirizzi, le strutture della scuola, i piani di studio e i tanti progetti che si realizzano nel corso dell’anno. Non sono mancate mostre dei lavori prodotti dagli allievi, momenti musicali e teatrali, proiezioni e giochi vari. Molte le domande e i chiarimenti richiesti, soprattutto per il neonato Liceo Musicale, che si rivolge primariamente agli alunni delle scuole medie a indirizzo musicale, che già seguono lo studio di uno strumento da tre anni, ma anche a tutti coloro che privatamente coltivano la passione per la musica e si sentono attratti da questo studio. E’ stato anche chiarito che con la trasformazione dei vecchi Conservatori di musica in scuole di alta formazione musicale, questi giovani che frequenteranno il Liceo Musicale troveranno il naturale sbocco per conseguire una laurea dello stesso valore di quelle rilasciate dalle Università tradizionali. Al termine, chi aveva già le idee chiare ha effettuato già l’scrizione, approfittando dell’apertura degli uffici di segreteria, ma chi non ha ancora deciso potrà farlo nei prossimi giorni, entro il 15 febbraio, inoltrando la richiesta da casa sul sito internet del MIUR o tornando a scuola dove il personale aministrativo sarà a disposizione per una connessione a internet e per fornire tutta l’assistenza necessaria.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. “Open day” al Liceo “Galileo Galilei”. Quest’anno si è registrato il pienone. La novità del Liceo Musicale.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

CALVI RISORTA. Olive alla diossina nell’area Ex-Pozzi. L’ ASL conferma le preoccupazioni espresse dal Comitato popolare, che chiede di conoscere tutti i risultati delle analisi.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il Comitato sta andando avanti nella sua dura battaglia. “Nei mesi scorsi abbiamo documentato con foto e inchieste dal basso la grave situazione in cui versa l’area ex-Pozzi, in particolare la zona dove si trova il terreno di proprietà dell’imprenditore Iavazzi…”    
In questi giorni è stato pubblicato il resoconto dell’audizione svoltasi in Regione l’11 dicembre scorso, dove la dottoressa Amalia Vigliano dell’ASL CE/2 di Capua, nell’esprimere contrarietà al progetto della centrale a biomasse, afferma: “Sono in corso le indagini da parte del Corpo Forestale, abbiamo partecipato per le competenze sanitarie, sono stati effettuati anche dei campioni di alimenti nelle zone limitrofe all’area ex Pozzi, uno dei tre campioni di olive presenti sul territorio ha presentato un livello di PCB (diossina) superiore alla norma. Credo che non ci sia niente altro da aggiungere, cerchiamo di sanare quel territorio e di non aggravare, ancora di più, queste criticità che oggettivamente esistono.” Le affermazioni della dottoressa Vigliano, ci allarmano tantissimo, visto che nell’area Ex-Pozzi è stato rinvenuto di tutto, dalle buche sono emerse polveri e rifiuti. In alcune di esse la terra aveva letteralmente cambiato colore, diventando verde o rossa, da altre invece sono usciti rifiuti plastici e edili, misti a rifiuti industriali e amianto. Tutto a poco meno di dieci centimetri dal suolo e poche decine di metri da coltivazione e pascoli i cui prodotti finiscono sulle nostre tavole, proprio su quei terreni dove l’imprenditore Iavazzi sogna di costruire una centrale a biomasse con i 17 milioni concessi dal Ministero per lo Sviluppo Economico. Per quanto sopra citato, chiediamo di conoscere i risultati delle analisi effettuate su tutti i campioni prelevati nell’area Ex-Pozzi, sia quelli destinati ad uso alimentare che delle polveri e dei rifiuti. La popolazione calena deve conoscere la reale condizione ambientale in cui versa l’area Ex-Pozzi e ed il suo impatto sulla vita delle comunità limitrofe, ribadiamo con forza chela volontà popolare si è s espressa nella direzione di una contrarietà sempre più determinata e che la nostra lotta andrà avanti ad oltranza, fin quando il progetto della centrale a biomasse non sarà definitivamente cancellato da ogni agenda politica. È un risultato sul quale non accetteremo mediazioni né ora, né mai.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CALVI RISORTA. Olive alla diossina nell’area Ex-Pozzi. L’ ASL conferma le preoccupazioni espresse dal Comitato popolare, che chiede di conoscere tutti i risultati delle analisi..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Alda Merini. Pensiero, io non ho più

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Pensiero, io non ho più parole. Ma cosa sei tu in sostanza? qualcosa che lacrima a volte, e a volte dà luce…. Pensiero, dove hai le radici? Nella mia anima folle o nel mio grembo distrutto? Sei cosi ardito vorace, consumi ogni distanza; dimmi che io mi ritorca come ha già fatto Orfeo guardando la …

The post Alda Merini. Pensiero, io non ho più appeared first on Clarus | Informazione dall'Alto Casertano e dal Matese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Alda Merini. Pensiero, io non ho più.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PONTELATONE. Il sindaco Antonio Carusone pronto a scendere in campo alle regionali. Intanto Nicola De Nuccio è coordinatore provinciale del Nuovo Psi

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La lista “Caldoro Presidente” è già pronta. I candidati sicuri sono Massimo Grimaldi, consigliere regionale uscente, Pietro Riello e appunto il sindaco latonese Carusone…
Nicola De Nuccio è il nuovo coordinatore provinciale del Nuovo Psi. A dare la notizia Massimo Grimaldi, presidente della commissione Bilancio della Regione Campania e punto di riferimento del Partito casertano. La nomina, fatta dal senatore Lucio Barani, segretario nazionale del nuovo Psi, scaturisce dalla necessità di riorganizzare il Partito, in vista delle prossime scadenze elettorali, così come chiesto, oltre che da Grimaldi, dall’intero gruppo dirigente casertano: i consiglieri provinciali Pietro Riello e Nicola Marino, i consiglieri comunali di Caserta, Pasquale Napolitano e Lorenzo Gentile, il vicesindaco di Vitulazio, Giovanna Del Monte, il consigliere comunale Raffaele Palmieri, il commissario del consorzio aurunco di bonifica, Angelo Barretta e molti sindaci, tra cui De Risi di Carinola, Giosuè Santoro di Falciano del Massico, Antonio Carusone di Pontelatone già pronto per scendere in campo alle regionali nella lista del Presidente Caldoro, Luigi Leonardo di Pietramelara. Secondo quanto concordato e disposto dal segretario Barani, De Nuccio potrà nominare anche un coordinamento provinciale, in maniera del tutto autonoma. Da Nicola De Nuccio, parole di soddisfazione ed entusiasmo: “Ringrazio Lucio Barani per la nomina- ha detto il neo coordinatore- e ringrazio il gruppo dirigente provinciale, in primis Massimo Grimaldi, che ha fortemente voluto che riprendessi la guida provinciale del Partito. Riparto da dove avevo lasciato oltre due fa con lo stesso entusiasmo e con lo stesso spirito consapevole che il Partito è rimasto unito e forte ma che ha bisogno di riprendere a camminare spedito in vista delle elezioni Regionali del prossimo Maggio. Elezioni Regionali- ha concluso De Nuccio- in cui sosterremo la lista “Caldoro Presidente” per dare un contributo significativo alla riconferma del nostro Governatore Stefano Caldoro”. Tornando al sindaco di Pontelatone Carusone, la sua rappresenta anche una candidatura “territoriale” per l’Alto Casertano, da Parte del Nuovo Psi.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PONTELATONE. Il sindaco Antonio Carusone pronto a scendere in campo alle regionali. Intanto Nicola De Nuccio è coordinatore provinciale del Nuovo Psi.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Caiazzo. Centro storico, tempi lunghi per il restauro: una ditta esclusa ‘trascina’ il Comune in tribunale

Sono destinati purtroppo a slittare i tempi

MIGNANO MONTELUNGO. Finisce con l’auto in un canale. Salvata dalla Polizia di Stato una giovane 20enne

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La ragazza è rimasta incastrata per otto ore nell’abitacolo del veicolo che guidava. Il maltempo alla base del tremendo incidente…
E’ finita con l’auto in un canale rimanendo incastrata nell’abitacolo per circa otto ore. E’ successo l’altro ieri sera ad una 20enne di Cassino. Erano molto preoccupati i genitori che, non vedendola rincasare dal pomeriggio hanno temuto il peggio dopo aver ricevuto una telefonata dalla figlia che è riuscita a dire giusto in tempo “Mamma ho fatto un incidente”, poi è caduta la linea. Dopo diversi tentativi di ricontattarla telefonicamente i genitori decidono di rivolgersi alla polizia. Immediatamente dal commissariato partono le volanti dirette dal vice questore Cristina Rapetti che, sentendo anche le amiche della giovane, sapevano che si era diretta verso sud. Lì l’hanno cercata ritrovandola solo in tarda serata incastrata nell’auto ribaltata in un canale nei pressi di Mignano Montelungo in provincia di Caserta. Fortunatamente grazie all’intervento dei poliziotti si è evitato il peggio.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: MIGNANO MONTELUNGO. Finisce con l’auto in un canale. Salvata dalla Polizia di Stato una giovane 20enne.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

A Buenos Aires i primi ciak dei film su Papa Francesco

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Già si girano le prime scene di “Chiamatemi Francesco”, diretto dal regista italiano Daniele Luchetti, e “Francesco: Il Padre Jorge”, con regia e copione dello spagnolo Beda Docampo Feijoo. A marzo la prima del documentario “Francisco de Buenos Aires”, una coproduzione italo-argentina Maribé Ruscica – Chissà cosa penserà Papa Francesco quando, quest’anno, usciranno nelle sale i film …

The post A Buenos Aires i primi ciak dei film su Papa Francesco appeared first on Clarus | Informazione dall'Alto Casertano e dal Matese.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: A Buenos Aires i primi ciak dei film su Papa Francesco.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

PIETRAVAIRANO. Tenta il furto in un’abitazione col metodo aggravato. Denunciata una 34enne del posto che ha agito insieme a dei complici tuttora ricercati

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Secondo quando accertato dai militari, la donna insieme ad alcuni complici in via di identificazione, alcune settimane fa avrebbe tentato il furto all’interno di uno stabilimento di Pozzilli, ma qualcosa andò storto e gli autori si dettero alla fuga abbandonando l’auto e la refurtiva che fu interamente recuperata dai Carabinieri e restituita al legittimo proprietario…
Nel corso di una serie di controlli eseguiti dai Carabinieri in varie zone della provincia di Isernia, al fine di contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità, sette persone sono state denunciate, sottoposte a sequestro tra l’altro dosi di marijuana e recuperata refurtiva di ingente valore. Ecco nel dettaglio le attività condotte sul territorio: Ad Isernia, nei pressi della stazione ferroviaria, i militari del Nucleo operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato due 20enni del luogo, trovati in possesso di varie dosi “marijuana”. La droga rinvenuta, che i due occultavano nei calzini, è stata sottoposta a sequestro, mentre continuano le indagini per accertare se lo stupefacente era per uso personale o se destinato all’attività di spaccio. A Sesto Campano, i militari della locale Stazione hanno bloccato un’autovettura Fiat Panda, con alla guida un 30enne del luogo, completamente ubriaco, che con la sua condotta metteva in grave pericolo l’incolumità degli altri utenti della strada e quella propria. Dopo accurati accertamenti, nei confronti dell’uomo è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica, il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo. A Filignano, i militari della locale Stazione hanno denunciato una 34enne di origine rumena, residente a Pietravairano in provincia di Caserta, poiché ritenuta responsabile del reato di tentato furto aggravato. Secondo quando accertato dai militari, la donna insieme ad alcuni complici in via di identificazione, alcune settimane fa avrebbe tentato il furto all’interno di uno stabilimento di Pozzilli, ma qualcosa andò storto e gli autori si dettero alla fuga abbandonando l’auto e la refurtiva che fu interamente recuperata dai Carabinieri e restituita al legittimo proprietario. Ancora a Filignano, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 45enne di Afragola in provincia di Napoli, il quale nel restituire alcuni locali da lui presi in affitto, provocava danni alle infrastrutture e agli arredi, e inoltre si impossessava di alcuni materiali custoditi all’interno, appartenenti al proprietario. L’accusa nei suoi confronti è di danneggiamento e Furto. A Carpinone, un 32enne di Isernia, è stato invece denunciato dai militari della locale Stazione per furto aggravato. L’uomo, dopo aver proceduto al taglio di alberi di faggio all’interno di una proprietà privata, si impossessava di centinaia di quintali di legna per un valore economico stimato intorno ai venticinquemila euro. Infine a Venafro, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 55enne del luogo per il reato di falsità materiale, avendo tentato di incassare un assegno dell’importo di circa tremila euro dopo averlo falsificato.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIETRAVAIRANO. Tenta il furto in un’abitazione col metodo aggravato. Denunciata una 34enne del posto che ha agito insieme a dei complici tuttora ricercati.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)