Category Archives: Cronaca

ARRESTATO PER STALKING TESSITORE LUIGI, CLASSE 61

Nella giornata di martedì, 9 luglio 2019, personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Dott. Vincenzo GALLOZZI, coadiuvato dal Commissario Capo Vincenzo MARINO, ha arrestato, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli, Tessitore Luigi, gravemente indiziato del delitto di Stalking.

L’Uomo non ha mai accettato la recente separazione dalla moglie ed in poco tempo ha iniziato a perseguitarla attraverso appostamenti nei luoghi da lei frequentati, minacce verbali, telefonate e messaggi. Lo stato di angoscia della donna è aumentato notevolmente allorquando l’uomo, in preda ad un raptus, ha scaraventato una sedia nei confronti della ex moglie cagionandola lesioni giudicate guaribili in giorni 5.

La formale querela sporta dalla donna e all’attività di Polizia Giudiziaria conseguente, hanno permesso al Tribunale di Napoli di emanare un provvedimento cautelare, con sottoposizione del TESSITORE agli arresti domiciliari con annesso divieto di comunicare con persone diverse da quelle con lui conviventi.

La misura veniva prontamente eseguita nella mattinata di ieri dagli Operatori di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa che traducevano l’uomo a Teverola, nell’ abitazione ove ha il proprio domicilio. La Violenza di Genere e la tutela della Famiglia, sono temi importanti e delicati sui quali l’attenzione delle Autorità competenti è ai massimi livelli.

In tal modo si è potuto intervenire, in fase cautelare, evitando il peggio, salvaguardando la donna e i loro figli.

L’articolo ARRESTATO PER STALKING TESSITORE LUIGI, CLASSE 61 proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Smontava auto rubate all’interno di autocarrozzeria già in precedenza sequestrata

Lo hanno sorpreso mentre smontava parti meccaniche ed elettriche dalla carcassa di autovettura “Peugeot 208”, denunciata rubata il 03.06.2019 dal 27enne proprietario.

A sorprendere FARALDO Nicola, 53enne del posto, mentre smontava quell’autovettura rubata all’interno della sua autocarrozzeria, in atto sequestrata per pregressa attività di contrasto in materia ambientale, sono stati i carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, alle dipendenze della Compagnia di Aversa.

Nella circostanza, i militari dell’Arma, che avevano precedentemente sequestrato quell’autocarrozzeria per reati ambientali, rilevata la rimozione dei sigilli hanno fatto irruzione all’interno di quel locale sorprendendo il FARALDO proprio mentre era impegnato nell’opera di smontaggio delle parti di quella vettura.

L’arrestato, che dovrà rispondere dei reati di riciclaggio e violazione di sigilli, è stato collocato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

L’articolo Smontava auto rubate all’interno di autocarrozzeria già in precedenza sequestrata proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta, ore 23, Ufficio postale di Via Fuga trovato aperto.

Tutto bene quello che finisce bene. Lunedi’ 8 luglio alle 23 circa , Franco P.,Agente della Vigilanza Privata B.S.S. ( Best Security Service) stava svolgendo il proprio turno di lavoro alla guida dell’ auto di servizio. Arrivato in via Fuga , durante il rigoroso controllo effettuato presso l’ ufficio postale, presente in quella strada, si è accorto che la porta d’ ingresso era aperta o meglio socchiusa.

Il vigilantes ha allertato immediatamente la Polizia che altrettanto tempestivamente e’ arrivata sul posto. Dopo i controlli di rito ,gli agenti hanno chiamato il Direttore dell’ ufficio postale il quale dopo un’ accorto controllo ha escluso ogni tentativo di furto.

Un plauso va alla professionalità’ della Vigilanza B.S.S. , una “tiratina d’ orecchie” invece a chi forse distrattamente ha solo dimenticato di chiudere la porta dell’ ufficio postale .

L’articolo Caserta, ore 23, Ufficio postale di Via Fuga trovato aperto. proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Ragazza 19enne arrestata per aver rubato merce per 400 euro al Decathlon di Marcianise

In Marcianise (CE), i carabinieri della sezione radiomobile del locale Comando Compagnia, durante un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, per furto aggravato, DI MARCO Giuseppina, cl. 2000, di Sant’Antimo (NA). La donna è stata bloccata immediatamente dopo aver rubato due dispositivi di navigazione GPS, del valore complessivo di circa €400,00, presso il negozio “Decathlon”, ubicato all’interno del Parco Commerciale “Centro Campania”.

In particolare la donna, dopo aver forzato il sistema antitaccheggio, applicato ai citati GPS, ha tentato di allontanarsi venendo raggiunta e bloccata dai militari dell’Arma immediatamente giunti sul posto perché allertati dalla vigilanza privata. La refurtiva interamente recuperata è stata restituita agli aventi diritto.

La donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

L’articolo Ragazza 19enne arrestata per aver rubato merce per 400 euro al Decathlon di Marcianise proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

MONDRAGONE. Ancora problema rifiuti in città

MONDRAGONE – Torna a far parlare di sé il problema legato alla raccolta dei rifiuti nella città rivierasca. Continuano ad arrivare alla nostra Redazione segnalazioni da parte dei cittadini, che testimoniano come si presenta ciclicamente colma di rifiuti da diversi giorni ormai la città di Mondragone nel centralissimo viale Margherita, finanche dinanzi la casa comunale, nonché sulla parallela via Giardino e per non parlare poi della zona dei palazzi Cirio dove la cartolina e’ veramente desolante! Scorri di seguito per guardare tutte le foto.

L’articolo MONDRAGONE. Ancora problema rifiuti in città proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Sicurezza cittadina, iniziati i lavori per 20 nuove telecamere che si aggiungono alle 10 già presenti

Il tema della sicurezza e della legalità nelle Città è, da sempre, il punto di forza di qualsiasi amministratore pubblico che combatte la sua battaglia per la cittadinanza. Nel corso della ultime settimane, a San Marco Evangelista, abbiamo registrato che c’è stata una autentica pandemia di furti in abitazioni. Una escalation criminale che sta mettendo a dura prova i residenti e fra coloro che si accingono a partire per le agognate ferie estive. In molti casi, i rapinatori, che si muovono in gruppi di due e più persone, si introducono addirittura nelle stanze da letto dei proprietari degli immobili.

Tra Via Mazzini e Via Rampi, tra le tre e le quattro di notte, sono state “visitate” e ripulite numerose case. I Carabinieri stanno indagando da settimane sul fenomeno delinquenziale, dopo le numerose denunce presentate dai cittadini di San Marco Evangelista. Ecco, di seguito il testo della missiva inviata a tutti i vertici dell’Amministrazione comunale e che ci sentiamo di condividere integralmente: “A tutti i Dirigenti del Comune di San Marco Evangelista, Al Sindaco del Comune di San Marco Evangelista Dott. Gabriele Cicala, a tutti gli Assessori del Comune di San Marco Evangelista, al Comandante della Polizia Locale del Comune di San Marco Evangelista Magg. Dott. Giuseppe Castiello.

Oggetto: “Mozione per l’installazione di telecamere di videosorveglianza all’interno del perimetro dell’area via San Marco Vecchio e prolungamento fino a Via Tasso/Via delle Rose”. Premesso che: negli ultimi anni si sta assistendo ad una esacerbazione sempre più crescente di fatti delittuosi, principalmente furti in abitazione, che hanno colpito tutto il territorio comunale, ed in particolare le aree a ridosso delle zone agricole, come la zona di via San Marco Vecchio e prolungamento fino a Via Tasso/Via delle Rose; Considerato che: nonostante il battage mediatico e la frenetica attività giudiziaria ancora persistono sversamenti abusivi ed incontrollati di rifiuti ingombranti e di ogni natura su tutto il territorio comunale, in qualche caso oggetto di combustione, come di recente accaduto in Via San Marco Vecchio; Valutato altresì che: il Comune di San Marco Evangelista è sprovvisto di un presidio di difesa militare (Caserma dei Carabinieri, Commissariato di Polizia, ecc.) ancorché attorniato da insediamenti di nomadi (rom, sinti, camminanti), i cui dimoranti vivono in condizioni di piena illegalità; Tutto ciò considerato, ritenendo non più rinviabile, da parte di codesta Amministrazione, l’adozione di misure rivolte alla sicurezza, in termini di prevenzione e repressione dei reati legati specialmente a fenomeni criminali che rendono la vita dei cittadini sempre meno sicura, e San Marco Evangelista sempre più degradata, invivibile e preda di sciacalli, in particolar modo per l’area di San Marco Vecchio-Via delle Rose;

Impegna il Sindaco, la Giunta e chi di competenza a: 1°) Attuare, in tempi brevi, l’istallazione di dispositivi di videosorveglianza prevedendo l’attivazione di un numero appropriato di postazioni di controllo idonee ed equamente distribuite sull’area oggetto della mozione; 2°) Sensibilizzare gli organi competenti (Prefettura, Questura, Procura della Repubblica, ecc.) affinché mettano in atto, nell’immediato, azioni di deterrenza nonché oppressive nei confronti di chiunque voglia compiere qualsiasi reato, punibile penalmente, verso l’ambiente, le persone e le cose concernenti l’area oggetto di mozione.

A rassicurare i cittadini di San Marco Evangelista è l’Assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni VAGLIVIELLO, che ci ha informato come “….da Venerdì 5 luglio 2019 sono iniziati fisicamente i lavori per l’installare ulteriori 20 telecamere che si vanno ad aggiungere alle 10 telecamere della video sorveglianza già presenti sul territorio comunale, contribuendo in modo forte alle indagini delle forze dell’ordine oltre ad essere un valido strumento di deterrenza per i mal intenzionati che negli ultimi mesi hanno preso d’assalto il nostro territorio…..”.

Dunque, queste ulteriori 20 telecamere che si aggiungono alle 10 già monitoreranno 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno l’area cittadina garantendo maggiore sicurezza pubblica ai residenti oltre che una maggiore tranquillità e serenità che nell’ultimo periodo si stava perdendo a seguito di spiacevoli episodi di microcriminalità. L’assessore ci ha spiegato che “…. Le telecamere riescono a controllare in modo chiaro anche le altre che attraversano la città proprio per garantire una ricognizione efficace di tutta la zona”.

L’articolo Sicurezza cittadina, iniziati i lavori per 20 nuove telecamere che si aggiungono alle 10 già presenti proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Continuava a maltrattare la propria compagna

CASERTA –Arrestato un uomo 25enne egiziano residente in provincia di Caserta. L’uomo, arrestato a Bassiano (Latina), è stato accusato di maltrattamenti in famiglia. L’ordinanza cautelare è stata emessa dal tribunale di Napoli. Il 25enne era già stato segnalato alle forze dell’ordine per i continui maltrattamenti della sua compagna. Attualmente, il giovane è detenuto nel carcere di Latina.

L’articolo Continuava a maltrattare la propria compagna proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

In trasferta da Napoli a Caserta per rubare furgoni con merce, arrestato dalla Polizia

Personale della Polizia di Stato di Caserta, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura della Repubblica, provvedimento eseguito nei confronti Vincenzo D’AGOSTINO, di anni 58, pregiudicato, residente a Napoli, resosi responsabile del reato di furto aggravato.

L’attività investigativa trae origine dalla denuncia-querela sporta dalla vittima di un furto del suo autocarro Iveco Daily, parcheggiato in via Amato a Caserta. L’indagine, diretta dalla Procura della Repubblica e condotta dalla Squadra Mobile di Caserta, è stata esperita attraverso l’acquisizione delle immagini tratte dai sistemi di videosorveglianza, la successiva analisi delle numerose autovetture potenzialmente coinvolte nell’evento e l’esame incrociato dei tabulati telefonici.

È stato così possibile accertare la responsabilità del D’Agostino in ordine alla sottrazione del veicolo sopra citato, appurando altresì come quest’ultimo, nel corso degli anni, avesse perpetrato con serie di altri numerosi furti di automezzi parcheggiati su strada, delitti attuati mediante la disattivazione dei relativi allarmi antifurto e la sostituzione in loco delle centraline elettroniche.

Sulla base delle risultanze investigative raccolte, questa Procura della Repubblica richiedeva la misura cautelare, misura che il G.I.P. conseguentemente applicava la custodia cautelare detentiva, eseguita in Napoli dal personale della Squadra Mobile di Caserta.

L’articolo In trasferta da Napoli a Caserta per rubare furgoni con merce, arrestato dalla Polizia proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Arrestato dalla Polizia Ciro Venuti di Portici, deve scontare una pena di circa due anni

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 8 luglio 2019, la Polizia di Stato ha rintracciato e tratto in arresto Ciro VENUTI, originario di Portici, destinatario di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli.

Come deciso in via definitiva dai giudici, infatti, il VENUTI deve espiare la pena di 1 anno, 8 mesi e 21 giorni di reclusione perché riconosciuto colpevole di concorso in estorsione continuata, pluriaggravata, commessa con metodo mafioso. Il predetto, già pregiudicato per estorsione aggravata dal metodo mafioso, nel 2016 era stato tratto in arresto nell’ambito dell’operazione di Polizia denominata “CHRISTMAS”, scaturita da indagini condotte nei confronti di esponenti del clan camorristico ABETE-ABBINANTE-NOTTURNO, operante in Napoli.

Gli agenti della Squadra Mobile di Caserta, che hanno operato l’arresto, lo hanno localizzato in Trentola Ducenta, nell’area parcheggio del centro commerciale JAMBO 1, nel mentre si trovava a bordo della propria autovettura in compagnia di una donna.

L’articolo Arrestato dalla Polizia Ciro Venuti di Portici, deve scontare una pena di circa due anni proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Omicidio stradale ed arresto per un incidente dalla tragiche conseguenze a Sessa Aurunca

CRONACA NERA

Sessa Aurunca/Teano: E’ morto sul colpo un docente di musica, Paolo Rigliari apprezzato musicista di Teano, professore poliedrico personaggio che viveva per la musica ma aveva tanti interessi tra cui i cavalli ed insegnava al conservatorio di Benevento. Per il suo investitore si sono spalancate le porte del carcere, G.S. ventenne che lo ha travolto insieme ad un amico Romolo Izzo anch’egli ricoverato in Ospedale al San Rocco di Sessa Aurunca ferito ma non in pericolo di vita.

Questa la drammatica dinamica nel mentre i due amici si trovavano sull’appia a bordo della loro Nissan sabato mattina: ad un tratto il conducente del fuoristrada si è accorto di un problema al carrello dove trasportava il proprio cavallo (appassionato il prof. di cavalli e corse ippiche) ha notato un ‘afflosciamento’ , un problema della gomma che lo ha costretto alla sosta imprevista, per il cambio pneumatico, una cosa stupida e di routine quasi verrebbe da dire,  lungo un tratto di strada però molto stretto, aveva  un appuntamento con il suo tragico destino.

Nello scendere dal fuoristrada con il suo amico Paolo Rigliari veniva investito da una macchina, una Fiat 500 guidata dal giovane ventenne Gaetano Sivo che lo ha travolto insieme all’amico, in un punto dove vi era scarsa visibilità, inutile la fermata con il tentativo di soccorso del giovane e la immediata chiamata dell’ ambulanza. Per il docente non c’ è stato nulla da fare, sarà sottoposto ad autopsia come stabilito dal magistrato. Il suo amico Romolo Rizzo è in via di miglioramento per l’investiore sono stati disposti i domiciliari immediati, dovrà cercarsi un buon, anzi un ottimo avvocato  per farla ‘franca’ ed essere scagionato all’imminente processo che si sta per celebrare. La ricostruzione della dinamica è stata fatta grazie alla confessione dell’investitore, ma la ricostruzione cinematica completa del sinistro proseguirà anche dopo il funerale del quale non si conosce ancora la data, in quanto la salma del 57enne di Teano (CE)  si trova presso il centro di medicina legale di Caserta.

Molto stimato e conosciuto lascia un grande vuoto tra tutti i suoi conscenti persona descritta come piena di vitdi gioia di interesse, imprenditore agricolo che contagiava tutti con la sua eccentricità e le sue idee ma anche la sua generosità. Tra un mese avrebbe Paolo Rigliari festeggiato il compleanno, una celebrazione che non avverrà mai a causa del suo tragico appuntamento con il destino in una scena (un incidente) da film.

 

 

L’articolo Omicidio stradale ed arresto per un incidente dalla tragiche conseguenze a Sessa Aurunca proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button