Category Archives: Cronaca

Castel Volturno. Immigrati irregolari e piazza di spaccio: blitz della Squadra Mobile

Castel Volturno – Gli agenti della Squadra Mobile Sezione Criminalità Straniera della Questura di Napoli hanno arrestato Marcell Onuoha, di 37 anni, e Leonard Nduku, di 43 anni, nigeriani.

I due sono ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violazione delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione. Denunciata per gli stessi reati anche una loro connazionale.

I poliziotti hanno svolto un’attività antidroga su una piazza di spaccio a Castel Volturno gestita dai due extracomunitari, irregolari sul territorio nazionale.

Ieri mattina è scattato il blitz in una villetta di via Pisacane. Gli agenti hanno dapprima circondato lo stabile per poi entrarvi. Il primo ritrovamento è avvenuto in una gabbia adibita ad allevamento di conigli dove è stata scoperta una busta al cui interno erano contenuti circa 35 grammi di eroina ed altri 3 di cocaina.

L’articolo Castel Volturno. Immigrati irregolari e piazza di spaccio: blitz della Squadra Mobile proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CONSORZIO ASI. Inammissibile il ricorso al Tar contro l’elezione del nuovo comitato direttivo

PIGNATARO MAGGIORE – Il Tribunale amministrativo regionale della Campania ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal Comune di Pignataro Maggiore che aveva chiesto l’annullamento della Deliberazione dello scorso 4 marzo con cui sono stati eletti il nuovo comitato direttivo (Nicola Tamburrino, Giovanni Comunale, Alessandro Rizzieri) e il presidente (Raffaela Pignetti) del Consorzio Asi difeso dall’avvocato Andrea Abbamonte. Soddisfazione è stata espressa dalla presidente Raffaela Pignetti che ha dichiarato: «I chiari attacchi politici, che si nascondono dietro i ricorsi, non fermano il nostro lavoro di sostegno e rilancio delle aree industriali della provincia di Caserta».

L’articolo CONSORZIO ASI. Inammissibile il ricorso al Tar contro l’elezione del nuovo comitato direttivo proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Portico di Caserta. Abusi edilizi in parte della città

Portico di Caserta – Ci sarebbero difformità edilizie e non solo, a seguito di notizie e di attività raccolte dalla polizia municipale, lungo viale kennedy.

Al proprietario dell’edificio  nè stata ordinata la demolizione a proprie spese ed entro 90 giorni di tempo. Sul manto della copertura nel sottotetto ci sarebbe una costruzione in ferro che con l’intento di ‘aggiungerci’ dei pannelli solari avrebbe portato all’emissione del predetto provvedimento.

Con un’ altra costruzione anche all’interno del cortile ci sarebbe stato un innalzamento  della linea di gronda, lato cortile con innalzemento della muratura laterale. Il proprietario ha come detto ha 90 giorni per demolire o presentare eventuale ricorso.

L’articolo Portico di Caserta. Abusi edilizi in parte della città proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Marcianise. Abbandono immondizia, individuati alcuni responasabili

Vitulazio e Capua affogano nell'immondizia - di Alessandro Fedele

Marcianise – Parecchi sversamenti abusivi in zone del paese, ossia Marcianise, sono stati abbandonati secchi di vernice in via L. Da  Vinci, sulla questione è intervenuto anche l’assessore all’ambiente Laurenza così “Noi ci facciamo in quattro per tenere pulito l’ambiente, la citta i cittadini differenziano sempre di più, gli operatori ecologici sono zelanti poi in troviamo questi scempi. Dispiace per la Polizia Municipale e per la ditta costretta a mettere le mani per incastrarli e multarli. L’unica cosa cpositiva è che sono stati incastrati e multati”.

Ci sono accumuli lungo le strade ma l’amministrazione comunale si sta dando da fare si fanno appelli anche alle associazioni dei cittadini e di chi ha intenzione di ‘cercare’ di proteggere il territorio con misure atte a prevenire il problema.

L’articolo Marcianise. Abbandono immondizia, individuati alcuni responasabili proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. Aggrediti e Picchiati due ausiliari della sosta

Ennesima aggressione agli Ausiliari della sosta. E’ avvenuta ieri, giovedi’ 20 Giugno alle 19, 30 circa, in Viale Beneduce , Giuseppina e Pietro stavano svolgendo il proprio lavoro quando sono stati praticamente aggrediti da un uomo che ha cominciato ad inferire contro di loro prima verbalmente e subito dopo colpendoli fisicamente.

Secondo l’ uomo i due avrebbero multato la sua auto, una Fiat Punto ,parcheggiata sulle strisce blu ,ingiustamente. I due malcapitati lavoratori sono dovuti rincorrere alle cure ospedaliere prima di tornare a casa.

Dopo aver ascoltato i due ausiliari della sosta e’ addirittura scaturito che ad emettere il verbale non erano stati loro ma un collega che aveva già terminato il proprio turno di lavoro.

Ennesimo atto vandalico nei confronti di persone che hanno l’ unico torto di svolgere il proprio lavoro e che spesso si trovano coinvolti in episodi sgradevoli contro i quali fanno molta difficoltà a difendersi.

“Più’ tutela per i  lavoratori”, questa  e’ la parola d’ ordine dei sindacati .L’ ha dichiarato il Segretario Provinciale Michele De Luca, il Presidente Regionale Ricciardi Carlo e la coordinatrice Anna Vespignani tutte e tre rappresentanti dell’ S.G.B.( sindacato generale di base)

L’articolo Caserta. Aggrediti e Picchiati due ausiliari della sosta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. Uomo aggredisce e manda in ospedale due ausiliari della sosta

Ennesima aggressione agli Ausiliari della sosta. E’ avvenuta ieri. giovedi’ 20 Giugno alle 19, 30 circa, in Viale Beneduce , Giuseppina e Pietro stavano svolgendo il proprio lavoro quando sono stati praticamente aggrediti da un uomo che ha cominciato ad inferire contro di loro prima verbalmente e subito dopo colpendoli fisicamente.

Secondo l’ uomo i due avrebbero multato la sua auto, una Fiat Punto ,parcheggiata sulle strisce blu ,ingiustamente. I due malcapitati lavoratori sono dovuti rincorrere alle cure ospedaliere prima di tornare a casa.

Dopo aver ascoltato i due ausiliari della sosta e’ addirittura scaturito che ad emettere il verbale non erano stati loro ma un collega che aveva già terminato il proprio turno di lavoro.

Ennesimo atto vandalico nei confronti di persone che hanno l’ unico torto di svolgere il proprio lavoro e che spesso si trovano coinvolti in episodi sgradevoli contro i quali fanno molta difficoltà a difendersi.

“Più’ tutela per i  lavoratori”, questa  e’ la parola d’ ordine dei sindacati .L’ ha dichiarato il Segretario Provinciale Michele De Luca, il Presidente Regionale Ricciardi Carlo e la coordinatrice Anna Vespignani tutte e tre rappresentanti dell’ S.G.B.( sindacato generale di base)

L’articolo Caserta. Uomo aggredisce e manda in ospedale due ausiliari della sosta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Arrestato 37enne rumeno per minaccia aggrata, ricettazione e porto abusivo di pistola

In San Cipriano d’Aversa (CE), nel corso della notte, i Carabinieri del comando Stazione di Casal di Principe hanno tratto in arresto ZABAVA Vasile, cl. 82, rumeno, ritenuto responsabile di minaccia aggravata, ricettazione e porto abusivo di arma clandestina con matricola abrasa. L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola a tamburo cal. 22 marca “mondial con matricola abrasa e 4 colpi, il tutto occultato nella stanza bagno.

Il ZABAVA, nelle ore precedenti la perquisizione, in via circumvallazione di Casal di Principe, a bordo della sua auto, avrebbe minacciato, verosimilmente per futili motivi, tre connazionali suoi conoscenti alla guida di altro veicolo, per poi darsi alla fuga.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di S.M.C.V..

L’articolo Arrestato 37enne rumeno per minaccia aggrata, ricettazione e porto abusivo di pistola proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

SEQUESTRATE DALLA GUARDIA DI FINANZA 10,5 TONNELLATE DI SIGARETTE E ARRESTATI 7 TRAFFICANTI

Nel pomeriggio del 20 giugno 2019 il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Caserta ha individuato in località Torre Lupara del Comune di Pastorano (CE) un fabbricato rurale adibito a deposito di sigarette di contrabbando, sottoponendo a sequestro oltre 10,5 tonnellate di bionde e arrestando i 7 soggetti responsabili del traffico illecito. Erano giorni che i Finanzieri stavano setacciando l’area agricola di Pastorano (CE) in cui – come emerso da attività di intelligence – i contrabbandieri napoletani avevano deciso di occultare in un deposito i carichi di sigarette provenienti dall’Est Europa, da smistare successivamente sul territorio campano in più partite.

Infatti, dopo gli ultimi sequestri di diverse tonnellate di tabacchi lavorati esteri da parte delle Fiamme Gialle casertane nelle aree industriali di Teverola, Carinaro e Marcianise, i trafficanti napoletani avevano ritenuto di minimizzare il rischio di perdere ulteriori carichi stoccando le sigarette tra i pescheti delle campagne di Pastorano, in una zona poco presidiata dalle Forze di Polizia e lontana da occhi indiscreti.

Il Nucleo PEF di Caserta aveva, quindi, avviato da alcuni giorni un servizio di monitoraggio del territorio con diverse pattuglie “civetta” su strada per intercettare veicoli sospetti il cui pedinamento avrebbe potuto condurre alla scoperta del sito di stoccaggio delle sigarette di contrabbando. La perseveranza e l’impegno dei Finanzieri sono stati premiati quando, nel pomeriggio del 20 giugno u.s., una pattuglia della Sezione Mobile del predetto Nucleo ha individuato in località Torre Lupara del Comune di Pastorano un autoarticolato telonato con targa croata che ha imboccato una strada sterrata in una zona agricola coltivata a pescheto in cui non sono presenti insediamenti industriali.

I militari – insospettiti dalla circostanza – hanno pedinato, a debita distanza, l’automezzo che, dopo circa 2 Km, ha concluso la propria corsa nei pressi di un fabbricato rurale in disuso. Dopo alcuni minuti l’autista e il passeggero (risultati essere 2 fratelli di nazionalità croata – S.P.K. classe 1981 e S.R. classe 1993), unitamente ad altre 5 persone ivi presenti [risultate essere 4 napoletani con vari precedenti di polizia (G.G. classe 1966, R.R. classe 1971, R.E. classe 1989 e T.G. classe 1974) e 1 croato (M.Z. classe 1984)], servendosi di un carrello elevatore, hanno iniziato a scaricare dall’autoarticolato alcune scatole, in parte stipandole in un deposito del casolare e in parte collocandole vicino a un furgone pronto per essere caricato.

Pertanto, la pattuglia – unitamente ad altri militari, nel frattempo, sopraggiunti a supporto – è intervenuta per identificare le persone ivi presenti e controllare il contenuto dei cartoni. L’ispezione delle scatole ha permesso di appurare che le stesse contenevano stecche di sigarette di contrabbando c.d. “cheap white” riportanti il marchio “REGINA”, prive del contrassegno di Stato e destinate al mercato campano. Trattasi di tabacchi originali recanti marchi registrati nei rispettivi Paesi di produzione (Russia, Emirati Arabi Uniti, Cina e Ucraina), che non possono, tuttavia, essere venduti in Italia o all’interno dell’Unione Europea, in quanto non conformi ai parametri minimi di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria.

All’esito delle operazioni le sigarette per un peso di oltre 10,5 tonnellate, l’autoarticolato, il furgone e il carrello elevatore, per un valore complessivo pari a oltre 3 milioni di euro, sono stati sottoposti a sequestro e si è proceduto all’arresto in flagranza per concorso in contrabbando di tabacchi lavorati esteri dei 7 responsabili del traffico illecito (di cui i 4 napoletani con diversi precedenti di polizia), che sono stati tradotti alla casa circondariale di San Tammaro (CE).

Anche questo ulteriore sequestro di sigarette di contrabbando testimonia la professionalità e la determinazione profusi dalle Fiamme Gialle casertane che operano su strada a tutela della sicurezza economico-finanziaria dei cittadini ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale e che alimenta le casse della criminalità organizzata. Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento delle bionde e individuare eventuali altri responsabili del contrabbando che risulta essere, nell’ultimo periodo, in sensibile ripresa, sia sotto il profilo delle quantità importate che della connessa vendita al minuto.

L’articolo SEQUESTRATE DALLA GUARDIA DI FINANZA 10,5 TONNELLATE DI SIGARETTE E ARRESTATI 7 TRAFFICANTI proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Domenica Processione del Corpus Domini

Nella chiesa arcipretale di Casolla domenica 23 giugno alle ore 19.00 sarà celebrata la Santa Messa interparrocchiale delle comunità di Casolla, Mezzano, Piedimonte di Casolla e Staturano. Al termine vi sarà la Processione del Corpus Domini che interesserà le vie più importanti delle succitate località, vale a dire via Montanara, via San Pietro ad Montes, via Giaquinto, via Duca Catemario, via Croce, via Iannelli, via G. Fusco, via Parrocchia, concludendosi così nella chiesa del Mezzano.

La processione, in piena e completa aderenza ai principi statuiti dalla Conferenza Episcopale Campana, durerà al massimo un’ora ed interesserà le vie principali, al fine di consentire a tutti di poter partecipare all’intero percorso.

Nella lettera ai fedeli, don Nicola Lombardi, parroco dell’arcipretura San Lorenzo di Casolla, della chiesa Santa Maria Assunta del Mezzano e della chiesa di San Rufo di Piedimonte di Casolla, così scrive: “Siamo chiamati ad esprimere, nel giorno della solennità del Corpo di Cristo, la molteplicità, la diversità, ma, soprattutto, l’unità di queste sue membra. Siamo il popolo sacerdotale, regale e profetico, che loda e ringrazia il suo Signore, il Risorto, e lo segue per le strade del mondo (le nostre comunità) … La Processione del SS. Sacramento non è un fatto folcloristico. Ma è un’azione liturgica. Per favorire la preghiera abbiamo eliminato quanto poteva essere motivo di distrazione o generare stanchezza … Importante è seguire il Signore. Lui viene da noi, ma anche noi dobbiamo andare da Lui insieme ad altri fratelli e sorelle. Il Signore Gesù benedice, di sicuro, tutti, vicini e lontani.”

Don Nicola Lombardi ha previsto sei soste in alcuni punti importanti del percorso dove vicino a ciascun altarino, preparato dai fedeli, impartirà la benedizione. Gli altarini saranno preparati nei seguenti punti: piazza Orologio, Casolla; via San Pietro ad Montes, Piedimonte di Casolla; via San Rocco, Staturano; piazza Mattia Ricca (detta anche Cancello), Casolla; piazza Croce, Casolla; via Assunta-G. Fusco, Mezzano.

Don Nicola chiede di poter addobbare, così come da tradizione, balconi e finestre con coperte, stendardi e drappi, oltre che con fiori. È risaputo che in tanti paesi si realizza l’infiorata vera e propria decorazione floreale.

La Processione del SS. Sacramento, tradizionalmente detta del Corpus Domini, si celebra nella giornata di giovedì, così come avviene nella frazione-capoluogo guidata dal vescovo, mons. Giovanni D’Alise, nelle restanti frazioni la domenica immediatamente successiva.

Ad istituire la festività del Corpus Domini fu papa Urbano IV l’11 agosto del 1264, dopo aver riconosciuto il cosiddetto Miracolo di Bolsena. Infatti, nella chiesa di Bolsena mentre un sacerdote, secondo la tradizione dovrebbe trattarsi di un prete proveniente dalla Boemia e diretto in pellegrinaggio a Roma, celebrava la Santa Messa, al momento dell’Eucarestia, nello spezzare l’ostia, vide che da essa uscirono alcune gocce di sangue che bagnarono il corporale, cioè quel quadrato di lino che si usa per la celebrazione della Messa e per deporvi vasi e recipienti sacri contenenti le specie eucaristiche. Il sacerdote boemo non ebbe più dubbi sul mistero della transustanziazione, cioè la conversione della sostanza del pane e del vino nella sostanza del corpo e del sangue di Cristo. Papa Urbano IV emise la bolla Transiturus de hoc mundo, con cui istituiva la festività del Corpus Domini, e diede incarico a San Tommaso d’Aquino di comporre l’officio della solennità e della messa del Corpus et Sanguis Domini.

Infatti, è proprio l’ostia consacrata che viene portata in processione; essa è racchiusa in un ostensorio, portato dal sacerdote, sotto ad un baldacchino; tant’è che il sacerdote, quando si porta vicino ad uno dei tanti altarini preparati lungo il percorso della processione, viene protetto da un ombrellino, utilizzato esclusivamente per tale processione.

Don Nicola Lombardi, proprio in considerazione della particolare solennità, ha determinato tutti i canti da eseguirsi per la celebrazione della Santa Messa e della Processione, come il Tantum ergo Sacramentum, la disposizione che fedeli e gruppi devono avere tanto in chiesa che lungo il percorso, il numero delle persone che devono portare il baldacchino. I primi a sfilare saranno i fratelli della Congrega di Maria SS. Addolorata di Casolla, seguiti dai fratelli della Congrega del Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo del Mezzano. I rispettivi priori, alternandosi, porteranno l’ombrellino per la benedizione. Seguiranno i bambini della Prima Comunione, poi i ministranti con incenso, i chierichetti, l’Apostolato della preghiera, i responsabili della Liturgia, Animatori liturgici e membri del coro interparrocchiale e, infine, il popolo dei fedeli.

L’articolo Domenica Processione del Corpus Domini proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Colpo ai danni di un noto bar di Marcianise, distrutta la serranda all’ingresso

MARCIANISE – Una banda di ladri ha sfondato l’ingresso di un bar con un furgone. Il tutto è avvenuto sabato notte. A subire il danno è stato un noto bar di Marcianise, in via Paolo De Maio. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, i ladri hanno distrutto la serranda all’ingresso grazie al traino del furgone. La serranda è stata sradicata solo grazie a delle robuste funi. Entrati nel bar, i furfanti hanno rubato i soldi dalla cassa, dalle slot machine e dal cambiamonete presenti nel bar. Ingenti sono i danni ai proprietari. Le Forze dell’Ordine stanno indagando ancora nel tentativo di acciuffare i ladri.

L’articolo Colpo ai danni di un noto bar di Marcianise, distrutta la serranda all’ingresso proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button