Caiazzo. Da un successo all’altro il coro gregoriano Laudate Dominum

Laudate-DominumLaudate-15x10-1Brillante partecipazione all’Eremo di San Vitaliano, in Caserta, 

da parte del coro gregoriano “Laudate Dominum” di Caiazzo.alla S.Messa domenicale di mezzogiorno.
Nell’ambito del programma “Canteremo” indetto dal dinamico parroco professosr don Valentino Picazio, in un tempio gremito in ogni ordine di posti, i cantori caiatini,diretti magistralmente dal dottor Antonio Bernardo hanno presentato la Messa “XI Orbis factor”.
Il “Veni Creator” ha dato inizio al sacro rito, seguito dal famoso “Ave Verum”, “Verbum Supernum” e lo “Adoro te Devote”.
Il “Salve Regina”,ascoltato in religioso silenzio dai fedeli, ha concluso la bella celebrazione.
Il parroco ha avuto parole di elogio per il Presidente del coro caiatin, professor Peppino Pepe, per il Maestro Antonio Bernardo e per tutti i coristi che si impegnano nella promozione del canto gregoriano.
Tutto perfettamente riuscito con l’applauso finale da parte dei fedeli presenti.
L’Eremo, incastonato nel verde dei Monti Tifatini, é oggi un laboratorio culturale e spirituale al servizio della diocesi di Caserta.
La sua semplicità e solennità architettonica invitano i fedeli alla preghiera e al raccoglimento.
In questo ambito agiscono tanti giovani dell’Anspi, presenti alla celebrazione, che volontariamente danno il loro contributo nelle varie frazioni della Città di Caserta, promuovendo ogni iniziativa atta a favorire gli incontri spirituali all’eremo.
Il coro gregoriano “Laudate Dominum”ha ora in programma un’importante partecipazione a una solenne celebrazione nella Basilica di Santa Maria Sopra Minerva in Roma.
(Angelo Santabarbara)

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Castel Campagnano. Morta a 106 anni Immacolata Giaquinto, abitava a Squille

giaquinto-11x15_immacolata+de-leone-miliabus+moglie-giuseppina-squille-1Ha cessato di battere il cuore ormai stancoe provato da mille vicissitudini, subite in particolare nel corso delle due “grandi” guerre, di Immacolata Giaquinto, vedova De Leone, che aveva superato ormai da sei anni le cento primavere.

Nonostante l’età avanzatissima e gli innegabili acciacchi, la notizia è stata recepita con profondo cordoglio nell’intero comprensorio caiatino e in particolare a Squille, amena frazione di Castel Campagnano dove la vegliarda, praticamente, ha sempre vissuto, negli ultimi anni amorevolmente accudita in particolare dal figlio Miliabus, da sua moglie Giuseppina (nella foto con lei) e, per quanto possibile, dagli altri congiunti residenti altrove.

La redazione si associa al cordoglio dei familiari tutti e in particolare del nipote Scipione, ex vice sindaco e attuale capogruppo consiliare di minoranza al Comune.

 

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Tenta di rimuovere le catene davanti al monumento: bloccato dai Carabinieri

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Oramai la gente non sa più a chi Santo votarsi per debellare quello che è diventato un vero e proprio flagello. Provvidenziale l’intervento dei Carabinieri che hanno allontanato “Mister Parking”. 
La vicenda in se non è desueta, ma stavolta cambia lo scenario che vede sempre protagonista lui “O’ criminal’” divenuto una vera e propria icona caiatina. Ieri sera il nostro, placido e tranquillo, è giunto in piazza Portavetere all’altezza del monumento ai Caduti. Si è guardato un pò intorno e, giustamente avrà pensato la per la, posti auto non ve ne erano e quindi bisognava inventarsi qualcosa. E cosa si è inventato il nostro amico? Semplice, ha iniziato a spostare le catene che delimitano e quindi vietano il parcheggio nello spazio antistante il monumento ai Caduti di tutte le guerre, per far si che i veicoli che giungevano in città, potessero approfittare di quei sei -sette posti auto aggiunti dal nostro “Mister Parking” già beccato e segnalato più volte dai Carabinieri per la sua nota attività di parcheggiatore abusivo. Non si sa se il nostro sia stato inserito nelle guide ‘Michelin’ o ‘Pirelli’ che decantano la pizzeria “Pepe in grani” o la pasticceria “Sparono”, magari con qualche avvertenza e/o segnalazione agli impavidi turisti del gusto che ancora oggi si cimentano a giungere in città. Fatto sta che tutti i giorni festivi, pre festivi, occasioni (manifestazioni, fiere, mercato etc. etc. etc.) si piazza il nostro simpatico parcheggiatore, chiedendo il balzello sul balzello! Eh si perchè nonostante l’automobilista sia costretto di per se già a pagare il parcheggio ad una ditta autorizzata, esponendo il tagliando sul parabrezza, appena scende dal veicolo si sente esclamare la solita frase dal nostro “front office” caiatino: “Dottò un caffè!” oppure “Un’offerta per il posto auto!” insomma a Caiazzo il parcheggio si paga due volte! Ieri sera però, non è andata bene al nostro ‘parcheggiatore’ perchè appena ha iniziato a smontare le catene davanti al monumento ai Caduti, sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione, impegnati in uno dei tanti giri di controllo del territorio disposti dal Comandante, Maresciallo Capo Michele Fioraio. I militari notavano il soggetto intento ad armeggiare vicino alle catene e intervenivano immediatamente. Tuttavia lo stesso uomo, non aveva prodotti danni al bene pubblico perchè le catene erano messe lì senza essere bloccate, per cui chiunque poteva cimentarsi nel spostarle. E, al momento dell’intervento della pattuglia, non era stata fatta parcheggiare ancora nessuna auto, quindi reati non se ne erano consumati, al momento. Per cui ai Carabinieri non restava altro che identificare (per l’ennesima volta) il parcheggiatore e invitarlo a rimettere tutto come era prima. Ora si spera in un intervento del Comune, affinché vengano fissate con dei catenacci le catene, onde evitare lo scempio che un monumento ai Caduti non divenga un parcheggio abusivo come spesso avviene al Rione Garibaldi.
Nella foto l’area che il nostro parcheggiatore voleva destinare a parcheggio abusivo

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Ci stava riprovando! Ieri sera il solito noto parcheggiatore abusivo stava spostando le catene sotto il monumento ai Caduti in pieno centro e lo voleva adibire a parcheggio!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Castel Campagnano. Cresce la ‘febbre del voto’ con Giovanni Aldi

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

aldi-10x15-giovanni-2Si succedono gli incontri fra persone e gruppi interessati

alla costituzione di una lista o un movimento elettorale alternativo, in particolare da quando si registra un frenetico tour de force da parte dell’uscente amministrazione per pianificare il futuro urbanistico cittadino mediante adozione del PUC.

In tale contesto martedì 27 gennaio alle ore 21 incontro dibattito sulla situazione locale presso l’abitazione di Amedo Zambella in via Matteotti per discutere in particolare (ma non solo di)

Azioni, informazione, trasparenza, partecipazione, chiarezza e P.U.C. (piano urbanistico comunale) in via di programmazione.
L’invito ad intervenire è rivolto a tutti oloro che sono motivatti nell’azione del bene comune.
L’incontro-dibattito sarà esteso anche al dialogo con altri gruppi presenti nella nostra piccola realtà.

Uniti, per un futuro migliore, si può all’insegna dell’adagio: “Il progetto siamo noi”..

(Giovanni Aldi)

Archiviato in: (News archiviata in TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Castel Campagnano. Cresce la ‘febbre del voto’ con Giovanni Aldi.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Prima bordata dell’ex sindaco contro il successore che lo ha sfiduciato

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

“Faccio fatica a non restare deluso da quanto ho assistito…” Così l’attuale assessore provinciale ed ex sindaco, predecessore proprio dello stesso Tommaso Sgueglia. esprime la sua amarezza per come si sia evoluta la situazione politica in seno all’Amministrazione Comunale di Caiazzo…
Questo l’intervento dell’assessore provinciale Stefano Giaquinto (foto a sx), ex sindaco di Caiazzo e fino a pochi giorni fa vicesindaco nella Giunta attualmente retta dal suo successore, Tommaso Sgueglia (foto a dx), che spiega tutta la sua amarezza per come si siano evoluti i fatti in seno all’Amministrazione Comunale.
“””La politica, si sa, è l’arte del possibile. Ma personalmente faccio fatica a non essere deluso sul piano umano, oltre che politico, da una vicenda paradossale che mi ha lasciato un forte senso di amarezza. Oggi mi sento tradito, pugnalato da persone con le quali ho validamente collaborato per lungo tempo, condividendo un’esperienza politica che si è intrecciata con la stima e l’amicizia malriposta in persone, che, per bieco interesse personale, tenta di cancellare in un sol colpo il capitale umano e politico accumulato in anni di esperienza amministrativa premiata dalla fiducia dell’elettorato caiatino. In nome di quel progetto e di quell’esperienza, della comune militanza nel segno dell’efficienza amministrativa e del buon governo, ho evitato per ben due volte di porre fine all’attuale sindacatura, nonostante venissi compulsato in tal senso da fidati (ed ahimè lungimiranti) amici e collaboratori. Ma ormai è cosa fatta. Lo scempio politico ed amministrativo perpetrato ai danni dell’elettorato caiatino è sotto gli occhi tutti: da un’amministrazione che nasce geneticamente amorfa, guidata da un Sindaco ormai squalificato e sfiduciato agli occhi dei suoi stessi concittadini, non potrà venire nulla di buono. Ma non è a ciò che adesso rivolgo il mio pensiero, in quanto come amministratore ed uomo politico mi sento responsabile per il mandato conferitomi dai cittadini, elettori che esprimendo la loro chiara volontà hanno dato fiducia al progetto di “Uniti per Caiazzo”. A loro, forse tutti noi dovremmo chiedere scusa, perché in questa vicenda i veri sconfitti sono gli elettori, i cittadini di Caiazzo che hanno visto il loro voto calpestato da coloro che per tutelare interessi posti e poltrone altrove, e non certo per amore della nostra città, hanno scelto di tradire loro stessi e l’elettorato. Nonostante questa vicenda rappresenti un grave vulnus arrecato alla credibilità delle istituzioni caiatine, resto ancora convinto del progetto politico di “Uniti per Caiazzo”, ma soprattutto resto convinto del modo di fare politica, ancorato a parole quali coerenza, efficienza, concretezza, futuro e fedeltà. In nome di questi valori, a differenza di coloro che vivono arroccati nella loro torre di avorio coltivando interessi personali e trame di potere, proseguiamo nel nostro impegno concreto restando presenti e vigili alle esigenze della nostra amata collettività. Di una cosa sono certi i cittadini: il fallimento non è dovuto ad un gruppo ma un singolo soggetto, il sindaco, e se anche il nuovo gruppo, a cui va stima e affetto, dovesse fallire sarà solo e sempre a causa di un singolo soggetto. Lasciamo un patrimonio di opere già finanziante: dal recupero del centro storico al campo sportivo, dal finanziamento per la Protezione Civile allo stanziamento provinciale per la raccolta differenziata, fino all’edilizia scolastica con il recuperato finanziamento per la scuola media. Opere finanziate ed appaltate in attesa del solo inizio dei lavori, idee e progetti attraverso cui ancora una volta abbiamo dimostrato di essere attenti, pronti e capaci di recuperare i fondi necessari. A voi elettori chiedo ancora scusa, scusa per avervi chiesto di votare chi ha tradito la volontà popolare.”””

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Interviene l’ex sindaco Stefano Giaquinto dopo le polemiche sviluppatesi in città per le note vicende politiche del rimpasto..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Mensa scolastica: gestione confermata al ristorante ‘Dei Fiori’ per oltre 100.000 euro

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’affido era stato concesso alla ditta nel mese di settembre scorso. Il costo per ogni pasto è di tre euro… 
E’ stato definitivamente aggiudicato il servizio di mensa scolastica delle scuole ubicate nel Comune di Caiazzo al “Ristorante dei Fiori s.n.c.” di Alvignano. La Giunta stabilì nel mese di agosto dello scorso anno di affidare il servizio di mensa per gli alunni delle scuole materne ed elementari del Comune di Caiazzo a mezzo di procedura ad evidenza pubblica, incaricando il Responsabile del Servizio dell’attuazione delle relative procedure di competenza e con determinazione del mese di settembre, l’organismo di governo comunale ha provveduto a dare corso alle procedure per l’affidamento del servizio per l’anno scolastico 2014/15 con procedura aperta e con il criterio del prezzo più basso . Successivamente, il giorno ventinove settembre ha avuto luogo la gara mediante procedura aperta, nella quale è risultata aggiudicataria in via provvisoria la Società “Ristorante dei Fiori s.n.c.”, con sede legale in Alvignano con il ribasso del 16,57%, sull’importo a base d’asta di 3,50 euro, e dunque per l’importo netto di 2,92 euro, a pasto oltre I.V.A. 4% per un totale presunto di 111.456,40 euro, oltre IVA 4%. Con determinazione del Responsabile del Settore 5, Renzo Mastroianni, si è provveduto quindi, a prendere atto del verbale di gara redatto in pari data e ad aggiudicare provvisoriamente il servizio alla società Ristorante dei Fiori da Alvignano, alle condizioni tecnico economiche, risultanti dall’offerta presentata dalla stessa ditta ed alle condizioni, patti e modalità previste nel Capitolato Speciale d’Appalto, nel Bando di gara e nella documentazione inerente. Osservato per cui che dai certificati pervenuti in esito all’istruttoria ai fini dell’accertamento sul contenuto delle dichiarazioni rese dal concorrente dichiarato vincitore, non sono emersi elementi ostativi, ai fini dell’aggiudicazione in via definitiva dell’appalto. Il Responsabile del Settore 5, Mastroianni, ha determinato l’aggiudicazione definitiva del servizio di refezione scolastica per l’anno scolastico 2014/2015.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. E’ tutto ok. Aggiudicazione definitiva del servizio mensa scolastica al “Ristorante dei Fiori s.n.c.”. Valore dell’appalto 111mila oltre iva al 4%..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Caldaie: il sindaco ha chiesto la sospensione dei controlli

tom-11x15-tricolore1caldaia.15x9_montaggio-1Si è finalmente attivato con opportuna fermezza il sindaco

Tommaso Sgueglia che attraverso la pagina Facebook rende noto quanto segue:

Controllo impianti caldaie sul territorio caiatino predisposto dalla Provincia di Caserta.

In data odierna ho chiesto la sospensione dei controlli alla società SEA autorizzata dalla Provincia di Caserta, al fine di chiarire ed informare accuratamente la popolazione è dare tranquillità ai Cittadini. 

Il controllo è stato predisposto dalla Provincia di Caserta ed affidata alla Società SEA.

Il Comune si sta attivando al fine di chiarire tale situazione.

Per quanto riguarda la “tassa” è provinciale e non comunale.

L’ufficio commercio del comune è a disposizione per qualsiasi chiarimento.

(Tommaso Sgueglia)

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Doppia Giornata della Memoria per ricordare ‘Shoah’ e bombardamento degli alleati

auschwitz-15x9-ingresso-1caiazzo-15x10-bombardata-1L’amministrazione comunale rende noto che martedì 27 gennaio dalle ore 10,30

presso la scuola primaria si terrà una duplice cerimonia, commemorativa del bombardamento (per errore) della città ad opera dell’esercito alleato americano, il 27 gennaio 1945, e la coincidente Giornata Mondiale della Memoria, che si celebra lo stesso giorno per ricordare la data in cui sono stati abbattuti i cancelli di Aushwitz, nell’anno  1944, in ricordo dell’immane tragedia della Shoah, delle leggi razziali, delle persecuzioni degli ebrei.

Anche gli scaffali delle librerie fanno spazio alle nuove uscite dedicate a questo tema: saggi e romanzi che invitano alla riflessione su uno dei più grandi drammi della nostra storia, per non dimenticare e non ripetere il passato.

Per video cliccare su una delle foto

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
119 queries, 2,467 seconds.