In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Piano urbanistico in dirittura d'arrivo: sorpresa agostana anche per la cosiddetta opposizione?

Sembra davvero che, dopo tre anni, stia per “tagliare il traguardo" il Piano Urbanistico Comunale. Era il 2016, infatti, quando l’allora primo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Centro storico trasformato in set per 'Un Giorno al Sole', nota 'fiction' di RaiTre

Marina Tagliaferri e Corrado Tedeschi a Caiazzo per girare alcune scene della fiction RAI "Un posto al sole". Nella mattinata ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Corpus Domini: torna l'infiorata' domenica 23; preparativi al centro 'Madre Claudia'

Con l'impegno e la volontà di tutti, si rinnova la tradizione  del Corpus Domini... cominciando dal quartiere Portanzia (nelle foto). Nel ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Un posto al sole': centro storico trasformato in 'set' per girare alcune scene della 'fiction' RAI

Nella mattinata di martedì 18 giugno piazza ex Verdi e le contigue zone del centro storico  caiatino saranno mobilitate dalla troupe ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'DEA' primario per l'ospedale matesino: giovedì al Comune meeting del comitato 'Art.32'

Approderà nel capoluogo caiatino giovedì 20 giugno la mobilitazione promossa dal comitato "Art.32" che si prefigge di assicurare ...

Leggi tutto >>

Da Caiazzo a Caserta sindaco mobilitato per promuovere libro di Nicola Sorbo sull'eccidio nazista

"Tra memoria e oblio, la strage di Caiazzo" è il titolo del libro che martedì 25 giugno, alle ore 18, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Guerra fra supermercati: estate rovente e autunno dirompente per politici e funzionari comunali?

Caiazzo. Guerra fra supermercati: estate rovente e autunno dirompente per politici e funzionari comunali?

É ormai iniziato il conto alla rovescia per il primo step di quello prospettato come periodo particolarmente rovente ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune: deficit prodromico al dissesto e spese 'voluttuarie' a 'go-go'? Allarme di Insero

Duro affondo del consigliere di minoranza Amedeo Insero che, dopo il riconoscimento di un deficit "stratosferico" da parte ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Terremoto giudiziario sulle Opere Pie Riunite: sospeso per tre mesi il sindaco Giaquinto

Attacco a testa bassa del gruppo consiliare di minoranzanei confronti del sindaco e degli amministratori delle Opere Pie, ...

Leggi tutto >>

Disarticolato nucleo familiare del “clan dei casalesi”, estorcevano danaro a ditta operante nella distribuzione e commercializzazione del caffè

Nella mattinata di giovedì, 20 giugno 2019, nei territori di Lusciano, San Marcellino e Santa Maria Capua Vetere, militari del Nucleo Investigativo di Caserta hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, nei confronti di VIRGILIO Claudio Giuseppe, classe ‘77, attualmente detenuto, ritenuto elemento di spicco dell’associazione di tipo mafioso denominata “Clan dei Casalesi” – fazione Iovine – nonché di due componenti il suo nucleo familiare: la moglie, GARGIULO Angela, 31enne originaria di Lusciano – figlia di GARGIULO Luciano, detto “Calimero”, un tempo referente di zona per il clan Bidognetti, deceduto in carcere in regime di 41 bis O.P. – e il fratello, VIRGILIO Nicola, 44enne di San Marcellino, incensurato, imbianchino.

Tutti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei delitti di associazione di tipo mafioso e di estorsione con l’aggravante della metodologia mafiosa, prevista dall’ art 416 bis.1 c.p.. Il provvedimento restrittivo costituisce il risultato di un’attività investigativa posta in essere dal citato Reparto sotto il coordinamento della D.D.A. di Napoli, iniziata nel 2017 e terminata nel luglio 2018, che ha consentito di ritenere che Virgilio Claudio, dal 2008, in nome e per conto del capo clan Antonio IOVINE, abbia estorto denaro da una ditta operante nella distribuzione e commercializzazione del caffè, con sede in San Marcellino (CE), per un importo complessivo di circa 150.000 euro.

Al Virgilio Claudio è inoltre contestato che anche dopo la sua cattura da latitante, avvenuta nell’aprile del 2017 (poiché ritenuto responsabile degli omicidi di BAMUNDO Antonio, DI CHIARA Gennaro e VILLANO Nicola), sebbene ristretto in carcere, abbia continuato, per il tramite della moglie e del fratello, entrambi destinatari dell’odierna misura cautelare, a riscuotere ratei estorsivi da alcuni imprenditori edili di Aversa (CE). Le indagini appaiono confermare il rischio della soggezione degli imprenditori dell’area di Aversa (CE) alla criminalità mafiosa e l’ancora piena attività del clan “dei casalesi”.

Alla luce delle indagini e delle dichiarazioni di numerosi collaboratori di giustizia, al Virgilio è contestato di essere divenuto uno dei soggetti di riferimento del clan “dei casalesi” nei territori di San Marcellino, Frignano e Villa di Briano, con il potere di allargarsi anche a gestire estorsioni in territori limitrofi e non direttamente rientranti nella sua zona di influenza.

L’articolo Disarticolato nucleo familiare del “clan dei casalesi”, estorcevano danaro a ditta operante nella distribuzione e commercializzazione del caffè proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Conferenza stampa di presentazione della rassegna teatrale 2019 a San Nicola la Strada

Si terrà venerdì 21 giugno 2019, alle ore 18.00, presso l’Aula Consiliare, l’annuale conferenza stampa per presentare l’edizione 2019 della Rassegna Teatrale, organizzata in collaborazione con la Pro Loco e con il Patrocinio morale del Comune di San Nicola la Strada. Alla conferenza stampa parteciperanno, oltre ai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco, anche i delegati delle compagnie teatrali che si esibiranno nel corso della rassegna.

La rassegna presenta, anche quest’anno, un ricco cartellone di opere teatrali utilizzando, a tale scopo, la splendida cornice architettonica del monumentale complesso borbonico “Madonna delle Grazie” con annessa l’Arena Comunale intitolata a Ferdinando II^. La rassegna teatrale si propone, come da consolidata tradizione, quale importante occasione di intrattenimento, rivolta a diverse fasce di pubblico, e di coinvolgimento di tutta la città. Anche quest’anno, come già accaduto in passato, gli spettacoli in cartellone sono stati selezionati per offrire a tutti i sannicolesi ed al pubblico che arriverà nella nostra Città, l’opportunità di trascorrere serate piacevoli fatte di musica e colori.

Per l’Amministrazione Comunale è motivo di orgoglio e di soddisfazione costatare come, attraverso la rassegna estiva, riescano a dare vita ad un appuntamento molto atteso, continuando ad investire in cultura di qualità, che non significa fare solo spettacoli, con la certezza e la consapevolezza di essere seguiti dai cittadini che evidentemente gradiscono l’offerta culturale. La cultura, quindi, rappresenta per questa Amministrazione, da sempre, uno dei tasselli principali per il processo di crescita della Città di San Nicola la Strada.

Investire in cultura assume una valenza preminente perché l’investimento prodotto trova pronto riscontro nei cittadini con presenze significative ad ogni spettacolo, a conferma della piena sintonia che esiste con loro.

L’articolo Conferenza stampa di presentazione della rassegna teatrale 2019 a San Nicola la Strada proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Piana M.Verna. Inquinamento e abusivismo edilizio in pieno centro alla faccia delle ‘buone maniere’ locali?!

Prima “grana” per la civica amministrazione guidata dal neo sindaco Stefano Lombardi,

La Concessionaria Alfa Romeo “Amica” di Caserta indice il 1° Raduno “Alfa ieri ed oggi”

“L’Alfa Romeo non è una semplice fabbrica di automobili: le sue auto sono qualche cosa di più che automobili costruite in maniera convenzionale. È una specie di malattia, l’entusiasmo per un mezzo di trasporto. E’ un modo di vivere, un modo tutto particolare di concepire un veicolo a motore. Qualcosa che resiste alle definizioni. I suoi elementi sono come quei tratti irrazionali dello spirito umano che non possono essere spiegati con una terminologia logica”.

La Concessionaria Alfa Romeo Amica & C. Srl, con sedi in Caserta, Capua, Santa Maria Capua Vetere indice il 1° Raduno “Alfa ieri ed oggi”. Nel DNA della storica concessionaria capuana la passione per l’Alfa Romeo, l’auto che da oltre un secolo è dedicata a coloro che da una vettura si aspettano una risposta che supera il concetto di “utile mezzo di trasporto” per sconfinare in quello delle più autentiche emozioni. Partner dell’evento il Coni, ACI Sport e l’associazione ASA 2C 1971.

Il percorso avrà una lunghezza complessiva di 48 km con partenza presso la Concessionaria Alfa Romeo Amica & C. Srl su Viale Carlo III di Borbone n. 20. L’inizio è fissato per le ore 10:30 del 7 luglio 2019 con arrivo previsto sempre presso la Concessionaria Alfa Romeo Amica entro le ore 14.00; alle 16.30 si terrà la conclusione della manifestazione con la premiazione. La manifestazione si svolgerà su strade aperte al traffico e saranno ammesse tutte le vetture moderne immatricolate successivamente al 01.01.1991 autorizzate alla circolazione su strada aperta al traffico nonché tutte le vetture storiche immatricolare fino al 31/12/1990; le vetture con targa “prova” non saranno ammesse.

Per ogni vettura si potrà iscrivere un equipaggio formato da una o più persone; potranno condurre la vettura soltanto gli iscritti in possesso della patente di guida. Le iscrizioni, da inviare a ASA 2C 1971 A.S.D. via Tanucci 24, 81100 Caserta, accompagnate da una tassa di iscrizione di Euro 15,00 saranno aperte dal giorno 18 giugno e chiuse il 4 luglio alle ore 18. La quota è comprensiva di assicurazione RCT ed RCA, gadget, targa ricordo, numero di gara, pranzo a buffet.

I partecipanti dovranno presentarsi nella località, nella data e negli orari previsti dal programma per l’espletamento delle formalità di rito quali il controllo dei documenti di ammissione (patente di guida, documenti del veicolo), identificazione delle vetture iscritte, acquisizione dichiarazione di efficienza e conformità della vettura alla documentazione esibita. Prevista una Targa di partecipazione per tutti i concorrenti nonché una Targa per la vettura Alfa più sportiva, una Targa per la vettura Alfa con immatricolazione più veterana, una Targa per la vettura Alfa con immatricolazione più recente.

Per informazioni è possibile contattare i numeri 0823 444704, 335 5614566 oppure collegarsi al sito www.gruppopalmesano.it . Non resta che accendere i motori e partire alla volta del traguardo.

L’articolo La Concessionaria Alfa Romeo “Amica” di Caserta indice il 1° Raduno “Alfa ieri ed oggi” proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fantasyarte, a Recale collettiva degli allievi della scuola dell’Infanzia

Una collettiva di artisti in erba a Recale. Il 21 giugno 2019, alle 10.00, nell’atrio della scuola dell’Infanzia “Camposciello” di Recale è atteso il vernissage della mostra “Fantasyarte”, con opere realizzate dai più piccoli allievi della Materna. Il progetto ha coinvolto anche le maestre, in un’esperienza avvincente ed entusiasmante; i bambini, tutti di tre anni, si sono cimentati in varie tecniche dell’arte visiva, dagli oli su tela ai collage, creando una ventina di opere, nelle quali, conservando genuinità, spontaneità e fantasia, si sono lasciati ispirare ai grandi dell’arte contemporanea.

La collettiva, curata dalle docenti Rachele Eleonora Belculfiné, Maria Formicola, Filomena Nasta e Angela D’Ambrosio, sarà aperta ai genitori e al pubblico fino alle 13. Poi, le opere resteranno ad abbellire le pareti della scuola. All’inaugurazione dello spazio espositivo di via Paolo Borsellino saranno presenti, tra gli altri, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”, Giovanni Spalice, e la consigliera comunale, delegata all’Istruzione, Gemma Argenziano.

Coordinatrice delle attività, la docente Rachele Eleonora Belculfiné. «Arte e creatività – dichiara Belculfiné – svolgono un ruolo fondamentale nell’ambito dell’evoluzione infantile, in quanto collegano la manualità delle attività artistiche alle abilità comunicative e allo sviluppo fisico-cognitivo. L’arte contribuisce a migliorare le capacità espressive, a favorire l’apprendimento linguistico, a rafforzare la consapevolezza di sé, a liberare le potenzialità creative insite in ogni fanciullo». Picasso diceva che “tutti i bambini sono degli artisti nati, il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi”. Almeno alla scuola “Camposciello” le premesse ci sono.

L’articolo Fantasyarte, a Recale collettiva degli allievi della scuola dell’Infanzia proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Dolcissime a #Giffoni2019

GIFFONI VALLE PIANA (SA) – Alla 49esima edizione del Giffoni Film Festival martedì 23 luglio sarà presentata l’anteprima assoluta di Dolcissime, l’opera seconda di Francesco Ghiaccio, sceneggiata con Marco D’Amore.

Ghiaccio e D’Amore, insieme con Valeria Solarino e le giovanissime protagoniste del film Giulia Barbuto Costa Da Cruz, Alice Manfredi, Margherita De Francisco, Giulia Fiorellino incontreranno i giffoners.

Il cast si avvale della partecipazione straordinaria anche di Vinicio Marchioni, mentre la sceneggiatura è stata scritta in collaborazione con Renata Ciaravino e Gabriele Scotti.

Ghiaccio, D’Amore e Solarino saranno anche protagonisti di una delle attesissime Masterclass CULT. Con Dolcissime, i giurati si immergeranno in alcuni tra i temi più sensibili dell’adolescenza, tra body-shaming – ovvero la derisione del corpo – e cyberbullismo.

Il film – una produzione Indiana Production e La Piccola Società in collaborazione con Vision Distribution e con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte – uscirà nelle sale il prossimo 1 agosto distribuito da Vision Distribution.

Se le quattro protagoniste sono al loro esordio cinematografico e al loro debutto a Giffoni, Francesco Ghiaccio e Marco D’Amore tornano al Festival a tre anni dalla loro prima volta insieme: proprio a Giffoni, infatti, presentarono nel 2016 Un posto sicuro, lungometraggio di denuncia sulle morti per amianto legate alla fabbrica Eternit. Il duo ha lavorato anche alla sceneggiatura di L’Immortale, diretto e interpretato dallo stesso D’Amore e spin off di Gomorra – La serie, prossimamente al cinema.

Anche per Valeria Solarino si tratta di un ritorno: nel 2010 era stata premiata in occasione della 40esima edizione del Giffoni Film Festival.

Sinossi di  Dolcissime. Mariagrazia, Chiara e Letizia sono tre amiche inseparabili costrette a fare i conti ogni giorno con gli odiati chili di troppo, tra sguardi di disapprovazione dei compagni e risatine nei corridoi della scuola.

Mariagrazia soffre il confronto con la madre (Valeria Solarino), ex campionessa sportiva.

Chiara ha una chat con un coetaneo, ma tanta paura di svelarsi in foto.

Letizia è un talento della musica ma troppa vergogna per esibirlo.

Dopo l’ennesima presa in giro, un’inattesa occasione di riscatto arriva dalla popolare e bellissima Alice, capitano della squadra scolastica di nuoto sincronizzato, costretta da un ricatto ad allenarle in gran segreto. Le tre ragazzine si lanciano in un’impresa impossibile spinte in acqua dalla gran voglia di rivincita. Finiranno per immergere la loro vita in quella della rivale, avvicinandosi le une alle altre giorno dopo giorno, esercizio dopo esercizio, sorriso dopo sorriso. Una storia tutta d’un fiato fino all’ultimo tuffo, sull’incredibile forza dell’amicizia oltre gli inciampi, gli imprevisti e qualsiasi diversità.

Ad aprire la proiezione ufficiale di Dolcissime, infine, sarà il corto No Filters, di Sarah Tognazzi e Laura Borgio, vincitore del Premio Miglior Corto In Sala nella 14esima edizione di Cortinametraggio.

L’articolo Dolcissime a #Giffoni2019 proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Un tuffo nel mare che cambia

ISCHIA PORTO (NA) – A Villa Dohrn la Stazione Zoologica Anton Dohrn propone Un tuffo nel mare che cambia,  seminario pubblico su clima e mare che si svolgerà dal 21 al 23 di giugno nell’Isola Verde.

Il tema dei cambiamenti climatici, uno degli argomenti di ricerca più attuali e urgenti per i biologi ed ecologi marini, rappresenta una tra le sfide più impegnative nell’ambito della conoscenza scientifica, in particolare per le implicazioni sul futuro dell’umanità.

L’evento a carattere divulgativo-scientifico è realizzato a conclusione del progetto Internazionale High-CO2 Seas, realizzato dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn e finanziato dalla TOTAL Foundation, che include l’adesione di 6 gruppi di ricerca  provenienti da Italia, Europa e Stati Uniti.

Le acque intorno l’isola di Ischia rappresentano un vero e proprio laboratorio naturale, grazie alla presenza di aree ad emissione di CO2 provenienti dal fondale, un fenomeno di vulcanesimo secondario che consente lo studio dell’acidificazione marina e degli effetti sugli organismi dal punto di vista ecologico ed evolutivo.

Un tuffo nel mare che cambia avrà lo scopo di illustrare le unicità del mare di Ischia e del Regno di Nettuno, area marina protetta che la circonda, puntando allo studio delle sue aree maggiormente interessate dal cambiamento climatico e, conseguentemente, dell’ecosistema marino.

Si inizia venerdì 21 giugno alle 18 con l’incontro alla Biblioteca Antoniana di Ischia, organizzato dai ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli – sede di Villa Dohrn ad Ischia Nuria Teixido, Maria Cristina Gambi e Marco Munari in sinergia con l’Area Marina Protetta del Regno di Nettuno, nelle persone del direttore Antonino Miccio e di Caterina Iacono.

Un tuffo nel mare che cambia darà spazio proprio alle iniziative promosse dall’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, allo scopo di valorizzare l’importanza della piccola pesca artigianale. Per l’occasione interverranno, portando il loro prezioso contributo, con Antonino Miccio, direttore AMP Punta Campanella e Direttore f.f. AMP Regno di Nettuno; Pasquale Saurino, presidente consorzio cooperative piccola pesca delle isole di Ischia e Procida; Alice Mirasole, borsista presso la SZN e Carlo Cerrano, docente dell’Università Politecnica delle Marche, che tratterà del ruolo crescente della Citizen Science. .

L’incontro sarà moderato dal giornalista di La Repubblica, Pasquale Raicaldo.

Durante la manifestazione sarà aperta al pubblico un’esposizione fotografica dedicata proprio ai sistemi di emissione presenti a Ischia, realizzata da Pasquale Vassallo.

L’evento proseguirà nei giorni sabato 22 e domenica 23 giugno, con la proiezione del sorprendente filmato interattivo in realità virtuale Crystal Reef presso il Museo Etnografico del Mare di Ischia Ponte, durante gli orari di apertura della struttura.

Ha così commentato Roberto Danovaro, presidente della SZN: «Il sistema particolare delle risorgenze acide e di anidride carbonica presenti nell’Isola Verde permettono al Centro Studi Cambiamenti Globali della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Ischia di anticipare e prevedere gli effetti dei nostri ecosistemi futuri. Ciò ci consente di acquisire elementi fondamentali per capire anticipatamente come cambieranno le interazioni tra gli organismi e come muteranno i beni e i servizi ecosistemici che permettono anche all’uomo di sostenersi, proprio grazie alle risorse naturali del mare. Si tratta di un grande progetto che sta raggiungendo ottimi risultati, che avranno cruciali implicazioni per il futuro della ricerca e dell’umanità nel suo rapporto con il mare.» 

Da anni, queste aree sono diventate, infatti, vere e proprie finestre di conoscenza e la loro osservazione ci consente di prevedere i prossimi scenari che interesseranno, molto probabilmente, i mari che ci circondano.

«Si tratta di una delle straordinarie ricchezze della nostra area marina protetta, sempre più punto di riferimento della ricerca internazionale: qui biodiversità e geodiversità si incontrano dando vita a scenari unici al mondo.», ha spiegato Antonino Miccio, direttore dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno.

 

L’articolo Un tuffo nel mare che cambia proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Fabbrica Wojtyla sbarca in Albania con Anonimo Napoletano!

Il prossimo 25 giugno 2019 i giovani attori di Fabbrica Wojtyla & Compagnia della Città, vero vanto culturale e sociale della Campania, sono in tournée al Teatro Nazionale di Tirana e, a seguire, il giorno 26 giugno 2019, preceduti dal “France Tour” di Carla Bruni, saranno nell’antico ed ambito Teatro greco di Butrinto con “Anonimo Napoletano”, opera patrocinata dal Comune di Napoli che torna alla ribalta internazionale dopo il successo ottenuto ad Edimburgo dove è stata definita “la perla rara” tra le opere prime del Fringe Festival dalla critica.

Esperienza straordinaria per i giovani artisti campani divulgatori della cultura napoletana ed italiana d’autore, scelti ora per l’incontro con il pubblico del luogo più emergente e giovane presente in Europa, l’Albania.

“Anonimo Napoletano” è una innovativa opera musicale di pura contaminazione artistica che fonde gli stilemi dell’opera lirica con la sagacia del Teatro d’autore. Una storia di intrighi, inganni e amore durante la Rivoluzione Napoletana del 1799, pungente metafora universale sulla condizione dell’umanità scritta e diretta dal drammaturgo Patrizio Ranieri Ciu che l’ha dedicata a Melina Balsamo, compianta grande donna del teatro italiano che nell’opera credeva fortemente.

L’articolo Fabbrica Wojtyla sbarca in Albania con Anonimo Napoletano! proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Giovane donna trovata svenuta nel sentiero che collega Via Pasteur con la frazione di San Clemente

Mercoledì mattina, 19 giugno 2019, è stata ritrovata una donna in stato di incoscienza lungo il viottolo, quasi un sentiero, che collega Via Pasteur con la frazione San Clemente. La donna in stato di svenimento e senza scarpe è stata segnalata alla Polizia dagli abitanti a ridosso del sentiero.

Per Pasquale COSTAGLIOLA di Casa Hirta: “Il fatto evidenzia la presenza inquietante di sbandati, tossicodipendenti e soggetti difficili che di notte trovano spazi in queste aree verdi al limitare della CITTÀ. Il sentiero peraltro permette anche sversamenti abusivi a balordi e sarebbe necessaria una sbarra che interdica l’accesso e lo limiti ai soli proprietari dei poderi”.

L’articolo Giovane donna trovata svenuta nel sentiero che collega Via Pasteur con la frazione di San Clemente proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Il sindaco di Casapulla paga una mensilità alla ditta affinché provveda a pagare gli stipendi

In merito allo stato di agitazione proclamato dai lavoratori addetti al servizio di igiene urbana, registriamo e pubblichiamo la nota del Sindaco di Casapulla, Renzo LILLO, tesa ad alleviare i disagi del personale che si trova senza stipendio: “In queste ore abbiamo lavorato per far rientrare il prima possibile lo stato di agitazione degli operatori ecologici; già domani il servizio di raccolta rifiuti dovrebbe ritornare alla normalità”.

A parlare è il sindaco di Casapulla Renzo Lillo, che interviene sulla protesta degli operai della ditta incaricata del servizio di igiene urbana, i quali negli ultimi due giorni hanno garantito una raccolta parziale della spazzatura. “Questa mattina (mercoledì 19 giugno 2019, ndr.)” – continua Lillo – “abbiamo pagato una mensilità alla società e speriamo che quanto prima si provveda a liquidare lo stipendio ai lavoratori. I disagi di questi giorni sono stati generati principalmente dal rapporto tra l’azienda ed i suoi dipendenti.

Ci siamo trovati dinanzi ad una situazione difficile, proveniente dal passato, che siamo determinati ad affrontare e risolvere il prima possibile, anche attraverso il pagamento dei un canoni arretrati. Con la ripresa del servizio” – conclude il sindaco – “ritornerà alla normalità anche la raccolta differenziata, secondo il tradizionale calendario”.

L’articolo Il sindaco di Casapulla paga una mensilità alla ditta affinché provveda a pagare gli stipendi proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button