Category Archives: Cronaca

SCOMPARE GIOVANE RAGAZZA DI VITULAZIO, RITROVATA A PERUGIA

Vitulazio, un paesino tra le campagne vicino Capua dove si conoscono tutti o quasi, ha vissuto ore d’angoscia per Claudia Vallefuoco, 18enne del liceo artistico di S. Leucio, uscita  la notte scorsa ad un orario quanto meno insolito, le due di notte prendendo la propria bicicletta e dei soldi.

I familiari accortisi della ‘fuga strana’ hanno allertato subito le forze dell’ordine, inzio delle indagini, intercettato il cellulare della ragazza a Roma Termini, poi intorno alle ore 19.00 di qualche giorno dopo la lieta notizia, la Vitulaziese è stata ritrovata a Perugia intercettata dalla polizia locale della capitale Umbra sempre nei pressi della stazione ferroviaria. I genitori sono andati poi a prenderla, una notizia che ha fatto il giro del web e del paese in un attimo, da chiarire i motivi di questo comportamento strano, con questa fuga non preventivata.

 

L’articolo SCOMPARE GIOVANE RAGAZZA DI VITULAZIO, RITROVATA A PERUGIA proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Aggrediti due veterinari iscritti alla Uil

Due veterinari dell’Asl iscritti alla Uil sono stati aggrediti dai titolari di un’azienda agricola dell’alto casertano nel corso di un regolare controllo. A far scattare la reazione violenta da parte dei titolari dell’impresa un presunto ritardo che avrebbero fatto i due professionisti rispetto all’orario concordato con gli allevatori. I veterinari, entrambi con contratto a tempo determinato, sono stati refertati in ospedale dopo l’aggressione.

A loro va la solidarietà della Uil che scenderà in campo in maniera ufficiale al loro fianco. Sia il segretario generale della Uil Fpl Domenico Vitale che il responsabile dell’area medica della categoria Domenico Vitale stigmatizzano l’accaduto e sottolineano il comportamento da professionisti dei due veterinari.

«Pur trattandosi di lavoratori precari, hanno dimostrato per l’ennesima volta la loro professionalità e il loro senso del dovere non sottraendosi nell’affrontare una situazione di certo non piacevole – hanno dichiarato all’unisono i due segretari – a loro va tutta la solidarietà e vicinanza della Uil. Tutta l’organizzazione si sente colpita da questa vile aggressione e, per questa ragione, metterà in campo tutti gli strumenti per affiancare e sostenere la battaglia dei due veterinari. Ci costituiremo sicuramente parte civile nel processo perché ci sentiamo parte lesa».

Ma, Vitale e Piperno chiedono anche un gesto forte all’Asl che pure è stata aggredita. «Stamattina i due veterinari rappresentavano l’azienda – hanno chiosato – ed è quindi fondamentale che anche l’Asl affianchi i due nostri iscritti in tutte le forme possibili e si attivi per mettere in campo tutti gli strumenti che li tuteli in tutte le sedi. Come sindacato siamo impegnati da mesi al fianco di questi lavoratori che offrono un servizio indispensabile all’azienda e per i quali l’Asl deve procedere a mettere in campo tutti gli atti che portino alla loro stabilizzazione».

L’articolo Aggrediti due veterinari iscritti alla Uil proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Per un’area a verde pubblico ripulita c’è n’è ancora qualcun’altra sporca come la villetta in Via Fuga

Molti lettori del nostro quotidiano ci contattano e lamentano diversi disservizi esistenti sul territorio di San Nicola la Strada dovrebbero e potrebbero essere risolti in poco tempo. La settimana scorsa abbiamo dato notizia che il verde che lambisce la pista ciclopedonale in territorio di San Nicola la Strada (dall’incrocio con Capodrise e sino al Parco SCCAC) era arrivata ad altezze assolutamente proibitive.

In quell’occasione le foto a corredo dell’articolo erano molto eloquenti. Nel giro di appena 48 ore la ditta che ha vinto l’appalto per la manutenzione ordinaria del verde pubblico, di concerto con l’assessorato competente, avevano ripristinato lo statu quo dell’area in questione. Lo stesso dicasi per la notizia che demmo sul finire del mese di maggio, quando denunciammo, anche con foto molto eloquenti, lo stati di degrado in cui versava la zona di Via Le Taglie ed in prossimità del Bar Ghost, dove i residenti si lamentavano che le aree a verde di proprietà comunale erano diventate assolutamente inaccessibili per i loro figli, anche solo per sedersi.

Oggi, lunedì 24 giugno 2019, quegli stessi residenti che mi avevano inviato le foto del degrado dell’area, ora mi hanno documentato come le stesse aree sono state ripulite e sono fruibili da parte di adulti e bambini. Altrettanto, però non possiamo dire della villetta sita in Via Fuga, dove per terra erano evidenti le tracce dell’inciviltà di quanti (soprattutto giovani che di sera sono usi frequentare la zona) con cartoni delle pizze abbandonati, resti di cibo e non solo.

Infatti, sono anche stati abbandonati sacchetti contenenti vetro e rifiuti appartenenti alla categoria dell’umido, quello che viene raccolto il lunedì mattina. Senza contare i cestini pieni e strabordanti di rifiuti. Sono convinto che l’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Vito Marotta, come fatto per le aree precedenti si attiverà nel più breve tempo possibile. Ci auguriamo che gli interventi, che consistono nello specifico nella pulizia dell’area a verde del giardino di Via Fuga e delle altre zone verdi del territorio, verranno al più presto effettuati.

L’articolo Per un’area a verde pubblico ripulita c’è n’è ancora qualcun’altra sporca come la villetta in Via Fuga proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Brillante operazione Carabinieri Forestali e Guardie LIPU, sequestrato un intero stormo di cardellini

Scoperta una vera e propria centrale di animali protetti, molti dei quali detenuti illegalmente. Il tutto è stato individuato a Quarto (NA), in un attico di un’abitazione privata dove in una voliera di circa 60 mq. c’erano 140 cardellini di cui 72 senza anello inamovibile e, pertanto, di dubbia provenienza. All’arrivo dei Carabinieri Forestali e delle Guardie della LIPU, il soggetto, tale C.C., è stato deferito all’A.G. di competenza per detenzione illegale di specie protetta, non avendo saputo dimostrare la provenienza di tali cardellini, adducendo, invece, il fatto che li aveva da molto tempo perché era un amatore.

Il tutto fa pensare che il detentore fosse coinvolto in un giro della “zoomafia” per immettere gli uccelli protetti nel mercato clandestino poiché lo stesso risultava, dopo i rituali controlli del caso, già recidivo per gli stessi medesimi reati. Giuseppe SALZANO, coordinatore Regionale delle Guardie LIPU della Campania, ha condotto le indagini a seguito di una segnalazione pervenuta presso gli uffici della LIPU relativa ad uccellagione e detenzione di animali protetti e dopo giorni di duro lavoro investigativo si è proceduto ad operare.

Accertatosi del reato, è partita l’operazione coordinata dal 1515 che inviava sul posto i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Marigliano capitanata dal Maresciallo CAVALLO e delle Guardie LIPU del nucleo di Napoli che procedevano alle successive fasi dell’operazione: venivano rinvenuti 72 Cardellini che venivano posti sotto sequestro e, per evitare successivo stress da cattura e detenzione in cattività, venivano immediatamente liberati nelle campagne adiacente al comune di Quarto, località idonea per gli stessi come previsto dalla legge 157/92 e tutti gli uccelli hanno spiccato il volo in natura e reintegrati nel loro habitat naturale.

“È davvero incredibile che ancora oggi sia così fiorente il commercio di animali protetti” – dichiara l’Avv. Fabio Procaccini, Delegato Provinciale della LIPU di Napoli – “Invitiamo chiunque sia a conoscenza di fatti simili a denunciare alle Forze di Polizia o di informare noi, tramite la pagina Facebook LIPU NAPOLI. Solo così” – conclude Procaccini – “potremmo salvare tanti animali”.

L’articolo Brillante operazione Carabinieri Forestali e Guardie LIPU, sequestrato un intero stormo di cardellini proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Da oltre un mese c’è una copiosa perdita d’acqua in Via Paul Harris vicino al “Boomerang Cafè”

In Città ci sono mille problemi che non hanno bisogno di ingenti somme di danaro da investire (siamo ancora lungi dall’uscire dal dissesto finanziario e non ci sono soldi, è questo il “refrain” che ci viene detto molto spesso), eppure sono tanti che la gente incomincia a chiedersi: “Si stava meglio quando si stava peggio”. Zampillio d’acqua per strada e un fiumiciattolo che da oltre un mese sgorga in Via Paul Harris in territorio di San Nicola la Strada, all’altezza del “Boomerang Cafè”. Uno spettacolo inusuale quello che i residenti hanno sotto gli occhi tutti i giorni.

“Eppure” – ci dicono i locali – “Nonostante l’evidente perdita d’acqua nessuno è ancora intervenuto”. Anche San Nicola la Strada ha Reti colabrodo che perdono in media un’elevata percentuale d’acqua. La principale risorsa da recuperare in questa, ma anche nei prossimi anni, è dunque l’acqua che si perde in rete. Le linee adduttrici sono segnate da una vetustà non di poco conto, in media di 40 anni (qualcuna anche 70 anni), con modalità costruttive tradizionali, con materiali deteriorati, ma anche con un disordine urbanistico che spesso determina problematiche significative sul piano tecnico.

Se le nostre condutture sono oramai “obsolete” e nel sottosuolo perdiamo molta acqua, quando ci accorgiamo che in superficie, ad altezza strada, c’è una perdita d’acqua la prima cosa da fare, con immediatezza, è correre immediatamente al riparo e provvedere a riparare il danno. L’assessore ai LL.PP., Antonio Megaro, del Movimento Strada Nuova, è sempre intervenuto con immediatezza e siamo convinti che anche questa volta provvederà.

L’articolo Da oltre un mese c’è una copiosa perdita d’acqua in Via Paul Harris vicino al “Boomerang Cafè” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Costagliola Pasquale, c’è bisogno di controllare le aree calde della movida casertana

“La movida a Caserta, oltre che essere un momento di divertimento, rappresenta una questione di sicurezza”. È quanto ha affermato Pasquale COSTAGLIOLA dell’Associazione culturale “Casa Hirta”.

“Migliaia di persone si muovono in città in un’area ristretta. I momenti di tensione sono ricorrenti causa l’affollamento” – ha aggiunto – “Venerdì scorso “Casa Hirta” ha inaugurato una sorta di controllo delle aree calde ed ha avuto occasione di segnalare un principio di rissa in via Vico. Tanti sono i problemi sul campo, come l’uso di bottiglie di vetro vendute dagli esercenti; lo spaccio di sostanze psicotrope latente; l’abbandono massivo di rifiuti in luoghi pubblici; i danneggiamenti, gli schiamazzi notturni, le vendite abusive, etc.

Il sacrosanto divertimento” – ha, infine, concluso Costagliola – “non può trasformare Caserta in una terra di nessuno”.

L’articolo Costagliola Pasquale, c’è bisogno di controllare le aree calde della movida casertana proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

NAPOLI: RAGAZZO RIMANDATO IN TRE MATERIE SI LANCIA NEL VUOTO

“Le condizioni del giovane sono ancora estremamente serie; il paziente è ‘stabile nella sua gravità’”. Queste le parole dei medici del Cardarelli di Napoli nel bollettino medico, circa le condizioni di salute del 14enne ricoverato nella giornata di ieri nell’Azienda ospedaliera.

Il giovane 14enne si era lanciato nel vuoto dal quarto piano dell’edificio nel quale abita con la famiglia.

Sembra che il suo gesto sia riconducibile al suo rendimento scolastico, il ragazzo, infatti è stato rimandato in tre materie.

La direzione sanitaria fa sapere che oggi i medici hanno proceduto ad effettuare una risonanza magnetica di controllo e le fratture vertebrali verranno stabilizzate chirurgicamente nei prossimi giorni.

Al giovane paziente sono state riscontrate “fratture vertebrali multiple con ematoma vertebrale e segni di sanguinamento attivo trattato con embolizzazione; fratture costali e sternali con emotorace, pneumotorace e pneumomediastino”.

“Un quadro clinico complicato, ma seguito da alcune delle migliori professionalità mediche d’Italia” dice il commissario Anna Iervolino.

L’articolo NAPOLI: RAGAZZO RIMANDATO IN TRE MATERIE SI LANCIA NEL VUOTO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

INCENDIO VARIANTE CASAPESENNA-SAN MARCELLINO. I volontari della Protezione Civile domano le fiamme

CASAPESENNA – Questa mattina è divampato un incendio sulla variante che collega Casapesenna a San Marcellino. Alcune sterpaglie poco distanti dalla carreggiata, hanno preso letteralmente fuoco. A spegnere le fiamme sono stati i volontari della Protezione Civile di Casapesenna che sono intervenuti tempestivamente, riuscendo a domare un incendio che sarebbe potuto diventare devastante.

«Grazie a queste persone straordinarie, che in modo del tutto gratuito dedicano tempo, risorse ed energie al nostro territorio – ha affermato il Sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa Volontari sempre pronti e tempestivi all’azione in qualsiasi momento, anche in questi giorni d’estate, dove un incendio come questo poteva diventare una tragedia».

L’articolo INCENDIO VARIANTE CASAPESENNA-SAN MARCELLINO. I volontari della Protezione Civile domano le fiamme proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

STRADA PROVINCIALE 335. Una rotonda salva vita, i sindaci incontreranno il Prefetto

La strada che da Maddaloni conduce a Valle di Maddaloni, nonché all’imbocco di importanti arterie quali la Fondo Valle Isclero e Telesina, una delle strade più pericolose della provincia di Caserta, fino a qualche mese fa in gestione appunto della provincia, ora è di competenza dell’Anas. Parliamo della strada provinciale 335, che nel tratto del comune di Maddaloni è denominata via Ponti della Valle.

Con la sopraggiunta gestione dell’Anas, quest’ultima ha provveduto a rifare strisce segnaletiche che hanno evidenziato un problema esistente da tempo. A molti residenti storici la striscia continua laterale della carreggiata nei fatti preclude sia l’ingresso che l’uscita dalla propria proprietà. Inoltre, la doppia striscia continua centrale impedisce, di fatto, l’attraversamento delle carreggiate: bisogna percorrere qualche chilometro per effettuare inversione di carreggiata in entrambi i sensi di marcia. A tutto questo si aggiunge l’alta velocità degli automobilisti in quel tratto e l’apertura del cantiere dell’alta velocità ferroviaria in prossimità dell’ingresso a Maddaloni dal lato di via Ponte Carolino. Evidente il disagio dei residenti, delle attività commerciali e di tutti coloro si trovano a percorrere questo tratto di strada, ma ancor di più destano preoccupazione e creano situazioni di pericolo le infrazioni continue con conseguenti e frequenti incidenti, talvolta anche mortali.

Alla luce di quanto esposto, i sindaci dei comuni interessati, Maddaloni e Valle di Maddaloni, incontreranno il Prefetto giorno 3 luglio in un tavolo sulla sicurezza stradale. A tal fine sono giunte alcune proposte che potrebbero essere esaminate in quella sede e sulla creazione di sensi rotatori che fungerebbero anche da dissuasori di velocità. Le rotatorie potrebbero essere posizionate in alcuni punti strategici. Sul lato che interessa il comune di Maddaloni si potrebbe pensare alla costruzione proprio in prossimità dell’incrocio tra il cantiere dell’alta velocità e l’imbocco a Maddaloni.

Percorrendo la strada verso Valle altri punti strategici da prendere in considerazione potrebbero essere nei pressi di Maddaloni Superiore, o ancor meglio, andando verso i Ponti, della località cosiddetta del “Salvatore”. Infine, ma non meno importante come collocazione, un altro spazio da sfruttare per creare un senso rotatorio potrebbe essere preso in considerazione proprio nei pressi dell’acquedotto Carolino.

Urge dare maggiore tranquillità ai residenti e alle attività commerciali prima, e una volta creati gli opportuni di sistemi di deterrenza e rallentamento dei veicoli, si può anche immaginare di ridurre in qualche punto la doppia striscia continua al centro o ipotizzare un allargamento concertando con i residenti la cessione di tratti di terreno frontalmente alla strada.

L’articolo STRADA PROVINCIALE 335. Una rotonda salva vita, i sindaci incontreranno il Prefetto proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TRENTOLA DUCENTA. Condannato per rapina a mano armata

TRENTOLA DUCENTA – I carabinieri della stazione di Trentola Ducenta hanno arrestato, ieri, Luigi Fumo, 42enne pregiudicato. L’uomo è stato accusato di rapina aggravata dall’uso di armi da fuoco.

A seguito di una ordinanza di custodia cautelare, Fumo è stato indagato per la rapina commessa in data 19 agosto 2018 ai danni dell’ufficio postale di Trentola Ducenta. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe, con il volto coperto da una bandana, puntato l’arma da fuoco contro il direttore e i dipendenti dell’ufficio, i quali sotto minaccia sono stati costretti a consegnare una somma di circa 1000€ in contanti. Dopo il “colpaccio”, l’uomo è salito sulla vettura e si è dato alla fuga.

Secondo le indagini, l’auto apparteneva alla convivente di Luigi Fumo, all’epoca sottoposto alla detenzione agli arresti domiciliari. A seguito di una perquisizione nella casa di Fumo, sono stati identificati e sequestrati gli indumenti identici a quelli utilizzati dal rapinatore. Alcuni dipendenti hanno riconosciuto l’uomo e a seguito di una lunga battaglia legale, nello scorso gennaio, il tribunale di Napoli Nord ha riconosciuto la colpevolezza di Luigi Fumo emettendo un’ordinanza di custodia cautelare. Da ieri l’uomo è rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

L’articolo TRENTOLA DUCENTA. Condannato per rapina a mano armata proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button