Category Archives: Cronaca

San Nicola la Strada. Spacciava droga di notte davanti alla villa comunale: arrestato somalo 22enne

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti

Due giornalisti aggrediti mentre effettuavano le riprese nell’ex Cava Giglio di San Felice a Cancello

SAN FELICE A CANCELLO – È un vero e proprio “lago” di rifiuti quello scoperto lunedì, 13 gennaio 2020, dai Vigili del Fuoco a San Felice a Cancello (CE), all’interno dell’ex Cava Giglio, cava dismessa da anni. Sacchetti, tanta plastica, ingombranti come elettrodomestici, carcasse d’auto galleggiano sulla superficie, segno che il bacino è stato usato come sversatoio abusivo; sul fondale melmoso che arriva fino a quattro metri di profondità, dove la visibilità è nulla, i sub dei vigili stanno usando delle telecamere. Il laghetto è situato circa dieci metri in basso rispetto alla superficie della cava. L’operazione è stata ordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, che ha iniziato ad indagare, delegando la Polizia Metropolitana di Napoli, in seguito ad una denuncia.

‘Lago’ di rifiuti scoperto da pompieri nel Casertano

E mentre la notizia della incredibile scoperta incominciava a circolare, arrivavano i primi giornalisti per effettuare riprese sul luogo. Il direttore dell’Agenzia giornalistica “Videoinformazioni” Pierpaolo PETINO ed il videomaker Alessandro JOVANE, sono stati aggrediti mentre stavano effettuando le riprese della discarica sotterranea individuata nell’ex Cava Giglio a San Felice a Cancello (CE), dove erano in corso dei rilievi. Ma davanti alla Polizia Provinciale ed ai Vigili del Fuoco sono stati aggrediti da due energumeni che prima hanno chiesto loro di uscire dalla proprietà della cava e, una volta fuori, li hanno aggrediti. Il direttore Pierpaolo Petino è caduto in terra, mentre il videomaker Alessandro Jovane è stato colpito da un pugno in pieno viso. Per fortuna, l’intervento repentino delle forze di polizia presenti ha evitato il peggio. Jovane è stato trasportato immediatamente presso l’ospedale di Maddaloni dal 118.

Sono quattro i giornalisti aggrediti negli ultimi cinque giorni; quella della Campania è una situazione di emergenza per l’informazione come ha evidenziato Il Segretario Generale della Fnsi, Raffaele LORUSSO, al Ministro dell’Interno Luciana LAMORGESE, durante la riunione di venerdì scorso. Il Sindacato offrirà tutta l’assistenza possibile ai colleghi aggrediti, ai quali va la nostra solidarietà, e si costituirà parte civile nel processo contro i loro aggressori. Ma è evidente che sono necessarie iniziative forti sul territorio, dove a rischio c’è l’agibilità stessa della professione”, è quanto affermano in un comunicato congiunto la Fnsi, il Sugc e l’Unione cronisti della Campania. Sull’accaduto è intervenuto anche Domenico FALCO, Presidente del Corecom Campania: “L’aggressione subita da Pier Paolo Petino, direttore dell’agenzia giornalistica “Videoinformazioni”, e dal giornalista Alessandro Carlos Jovane, all’esterno dell’ex cava Giglio a San Felice a Cancello, mentre svolgevano il loro lavoro, è un fatto di inaudita gravità. Bisogna individuare e punire gli autori di questo gesto, tanto vile quanto brutale, con la massima severità. Chi si scaglia contro i giornalisti attenta alla libertà di informazione e in Campania, purtroppo, si sono registrati diversi episodi analoghi negli ultimi tempi che mi inducono ad esprimere viva preoccupazione per tutti gli operatori che quotidianamente lavorano tra mille difficoltà e senza tutele di fronte alla violenza e alla prepotenza di questi soggetti.

Una situazione insostenibile – ha aggiunto – per la quale ritengo opportuno che le massime istituzioni della sicurezza pubblica avviino un focus mirato alla tutela degli operatori della comunicazione. Ai due giornalisti” – ha concluso Falco – “va tutta la mia solidarietà e, conoscendoli, so che da subito si rimetteranno al lavoro per continuare a fare un’informazione di qualità al servizio di tutti”.

Anche tutta la Redazione e la direzione di BELVEDERE NEWS esprime tutta la propria solidarietà ai due colleghi per l’incredibile ed ingiustificata aggressione che hanno subito. Il lavoro di tanti giornalisti, che sono impegnati in un territorio difficile come la Campania, non si dovrà mai piegare ad alcun tentativo di condizionare o di impedire la libertà di stampa. Un episodio assurdo e inammissibile, come qualsiasi atto di violenza, ancor di più ingiustificabile perché volto a minare, attraverso l’intimidazione, il diritto fondamentale all’informazione che prima ancora che diritto del giornalista a informare è diritto del cittadino a essere informato.

L’articolo Due giornalisti aggrediti mentre effettuavano le riprese nell’ex Cava Giglio di San Felice a Cancello proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Ennesima aggressione ai danni di una guardia carceraria

Nella giornata del 12 gennaio, all’interno della Casa circondariale di Poggioreale, un detenuto ha aggredito un agente della Polizia Penitenziaria dopo che gli era stato impedito di accedere in un‘area specifica, dato che il detenuto in questione era un soggetto sotto osservazione, per la propria incolumità.

Il detenuto trentenne napoletano dopo il divieto della guarda gli si è scagliata contro spintonandola e prendendola a calci, in seguito ha provato a strangolarla. Solo l’intervento di altri agenti della Penitenziaria hanno evitato il peggio.

Gestire la realtà delle carceri è molto difficile a causa dell’elevato numero di detenuti e anche perché molti credono di poter trasferire all’interno di esse le regole della strada, le proprie regole, facendo ciò che gli pare. A loro va la nostra solidarietà e ci meraviglia che il neo garante dei detenuti il pluripregiudicato Pietro Ioia non abbia preso le distanze da questi comportamenti violenti e criminali. A Poggioreale la situazione è critica e gli agenti svolgono un lavoro difficile e pericoloso per cui dovrebbero essere dotati dei mezzi tecnologi, Taser e Jamme, che consentirebbero loro di tenere la situazione sotto controllo. ”-ha spiegato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

L’articolo Ennesima aggressione ai danni di una guardia carceraria proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Da Castelvolturno a Parma sgominata banda di spacciatori: su 14 uno solo è italiano

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Nelle prime ore di lunedì 13 gennaio, in Castel Volturno (CE), Parma e presso le case circondariali di Santa Maria Capua Vetere (CE) e Napoli-Secondigliano

Mondragone. Espulso dalla comunità per violenza, incendia le auto degli addetti: (ri)arrestato

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Nel pomeriggio di venerdì 10 gennaio 2020 i Carabinieri del Reparto Territoriale

Cellole. Vìola i ‘domiciliari’, ma viene ‘beccato’ dalla Benemerita: arrestato 53enne

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Nel pomeriggio di lunedì 13 gennaio,

Alvignano. Maltrattava da 13 anni la madre per pressanti esigenze di droga: arrestato 32enne

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

In esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare

Fermati senza assicurazione cercano di corrompere Carabinieri. Ora i due sono a Poggioreale

I Carabinieri della stazione di Carbonara di Nola hanno arrestato per istigazione alla corruzione Md Rubel Foragi e Mizanur Mohammed, un 26enne ed un 42enne residenti a Palma Campania già noti alle Forze dell’Ordine. Mohammed e Foragi, a bordo di un furgone, sono stati fermati dai militari e, alla richiesta di esibire i documenti di circolazione hanno offerto loro 200 euro per chiudere un occhio sull’assenza di copertura assicurativa. Portati in caserma hanno provato a corrompere anche il comandante della stazione. Arrestati, i due soggetti sono stati tradotti al carcere di Poggioreale.

L’articolo Fermati senza assicurazione cercano di corrompere Carabinieri. Ora i due sono a Poggioreale proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Maddaloni. Incredibile! Il semaforo che segna sempre ROSSO

Chi si ferma all’incrocio di vai Libertà, all’angolo della villa comunale, tornando da Caserta, non riparte più. Da stamane infatti quel semaforo indica solo il rosso. Gli altri pezzi che lo componevano sono  misteriosamente scomparsi. Nella magica Maddaloni accade anche questo. Ormai non ci si stupisce più di nulla.

L’articolo Maddaloni. Incredibile! Il semaforo che segna sempre ROSSO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Grazie ai fondi voluti dal M5S,stanziati 60 mila Euro per le scuole di Capua

Comunicato Stampa Movimento5Stelle Capua

Caserta.Buone notizie per tutte le nostre scuole del primo ciclo di istruzione. Il 29 ottobre 2019 i nostri portavoce, Roberto Caiazzo e Nunzia Miccolupi, invitarono l’amministrazione ed, in particolare, l’Assessore all’Istruzione a presentare la candidatura al fine di partecipare al finanziamento in favore degli enti locali per indagini e verifiche dei solai e controsoffitti degli edifici scolastici.

Tale misura prevedeva, previa candidatura, la possibilità di ottenere un contributo per ogni edificio comunale ospitante scuole del primo ciclo di istruzione. Ebbene, se le scuole di competenza comunale hanno ottenuto tali fondi, è grazie a provvedimenti di legge M5S ed alla sua rete di portavoce, sia nazionali sia locali, che dimostrano attenzione e funzionalità.

 

 

L’articolo Grazie ai fondi voluti dal M5S,stanziati 60 mila Euro per le scuole di Capua proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)


Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!