ALVIGNANO. Venerdì prossimo si terrà in città un’iniziativa culturale di pregevole importanza. Si esibirà il Maestro Ennio Cominetti

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’artista di fama internazionale si esibirà venerdì prossimo nella Chiesa di San Sebastiano alle ore 20,00. Iniziativa dell’assessorato alla Cultura…
Venerdì prossimo, alle ore 20,00 ad Alvignano, iniziativa culturale di pregevole importanza, a cura dell’assessorato alla cultura del comune. Nella chiesa di San Sebastiano si esibirà Ennio Cominetti. Un organista, compositore, direttore di coro e d’orchestra, che svolge attività concertistica in Europa, Centro e Sud America, Medio Oriente e Africa esibendosi nelle più importanti cattedrali e teatri riscuotendo lusinghieri apprezzamenti. Cominetti oltre ad essere stato promotore di alcuni festival d’organo in Lombardia ed in particolare nei piccoli paesi sulle sponde del Lago di Como (dove vive), luoghi per altro ricchi di strumenti storici di assoluto valore, ha inciso numerosi Cd, realizzato video, scritto articoli per riviste musicali italiane (Suonare News) ed europee, tenuto conferenze, masterclass, presieduto giurie. Ha fondato e dirige l’Orchestra Cameristica Lombarda, l’Ensemble Vocale Soli Deo Gloria, il Coro Accademico Lombardo e l’Ensemble strumentale “La scala”. Compositore di musica organistica (vincitore del Concorso Internazionale di Composizione per organo di Magadìno, Svizzera, nel 1982), strumentale, corale e per banda, il maestro Cominetti ha avuto svariate rappresentazioni per Rai Radio 3 ed emittenti straniere tra cui la Bayerishe Rundfunk. Dirige il dipartimento di musica Sacra dell’Arts Academy di Roma. Venerdì prossimo il maestro Cominetti eseguirà di Girolamo Frescobaldi “Toccata seconda dal secondo libro”; di Arcangelo Corelli “Concerto Grosso in do maggiore op.6 n.12”;di Alessandro Marcello “Concerto in re minore”; di Johann Sebastian Bach “Fantasia e fuga in la minore BWV 561”; di Johann Christian Heinrich Rinck “ “Sei Variazioni su un tema di Corelli op. 56”; di Marco Enrico Bossi “Étu-desymphonique op.78”. Le musiche saranno eseguite sul pregevole organo di Giandomenico Rossi del 1787 e sull’organo Francesco Michelotto del XXI secolo. La manifestazione è inserita nell’autunno musicale «Il suono e il sacro» che, con ingresso libero e gratuito, ha iniziato il 19 e terminerà il 30 aprile oltre che ad Alvignano, a Capua, San Leucio, Caiazzo, Casertavecchia, Casola, Vaccheria e Teano. L’organizzazione è a cura dell’associazione “Anna Iervolino” e dell’Orchestra da Camera di Caserta. Il progetto è stato realizzato con il finanziamento dell’Unione Europea – Por Campania Fesr 2007-2013. E si avvale del patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Campania, e dei comuni di Alvignano, Caiazzo e Capua.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALVIGNANO. Venerdì prossimo si terrà in città un’iniziativa culturale di pregevole importanza. Si esibirà il Maestro Ennio Cominetti.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Famiglia si reca in pellegrinaggio ‘per grazia ricevuta’ ma viene appiedata dai ladri sull’autostrada

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’uomo era in compagnia della moglie e di sua cognata. Si era fermato per espletare dei bisogni fisiologici sull’autogrill lungo la Caserta – Salerno e gli rubano la sua auto, una Fiat Panda… 
Una bruttissima domenica per un cittadino di Caiazzo, sua moglie e sua cognata. L’uomo un 50enne residente nella periferia cittadina, G.D’A., si stava recando al Santuario di Montevergine in provincia di Avellino, per sciogliere un voto fatto alla Santissima effige della Madonna. Ad un certo punto però, era costretto a fermarsi perchè doveva espletare alcuni bisogni fisiologici e decideva di fare una breve sosta su un autogrill ubicato lungo la Caserta – Salerno. Erano circa le nove del mattino e quindi tutto sembrava filare liscio. Sceso dal veicolo e assicuratosi che era ben chiuso, una Fiat Panda nuova di zecca, si recava nell’autogrill con moglie e cognata. Dopo appena dieci minuti circa dalla sosta, la famigliola usciva per riprendere il viaggio e, con sommo stupore notava che il veicolo non c’era più! Lo sconforto prendeva immediatamente il sopravvento e l’uomo chiedeva aiuto agli addetti, i quali non sapendo come comportarsi in questa situazione, chiedevano immediatamente l’intervento della Polizia Stradale spiegando anche cosa era successo. Sebbene si era in autostrada però, a circa tre chilometri da dove era avvenuto il misfatto c’è l’uscita di Sarno, per cui chi ha rubato il veicolo, presumibilmente l’avrà guadagnata velocemente. La Stradale interveniva dopo pochi minuti, ma del veicolo rubato si erano perse le tracce. L’unica nota che lascia aperta la speranza, almeno di riuscire a risalire agli autori del furto, è quella che le uscite e gli ingressi dei caselli autostradali sono monitorati costantemente, grazie ad un efficientissimo servizio di videosorveglianza le cui immagini saranno acquisite dagli organi inquirenti. Quindi l’autore o gli autori di questo atto delinquenziale potrebbero avere le ore contate.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Si reca al Santuario di Montevergine per sciogliere un voto e gli rubano la macchina sull’autogrill. Bruttissima domenica per un 50enne del posto..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

SESSA AURUNCA. Denunciato dai Carabinieri un 57enne per porto abusivo di arma da fuoco. Possedeva un fucile con la canna immatricolata con numero diverso dall’arma.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il controllo è scattato nell’ambito delle nuova normativa emanata dal Governo, in merito ai possessori di arma da fuoco…
Trovato in possesso di un fucile calibro 12, detenuto regolarmente ma con una canna avente il numero di matricola diverso, i Carabinieri della stazione di Cellole, facenti parte della Compagnia di Sessa Aurunca agli ordini del Maggiore Antonio Ciervo, hanno denunciato per il reato di porto abusivo d’armi il cinquantasettenne G.M. Nell’ambito dei controlli tesi a far rispettare la normativa emanata ultimamente dal governo italiano che, prevede per tutti i detentori di armi di essere in possesso del dovuto certificato medico annuale che attesti la loro integrità fisica e mentale, per poter usufruire della possibilità di essere proprietario di un arma, i Carabinieri l’altro giorno dopo essersi portati nell’abitazione di G.M, nell’esecuzione del controllo all’arma hanno acclarato l’anomalia. L’uomo, detentore del fucile per uso caccia, forse non conoscendo la legge vigente, aveva sostituito la canna del fucile con una di diversa fattura, senza preoccuparsi che cosi facendo avrebbe eliminato la matricola. I Carabinieri di Cellole, dopo aver constatato l’irregolarità ossia che il fucile era privo della sua canna originale hanno applicato la legge, denunciando il colpevole che, prossimamente potrà chiarire la sua posizione dinanzi al giudice di competenza . I controlli, finalizzati alla verifica delle armi detenute regolarmente dai legittimi proprietari ad opera dei Carabinieri del Maggiore Antonio Ciervo, proseguiranno in tutti i comuni appartenenti alla Compagnia di Sessa Aurunca. Chiunque sia in possesso di armi, sarebbe il caso che si documentasse sulla nuova normativa cosi da non incorrere in reati penali, altresì si faccia una cultura su come si debbano detenere e custodire le proprie armi. 
Anna Izzo

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: SESSA AURUNCA. Denunciato dai Carabinieri un 57enne per porto abusivo di arma da fuoco. Possedeva un fucile con la canna immatricolata con numero diverso dall’arma..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

FAICCHIO. BikeFor l’evento per curiosi ed appassionati di biciclette, martedì 28 aprile presso il Castello Ducale di Faicchio.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

BikeFor è l’evento per gli appassionati e curiosi di biciclette che permette di avvicinare realtà difficilmente raggiungibili. Martedì 28 aprile, alle ore 20, si terrà, presso il Castello Ducale di Faicchio, l’atteso incontro con Claude Marthaler, unica data in Italia, e Juliana Buhring la donna più veloce a circumnavigare il globo in bici. 
Dopo il giro del mondo in bici in 7 anni, dopo aver scalato tutte le più alte vette dell’universo in sella al suo fedele “yak”, dopo aver assorbito colori, immagini, sensazioni e conosciuto un patchwork inebriante di persone, dopo avventure, sofferenze, estasi in cammino, Claude Marthaler racconta un nuovo viaggio in bicicletta, un reportage anticonvenzionale dove l’unica rivoluzione è quella della ruota della bicicletta. Le pedalate e lo sguardo poetico e indagatore di Marthaler dentro gli stereotipi dell’isola della rivoluzione. Di Cuba si è detto e si è scritto milioni di volte. È uno di quei luoghi così frequentati dall’immaginario collettivo – la letteratura, la musica, il cinema… – che la maggior parte della gente crede di saperne qualcosa, anche se non ci ha mai messo piede e mai ce lo metterà. Che cosa davvero sia questo “laboratorio della rivoluzione” prova a raccontarcelo Claude Marthaler nel suo libro “Hasta la bicicleta siempre” edito da Ediciclo (www.ediciclo.it), in cui riesce, proprio grazie al passo lento e curioso della sua bicicletta, a entrare in intima empatia con le persone incontrate lungo il percorso e a raccogliere le loro testimonianze. 
Diverso invece è l’approccio che ha Juliana Buhring con la bicicletta: «Non ho fatto il giro del mondo perché mi piaceva andare in bicicletta. Ho cominciato ad andare in bicicletta perché volevo fare il giro del mondo» 
Juliana Buhring ha percorso 29.000 km in sella alla sua bici in solitaria, senza nessun veicolo che la supportava su strada. È stata la sola donna a partecipare alla prima edizione della Transcontinental Race da Londra a Istanbul nel 2013, classificandosi al 9º posto. Nel 2014 ha vinto la prima edizione della Trans Am Bike Race, categorie donne, piazzandosi al 4º posto nella classifica generale. Ha concluso la gara di 7137 km in soli 20 giorni e 23 ore, pedalando gli ultimi 800 km senza sosta in 38 ore di fila senza dormire. Nonostante sia salita in bici per la prima volta nel 2011 all’etá di 30 anni, oggi viene considerata la ciclista endurance più forte al mondo. Racconterà queste e nuove imprese in cantiere durante l’evento, BikeFor, martedì 28 aprile a Faicchio. 
Sponsor di tutto l’evento è la Banca Capasso Antonio SpA che, come sempre, favorisce lo sviluppo del territorio attraverso la promozione della cultura, oggi, quella del viaggio in bicicletta.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: FAICCHIO. BikeFor l’evento per curiosi ed appassionati di biciclette, martedì 28 aprile presso il Castello Ducale di Faicchio..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

Caiazzo. Aree ‘verdi’ ai privati: entusiasta Giovanni D’Andrea (Fare Verde) ma anche preoccupato per i vandali

D+Andrea-15x10_Cycas-1D+Andrea-11x15-organizzazione-1Non ha esitato il sempre attento esponente territoriale dell’associazione ambientalistica nazionale “Fare Verde”, Giovanni D’Andrea, a recepire la proposta della civica amministrazione caiatina, subito riscontrandola con la seguente missiva:

Il sottoscritto Giovanni D’andrea segretario di “Fare Verde” per Caiazzo ringrazia il sindaco per l’iniziativa lanciata a favore del verde in piazza però bisogna fare attenzione ai vandali che distruggono tutto in pochi minuti .

Il sindaco sta organizzando belle cose, per le quali Giovanni D’Andrea si complimenta.

(Giovanni D’Andrea – via (325) Facebook Messaggi)

Archiviato in:Attualità (News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

***SAN LEUCIO OPERAI MINACCIANO SUICIDIO E UNO SI COSPARGE DI BENZINA*** All’arrivo dell’Ufficiale Giudiziario all’Aos, la seteria fallita è successo di tutto

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La massima tensione la si è raggiunta quando uno dei quindici operai ha preso una latta di benzina e ha fatto capire chiaramente che era pronto a darsi fuoco…
Momenti di tensione oggi nell’ex setificio “Aos” (Antico Opificio Serico) di Caserta, all’arrivo dell’ufficiale giudiziario che doveva eseguire lo sfratto dei locali. Alcuni operai hanno impedito l’accesso, qualcuno si è addirittura cosparso di benzina minacciando il suicidio. Sul posto, con le forze dell’ordine, sono giunti il sindaco, Pio Del Gaudio e alcuni sindacalisti, che hanno svolto un’opera di mediazione; alla fine l’esecuzione della procedura è stata rinviata al 13 maggio prossimo. L’azienda, di proprietà della famiglia Sabelli, si trova nella frazione San Leucio, dove in passato c’era un florido distretto di produzione della seta risalente all’età borbonica: è fallita da qualche anno e l’immobile che ospitava lo stabilimento è stato acquistato dalla società Letizia, gruppo che opera nel settore automotive, in particolare nel packaging industriale, che da mesi sta cercando invano di entrare in possesso della struttura. Gli operai dell’ex setificio sostengono di avere del lavoro da svolgere e non vogliono lasciare l’immobile. “Oggi, con il concorso e la buona disponibilità di tutti – ha detto il sindaco Del Gaudio – siamo riusciti a evitare lo sfratto esecutivo ma il problema non è ancora risolto. C’è bisogno ora di continuare l’azione comune per tutelare gli operai dell’Aos e salvare la seta di San Leucio”. Nel febbraio scorso l’ex ministro dei Beni Culturali Massimo Bray annunciò la chiusura della seteria di San Leucio lanciando un appello perchè ciò fosse scongiurato. “Non sono soltanto le quindici famiglie – scrisse Bray –  a perdere il loro lavoro, ma la Campania e l’intero Paese perderanno l’ultima testimonianza di una realtà culturale e sociale irripetibile, una pietra miliare della storia dell’artigianato italiano voluta dai Borbone”.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ***SAN LEUCIO OPERAI MINACCIANO SUICIDIO E UNO SI COSPARGE DI BENZINA*** All’arrivo dell’Ufficiale Giudiziario all’Aos, la seteria fallita è successo di tutto.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

PIEDIMONTE MATESE. Insorgono i sindacati dopo il provvedimento adottato dal sindaco e dal segretario comunale che hanno sospeso la distribuzione del fondo incentivante.

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Presentata una denuncia che sarà notificata domani mattina all’Ente. I sindacati: “Il Comune smentisce se stesso…” 
Dopo la sospensione della distribuzione del premio di produttività, i sindacati dei lavoratori dipendenti del Comune di Piedimonte Matese, sono sul piede di guerra. Ieri abbiamo reso noto il provvedimento del sindaco di Piedimonte Matese, che sospendeva l’efficacia sulla distribuzione del fondo incentivante, a seguito delle rimostranze del comparto di sicurezza e vigilanza, cioè del Comando dei Vigili Urbani. Secondo il contendere infatti, il primo cittadino del capoluogo matesino, non ha dato il via libera al pagamento in favore dei dipendenti comunali per il riparto della produttività, un fondo destinato di 55mila euro destinato in parte ai Vigili Urbani (circa 30mila euro già liquidati o ancora da liquidare) e in parte appunto proprio al resto dei dipendenti (circa 25mila euro) rimasti fermi però ai box, ovvero dal segretario comunale Sandro Riccio. La Cisl, la Uil e il Diccap, le tre sigle dei Rsu, hanno protocollato una lettera il 25 marzo indirizzata al sindaco Vincenzo Cappello ed al segretario comunale Sandro Riccio, invitandoli a rispettare il documento firmato da essi in data 6 novembre del 2014, col quale si stabiliva che nel fondo ripartito agli impiegati, non poteva partecipare chi superava il premio di produttività della somma di 500,00 euro. Ed invece, nel riparto, si sono inseriti anche i caschi bianchi matesini. Marco Bove infatti, rappresentante sindacale della Cisl, Marco Bove e Vigile Urbano non ha sottoscritto il documento spedito al sindaco ed è anche ovvio, se non scontato, atteso che lui è un appartenente al Settore Vigilanza e quindi parte in causa. A firmare invece la lettera, sono stati Antonio Marotti ed Elmo Iannarelli per la Cisl. Poi ancora Marina Fragola per la Uil e, infine, Maddalena Della Paolera  (foto a sx) rappresentante del Diccap. E, a tal proposito, domani mattina mercoledì 16 aprile, sarà notificata la denuncia presentata dall’avvocato Enza Cupparo rappresentante legale del Diccap in merito a questa vicenda, perchè “Non è il sindaco Vincenzo Cappello (foto a dx) che vuole vederci chiaro ma è la parte sindacale, unitamente alle altre sigle dei RR.SS.UU. e gli stessi dipendenti comunali, atteso che non è possibile che venga sospeso il verbale del 6 novembre, dove il segretario che fungeva da presidente, approvava quei criteri nella distribuzione del fondo incentivante del 2014. Successivamente lo stesso verbale, con atto giuntale 251 del 2014, la parte politica ne prendeva atto, senza alcuna obiezione.” Ha dichiarato la RSU Della Paolera rappresentante del Diccap.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Insorgono i sindacati dopo il provvedimento adottato dal sindaco e dal segretario comunale che hanno sospeso la distribuzione del fondo incentivante..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

ALIFE. I festeggiamenti in onore di Sant’Anna quest’anno promettono “faville” con due guest star di eccezione: “Ivan e Cristiano” di Made in Sud e Biagio Izzo!

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Intanto già è stato completato il ricco programma che prevede l’inizio ufficiale dei festeggiamenti per sabato 25 luglio, giorno in cui ci sarà l’accensione delle luminarie nelle strade e Piazze della Città…
Le novità per l’edizione 2015 dei festeggiamenti in onore di Sant’Anna saranno tante, almeno quanto grande è l’entusiasmo degli organizzatori: il Comitato guidato dall’instancabile Luca Zarrone. La questua comincerà per raccogliere i fondi necessari a far ripetere il successo della scorsa edizione comincerà il 2 maggio dalla frazione Totari. Intanto già è stato completato il ricco programma che prevede l’inizio ufficiale dei festeggiamenti per sabato 25 luglio, giorno in cui ci sarà l’accensione delle luminarie nelle strade e Piazze della Città. Subito la sera uno spettacolo di cabaret e a seguire musica anni 70/80/90 a cura degli Evergreen Band. Previsto per domenica 26 luglio alle ore 8:00 l’arrivo e il giro per la Città del Gran Concerto Bandistico “Città di Gravina di Puglia” Bari, diretta dal Maestro Prof. Giuseppe Basile. E poi ancora la serata di musica in Piazza S. Caterina con la Grande Orchestra Lirica Sinfonica diretta dal Maestro Prof. Giuseppe Basile. Si cambia orchestra per lunedì 27 luglio, quando ad aprire le danze ci sarà, sempre in Piazza S. Caterina, la Grande Orchestra del Sole, mentre alle 23:00 ci sarà il Cabaret di Made in Sud, con Ivan e Cristiano. Per il 28 luglio Piazza della Liberazione sarà la location che ospiterà Veronica Creo che canta Laura Pausini. Alle ore 23:00 l’attesa novità di quest’anno, Biagio Izzo. A concludere i festeggiamenti, il 29 luglio, una serata di musica in Piazza S. Caterina con Cassella e la musica all’italiana. Poi gli ormai famosi fuochi: un singolare spettacolo piromusicale, a cura di Michele Bruscella da Modugno (Bari), illuminerà i cieli di Alife.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALIFE. I festeggiamenti in onore di Sant’Anna quest’anno promettono “faville” con due guest star di eccezione: “Ivan e Cristiano” di Made in Sud e Biagio Izzo!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

PIEDIMONTE MATESE. Il Centro Antiviolenza Aurora presenta il cortometraggio “La prestazione – Sex like Birth”. Appuntamento per Venerdì prossimo alle 20.00

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

La kermesse si terrà presso l’Aula Consiliare in piazza Roma. Il documentario, scritto dall’ostetrica e sceneggiatrice Gabriella Pacini da sempre molto impegnata in associazioni femminili e femministe come Vita di Donna…
Il Centro Antiviolenza Aurora e l’Associazioni Spazio Donna Onlus sono liete di invitarvi alla proiezione del cortometraggio “La prestazione – Sex like Birth”, giorno 17 Aprile, alle ore 20.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di Piedimonte Matese. Il documentario, scritto dall’ostetrica e sceneggiatrice Gabriella Pacini da sempre molto impegnata in associazioni femminili e femministe come Vita di Donna, è la storia di una coppia che viene monitorata da medici durante un rapporto sessuale. I medici stressano i due al punto da impedirgli di fare l’amore con successo, intervenendo prontamente con una fecondazione artificiale. “L’ossitocina è l’ormone dell’amore e viene prodotta nell’atto sessuale, nel travaglio e nel parto. Non viene prodotta in condizioni di stress o disagio psico fisico” (Michel Odent “Le funzioni degli organismi”) Per questo e altri motivi è importante proteggere il parto da qualsiasi elemento di disturbo che non sia dovuto e giustificato da motivazioni mediche. Il movimento Freedom for Birth Rome Action Group sostiene il diritto all’informazione e la libertà di scelta della donna in questo momento così unico e irripetibile. Perché ogni donna possa veramente autodeterminarsi e scegliere il meglio per se e per il suo bambino. Il corto “La Prestazione. Sex like birth” ha meritato la menzione speciale della direzione artistica al Docscient International Scientific Film Festival 2014 con questa motivazione: “Per la sorprendente capacità di porre interrogativi su alcuni inossidabili paradigmi scientifici utilizzando un artificio narrativo paradossale, geniale ed estremamente efficace” 
Con la partecipazione di: 
Gabriella Pacini – ostetrica, autrice e scrittrice del cortometraggio 
Rosetta Papa – ginecologa e autrice di “Stringo i denti e diranno che rido” e “Il bambino venuto dal freddo” 
Maria Grazia Bartoli – ginecologa casa del parto “La Luna Piena”

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Il Centro Antiviolenza Aurora presenta il cortometraggio “La prestazione – Sex like Birth”. Appuntamento per Venerdì prossimo alle 20.00.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito

BELLONA. Evade dai domiciliari e viene pescato dai Carabinieri. Arrestato il 26enne Domenico Papale

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Doveva stare a Taranto in una Comunità terapeutica ed invece era a Bellona a casa dei familiari…
Nel corso della mattinata odierna, in Bellona (CE), i Carabinieri del Comando Stazione di Vitulazio hanno tratto in arresto, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari, Papale Domenico, cl. 89, del posto. Il 26enne, che in atto era sottoposto agli arresti domiciliari presso comunità terapeutica “Il Delfino”, di Taranto è stato, invece, sorpreso dai militari dell’arma presso l’abitazione di famiglia. Per il Papale si sono, quindi, aperte le porte del carcere di Santa Maria Capua Vetere (CE).

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: BELLONA. Evade dai domiciliari e viene pescato dai Carabinieri. Arrestato il 26enne Domenico Papale.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Leggi il seguito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
90 queries, 3,054 seconds.