Google+
Inserisci qui sotto un articolo o pro-memoria, possibilmente con foto, che intendi pubblicare.
Si prega di compilare i campi richiesti.
Importante: ricorda che sei esclusivo responsabile di quanto riporti; è vietata ogni forma offensiva
In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Comune: nuovo bilancio, nuova stagione per la maggioranza: parola del sindaco

Entusiasta per l'avvenuta approvazione del bilancio preventivo per il corrente esercizio, il sindaco Stefano Giaquinto preannuncia il decollo di una ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Calcio locale: seconda categoria per l'ASD, vincitrice assoluta del campionato

Impresa riuscita per l'ASD Caiazzo, compagine che, alla sua prima esperienza, si è laureata campione del girone B di Terza Categoria.   Nell’ultima giornata ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Franco Pepe Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica: insignito il 2 giugno da Mattarella

Non finisce mai di stupire il "re della pizza" che probabilmente sarebbe sindaco ideale per Caiazzo, capace di ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune denunciato da ex dipendente 'scansa' maxi condanna grazie all'avvocato De Crescenzo

Condannata anche al pagamento delle spese una ex dipendente che, lamentando ingiusto "mobbing", aveva trascinato in giudizio il Comune, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Trasporti pubblici locali carenti: riuscito 'focus' propositivo del 'Meetup' a 5 Stelle

Domenica 7 aprile, presso il Centro Socio Culturale "Franco De Simone", in Caiazzo, si è tenuto un pubblico ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. '5 Stelle attivisti' sulla 'via delle acque', ma anche attenti' ai pateracchi della pubblica amministrazione

Con la gradita presenza della portavoce alla Camera del M5S Marianna Iorio, domenica 7 aprileil gruppo "Attivisti in ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Wi Fi' gratis. Istanza presentata dal Comune 'sul filo del rasoio': grazie all'opposizione!

Si è rivelato determinante per presentare l'istanza entro la "bruciante" scadenza del 5 aprile (ore 17) il provvidenziale ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Il sindaco 'non è di parola'? e la minoranza lo attacca impietosamente con tanto di prove

Tutto e il contrario di tutto: la minoranza di "Caiazzo Bene Comune" smaschera tutte le mancate promesse del ...

Leggi tutto >>

Castel Campagnano: ‘Staffilate casalinghe’ per il sindaco dal predecessore che intende scalzarlo

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Castel-15x10-campagnano-comizio-1105-2015-5820Castel-15x10-campagnano-comizio-1105-2015-5825Pacato quanto pungente il primo comizio della tornata elettorale per la conquista dello “scettro” cittadino, del quale l’ex sindaco Nicola Campagnano intende riappropriarsi scalzando l’uscente primo cittadino Giuseppe Di Sorbo, fermamente intenzionato, invece, a restare nella “stanza dei bottoni” per la terza legislatura consecutiva.

Soppesando però l’aria che tirava nell’ampia quanto affollata frazione Squille, in cui risiede Di Sorbo, nonostante l’ora tarda in cui domenica sera il raggruppamento capeggiato da Campagnano si è presentato agli elettori, e soprattutto i frequenti quanto scroscianti applausi dei presenti, pronti a rimarcare le “staffilate” dei vari oratori, si è avuta l’impressione che Di Sorbo rischi seriamente proprio nella sua frazione, nonostante i numerosi posti di lavoro assicurati in particolare ai residenti nella sua azienda e l’intenzione di trasformare il cadente centro storico in una sorta di albergo diffuso.

O forse proprio per quello, atteso che, forse anche imbeccati dagli antagonisti, molti pare abbiano ipotizzato il grosso affare, cioè lucro, cioè soldi, di cui andrebbe a beneficiare l’imprenditore, già finito nell’occhio del ciclone per essersi dimostrato incapace non solo di preservare l’ufficio postale ormai soppresso proprio nella frazione, che invece altri sindaci sono riusciti a salvare dalla “falcidie”, ma anche di attivarsi per assicurare a tutti i concittadini o almeno a quelli anziani, che rappresentano la stragrande maggioranza, il servizio gratuito di trasporto coi mezzi pubblici che già collegano la frazione con il capoluogo, oltre che con Caserta e l’intero comprensorio, né tampoco aver “saputo” chiedere l’apposizione di un posta/bancomat presso l’ex casa comunale di Squille.

Piaga nella quale, peraltro, ha rigirato il proverbiale dito lo storico antagonista locale Scipione Di Leone, dopo averlo fatto ancor più impietosamente denunciano le “falle” del bilancio comunale che proprio non potevano sfuggire alla sua attenzione, essendo quella la sua professione,  già preannunciandone il meticoloso esame subito dopo le elezioni.

Fra le tante doglianze dei vari candidati -quasi tutti giovani quanto ferrati- per i più disparati argomenti, in particolare rischiano di incancrenirsi durante la campagna elettorale le serissime piaghe inerenti le condizioni penose in cui versano il cimitero e l’acquedotto comunale, come denunciato da Nicola Campagnano, mai più oggetto di seria manutenzione da circa un terzo di secolo, mentre il sindaco in prima persona, con un proprio atto monocratico, ha deciso di “investire” proprio nella ristrutturazione del cosiddetto centro storico di Squille, in cui -repetita juvant- sarebbe interessato in prima persona.

Accuse alle quali, intanto, il sindaco Giuseppe Di Sorbo ha preannunciato che intende “smontare” una per una, passando al contrattacco nei comizi già previsti per la fine di questa stessa settimana, sottolineando che l’antagonista avrebbe declinato una sua richiesta di “faccia a faccia” tramite il web per chiarire ogni punto che altrimenti ciascuno potrebbe manipolare “ad usum delphini“.

Bene farebbe però, intanto, lo stesso Di Sorbo, tanto incline a “digitalizzare” i concittadini, in prevalenza anziani, a preoccuparsi, prima che si concluda la legislatura, di far ripristinare l’impianto “wi fi” che da tempo risulta attivo solo sulla carta e quasi mai ha funzionato bene, in particolare nella frazione Squille, mentre pare che vada alla grande nella villa del capoluogo, per voce di popolo a beneficio di chi ha in gestione l’area e l’annesso esercizio di ristorazione…

Altrimenti anche un ‘eventuale “faccia a faccia” tramite internet potrebbero seguirlo solo i “digitalizzati” a pagamento, come lui, ovvero quelli che orbitano nell’area della villa comunale…

Per consentire a tutti di (ri)ascoltare le pari salienti del comizio tenuto dl gruppo capeggiato da Nicola Campagnano, la nostra redazione ha predisposto la diffusione della registrazione, di cui presto,  dovrebbe essere divulgato il link sebbene la qualità delle immagini lasci molto a desiderare, sembrando evidente che mai come nella fattispecie contino le parole,  con buona pace del “digital divide”…

<i>(News archiviata in @TeleradioNews ? il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)</i>

 

Archiviato in:Attualità (News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

(News archiviata in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Valle Agricola. Le vicine litigano e il vigile, ‘marito-paciere’, ha ‘la peggio’: corsa al ‘bancolotto’

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

L’Odissea capitata al povero Vigile Urbano Giuseppe Pezzullo, che per dividere la moglie e la vicina di casa che stavano venendo alle mani, ha rimediato una serie di scopate alla testa…
Da numeri al lotto! L’episodio occorso a Valle Agricola stamattina è stato definito tra il drammatico ed il comico ed il protagonista suo malgrado è il vigile urbano Giuseppe Pezzullo, che ha denunciato di essere stato aggredito dalla vicina di casa, la signora Anna. Infatti sembra che quest’ultima avesse avuto una discussione proprio con la moglie del Pezzullo, e stava per degenerare a causa di vecchie questioni di vicinato. A quel punto, lo stesso Pezzullo sarebbe intervenuto per placare gli animi. Ma tra le due litiganti il Vigile ha avuto la peggio: l’uomo, infatti, è stato preso a scopate dalla vicina che lo avrebbe colpito ripetutamente alla testa. Pezzullo quindi si rifugiava in casa e chiedeva l’aiuto dei colleghi Carabinieri, che sono intervenuti dalla Stazione di Ailano. Alla fine la donna è stata denunciata dal Vigile, ma c’è da esserne certi che la vicenda non finisce qui…

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Caserta. Provincia: Esulta Sarro per la vittoria di Angelo Di Costanzo e per la leadership di Forza Italia

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Il coordinatore provinciale del partito in provincia di Caserta sulla vittoria del candidato presidente della Provincia Angelo Di Costanzo, sindaco di Alvignano: “Lo spirito di alleanze del centro destra si era palesato fin dalle prime riunioni dell’interpartitico…”
Queste le dichiarazioni del Coordinatore provinciale di Forza Italia Caserta, On. Carlo Sarro, in merito alla vittoria delle elezioni provinciali del candidato presidente Angelo Di Costanzo:
“I risultati dello scrutinio per le elezioni provinciali conclusosi oggi, confermano come Forza Italia sia di gran lunga il primo partito in Terra di Lavoro e, alla luce dei seggi conquistati, anche la forza politica di maggioranza relativa nel rinnovato Consiglio provinciale. Alla vittoria del nostro candidato alla Presidenza Angelo Di Costanzo, si aggiunge anche il successo del nostro partito in termini di voti ottenuti e di consiglieri espressi in seno all’Assise provinciale. Se consideriamo anche l’ottimo risultato conseguito dall’altra lista di matrice azzurra, la compagine “Di Costanzo Presidente”, ci rendiamo conto che Forza Italia è stato il vero traino della doppia vittoria nella corsa alla Presidenza e nel rinnovo del Consiglio Provinciale, esprimendo una nutrita delegazione di propri rappresentanti che affiancheranno l’amico Di Costanzo nel governo dell’Ente Provincia. Un ruolo guida che ha consentito all’intero centrodestra di confermarsi ancora una volta forte e dominante sia elettoralmente che politicamente in Terra di Lavoro, eleggendo nuovamente un proprio esponente alla guida della Provincia e conquistando la maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati all’assemblea. Del resto, lo spirito unitario dell’alleanza di centrodestra si era palesato sin dalle prime riunioni interpartitiche che hanno portato alla formazione delle liste e alla scelta dei candidati tutti. Al neo eletto Presidente e ai neo consiglieri gli auguri di Forza Italia di buon lavoro, sicuri che lo faranno nell’esclusivo interesse dei casertani e del territorio”.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Caserta. Provincia: il neo presidente Di Costanzo incassa il plauso dell’ex antagonista Nugnes

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

L’assessore all’Agricoltura della Regione Campania è soddisfatta del risultato ottenuto dal sindaco di Alvignano, elogiandone doti è qualità. Fulminata sulla via di Damasco? E in tutto ciò, il neo presidente della Provincia non ha accennato minimamente ne al coordinatore provinciale Carlo Sarro e ne ai parlamentari casertani. Ha ringraziato solo gli elettori e la senatrice Maria Rosaria Rossi che, oltre Berlusconi, si occuperà adesso anche di Angelo Di Costanzo…
“La vittoria di Angelo Di Costanzo alla guida della provincia di Terra di Lavoro è il risultato dell’operosità, del buon governo e della vicinanza alla gente da parte di chi è impegnato in prima persona al servizio del territorio” – Ne è convinta l’on. Daniela Nugnes, Assessore Regionale all’Agricoltura, collega di partito ed amica del neo presidente della Provincia di Caserta. “Angelo trasferirà in provincia la grande esperienza amministrativa maturata sul campo in tanti anni di lavoro ed abnegazione; sono certa che la guida della provincia di Caserta da oggi ci sarà un presidente contraddistinto dalle tre C: competenza, capacità e carisma”. “L’ottimo risultato di Angelo Di Costanzo, prosegue la Nugnes, conferma il grande radicamento sul territorio di Forza Italia e dell’intero centro destra casertano; i moderati di Terra di Lavoro hanno confermato ancora una volta che Caserta è la provincia più azzurra d’Italia e questo ci fa solo ben sperare in vista delle imminenti regionali. Auguro ad Angelo e a tutti i neo consiglieri provinciali eletti un percorso avvincente e strategicamente impeccabile per affrontare tutte le criticità che il nostro territorio presenta; sono convinta, concluda la Nugnes, che per governare questa provincia sono state elette le persone giuste”.
CAIAZZO RINASCE: Delle due una, o la signora Daniela Nugnes, assessore regionale all’Agricoltura in Regione Campania è stata fulminata sulla via di Damasco, oppure è indotta a credere che nell’Alto Casertano ci siano molti “farlocchi” (e ci sono, ci sono!). Ricordate la vicenda della Regione Campania che ha visto il sindaco di Alvignano Angelo Di Costanzo entrare al posto di Paolo Romano e poi a dicembre è dovuto riuscire fuori? Tutti erano convinti che il neo presidente della Provincia rientrasse grazie alle dimissioni della Nugnes. Anzi il problema non si poneva proprio, perchè all’origine c’era appunto un patto politico per permettere al sindaco di svolgere gli ultimi mesi di legislatura grazie alle dimissioni dalla carica di consigliere regionale dell’attuale assessore regionale. Ebbene quelle dimissioni non arrivarono! Di Costanzo fu tenuto fuori, in maniera inspiegabile, per tre mesi, salvo poi, viste le immantinenti elezioni regionali, rientrare negli ultimi due mesi. Ora Nugnes ci dice che Di Costanzo ha le cosiddette tre “C” competenza, capacità e carisma? Ma fino a che punto si può arrivare? Cos’altro ci attende da questa campagna elettorale regionale, che vede i cosentiniani alleati con De Luca, ed ex “sinistri” in lista con Caldoro? In tutto ciò, il neo presidente della Provincia di Caserta, Angelo Di Costanzo, nel comunicato esteso, lo ha fatto capire chiaramente che lui deve ringraziare SOLO gli elettori e la senatrice Maria Rosaria Rossi. Il resto, Sarro, Carleo e la stessa Nugnes o altri parlamentari casertani, non sono nemmeno lontanamente pervenuti!

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Arrestati due albanesi che avevano rapinato un anziano ad un semaforo.

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

L’uomo era tranquillamente fermo al semaforo quando è stato avvicinato dai due delinquenti che gli hanno sottratto 170,00 euro. Su uno dei due “galantuomini” pendeva un ordine di custodia cautelare per altra rapina…
In Villa Literno (CE), s.p. 131 Trentola Ischitella, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato per “rapina aggravata e resistenza a p.u. in concorso” i cittadini albanesi Keshi Krenar, cl. 1994, e Neziri Lorenc, cl. 1995, entrambi in Italia senza fissa dimora. I due sono stati inseguiti a piedi, raggiunti e bloccati dai militari dell’Arma, subito dopo aver commesso una rapina, mediante la minaccia di un coltello, ai danni di un sessantatreenne, fermo al semaforo a bordo della propria autovettura, al quale hanno asportato la somma di 170,00 (centosettanta) euro in contanti. Inoltre, nella medesima circostanza è stato accertato che nei confronti di Keshi Krenar, pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, subito eseguita, dai Carabinieri della stazione di Villa Literno (CE) e da quelli della stazione di Striano (NA), reparto quest’ultimo che ha condotto le indagini relative al provvedimento emesso dal Tribunale di Torre Annunziata (NA) per il reato di “rapina aggravata” commessa il 29 marzo 2015 a Striano. Entrambi gli arrestati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), a disposizione della competente A.G..

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Caserta. Provincia, elezioni: sconfitto ma sportivo Cappello si congratula con di Costanzo

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Cappello, nonostante mille difficoltà a partire dalle ultime beghe nel Pd a Caserta e nonostante abbia dovuto affrontare quasi solo la competizione elettorale, è riuscito a mettere in fila il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco…
“Mi congratulo con l’amico Angelo Di Costanzo per il successo ottenuto in questa competizione elettorale, e gli auguro di poter svolgere nel miglior modo possibile il ruolo di guida della Provincia di Caserta, nell’interesse dei nostri territori”. E’ l’augurio di buon lavoro che Vincenzo Cappello (nella foto) rivolge al neoeletto Presidente della Provincia, dopo lo spoglio delle preferenze che ha avuto luogo nelle ultime ore. “E’ stata senza dubbio una bella esperienza per me e per la squadra di candidati che mi ha supportato, mi ha permesso di visitare il territorio provinciale e di confrontarmi con sindaci e consiglieri comunali, permettendomi anche di fare la conoscenza di bellissime e squisite persone e di consolidare amicizie. Pur partendo da una situazione di difficoltà dovuta ai ritardi accumulati nella scelta dei candidati e nella predisposizione delle liste, nonché da un’oggettiva consistenza numerica minoritaria del centrosinistra nei consigli comunali, specie nei centri più popolosi, siamo riusciti con determinazione a raggiungere un risultato ragguardevole. Ai candidati delle liste a mio sostegno va un sentito ringraziamento per aver collaborato in questa campagna elettorale, in cui ciascuno ha svolto un ruolo significativo. A chi è stato eletto esprimo il mio augurio di buon lavoro in seno al nuovo Consiglio Provinciale. Sento inoltre il dovere di rivolgere i miei più sinceri ringraziamenti a tutti quegli amministratori, anche di diversa estrazione politica, che attraverso il proprio voto hanno voluto riporre fiducia nella mia persona ed esprimere così la loro stima personale nei miei confronti”.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

ROCCAMONFINA. Una campagna elettorale fatta di lacrime e sangue. Ma lacrime a fiumi!

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Secondo quanto riferito da alcuni residenti, si è presentata qualche candidata, col capo cosparso di cenere e in alcuni casi dando vita ad una vera e propria sceneggiata napoletana…

Tour elettorale per la “ Piagnona ” della politica, i residenti visitati lamentano il suo eccessivo pianto che sta rischiando di deturpare parquet e pavimentazioni. Nel corso della settimana, tanti residenti hanno fatto accomodare nelle loro abitazioni la cantante – candidata che, non appena apre bocca si verifica un fatto che ha dello straordinario, infatti dai suoi occhi furbi, fuoriescono lacrime a catinelle, tanto da generare piccole pozzanghere uguali a quelle di Peppa Pig. Il fenomeno sta coinvolgendo tutti i visitati in quanto, non appena vedono scendere le lacrime per solidarietà si sforzano di piangere e asseriscono in dialetto roccano: ru voto te ru ronco (il voto l’avrai). Tra i piagnoni, risultano esserci anche coloro che non hanno trovato affatto divertente che la piagnona entri in casa, e dopo aver raccontato la sua disavventura, capitatagli per sua scelta e non per colpa di altri, hanno riferito “Oltre alla richiesta del voto elettorale, la cantante-candidata, ci ha messo in una situazione tragicomica, in quanto lei senza che nessuno di noi l’abbia picchiata, piange a più non posso, tanto da far diventare il suo naso come quello di Pinocchio o per meglio dire rosso uguale a quello di mastro ciliegia. Il danno che ci sta causando, si può anche quantificare visto che siamo costretti a mettere nelle sue mani pacchi di fazzoletti, per cercare di eliminare il pericolo di allagamenti delle nostre abitazioni. Noi tutti, ci stiamo anche chiedendo: ma che si piange nelle nostre case, se quando sta in giro per il paese sorride a 36 denti. Forse crede di prenderci per i fondelli? Noi per educazione l’abbiamo fatta accomodare, ma le sue beghe certo non le sposeremo. Cara cantante- candidata, il voto per noi è importante pari all’onestà, per questo motivo sforzati di non fare uscire le tue lacrime di coccodrillo dinanzi alle vecchiette che certamente si meritano rispetto e non falsità”. 
Anna Izzo


(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

PIEDIMONTE MATESE “Facciamo Prevenzione” Cittadinanzattiva Matese ha organizzato un interessante incontro tra studenti universitari e i cittadini presso l’ospedale Agp del capoluogo matesino

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

La giornata è stata particolarmente apprezzata e partecipata dai cittadini/utenti, visitatori e operatori presenti nel P.O., gli studenti del II° e III° anno del CLI, hanno svolto anche un’importante attività di promozione…
In occasione della “Giornata Internazionale dell’Infermiere: “Facciamo Prevenzione” il 12 maggio 2015, la SUN – Corso di Laurea di Infermieristica sedi periferiche di Aversa e Maddaloni, l’UOC Formazione ed Università ASL Caserta, l’UOSD Educazione alla Salute ASL Caserta, hanno organizzato in collaborazione tra loro un’interessante iniziativa pubblica presso il Presidio Ospedaliero AGP di Piedimonte Matese(CE), allestendo uno stand dalle ore 08,30 alle ore 15,30 il 12 maggio 2015, nell’atrio del piano terra del succitato P.O., dove cinque studenti del II° e III° anno del Corso di Laurea in Infermieristica (CLI), hanno informato, illustrato e pubblicizzato ai cittadini/utenti e visitatori le attività quotidiane svolte dagli infermieri, quale figura professionale più numerosa, importante e fondamentale del sistema sanitario nazionale e mondiale. La giornata che è stata particolarmente apprezzata e partecipata dai cittadini/utenti, visitatori e operatori presenti nel P.O., gli studenti del II° e III° anno del CLI, hanno svolto anche un’importante attività di promozione, informazione e pubblicizzazione delle iniziative di Sanità Pubblica poste in essere dall’ASL CASERTA, in particolare:
1. sullo Screening in corso del Ca del Colon-Retto (45 – 75 anni) che prevede la ricerca del sangue occulto fecale, sono state raccolte numerose adesioni e partecipazioni allo screening con la distribuzione di numero 59 stick per la ricerca del sangue occulto;
2. sullo Screening del Ca della Mammella (45 – 69 anni), sono state raccolte numerose adesioni e partecipazioni allo screening con la prenotazione di oltre 60 mammografie.
Inoltre, gli studenti di CLI hanno fornito anche tante altre prestazioni, quali:
– misurato la Pressione Arteriosa su richiesta ad oltre 100 persone;
– distribuito la Carta Europea dei Diritti del Malato di Cittadinanzattiva;
– informato sulle norme di prevenzione delle patologie oncologiche, di educazione alla salute, sulla corretta alimentazione, etc..
Una giornata di buona sanità e di buone pratiche da promuovere e incentivare anche con le altre professioni che operano nel sistema salute, al fine di informare, promuovere e incentivare la partecipazione attiva dei cittadini/utenti alle attività di sanità pubblica. 

Il Coordinatore Cittadinanzattiva-Matese Margherita Riccitelli

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

Roccamonfina. Inquinamento, blitz nelle officine: stangati i titolari, anche a Teano e Marzano Appio

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Da alcune verifiche svolte, gli agenti hanno constatato che i rispettivi proprietari delle officine controllate, avevano contravvenuto alla normativa di legge che li obbligava a tenere aggiornato il registro del carico e scarico dei rifiuti, nonché avevano dimenticato di attuare una corretta gestione dei rifiuti pericolosi che stazionavano nelle aree dove i meccanici e carrozzieri lavoravano…
Blitz nelle officine e carrozzerie, il Comandante Francesco Gemma del Corpo Forestale dello Stato di Roccamonfina, ha elevato sanzioni amministrative pari a 20mila euro e denunciato il 52 G.M e il 45 F.S, per aver violato l’articolo 152 D. lgs.vo 2006, inerente la non corretta gestione dei rifiuti pericolosi e non. Nell’adempiere alla loro funzione istituzionale, volta alla tutela e salvaguardia dell’ambiente circostante, i Forestali agli ordini del Comandante Gemma, ultimamente hanno controllato tre officine e due carrozzerie, site nei comuni di Marzano Appio, Teano e Roccamonfina. Dalla verifica, gli agenti hanno constatato che i rispettivi proprietari avevano contravvenuto alla normativa di legge che li obbligava a tenere aggiornato il registro del carico e scarico dei rifiuti, nonché avevano dimenticato di attuare una corretta gestione dei rifiuti pericolosi che stazionavano nelle aree dove i meccanici e carrozzieri lavoravano. Accertate le violazioni commesse dai proprietari, i Forestali hanno applicato la legge denunciando G.M e F.S, contestualmente hanno sanzionato gli inadempienti che complessivamente hanno dovuto sborsare circa 20mila euro. Nell’operazione di controllo dei Forestali del Comando Di Roccamonfina, ne hanno preso parte i funzionari dell’Arpac. Nel proseguo dei lavori, i Forestali hanno messo in atto un sequestro preventivo nei confronti di un meccanico delle zone sopracitate. 
Anna Izzo

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

SAN POTITO SANNITICO. Parco Regionale del Matese, positivo il report sui nulla osta delle pratiche edilizie

Pubblicato il 13 Maggio 2015 da

Per il rilascio dei nulla osta se ne occupa direttamente l’Ente Parco attraverso lo staff dell’area tecnica, formato dalla responsabile Sofia Spinelli e dall’istruttore Francesco Cusano…
Risale al 24 dicembre 2014 l’interruzione del Protocollo d’intesa stipulato in data 13/12/2010 tra il Parco Regionale del Matese e la Regione Campania, settore Politiche del Territorio, e riguardante l’assistenza tecnica agli Enti Parco per le pratiche edilizie. Il passaggio di competenze fu comunicato con una lettera inviata ai sindaci dei 20 Comuni del Parco dove si esplicitava la nuova procedura per il rilascio dei nulla osta direttamente dall’Ente Parco che da allora si è occupato di lavorare attraverso lo staff dell’area tecnica, formato dalla responsabile Sofia Spinelli e dall’istruttore Francesco Cusano. Procedure che inizialmente erano di competenza dell’Ente Parco in base ad una normativa regolamentata dalla Legge Regionale n. 24 del 18 novembre 1995 che prevede il rilascio di concessioni o autorizzazioni relative ad interventi, impianti ed opere all’interno del Parco, sottoponendo al preventivo nulla osta dell’Ente Parco ai sensi dell’articolo 13 della legge n. 394 del 6 dicembre 1991. Bilancio positivo già per il primo periodo, quando cioè è stata gestita al meglio la fase di transizione con le pratiche istruite dal settore Politiche del Territorio e decretate dall’Ente di piazza Vittoria per un totale di 42 pratiche. Dalla data del 24 dicembre 2014 ad oggi, invece, risultano autorizzate 35 pratiche su 35 a totale regia tecnica dell’Ente Parco. Pratiche esaminate e rilasciate con una media di 15 giorni lavorativi. Un passaggio di competenze che è stato ottimizzato da parte dell’Ente Parco grazie a nuove procedure per semplificare l’iter amministrativo uniformandolo procedura per tutti e 20 i Comuni appartenenti all’area protetta e quindi abbreviando i tempi di rilascio e assegnando una corsia preferenziale ai progetti presentati dagli enti pubblici. “Un bilancio estremamente positivo quello che riguarda questi primi mesi di passaggio di competenze, – ha dichiarato il commissario/presidente del Parco Regionale del Matese Umberto De Nicola – che in un’ottica di sburocratizzazione va ad ottimizzare i tempi di lavorazione delle pratiche edilizie ritornando ad un compito che rientrava già dal 1991 nelle competenze del Parco”.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Leggi tutto

© 2015 Teleradio-News ♥ mai spam o pubblicità molesta copyright - Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved; Sviluppato da PSD to Wordpress; Disegnato da ; ; Realizzato da WordPress & Web Design Company per TeleradioNews
[ Vai all'inizio della pagina ] 125 queries, 2,367 seconds.