Category Archives: Cronaca

Caserta. Blitz della Polizia di Stato: maxi sequestro di hashish, cocaina e cobret

Nella serata di giovedì, 12 Dicembre 2019, la Polizia di Stato della Questura di Caserta

Napoli Secondigliano: Polizia arresta rapinatore

NAPOLI – Nel corso della mattinata di venerdì, 13 dicembre 2019, gli Agenti del Commissariato Secondigliano, nel corso di un servizio di contrasto al fenomeno dei reati predatori, sono intervenuti in viale Umberto Maddalena nei pressi della rampa di immissione all’asse perimetrale.

I poliziotti hanno notato uno scooter con a bordo due persone vestite di scuro e con caschi integrali che, avvicinatesi ad un’auto, si sono fatte consegnare qualcosa dal guidatore; ne è nato un inseguimento terminato nella zona delle cosiddette “Case Celesti” dove i rapinatori si sono scontrati con alcune auto parcheggiate, perdendo l’equilibrio e rovinando a terra.

Uno dei due uomini è riuscito a far perdere le proprie tracce, mentre l’altro è stato bloccato dagli agenti; l’uomo, Giovanni Vinciguerra, napoletano di 19 anni noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione, poiché lo scooter è risultato provento di furto.

L’articolo Napoli Secondigliano: Polizia arresta rapinatore proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Maddaloni. Maniaco spaventa giovani studentesse

E’ già accaduto due volte in questo ultimo periodo. Un uomo, in un’auto scura, si aggira la mattina in concomitanza con l’orario di ingresso delle scuole nella zona compresa tra via Starza e viale Europa importunando ragazzine e giovani studentesse che si recano a scuola. Ieri il secondo episodio: ha avvicinato una ragazzina con il pretesto di chiedere informazioni ed ha cominciato a toccarsi le parti intime. La ragazzina, sconvolta, è stata soccorsa da alcuni passanti, che prontamente hanno chiamato i familiari. Ma, a detta dei residenti, non si tratta del primo episodio.

L’articolo Maddaloni. Maniaco spaventa giovani studentesse proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Teano – Nubifragio fa crollare albero che si schianta su auto, salva per un miracolo la donna alla guida

TEANO – Nel ultime 24/36 ore una grave ondata di maltempo si sta abbattendo sull’intera provincia di Caserta causando quasi ovunque gravissimi disagi e danni per migliaia di euro. Anche venerdì, 13 dicembre 2019, nella giornata in cui si festeggia Santa Lucia, il maltempo non ha concesso tregua.

Anche il Comune di Teano è stato coinvolto dal nubifragio che l’ha colpito. Può dirsi miracolata la signora F.A. che, mentre si trovava a transitare con la sua autovettura è stata travolta dalla caduta di un grosso pino che si è letteralmente abbattuto sulla sua auto. Chi ha avuto modo di assistere alla caduta dell’albero ha pensato che per chiunque fosse alla guida non se la sarebbe cavata.

Fortunatamente o forse per un autentico miracolo la signora ha avuto solo alcune escoriazioni ed un grandissimo spavento. Soccorsa è stata traportata per i controllo del caso presso lìOspedale civile di Sessa Aurunca.

L’articolo Teano – Nubifragio fa crollare albero che si schianta su auto, salva per un miracolo la donna alla guida proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Caserta – Nuovo blitz interforze nella Terra dei Fuochi

CASERTA – Si è svolto con successo nella giornata di venerdì, 13 dicembre 2019, un nuovo ed ennesimo blitz interforze nella “Terra dei Fuochi” disposta dall’Incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando IORIO. In campo sono scesi 22 equipaggi, per un totale di circa 53 unità appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, al Commissariato P.S. e alla Stazione Carabinieri di Ponticelli, ai Carabinieri Forestale di Napoli, alla Compagnia Guardia di Finanza di Giugliano e di Portici, al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, alla Polizia Metropolitana, alle Polizie Locali di Napoli, San Giorgio a Cremano, nonché Marcianise, SAN NICOLA LA STRADA, Castel Volturno, Casal di Principe e Caserta.

L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte dell’Esercito. 10 le attività controllate, di cui 5 sequestrate; 46 persone identificate di cui 5 denunciate e 1 lavoratore in nero; 26 i veicoli controllati. Circa 33 mila euro di sanzioni elevate. Gestione e smaltimento illecito dei rifiuti, inquinamento ambientale, emissioni in atmosfera e immissioni in fogna non autorizzate, esercizio abusivo della professione, irregolarità nella tenuta dei registri di carico e scarico, lavoro in nero, abusivismo edilizio, le violazioni contestate.

In particolare, a Castel Volturno è stata sequestrata un’area di circa 1.000mq, pertinenza di una palazzina in cui risiedevano alcune famiglie di cittadini extracomunitari, in quanto utilizzata per l’allevamento abusivo di animali, mattatoio e deposito di rifiuti speciali di vario genere (scarti di lavorazioni edili, amianto, pezzi di carrozzeria e parti di motore di auto, nonché carcasse di animali). Le persone residenti sono state denunciate e gli animali custoditi sequestrati.

Un capannone di circa 400 mq, dove veniva esercitata attività di autocarrozzeria, è stato sequestrato nel quartiere Ponticelli in Napoli per gestione illecita di rifiuti e scarti delle lavorazioni, stoccati in grandi quantità e smaltiti senza alcuna tracciabilità; sono in corso verifiche per valutare la conformità urbanistica dell’immobile. Nella stessa area è stato anche sequestrato un autolavaggio e denunciato il titolare per immissione in fogne esercizio abusivo della professione.

L’articolo Caserta – Nuovo blitz interforze nella Terra dei Fuochi proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Salerno – 28enne accusato di frode informatica, denunciato dai Carabinieri

SALERNO – Accede abusivamente ad un sistema informatico e si appropria di 4000 euro, denunciato 28enne. Si tratta di un cittadino rumeno che risponde ora di frode informatica e accesso abusivo ad un sistema informatico. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro (Salerno).

A far scattare le indagini alcune segnalazioni da parte dei gestori di una società di informatica del centro lucano, che avevano riscontrato l’intromissione furtiva nei loro sistemi, mediante le quali, ignoti, modificando il numero di Iban di un creditore si appropriavano della somma di euro 4000,00.

La società di informatica, chiaramente ignara di quanto stava accadendo, ha immediatamente messo in atto tutte le procedure per proteggere ulteriormente gli account dei loro clienti. Continueranno ora le indagini da parte dei carabinieri per approfondire se ci sia il coinvolgimento di altri soggetti nella vicenda.

L’articolo Salerno – 28enne accusato di frode informatica, denunciato dai Carabinieri proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Incidente sul lavoro. Muore Cesario Bortone

Incidente mortale sul lavoro questo pomeriggio a Teverola . A perdere la vita è stato un 47enne, Cesario Bortone.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo sarebbe deceduto dopo essere rimasto schiacciato da una pressa nell’azienda in cui lavorava Il 47enne era originario di Cesa.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che costatarne il decesso. I militari dell’Arma stanno indagando sulla dinamica della tragedia.

L’articolo Incidente sul lavoro. Muore Cesario Bortone proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Tangenti e corruzione: Anas disponibile a collaborare con la Procura di Napoli Nord

Villa Literno.  La settimana che sta per concludersi e’ stata caratterizzata dall’inchiesta  condotta dalla Procura di Napoli Nord  che ha portato all’arresto di due imprenditori e all’iscrizione nel registro degli indagati di funzionari dell’Anas.

Viadotti costruiti in difformità dai progetti iniziali, con materiali di qualità inferiore, spesso scadenti, e tangenti distribuite ai funzionari pubblici per nascondere la cattiva esecuzione dei lavori.

Sono stati pertanto arrestati Francesco e Salvatore Nicchinello, insieme al sindaco di Villa Literno Nicola Tamburrino e ad  un dirigente dell’ufficio tecnico Giuseppe D’Ausilio.

I fatti oggetto dell’indagine riguardano una concessione edilizia per la costruzione di un centro recettivo-turistico in via delle Dune a Villa Literno.

Nella stessa inchiesta sono indagate 37 persone tra le quali il sindaco di Lusciano Nicola Esposito per quanto riguarda le documentazioni per l’ottenimento dei fondi Europei dalla Regione Campania per la realizzazione del sistema fognario.

Inoltre, per quanto riguarda i due imprenditori l’inchiesta si è allargata a presunte tangenti in cambio di silenzio sull’utilizzo di materiali scadenti o di qualità inferiore per la realizzazione delle opere dei viadotti Navile e Sa Pruna, ai chilometro 6 e 10 della Statale 389 Nuoro-Lanusei. Un appalto da 9,5 milioni di euro.

In Sardegna gli imprenditori casertani dovevano realizzare a Lanusei due viadotti, il Navile e il Sa Pruna, e per farlo – emerge dal provvedimento – non hanno esitato a corrompere il funzionario Anas competente, che è indagato con altre persone, e a impiegare minori quantità di fibre di carbonio e un acciaio di qualità inferiore (S355 al posto di S355 Jow), seppur pagato al costo di quello migliore, o a usare pali non certificati e non saldati a quelli esistenti, “il tutto per nascondere la cattiva esecuzione del manto stradale”. Un appalto  da 9,5 milioni di euro

Tra gli indagati anche il funzionario del compartimento Anas della Sardegna Antonio Giacobbe, in relazione proprio a lavori stradali eseguiti nel nuorese dai Nicchiniello

A Lusciano , durante i lavori della rete fognaria, sarebbero state poste tubazioni non a norma, mentre sulla strada provinciale di Nola (Napoli), nel tratto Cicciano-Cancello, durante importanti lavori di sistemazione idrogeologica, sarebbero state usate barre di ferro di minori dimensioni e calcestruzzo di qualità inferiore.

Proprio su questa vicenda Anas annuncia “in riferimento all’inchiesta della Procura di Napoli Nord“, si legge in una nota, “Anas conferma la disponibilità alla massima collaborazione con gli inquirenti per offrire ogni contributo utile a fare piena luce sui fatti individuati e condanna fermamente ogni eventuale comportamento illecito commesso dai propri dipendenti. Inoltre saranno effettuati controlli a tappeto sui lavori oggetto delle indagini al fine di verificare, anche ai fini della sicurezza delle infrastrutture, se sono stati rispettati la qualità e la quantità dei materiali previsti nonché quant’altro previsto dai capitolati di appalto. Non appena acquisiti gli atti, Anas procederà anche alla costituzione di parte civile“.

I Nicchiniello sono ritenuti dagli inquirenti figure centrali di un sistema illecito ben definito, basato sul pagamento di tangenti a funzionari pubblici e sulla conseguente riduzione all’osso dei costi, soprattutto per i materiali; un ‘modus operandi’ emerso in tutti i lavori realizzati dai Nicchiniello, dalla Sardegna alla Campania. Ovviamente i due costruttori dichiaravano alle pubbliche amministrazioni appaltanti, falsificando verbali e documenti con la complicità di funzionari pubblici, di aver usato i materiali migliori, venendo così pagati profumatamente.

 

L’articolo Tangenti e corruzione: Anas disponibile a collaborare con la Procura di Napoli Nord proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Il maltempo mette in ginocchio la provincia di Caserta

Traffico in tilt a Carinola.

A causa del cattivo tempo -pioggia e vento intenso – e’ caduto sulla strada un cartellone pubblicitario.

Ma non e’ tutto.

In senso inverso alla caduta si e’ verificato un tamponamento tra due automobili.

Sul posto sono  giunti  la Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco.

Ad Aversa, in queste ore,  proprio a causa del vento e’ crollato un palo dell’illuminazione pubblica in via Salvo D’Acquisto  all’ingresso del palazzetto dello Sport.

Fortunatamente nessuno e’ rimasto leso dalla caduta : al momento in cui il palo e’ andato a sbattere

sul suolo, nessun passante o automobilista transitava nella zona.

Sul posto sono giunti gli uomini della Polizia Municipale i quali hanno messo in sicurezza la zona.

Adesso si attende che il palo venga rimosso dalla strada.

 

L’articolo Il maltempo mette in ginocchio la provincia di Caserta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


AVVISO IMPORTANTE Possibili black out a Caserta

Si rende noto che Enel Distribuzione ha comunicato all’amministrazione comunale che la città di Caserta potrebbe essere interessata da interruzioni di energia elettrica. Ciò, a causa di inconvenienti alla rete di distribuzione dell’energia elettrica sui quali Enel Distribuzione sta lavorando per la loro rapida soluzione. QUI il comunicato.

L’articolo AVVISO IMPORTANTE Possibili black out a Caserta proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!