Category Archives: Cronaca

Castelvolturno. Deteneva armi, munizioni, droga, arnesi da spaccio e documenti falsi: arrestato napoletano 40enne

La Polizia di Stato ha tratto in arresto,

Teano. Ritrovato nelle campagne il corpo esanime del giovane scomparso da Vairano tre giorni fa

Si è conclusa nel peggiore dei modi, purtroppo, la vicenda

CAIAZZO. GIAQUINTO CONSEGNA LA SQUADRA. ECCO I NOMI….

Nella tarda mattinata di oggi, con circa 24 ore di anticipo sul termine ultimo, fissato dal legislatore per le ore 12 di domani, l’ex sindaco Stefano Giaquinto e il suo staff,  si sono recati presso l’ufficio elettorale del Comune, retto da Renzo Mastroianni, per depositare la lista “Uniti per Caiazzo” che ripropone quale candidato sindaco l’uscente capogruppo di minoranza ed ex assessore provinciale

 
A sostenere la sua candidatura, i seguenti dodici componenti della lista, riportati in mero ordine alfabetico (fra parentesi i rispettivi anni di nascita):
 
Accurso Antonio (1978),
Albano Barbara (1975),
D’Agostino Antonio (1967),
Di Sorbo Giovanni (1973),
Fasulo Teresa (1989),
Mondrone Alfonso (1968),
Mone Raffaele (1982),
Pannone Tommaso (1973),
Petrazzuoli Monica (1979),
Ponsillo Antonio (1986),
Santabarbara Giovanna (1975),
Sorbo Ida (1991).
 
Squadra giovanissima, quindi, atteso che l’età dei candidati spazia fra i 27 anni di Ida Sorbo, figlia dell’ex sindaco Nicola, e i 51 di Antonio D’Agostino, quasi coetaneo del candidato sindaco, il nome del quale stavolta è impresso sul simbolo, per il resto ancora distinto da una stretta di mano sovrastante e un tricolore sottostante.

(Giuseppe Di Lorenzo – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

ALVIGNANO/CASTEL CAMPAGNANO. SABATO SERA GLI SPETTACOLI DI MAURIZIO MEROLLA E FRANCO MANTOVANELLI

 “Napule è ‘na canzone” di scena nella piazza di Squille, mentre “Stupire ti farò” animerà piazza Giovanni Greco nell’ambito del XIII Festival Jovinelli dedicato al principe della risata Totò…. Due spettacoli musicali di primissimo piano per due piazze che faranno da sfondo ad un altro fine settimana all’insegna dell’intrattenimento e del varietà targato Festival Jovinelli, giunto quest’anno alla sua 13esima edizione e dedicato al grande Totò nel cinquantenario della sua scomparsa. Sarà ancora la rinomata kermesse di respiro nazionale ad animare il prossimo week-end ma stavolta non a Caiazzo, capofila e centro del cartellone di appuntamenti finanziato dalla Regione Campania con i fondi Poc 2014/2020, a valere sulla azione 3 “Iniziative promozionali sul territorio regionale” nell’ambito della linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. Sabato 12 maggio, difatti, a partire dalle ore 21, la carovana del festival intitolato al celebre impresario di origini caiatine, Don Peppe Jovinelli, si trasferirà nelle vicine comunità di Alvignano e Castel Campagnano per una serata tutta da godere e con dell’ottima musica da ascoltare. “Napule è ‘na canzone” è il titolo dello spettacolo in programma nella piazzetta di Squille, amena frazione di Castel Campagnano, a cura del Maestro Franco Mantovanelli e della sua orchestra che interpreteranno le più belle canzoni napoletane di ieri e di oggi. Un excursus attraverso i brani del cosiddetto periodo d’oro della Napoli musicale, tra la fine dell’800 e l’inizio del 900, un periodo che ha visto all’opera autori quali Salvatore di Giacomo, Ferdinando Russo, Libero Bovio ed altri che, con i loro versi, hanno reso immortale la canzone napoletana. Ben 4 musicisti ed 8 cantanti interpreteranno i brani sia in forma solistica che in coro armonizzato, con una parte del repertorio dedicata al repertorio umoristico napoletano. Sempre sabato sera alle 21, ma ad Alvignano, in piazza Giovanni Greco, località San Pietro, andrà in sena lo spettacolo musicale “Stupire ti farò” curato dalla compagnia del Maestro Maurizio Merolla. La vicenda artistica ripercorre la storia di “Polvere di Stelle”, un amarcord senza lacrime per riscoprire quella palestra che, dai palchi del Cafè Chantant e dell’Avanspettacolo, fece nascere comici del calibro di Maldacea, i De Filippo, Rascel, Macario, Dapporto, Totò, Taranto, Petrolini, tanto per citarne alcuni, capaci di ergere a modelli di epoche senza tempo, le proprie maschere comiche. Sarà Maurizio Merolla, epigono indiscusso del vasto campionato comico degli “artisti di razza”, con i suoi artisti della Compagnia del Varietà, ad allestire un recital comico-musicale dallo stile elegante, ricco di costumi e di elementi scenografici d’effetto, ed impeccabilmente fedele nell’esecuzione musicale diretta dal Maestro Giuseppe Mazzillo. Le musiche e le canzoni saranno eseguite dal vivo e gli attori, i cantanti e le ballerine ripercorrono canzoni, macchiette, musiche e balli intramontabili conditi da sketch e monologhi esilaranti. Il Varietà è il genere che furoreggiò negli anni che vanno dalla seconda metà dai primi decenni del Novecento, gradito al pubblico per essere scacciapensieri, spumeggiante, accessibile a tutti tanto che ebbe un successo strepitoso. Canovacci spiritosi e maliziosi, musiche intramontabili e deliziose nell’euforia di una festa accurata nelle scenografie ambientate nei Saloni dello storico Salone Margherita, trasporteranno gli spettatori nella magica atmosfera del varietà!

(Giuseppe Di Lorenzo – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

CAIAZZO. PRONTO IL NOME DELLO SFIDANTE DI STEFANO GIAQUINTO

Sale la tensione elettorale con l’approssimarsi del termine ultimo della presentazione delle liste elettorali e del programma che dovranno essere proposti agli elettori….

 

Una novità importante si registra del raggruppamento vicino alla maggioranza uscente di “Caiazzo Bene Comune” guidata dal Sindaco Tommaso Sgueglia, che quasi sicuramente non farà parte della partita, in quanto il gruppo vicino alla leader locale e Presidente del Consiglio Comunale Ella Sibillo avrebbe individuato una figura di alto profilo della società civile e terza alla politica. Il nome per il momento ancora non è uscito allo scoperto, ma nelle prossime ore potrebbe arrivare l’ufficializzazione della candidatura. Intanto si lavora senza sosta alla definizione della programmazione e della lista che potrebbe essere composta, tra gli altri, da Amedeo Insero, Antimo Cerreto, Andrea Costantino e Mauro Della Rocca. La coalizione civica di “Uniti per Caiazzo”, il cui candidato sarà Stefano Giaquinto, lavora anch’essa alla ultimazione della lista che avrà la caratteristica di essere composta prevalentemente da donne e giovani neofiti della politica pronti a tuffarsi nell’agone politico cittadino.

(Giuseppe Di Lorenzo – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Alife. Potrebbero essere sei le liste in campo alle prossime elezioni

Secondo molteplici indiscrezioni sono tre le liste

ALVIGNANO. ASSOLUZIONE PER ANGELO DI COSTANZO

Cinque assoluzioni perché il fatto non sussiste in meno di due anni, cioè da quando è cominciato il suo calvario con la giustizia: lui attende fiducioso che la verità venga a galla con la serenità di chi è convinto di essere dalla parte della ragione. Angelo Di Costanzo, ex presidente della Provincia, ex consigliere regionale ed ex sindaco di Alvignano, vede la sua vicenda giudiziaria sgonfiarsi ogni giorno che passa con il “serio rischio” che tutto evapori nel nulla se dovesse cadere anche l’accusa di presunta turbativa d’asta…..

 
Di Costanzo è stato costretto a subire il carcere mentre era al top della sua carriera politica, mentre nel giro di due anni ogni accusa a suo carico sta venendo meno aprendo un serio interrogativo sull’opportunità di una misura così dura nei suoi confronti. «Mi dispiace per le spese legali che dovrà risarcirmi il comune di Alvignano per colpa delle innumerevoli denunce che si stanno risolvendo tutte con assoluzioni perché il fatto non sussiste – scrive sulla sua pagina Facebook – siamo arrivati a cinque assoluzioni con una spesa di circa trentamila euro (per spese legali ndr) che il comune dovrà risarcirmi… Si potevano spendere per altro».

(Giuseppe Di Lorenzo – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Alvignano. Vespagiro: grande fermento in vista del grande appuntamento ormai decennale, con Gregoraci

Motori accesi per la decima edizione del raduno più atteso dell’anno, madrina d’eccezione: Elisabetta Gregoraci

Piedimonte Matese. Nuovo bando e proroga del servizio per il canile che ospita 300 randagi

Lo scorso Dicembre il Comune ha provveduto ad affidare il servizio

CAIAZZO. APPUNTAMENTO SABATO E DOMENICA PROSSIMI CON LUCIANO CAPURRO E PEPPE IODICE

Per il capoluogo caiatino saranno gli ultimi due spettacoli dell’edizione n.13 nella suggestiva piazza Santo Stefano Luciano Capurro con la famosa compagnia del salone Margherita e del Gambrinus di Napoli e Peppe Iodice con il suo esilarante spettacolo di cabaret, saranno i protagonisti assoluti dei prossimi due appuntamenti del Festival nazionale del varietà “Giuseppe Jovinelli”, giunto quest’anno alla sua 13esima edizione e dedicato al grande Totò nel cinquantenario della sua scomparsa, nell’ambito del programma che vede Caiazzo quale comune capofila. Sabato 5 e domenica 6 maggio, a partire dalle ore 21, sarà la suggestiva cornice di piazza Santo Stefano, nel cuore del centro storico di Caiazzo, ad ospitare gli spettacoli previsti in cartellone sotto la direzione artistica di Max Giannini….

Si tratterà delle ultime due serate del festival Jovinelli che saranno vissute dal capoluogo caiatino, dopo lo straordinario successo riscosso in apertura dalle esibizioni di Carlo Croccolo e Michele Placido e prima dei prossimi eventi programmati a Castel Campagnano, Alvignano e Castel Capagnano. Sabato 5 maggio andrà in scena “LE STELLE DEL CAFE’ CHANTANT”, un revival della Belle Epoque dei primi anni del novecento quando nacquero i primi Cafè Chantant che fecero storia e costume popolare nell’Italia post-unitaria. Con la direzione artistica e l’allestimento curate dal cantante-regista Luciano Capurro, lo spettacolo vuole essere un omaggio ad un genere che fece nascere la canzone classica napoletana, vide muovere i primi passi della “Sciantosa” e divertì platee entusiaste con “la macchietta”, con uno spaccato dedicato al magico mondo dell’Operetta. Divertimento assicurato tra comicità, canzoni, balli, virtuosismi ispirati alle memorie di quel mondo di piume, ventagli, cilindri e paillettes che resero indimenticabile la Belle Epoque nella città di Napoli. La sera dopo, domenica 6 maggio, invece, spazio al divertimento e alla risata con l’esibizione del cabarettista Peppe Iodice nel suo spettacolo “UNA SERA ALL’IMPROVVISO”, scritto con Lello Marangio. È un recital che si trasforma subito in un happening condito con ospiti e sorprese nel quale l’artista racconta e si racconta spaziando fra i suoi ricordi d’infanzia degli anni ‘80 e le sue nuove esperienze di marito- genitore, con le sue immancabili stilettate contro gli intellettuali, sino a parlare della crisi economica e dell’attualità più pressante.

(Giuseppe Di Lorenzo – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)