Category Archives: Attualità

Mondragone. Depredano ‘slot machine’ ma vengono arrestati anche per spaccio ed armi

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

I carabinieri della sezione radiomobile del locale Reparto Territoriale,

Ancora un contromano in Tangenziale per sottrarsi a un controllo della Polizia Stradale

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

NAPOLI – Nel pomeriggio di venerdì 07 febbraio 2020 un giovane, a bordo di un motociclo Honda Sh 300 di colore nero, circolava sulla Tangenziale di Napoli senza fare uso del casco protettivo. Intercettato da una pattuglia impegnata per un servizio di vigilanza stradale, gli è stato imposto l’alt con il segnale mobile in dotazione alle forze dell’ordine ma il centauro ha proseguito la marcia sino ai caselli di “Agnano”, dove si è fermato ad una pista riservata al pagamento automatico del pedaggio. In tale circostanza, gli è stato indicato di arrestare la marcia dopo i caselli, lungo il margine destro della carreggiata ma l’uomo, R.E., 25enne pregiudicato residente nel rione Traiano, dopo aver deriso gli agenti, ha simulato di fermarsi per invertire repentinamente la marcia percorrendo contromano la carreggiata, creando il panico nei conducenti che uscivano dalle piste “Telepass” secondo il regolare flusso di circolazione.

A quel punto il centauro si è immesso in un by pass dirigendosi nuovamente in Tangenziale in direzione Capodichino per poi uscire ai caselli di Fuorigrotta riuscendo a dileguarsi nonostante la pattuglia lo stesse inseguendo.

A seguito di indagini eseguite dalla Sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, alle dipendenze della Sezione della Polizia Stradale di Napoli, il centauro è stato identificato.

A pochi giorni di distanza dal folle gesto, che aveva visto sette giovani ragazzi percorrere contromano la Tangenziale per sottrarsi a un controllo da parte di una pattuglia della Polizia Stradale, gli investigatori hanno individuato l’autore di questa grave condotta in tempi strettissimi, stroncando quello che potrebbe essere un gesto emulativo e di ribellione sociale.

Pertanto, R.E. è stato sanzionato per tutte le violazioni al C.d.S. emerse a seguito della condotta tenuta alla guida del motociclo : art. 171/1°-2° C.d.S. (circolazione senza fare uso del casco protettivo); art. 192/1°-6° C.d.S. (non aver ottemperato all’ALT imposto dagli agenti); art. 176/1° a) e 19°-22° C.d.S. (inversione del senso di marcia in autostrada); art. 176/1° a) e 19°-22° C.d.S (circolazione contromano); art. 116/15° bis C.d.S. (circolazione con patente di categoria diversa); art. 193/2° C.d.S. (circolazione con veicolo privo di copertura assicurativa); art. 176/1° a) e 19°-22° C.d.S. (attraversamento di spartitraffico in autostrada); l’art. 141/3° e 8° C.d.S. (circolazione a velocità non commisurata) e l’art. 176/2° e 21° C.d.S. (cambio di direzione non segnalato).

Il proprietario del veicolo, invece, è stato sanzionato per la violazione dell’art. 213/8° C.d.S. (per aver consentito la circolazione del veicolo sottoposta a sequestro amministrativo) ed art. 116/14° C.d.S. (per incauto affidamento del veicolo).

Tali violazioni hanno determinato quattro fermi ed un sequestro amministrativo del veicolo, tre sanzioni accessorie di revoca della patente di guida a carico del centauro, la decurtazione di 20 punti dalla patente di guida ed un ammontare complessivo delle sanzioni amministrative pari ad euro 10.771.

www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/5be2ad4a-4c1e-11ea-aa23-736d736f6674

L’articolo Ancora un contromano in Tangenziale per sottrarsi a un controllo della Polizia Stradale proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114466 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114466”;
var snippet114466 = httpGetSync(url114466);
document.write(snippet114466);

“Serata in pentagramma rosa” del Soprano casertano Teresa Sparaco al Centro Studi “Golia” di Napoli

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

NAPOLI – Sabato, 8 febbraio 2020, si è svolto presso il Centro Studi Pietro Golia in Napoli, in collaborazione con l’Associazione Culturale Musicale Notalirica e l’Associazione Culturale Generoso Simeone, un Concerto evento dal titolo “PENTAGRAMMA ROSA”. Le molte persone intervenute hanno assistito alla storia universale della musica tutta ed esclusivamente al femminile.

Il Pentagramma Rosa è una video collana enciclopedica, la prima in Italia, dedicata alle compositrici celebri, ma anche ignote e dimenticate, spesso ignorate dai manuali di storia della musica e assenti dai programmi concertistici. Teresa Sparaco, eccellenza casertana della lirica, infatti, si è esibita in un progetto di arie poco conosciute, rendendo l’evento una ennesima esclusiva nazionale, accompagnata al pianoforte dalla valente concertista ucraina, figlia d’arte, Tetyana Sapeshko.

Gli interventi musicali sono stati tutti rigorosamente al femminile, con l’esecuzione di pezzi di Isabella Colbran, Maria Malibran, Fanny Mendelssohn Hensel e Pauline Viardot. Ha fatto da moderatrice e ha presentato l’autore prof. Di Monaco, la professoressa Tiziana Iuzzolino, referente culturale e vice presidente dell’Associazione Generoso Simeone di Benevento e il presidente dell’associazione culturale Pietro Golia, dott. Marco Spera.

A conclusione della interessante serata evento il Soprano Sparaco, con un fuori programma, ha deliziato il pubblico con la celebre canzone classica napoletana di ‘O sole mio”. Nell’occasione ha ricordando il suo Master Class avvenuto in Tashkent, Repubblica dell’Uzbekistan, proprio nello studio di brani classici napoletani, poco conosciuti all’estero, e suonati con gli strumenti folk uzbeki divenendo, così, anche ambasciatrice della canzone classica napoletana in Tashkent.

L’articolo “Serata in pentagramma rosa” del Soprano casertano Teresa Sparaco al Centro Studi “Golia” di Napoli proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114460 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114460”;
var snippet114460 = httpGetSync(url114460);
document.write(snippet114460);

Arrestati in due dai Carabinieri di Mondragone per spaccio di stupefacenti e detenzione abusiva di armi

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

MONDRAGONE – I Carabinieri della sezione radiomobile del Reparto Territoriale di Mondragone, unitamente a personale della CIO del Reggimento Carabinieri Campania, hanno tratto in arresto in Mondragone per rapina in concorso, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente in concorso e detenzione abusiva di armi M.G. cl. 92 e B.A., cl. 2000, entrambi del posto.

I due, dopo aver rubato la somma contante di euro 404,00 da alcuni videogiochi posti all’interno di una sala slot ubicata in via Domitiana, si sono dati alla fuga minacciando, con arnesi da scasso, il titolare del locale. I militari dell’Arma interventi li hanno quindi bloccati e tratti in arresto.

A seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione del citato B.A. i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato grammi 14,460 di sostanza stupefacente del tipo crack; grammi 2,855 sostanza stupefacente tipo cocaina; grammi 4,535 di sostanza stupefacente tipo marijuana e 4 colpi di pistola calibro 38 special, inesplosi.

La somma di denaro asportata è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).

L’articolo Arrestati in due dai Carabinieri di Mondragone per spaccio di stupefacenti e detenzione abusiva di armi proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114466 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114466”;
var snippet114466 = httpGetSync(url114466);
document.write(snippet114466);

Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per Augusto La Torre per i reati connessi alla “strage di Pescopagano”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

MONDRAGONE – Nel corso della mattinata di martedì, 11 febbraio 2020, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta hanno notificato a LA TORRE Augusto, già detenuto, ex capo dell’omonimo clan operante in Mondragone (CE) e sull’intero litorale domizio, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea a seguito della condanna all’ergastolo inflittagli perché ritenuto responsabile dei reati di strage, omicidio e lesioni personali gravissime, commessi nel territorio del Comune di Castelvolturno (CE), loc. Bagnara, frazione di Pescopagano, la sera del 24 aprile 1990 (c.d. “strage di Pescopagano”).

Il provvedimento è stato emesso per il timore che LA TORRE, detenuto per altri reati dall’anno 1992, possa darsi alla fuga prima dell’esecutività della sentenza approfittando magari dei benefici previsti dall’ordinamento vigente.

In particolare, la sentenza di condanna e il conseguente provvedimento restrittivo identificano in LA TORRE Augusto, nato a Mondragone (CE) l’1.12.1962, uno degli esecutori materiali della strage, commessa al fine di imporre sul territorio il predominio del clan. Il grave fatto di sangue si articolò in due fasi: una all’interno del bar “ Centro” dove i componenti del commando, sparando all’impazzata, cagionarono la morte di due persone, Naj Man Fiugy e Alfonso Romano, mentre rimasero ferite altre sei persone; successivamente il gruppo di fuoco, uscito dal locale, uccise altre tre persone, Haroub Saidi Ally, Ally Khalifan Khanshi e Hamdy Salim e ne ferì una quarta, che si trovavano a bordo di una Fiat 127 parcheggiata vicino all’esercizio commerciale.

L’esito della sconvolgente spedizione punitiva, ricordata come la “strage di Pescopagano”, causò complessivamente la morte di 5 (cinque) persone, tra cui un avventore occasionale del locale e padre di sei figli, nonché il ferimento di altre 7 (sette). Nella circostanza anche il figlio quattordicenne del gestore del bar venne colpito, riportando gravissime lesioni che ne procurarono danni fisici permanenti.

La cruenta azione delittuosa, ordita nei minimi particolari, veniva portata a termine al fine di imporre sul territorio il predominio della camorra locale contro coloro che, in special modo cittadini tanzaniani, gestivano il mercato dell’eroina sul litorale.

L’articolo Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per Augusto La Torre per i reati connessi alla “strage di Pescopagano” proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114450 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114450”;
var snippet114450 = httpGetSync(url114450);
document.write(snippet114450);

Caserta.Ragazzino di 15 anni aggredito e picchiato ,senza motivo , in pieno centro

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Caserta. Sarebbe accaduto ieri sera, lunedi’ 10 febbraio, in pieno centro. Un ragazzo di 15 anni ,mentre passeggiava in compagnia di alcuni suoi amici ,senza motivo sarebbe stato colpito con calci e pugni da un gruppo di ragazzi coetanei. Non è la prima volta che nell’ ultimo periodo si sente parlare di questo tipo di aggressione.

Gli inquirenti sono a lavoro per capire se  provengono tutte dalla stessa banda oppure si tratta di casualità.

La mamma del malcapitato ragazzo ha denunciato l’ accaduto tramite social. Si cercano i colpevoli

L’articolo Caserta.Ragazzino di 15 anni aggredito e picchiato ,senza motivo , in pieno centro proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114450 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114450”;
var snippet114450 = httpGetSync(url114450);
document.write(snippet114450);

Caserta. Amianto e rifiuti vari sversati da ignoti in via Mondo: avviata la rimozione

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Secondo indiscrezioni da qualche giorno una ditta preposta sta rimuovendo l’accumulo

Zoo di Napoli, nasce un piccolo di siamango

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

Un secondo cucciolo di siamango nasce allo Zoo di Napoli: è  a rischio d’estinzione e il merito di questo grande va a veterinari e keeper

NAPOLI – Altro fiocco al Giardino zoologigo: è nato un secondo cucciolo di siamango (Symphalangus syndactylus)!

È un evento veramente eccezionale: i siamanghi partoriscono ogni 2/3 anni, dopo 7-8 mesi di gestazione, dando alla luce un solo piccolo alla volta.

Il siamango è presente in natura nelle foreste montane della Malaysia e di Sumatra fino a un’altitudine di 3000 metri.

Minacciato principalmente dalla perdita dell’habitat, è un animale in pericolo di estinzione: l’areale delle foreste pluviali tropicali in è ormai frammentata ed estremamente ridotta di dimensioni.

Il siamango presenta sulla gola un vistoso rigonfiamento in corrispondenza della laringe. Questa specie di sacca si gonfia durante l’emissione dei suoni e permette un vasto repertorio di vocalizzazioni dai toni decisamente alti e talmente forti da poter essere uditi anche a chilometri di distanza.

Il suo mantello è lungo, morbido e lucido e ha una colorazione nera, tranne sul mento, dove è biancastro, e sulla gola, dove la pelle è nuda. Anche la faccia, praticamente priva di pelo, è nera.

Di abitudini arboricole, il Symphalangus syndactylus si sposta da un ramo all’altro con incredibile agilità e scende a terra di rado. Le rare volte in cui si muove sul terreno, cammina in posizione eretta. Si nutre di foglie in quantità maggiore rispetto ai gibboni, ma gradisce anche frutti, insetti, uova e piccoli vertebrati.

Ciò che è accaduto allo Zoo di Napoli è frutto di un lavoro di squadra, e tanto impegno che ha portato al risultato di una nuova vita. La specie è attualmente considerata dalla International Union for Conservation of Nature (IUCN) in via di estinzione. La minaccia più grande, è la perdita di habitat: l’areale delle foreste pluviali tropicali in cui questa specie sopravvive e che è ormai frammentata ed estremamente ridotta di dimensioni. Perciò il ruolo dei giardini zoologici oggi è fondamentale per le azioni di conservazione sia in natura (in situ) che ex situ (lontano dalla regione di origine della specie).

La riproduzione è sintomo di benessere, questo accade solo in condizioni ottimali, quando gli animali rassicurati dall’ambiente, investono le proprie energie per la riproduzione e solo nel caso in cui sono rispettate le condizioni etologiche della specie il percorso di crescita del piccolo procede nella giusta direzione.

L’articolo Zoo di Napoli, nasce un piccolo di siamango proviene da Lo Speakers Corner.


Source: SpeakerCorner – 60m/1

var url114450 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114450”;
var snippet114450 = httpGetSync(url114450);
document.write(snippet114450);

Licenziamenti Jabil Marcianise, Castello (Gioventù Nazionale): “Vittime dell’incapacità di amministrare”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

La JABIL Circuit, (che già da anni ha avviato una procedura di licenziamento volontario, premio: “un interessante incentivo all’esodo” oppure una ricollocazione presso altre aziende) a Giugno 2016 annuncia che sarà pronta a licenziare 350 esuberi, poiché è interessata ad andare altrove, dove si realizzano condizioni di lavoro più convenienti. A settembre 2019 l’incontro con al ministero del lavoro <<Per ridiscutere di un ulteriore spiraglio di ammortizzatori sociali atti a supportare il processo di ricollocazione dei lavoratori>>, lo scrive in una nota l’assessore regionale al Lavoro della Campania, Sonia Palmeri, per poi continuare: <<La Regione Campania c’è. Noi non arretreremo di un centimetro>>.

Dopo lo sventato pericolo di licenziamento di Settembre 2019, a novembre arriva la sentenza: entro il 23 Marzo 2020 partiranno le lettere di mobilità, ma intanto in questi giorni a casa dei 350 dipendenti stanno arrivando le lettere “quasi intimidatorie” che invitano a licenziarsi volontariamente dietro incentivo, in quanto sfortunatamente, a loro detta, a causa dei conteggi da loro effettuati i destinatari sono stati inseriti nella lista dei possibili licenziati.

Molto si è fatto in questi anni per manifestare il proprio dissenso e la propria indignazione; ieri mattina a Caserta per l’ennesima volta i dipendenti sono scesi in strada a manifestare in nome della loro dignità lavorativa ma soprattutto personale; non dimentichiamo che per la maggior parte si tratta di madri, che continuano a resistere e a manifestano anche e soprattutto per le loro famiglie.
A nulla sono valsi neanche gli interventi sulla vicenda di autorità politiche, che hanno portato la questione all’attenzione nazionale.

A commentare la vicenda, il giovane casertano Gianmichele Castello, dirigente regionale di Gioventù Nazionale, organizzazione giovanile di Fratelli d’Italia, che dopo aver preso parte alla manifestazione di ieri al fianco dei lavoratori, dichiara: “queste sono le vittime della globalizzazione, della liberalizzazione dei mercati, dell’incapacità di amministrare. Questi sono i figli del sud, quelli costretti a lasciare le proprie famiglie per dare a queste dignità di esistere. Questi sono i figli italiani abbandonati dalle istituzioni, dati in pasto alle multinazionali che hanno come unico scopo quello di fare macelleria aziendale, determinando così l’impoverimento della società civile. Questi sono i figli di chi invece di creare indotto e lavoro, come Maria Antonietta dava brioche al popolo affamato, così hanno dato il reddito di cittadinanza al sud Italia, che così è condannato ad arrancare dietro un Nord sempre più produttivo e in crescita, diventando sempre più un luogo in cui si consuma e non si produce, un luogo in cui si chiudono aziende e si pensa che con un sussidio assistenziale sia tutto risolto”.

L’articolo Licenziamenti Jabil Marcianise, Castello (Gioventù Nazionale): “Vittime dell’incapacità di amministrare” proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114468 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114468”;
var snippet114468 = httpGetSync(url114468);
document.write(snippet114468);

Conferenza stampa al Comune di Cancello ed Arnone su: “Circuito IES”

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:

CANCELLO ED ARNONE – L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Raffaele AMBROSCA, ha organizzato per Venerdì 14 febbraio 2020, con inizio alle ore 16:00, presso la Sala consiliare del Comune, una conferenza stampa che tratterà dei: “Circuiti IES – Sistema premiante per i comportamenti ecosostenibili attraverso l’utilizzo di un valore locale digitale”.

Interverrà il Sindaco Raffaele Ambrosca, l’Assessore all’Ambiente, alle attività produttive e al lavoro Gaetano AMBROSCA, il Presidente del Consiglio comunale Ersilia VIOLA, il fondatore della MWM Solution SRLS e promotore del circuito IES Orazio CUNEO ed il responsabile del progetto per la Campania Ferdinando FLAGIELLO.

MWM SOLUTION è una start-up innovativa nel settore della monetica la cui mission è lo sviluppo, la gestione e la commercializzazione di software innovativi, sistemi di gestione sul web ed app per dispositivi mobili medianti i quali gestire forme di valore complementare e/o virtuale destinati a circuiti commerciali, centri commerciali naturali, associazioni e consorzi di struttura pubblico-privato.

Il core-business della start-up nasce dall’idea di offrire un innovativo servizio alla comunità economica territoriale:

L’articolo Conferenza stampa al Comune di Cancello ed Arnone su: “Circuito IES” proviene da BelvedereNews.


Source: Belvedere – 10/1

var url114458 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=655&evid=114458”;
var snippet114458 = httpGetSync(url114458);
document.write(snippet114458);

Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!