Category Archives: Dalla Campania

Napoli. ‘Swing e Soda’ con ‘The Caponi Brothers’ band a fine mese al ‘Sannazzaro’

Martedì 31 maggio alle ore 21 al teatro Sannazzaro in via Chiaia 

Procida (NA). ‘Il mondo salvato dai ragazzini’: venerdì 23 la presentazione del progetto

Un progetto che apre all’internazionalizzazione, sperimenta in modo non convenzionale linguaggi diversi,

Napoli. ‘Collettiva’ di Borrella e Tornquist: pittori coloristi a confronto al PAN

Da mercoledì 22 maggio a lunedì 10 giungo allo spazio loft del  PAN,

Napoli. Stranieri e residenti a passeggio in vari quartieri per descrivere la nuova Partenope

Quattro quartieri della città: da lunedì 27 a giovedì 30 maggio

Ercolano (NA). Notte Europea dei Musei 2019 al Parco Archeologico giovedì 18 maggio

Anche quest’anno, nell’ambito della Festa dei Musei 2019,

Portici. Omaggio a uno dei personaggi famosi: il sacerdote ortodosso Evgenij Dimitrievič Arakin

Evgenij Dimitrievič Arakin nasce in Russia, il 15 gennaio 1886.

Portici (NA). ‘Fattorie Aperte’: consensi unanimi per la tredicesima edizione

Sabato 11 e domenica 12 maggio all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno,

PSC, I robot, sogno e bisogno della vita quotidiana

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI (NA) – Il salone d’ingresso di Villa Fernandes, notorio bene confiscato alla camorra, in via Diaz, n. 144 a Portici, alle ore 17.30  di mercoledì 15 maggio, ospiterà il consueto appuntamento mensile della quinta edizione del Portici Science Cafè.

I robot, sogno e bisogno della vita quotidiana, sarà il tema cardine del nuovo incontro, trattato dall’ingegnere Bruno Siciliano, professore  di Robotica presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

«… Ormai i robot hanno lasciato i libri per vivere con noi. Ma cosa è un robot? E cos’è la robotica?  I robot sono pericolosi? Quali sono le prospettive? …».

Sono queste alcune delle domande a cui il graditissimo ospite, costantemente impegnato a ricercare nuove idee e creare nuove soluzioni, nei diversi  campi «… dell’identificazione dei modelli del controllo adattativo, il controllo della forza e dell’impedenza, il visual tracking e il visual servoing, i manipolatori ridondanti e cooperativi, i bracci robotici flessibili leggeri, i robot aerei, la robotica di servizio alla persona umana», con tono divulgativo, darà chiare ed esaustive risposte.

L’incontro del Portici Science Cafè, dal titolo I robot, sogno e bisogno della vita quotidiana «… perchè la conoscenza è un bene comune», come sempre, sarà introdotto e animato  dall’ingegner Vincenzo Bonadies.

Bruno Siciliano, dal 2003 docente ordinario di Automatica presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione (DIETI), è coordinatore del corso di studio in Ingegneria dell’Automazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Inoltre, è direttore del centro ICAROS (Centro Interdipartimentale di Ricerca in Chirurgia Robotica) e responsabile scientifico di PRISMA Lab, il Laboratorio di Progetti di Robotica Industriale e di Servizio, Meccatronica e Automazione del DIETI.

Ha pubblicato 300 articoli su rivista e 7 libri sulla robotica; il suo libro Robotics: Modelling, Planning and Control è tra i testi più adottati nelle università del mondo.

Per maggiori informazioni e contatti:

porticisciencecafe@gmail.com

+39 47 0473498   Vincenzo Bonadies

 Portici Science Cafè.

L’articolo PSC, I robot, sogno e bisogno della vita quotidiana proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Corecom Campania, @scuolasenzabulli

LACEDONIA (AV) – «La Campania è stata la prima regione d’Italia ad approvare una  legge contro i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, ma non basta. Bisogna lavorare sulla prevenzione per arginare il fenomeno e iniziative come quelle promosse dal Corecom Campania sono segnali importanti per i ragazzi che indicano loro due cose fondamentali: bisogna fare rete tra istituzioni, scuola e famiglie per segnalare e denunciare i casi sospetti;  chi fa il bullo è una persona che non vive serenamente e deve essere aiutata a relazionarsi con il mondo circostante in modo corretto principalmente nel suo interesse.» Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio nel corso dell’incontro della campagna promossa dal Corecom  @scuolasenzabulli che si è tenuto nel teatro comunale di Lacedonia con gli studenti dell’istituto De Sanctis insieme con gli alunni dell’istituto Torquato Tasso di Bisaccia.

Domenico Falco, presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania ha sottolineato come «… i nuovi mezzi di comunicazione digitale impongono una conoscenza approfondita da parte dei giovani sui tempi e modi di utilizzo e sul corretto rapporto che si deve mantenere. Un impegno nel quale  i ragazzi devono necessariamente essere supportati dai tecnici e dagli esperti. Il Corecom vuole mettere proprio queste competenze al loro servizio.»

Sostegno agli studenti confermato anche da Nicola La Sala, funzionario del servizio ispettivo dell’Agcom, che intervenendo al seminario ha chiesto di “continuare nei percorsi educativi intrapresi dalle scuole che possono costruire un’etica diversa anche nel rapportarsi agli altri attraverso le nuove tecnologie.»

Tra i protagonisti della rete per la campagna di prevenzione ci sono gli enti locali e i comuni in particolare. Secondo il sindaco di Lacedonia, Antonio Di Conza, «… non bisogna avere paura di denunciare ma rendersi conto che oggi esistono forme di violenza diverse rispetto al passato per combattere le quali è necessario coinvolgere le famiglie, le parrocchie, le associazioni.»

Sulla stessa linea il sindaco di Monteverde, Francesco Ricciardi che ha affermato: «Le istituzioni sono vicine ai giovani. Voglio lanciare un appello ai nostri ragazzi: bisogna utilizzare i social per fare bene e occorre usarli di meno perché si perde il contatto con le bellezze delle nostre zone.» L’importanza dell’informazione corretta ai giovani è stata sottolineata dalle dirigenti scolastiche delle scuole coinvolte nell’iniziativa.

Silvana Rita Solimine, dirigente dell’istituto De Sanctis ha sottolineato «… il coinvolgimento studenti e docenti in un percorso di conoscenza di queste problematiche che vanno gestite e controllate mediante sportelli ascolto” mentre Sandra Salerni, dirigente dell’istituto “Tasso” ha ribadito che “la cosa più importante è diffondere il messaggio, i ragazzi non devono nascondersi, non devono aver paura di denunciare anche la minima preoccupazione o difficoltà e devono sapere che non si devono mai sentire in colpa.»

Per la psicologa Isabel Cardellicchio  «… Il bullismo è un atto intenzionale che può verificarsi in qualsiasi luogo compresa la rete internet. Si individua la debolezza della vittima e su ciò si agisce. Ma di rovescio, il bullo è il vero soggetto ad avere problemi che  nasconde fragilità legate a condizioni proprie oppure spesso familiari. Per intervenire è indispensabile una sinergia che garantisca una costante presenza e interesse delle istituzioni su questi temi.»

 

L’articolo Corecom Campania, @scuolasenzabulli proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Musei, biglietto unico per MANN, Pietrarsa e MUSA

NAPOLI – La Fondazione FS, il Museo Ferroviario di Pietrarsa, il MANN e il MUSA, con un accordo siglato da Luigi Cantamessa, direttore generale della Fondazione FS, Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico di Napoli, e Stefano Mazzoleni, direttore del Museo delle Scienze Agrarie: fino al 31 dicembre sarà possibile visitare i tre siti con un solo biglietto integrato d’ingresso a prezzo estremamente conveniente.

Il MANN ha promosso la convenzione nell’ambito del progetto Obvia – Out of Boundaries Viral Art Dissemination.

Il Centro MUSA | Musei delle Scienze Agrarie ha sede nella Reggia di Portici, all’interno del Dipartimento di Agraria dell’Università degli studi di Napoli Federico II.

Cultura, mare e storia: questo è il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa. La Fondazione FS italiane, e il direttore del sito Oreste Orvitti, stanno facendo un encomiabile lavoro: restituito l’antico opificio borbonico alla Città Metropolitana, con una serie di attività propongono il sito museale come simbolo di progresso e, perché no, di riscatto di un popolo.

Obiettivo dell’iniziativa è valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico del territorio e incentivare gli spostamenti con la Linea del Mare, ovvero i treni della Linea 2 metropolitana di Napoli diretti verso le principali località della costa campana.

Oltre al prezzo vantaggioso del biglietto sono previste opzioni per adulti, gruppi e scolaresche. L’ingresso avrà un costo:

  • per i maggiorenni di 15 euro,
  • per ciascun componente di un gruppo (almeno 15 persone) di 13,50 euro,
  • per comitive scolastiche (almeno 15 studenti) o per gruppi under 18 accompgnati d un adulto di 6 euro.

Il ticket avrà la validità di 48 ore dal momento del primo utilizzo e dà diritto all’ingresso e alla visita libera dei tre Musei anche in giorni e orari differenti.

L’iniziativa sarà valida fino al prossimo dicembre.

L’articolo Musei, biglietto unico per MANN, Pietrarsa e MUSA proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button