Category Archives: Cronaca

Riemergono reperti archeologici a Cellole. L’Amministrazione Compasso seriamente al lavoro

La Sindaca di Cellole si dichiara ligia ai propri doveri - di Alessandro Fedele

Sono riaffiorati dei reperti archeologici nelle scorse settimane a Cellole (CE).

Universiade, il 26 giugno la Torcia Olimpica a Caserta: i dispositivi di traffico

Arrivano le due Ordinanze con i dispositivi di traffico che saranno vigenti

BRILLANTE OPERAZIONE DELLA GDF SULL’A1, SEQUESTRATE 23 TONNELLATE DI GASOLIO DI CONTRABBANDO

Nell’ambito del piano di controllo del territorio per il contrasto dei traffici illeciti, le pattuglie su strada del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta hanno intercettato nuovamente un autoarticolato con merce di contrabbando. Questa volta non si è trattato di sigarette, ma di un carico di gasolio per autotrazione introdotto in Italia in totale evasione di imposta: oltre 23 tonnellate (circa 27.000 litri) di prodotto petrolifero trasportato in cisterne da 1.000 litri ciascuna.

In particolare, i finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta, nel corso di una perlustrazione lungo l’A1, in prossimità della stazione di servizio San Nicola La Strada Ovest, hanno individuato un autoarticolato con targa della Repubblica Ceca con documentazione di accompagnamento riportante vistose anomalie in merito alla natura del prodotto trasportato, dichiarato come olio lubrificante. Tuttavia nel corso dell’ispezione dell’autoarticolato e del riscontro della merce, i Finanzieri hanno avvertito un forte odore di gasolio, notando al contempo che il prodotto trasportato – contenuto all’interno di cisternette della capienza di 1.000 litri cadauna – aveva un colore assimilabile a quello del carburante e non dell’olio lubrificante.

Veniva quindi approfondito il controllo, eseguendo sul posto delle analisi speditive sul prodotto tramite l’utilizzo di un termodensimetro, strumento in grado di fornire, in via immediata, dei riferimenti attendibili sulla effettiva densità del liquido. L’esito delle prove ha consentito di riscontrare che l’autoarticolato trasportava effettivamente gasolio per autotrazione e non – come risultava cartolarmente – olio lubrificante. Atteso che il prodotto era stato introdotto sul territorio dello Stato in totale evasione di imposta, i militari hanno proceduto alla denuncia a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria dei due autisti, entrambi di nazionalità polacca, in quanto responsabili del reato di sottrazione al pagamento dell’accisa del prodotto trasportato, nonché al sequestro, per un valore di oltre 300.000 euro, dell’autoarticolato e di circa 23 tonnellate di gasolio per autotrazione.

L’operazione di servizio ha consentito di rimuovere dal mercato una rilevante quantità di carburante che sarebbe stato commercializzato in totale evasione fiscale, con ingente danno per l’erario e per gli operatori onesti attivi nello specifico settore commerciale.

L’articolo BRILLANTE OPERAZIONE DELLA GDF SULL’A1, SEQUESTRATE 23 TONNELLATE DI GASOLIO DI CONTRABBANDO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTA. Cade un albero in Viale degli Aranci, chiusa la strada

CASERTA – Nel pomeriggio i Vigili del Fuoco sono intervenuti in viale degli Aranci per la caduta di un albero e hanno chiesto al Comune la chiusura della strada. Si sta provvedendo a quanto richiesto: la circolazione sarà comunque possibile su uno dei tratti in cui è divisa la carreggiata; appena possibile, una perizia sugli altri alberi del tratto interessato evidenzierà quanto ancora eventualmente necessario sul posto.

L’articolo CASERTA. Cade un albero in Viale degli Aranci, chiusa la strada proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CONTROLLI ARPAC. Nessun allarme dal litorale casertano, i parametri sono nella norma

CASERTA – Lo scorso 19 giugno si sono completati i campionamenti periodici in mare previsti dal calendario regionale per i controlli programmati sulla qualità delle acque di balneazione lungo l’intero litorale regionale che continueranno fino  al 30 settembre. Resta inteso che permane l’attenzione di ARPAC su ogni tipo di criticità o emergenza che dovesse insorgere durante l’intera stagione balneare.

Per quanto riguarda il litorale casertano gli ultimi prelievi effettuati a Sud della Foce del Volturno hanno dato esiti favorevoli per i parametri batteriologici determinanti la balneabilità. Lungo questo tratto di costa, durante le attività in mare sono state rilevate due strisce di schiuma, la prima a sud della Foce del Volturno e l’altra in corrispondenza della Darsena Coppola in area permanentemente vietata alla balneazione.

Le due strisce di colore bianco con sfumature marroni si estendevano verso il largo per una lunghezza di circa 400 metri. Al fine di verificare la natura di tali fenomeni sono stati effettuati campionamenti emergenziali con analisi aggiuntive  per la ricerca di tensioattivi, per la tipizzazione del fitoplancton e per la conformità batteriologica. Dall’esame dei risultati si evince che la schiuma rilevata in prossimità della foce del Volturno, non ha evidenziato alcuna situazione anomala, mentre nel secondo caso, nelle schiume presenti in corrispondenza della Darsena Coppola, in prossimità della Foce dei Regi Lagni, sono stati superati i valori limite dei parametri batteriologici indicatori di inquinamento fecale ed  è stata riscontrata una concentrazione molto elevata, dell’ordine di decine di milioni di cellule/litro, di microalghe appartenenti alla classe delle Euglenoficee. Queste microalghe, non tossiche, sono tipiche di acque dolci molto ricche di sostanza organica dove, in opportune condizioni, possono dar luogo a fioriture di colore verde o rosso.

Relativamente alle acque di balneazione della Provincia di Napoli si sono avuti superamenti dei valori limite nelle acque adiacenti il Collettore di Cuma (nel Comune di Pozzuoli). Nel Comune di Napoli, invece, nelle acque prospicienti via Partenope, è stato registrato in un prelievo emergenziale, effettuato per la presenza di schiuma, uno sforamento dei limiti microbiologici con assenza di tensioattivi. Una situazione che dovrebbe destare particolare attenzione è, invece, quella riscontrata ad Ischia (nel Comune di Serrara Fontana) dove, nella località di S. Angelo, permane ormai dal 10 giugno una situazione di non conformità dei parametri microbiologici nei numerosi prelievi effettuati. Sono in corso ulteriori indagini da condurre (in collaborazione con l’amministrazione locale) al fine di individuare e rimuovere le cause che hanno determinato l’inquinamento fecale di tali acque. Lungo la costa della Provincia di Salerno, sono stati rilevati superamenti dei valori batteriologici nei Comuni di Battipaglia, Pontecagnano, Cetara e Ravello. Per le acque afferenti ai due primi comuni permangono le criticità relative alla vicinanza delle Foci dei fiumi Tusciano e Picentino, mentre le acque dei due Comuni della costiera amalfitana risentono ancora, probabilmente, delle abbondanti piogge che hanno caratterizzato il mese di maggio.

Pertanto, da una analisi dei valori ottenuti, è possibile notare che è stata posta molta attenzione sulle acque del litorale domitio flegreo, dove il mare ha effettivamente assunto una colorazione anomala, in seguito a consistenti fenomeni di fioriture microalgali, ma nello stesso tempo non sono state registrate particolari criticità dal punto di vista sanitario. Al contrario, in acque all’apparenza trasparenti, come sono tipicamente quelle dell’Isola di Ischia, è emersa una sensibile criticità, determinata con molta probabilità da fatti accidentali, che non ha destato la dovuta attenzione.

L’Arpac, nell’ambito delle proprie competenze istituzionali, nel rispetto delle normative vigenti di settore, continuerà la sua attività di controllo a tutela della salute dei bagnanti, garantendo una corretta informazione attraverso il proprio sito istituzionale e l’APP sulla balneazione scaricabile sui dispositivi mobili.

L’articolo CONTROLLI ARPAC. Nessun allarme dal litorale casertano, i parametri sono nella norma proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

CASERTA. Sotto processo il comandante del reparto per la tragedia dei due tornado scontrati

CASERTA – Occorre il processo per cercare di identificare una possibile responsabilità per l’incidente aereo del 19 agosto 2014. Ad Ascoli Piceno, dopo il violento scontro di due tornado, morirono quattro piloti: Mariangela Valentini, Alessandro Dotto, Giuseppe Palminteri e Paolo Piero Franzese. I quattro erano tutti capitani.

Rita De Angelis, gup del tribunale di Ascoli Piceno, ha rinviato a giudizio Bruno Di Tora, 47enne, responsabile della pianificazione dell’esercitazione e Fabio Saccottelli, 43enne, responsabile della pianificazione area target della esercitazione. I due militari dell’Aereonautica sono accusati di omicidio colposo e di disastro aviatorio colposo. Il processo è stato stabilito per il 28 ottobre. Umberto Monti, procuratore di Ascoli Piceno, contesta le negligenze inerenti alla pianificazione della missione verso gli equipaggi Freccia 11 e Freccia 21. I familiari delle vittime si sono costituti parte civile.

L’articolo CASERTA. Sotto processo il comandante del reparto per la tragedia dei due tornado scontrati proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

DRAMMA A CERRETO SANNITA, UOMO SI SPARA, GRAVISSIMO

Un Uomo è in prognosi riservata e sta lottando per la sopravvivenza , in nottata  ha esploso un colpo di pistola mirando alla  propria tempia. Secondo una prima breve ricostruzione il 54 enne nel fare fuoco avrebbe utilizzato un’arma abitualmente adoperata per la caccia agli animali per compiere l’insano gesto.

L’episodio è avvenuto poco dopo la mezzanotte in quella che sarebbe la propria abitazione precisamente nel comune di  Cerreto Sannita: l’uomo è stato portato d’urgenza e in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Sant’ Anna e San Sebastiano di Caserta. I medici non hanno sciolto la prognosi e le prossime ore saranno decisive.

Sul caso proseguono le indagini da parte dei carabinieri di stazione di Cerreto Sannita.

L’articolo DRAMMA A CERRETO SANNITA, UOMO SI SPARA, GRAVISSIMO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Assalto all’ufficio postale con pistola. I carabinieri arrestano l’autore.

Rapina aggravata dall’uso delle armi. Con questa accusa è stato arrestato nella giornata di venerdì, 21 giugno 2019, dai Carabinieri della stazione di Trentola Ducenta, il 42enne pregiudicato Luigi Fumo, originario di Napoli, ma domiciliato a Giugliano in Campania. L’uomo, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere, è indagato per la rapina commessa il 19 agosto dello scorso anno ai danni dell’ufficio postale di Trentola Ducenta.

Un episodio particolarmente allarmante poiché l’autore del colpo, con il volto parzialmente coperto da una bandana, spianò una pistola, di colore nero di tipo revolver, contro il direttore ed i dipendenti addetti allo sportello. Sotto la minaccia dell’arma, l’uomo costrinse il personale a farsi consegnare una somma in contanti pari a poco più di 1000 euro, fuggendo subito dopo a bordo di un’auto.

La scrupolosa attività investigativa condotta dai carabinieri della locale stazione ha consentito, grazie anche all’ausilio delle telecamere installate nella zona, di individuare in tempi rapidi la vettura usata dal rapinatore. L’automobile risultava intestata alla convivente di Luigi Fumo, all’epoca sottoposto alla detenzione agli arresti domiciliari per una condanna definitiva per rapina.

Nel corso della perquisizione nell’abitazione del 42enne i militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato una camicia identica a quella utilizzata dall’autore del colpo. L’indagato, inoltre, è stato riconosciuto, grazie ad alcuni particolari del viso, dai dipendenti delle Poste vittime della rapina.

Lo scorso gennaio il tribunale del Riesame di Napoli Nord, ritenendo gravi gli indizi di colpevolezza a carico di Luigi Fumo, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, confermata, dopo il ricorso dell’indagato, anche dai giudici della Suprema Corte. Da ieri l’uomo si trova rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

L’articolo Assalto all’ufficio postale con pistola. I carabinieri arrestano l’autore. proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Tratta ferroviaria Napoli-Caserta. Incendio lungo i binari

Caserta – Aversa: Mattinata da incubo per centinaia di pendolari

Frignano. Assegni da clonare : 58 persone indagate

Frignano . Sono ben 58 le persone indagate, 4 quelle destinatarie di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, 2 agli arresti domiciliari mentre altri 5 sono stati colpiti dalla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si tratta dell’esito di una vasta inchiesta della Procura di Torino che ha scoperto un’associazione a delinquere finalizzata alla truffa che aveva la sua base in Campania ed il suo braccio operativo al Nord Italia.

 

Il capo dell’organizzazione sarebbe G.S., 55 anni, di Frignano, ritenuto l’uomo che materialmente avrebbe procurato gli assegni da clonare.

Grazie ad una rete di contatti con la malavita, li avrebbe sottratti dai circuiti postali oltre a coordinare le attività per negoziare i titoli, in almeno 71 casi.

 

 

 

L’articolo Frignano. Assegni da clonare : 58 persone indagate proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button