Google+

Archive for the Attualità Category

Caiazzo. Giornate FAI, la ‘fregatura’: castello aperto solo per i soci che pagano 35 euro!?

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Centro tappezzato di simboli del FAI per la due giorni di sabato e domenica prossima che si svolge a Caiazzo.

Tutto bene, tutto perfetto, un solo grande neo, la visita al Castello medievale sarà possibile effettuarla, ma solo per i soci FAI!

Praticamente il simbolo del capoluogo caiatino, che parecchi residenti non hanno mai avuto l’opportunità di visitare, resta ad appannaggio dei soci ‘FAI’.

Verrebbe da dire a chi si è impegnato per la buona riuscita di questa kermesse: ‘ma aver FAI?’.

Immaginate di andare a Roma e viene vietato di andare a visitare San Pietro, oppure a Napoli e non puoi accedere al Maschio Angioino, se non sei un socio di questa o tal’altra associazione.

C’è da restare quanto meno ‘perplessi’.

(Lettera Aperta – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Archiviato in: (News archiviata in TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Caiazzo. Giornate FAI, la ‘fregatura’: castello aperto solo per i soci che pagano 35 euro!?.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Roccamonfina. Comune: dipendenti accolgono l’ex sindaco coi fiori, ma qualcuno contesta la colletta fatta in orario di lavoro

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

In paese c’ è malumore per questa iniziativa, che sarebbe dovuta essere attuata fuori dall’orario di ufficio. Ma l’istinto di donare fiori alla Tari è prevalso su tutto e tutti…
Dipendenti comunali si autotassano per regalare il bouquet di fiori all’ex Sindaco Tari, nonostante al momento non ricopra nessuna carica istituzionale ma sia indagata per corruzione e sottoposta a processo penale. L’ex collaboratore fidato della Tari nonché dipendente comunale, da indiscrezioni sembra che Mercoledì 18 Marzo, durante l’orario di lavoro si sia attivato nell’organizzazione della colletta, che serviva a pagare le spese del mazzo di fiori per augurare il bentornato alla Tari. Il solerte dipendente, dopo aver avuto il benestare dalla stragrande maggioranza dei colleghi vicini e lontani, sembra che abbia prima contattato un fioraio, dopodiché ne ha scelto un altro, sempre mentre prestava servizio in ufficio. “ Nessuno può condannare chi vuole far arrivare un “messaggio” tramite dei fiori- hanno riferito coloro che puntano il dito contro l’ex collaboratore – ma nella fattispecie l’ex fidato della Tari e Feole, avrebbe potuto organizzare la raccolta di fondi fuori dall’orario lavorativo invece di utilizzare le ore preposte allo svolgimento del suo compito, per contattare telefonicamente fiorai e persone che, ci auguriamo l’abbia fatto utilizzando il suo telefono cellulare e non quello dell’Ente Comune. Nonostante le indagini siano ancora in corso, altresì ci sia la Commissione d’Accesso, l’ex collaboratore della Tari, con vero sprezzo del pericolo, ha messo a punto il compito svolto da anni ed assegnatogli dagli ex Sindaci, senza rendersi conto che al momento la Casa Comunale è guidata dal Commissario Prefettizio. Questo dato di fatto, avrebbe dovuto distoglierlo da mettersi in una situazione non certo facile, bastava che da casa sua organizzasse il tutto, in questo modo nessuno gli poteva contestare alcunché. Auspichiamo che i dipendenti comunali, usino le stesse accortezze nei confronti di altri cittadini roccani che si ritrovino a vivere problemi giudiziari o li stiano vivendo”. 
Anna Izzo

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ROCCAMONFINA. Colletta e bouquet di fiori per dare il benvenuto all’ex sindaco Letizia Tari, da parte di alcuni dipendenti comunali. Si ma…in orario di ufficio!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Gioia Sannitica. Rifiuti interrati nell’azienda di Gravante: parte Civile il MDC nell’udienza di ottobre

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC), attraverso il suo avvocato Umberto Diffidenti, è stato ammesso tra le parti offese dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere… 
Si terrà in ottobre l’udienza sullo smaltimento illecito di rifiuti speciali nel Volturno. Nell’ambito delle sue funzioni di tutela dei diritti dei cittadini, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC), attraverso il suo avvocato Umberto Diffidenti, è stato ammesso tra le parti offese dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. La vicenda vede imputato Giuseppe Gravante, già amministratore dell’Azienda Agricola Alifana srl dal 01.10.2003 al 21.04.2011, della Società Agricola del Matese dal 21.04.2011 al 02.05.2013 e della Società Agricola Nat.alì srl dal 02.05.2013 al 01.09.2014. Gravante, proprietario di vari allevamenti e di un grande stabilimento nel comune casertano di Gioia Sannitica dove avveniva anche l’imbottigliamento del latte, sversava nel Volturno, senza autorizzazione, effluenti di allevamenti di bestiame, reflui delle sale di mungitura e acidi fortemente tossici. Secondo le testimonianze dei dipendenti, le attività illecite sarebbero avvenute per tutto il periodo di tempo che va dal 1994 al 2014. I suddetti rifiuti, pericolosi e non, venivano inoltre bruciati e interrati di notte, di modo da sfuggire a qualunque controllo. MDC tramite il proprio legale di fiducia ha richiesto durante la fase procedimentale anche lo svolgimento di ulteriori indagini dirette a verificare se il reso delle bottiglie veniva nuovamente distribuito per la produzione in corso e mischiato al latte fresco per essere ricommercializzato, se vi sia stata quindi una palese violazione della sicurezza alimentare e conseguente frode a danno di migliaia di consumatori, quantificare i costi per la collettività per il recupero e la bonifica dell’intera area fluviale. “MDC sarà presente all’udienza del 1° ottobre c.a. e si costituirà parte civile in rappresentanza dei cittadini. Le attività messe in atto da questo signore hanno non solo determinato un forte danno ambientale, causando la contaminazione del Volturno e di tutto il terreno circostante che conta un’area di 15.300 metri quadri, ma un serio pericolo per la salute degli abitanti del casertano derivante tanto dalla condotta illecita nella vendita di latte scaduto quanto dal contatto con un territorio altamente tossico”.

Comunicato MDC

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: GIOIA SANNITICA. Si terrà ad ottobre l’udienza sullo smaltimento illecito dei rifiuti speciali nel fiume Volturno a carico del “re del latte” Geppino Gravante.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Piedimonte Matese. Evase dai domiciliari, 8 anni dopo arrestato, sempre ai ‘domiciliari’, 53enne

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

L’uomo mentre era ai domiciliari, otto anni fa, fu sorpreso in violazione a tale regime. Oggi è arrivato il residuo di pena da scontare…
I carabinieri di Piedimonte Matese hanno dato esecuzione ad un ordine di esecuzione per espiazione pena, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di LUCIANI Domenico cl 62 del posto. L’uomo deve espiare un residuo di pena di mesi due di reclusione per il reato di evasione, commesso nell’agosto del 2007 allorquando si trovava ai domiciliari per dei reati contestatigli tra cui l’estorsione. L’arrestato è stato ammesso al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Arrestato Domenico Luciani, 53enne del posto. Contestatogli il reato di evasione risalente al 2007, quando fu arrestato per estorsione.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Caiazzo in fermento per le ‘Giornate FAI’: le proposte di ‘Pepe in Grani’ e de ‘Il Buco’

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Praticamente è il classico canovaccio “andare a Roma ma non vedi il Papa”. Il Castello è l’icona di Caiazzo e, addirittura, tanti caiatini non lo hanno mai visitato ed ora il privilegio va ad appannaggio dei visitatori che vengono da fuori??? Che storia è questa???
Pubblichiamo a margine di questa considerazione, il programma completo del FAI per la due giorni di sabato e domenica prossima che si svolge a Caiazzo. Tutto bene, tutto perfetto, un solo grande neo, la visita al Castello medievale sarà possibile effettuarla, ma solo per i soci FAI! Praticamente il simbolo del capoluogo caiatino, che parecchi residenti non hanno mai avuto l’opportunità di visitare, resta ad appannaggio dei “soci FAI”. Verrebbe da dire a chi si è impegnato per la buona riuscita di questa kermesse: “ma aver’ FAI?” Immaginate di andare a Roma e viene vietato di andare a visitare San Pietro, oppure a Napoli e non puoi accedere al Maschio Angioino, se non sei un socio di questa o tal’altra associazione. C’è da restare quantomeno “perplessi”. Questo per dovere di cronaca il comunicato del FAI con il programma allegato.
“””Una motivazione su tutte, in queste ore a Caiazzo, sta donando energia e determinazione alle azioni congiunte di amministratori, scuole, associazioni, e ristoratori: offrire ai visitatori delle Giornate di Primavera 2015 l’immagine più bella e vera della città. Perché, al di là dell’appuntamento fissato dal FAI in tutta Italia il 21 e 22 marzo dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 17.30, ai caiatini sta a cuore che i turisti del prossimo week end ritornino. E così, alle attività collaterali all’apertura straordinari di siti d’arte solitamente chiusi al pubblico, si associano iniziative mirate alla valorizzazione dei sapori tipici del territorio. Tra queste, il cocktail ideato dai barman de “il Buco” e la pizza “FAI” messa a punto da Franco Pepe di “Pepe in Grani”. “Ho richiamato i colori del FAI – spiega Franco Pepe, artigiano moderno con la passione per la pizza tra i più noti e apprezzati in Italia e all’estero – utilizzando pomodori datterini gialli di Battipaglia per il colore giallo, i piennuli vesuviani per il rosso, e il basilico per il verde. Il tutto su un letto di mozzarella di bufala campana e tocco finale affidato all’olio extravergine di oliva caiatina”. Soste “di buon gusto” che meritano attenzione. “Appuntamenti come le Giornate FAI di Primavera mettono in luce le attività di promozione e valorizzazione del territorio che continuano tutto l’anno senza sosta grazie alla dedizione e alla professionalità dei nostri delegati e volontari – spiega la presidente Donatella Cagnazzo – Un lavoro silente e determinato che aumenta ogni anno sia il numero dei nostri iscritti e sostenitori sia quello dei tesori recuperati alla pubblica fruizione”. 
SITI ED EVENTI in programma Visite guidate da apprendisti ciceroni.  
SI RICORDA CHE LE VISITE SONO TUTTE GRATUITE, AD ECCEzIONE DI QUELLA AL CASTELLO LONGOBARDO CHE, PER MOTIVI DI SICUREZZA, È RISERVATA ESCLUSIVAMENTE AI SOCI FAI. 
SABATO 21 MARZO E DOMENICA 22 MARZO 9:30/13:00 15:00/8:30 A cura di: Istituto Comprensivo Statale Aulo Attilio Caiatino di Caiazzo Liceo Pietro Giannone di Caserta con le sedi di Caiazzo ed Alvignano 
APERTURA STRAORDINARIA Palazzo Savastano, Via A.A. Caiatino Liceo Classico Caserta Castello Longobardo, Via Castello Liceo Scientifico Caiazzo 
APERTURA ORDINARIA Chiesa di S. Francesco e Chiostro Casa Comunale, Piazzetta Martiri caiatini Istituto Comprensivo Statale A.A. Caiatino di Caiazzo Palazzo e Cappella Egizi, Via A.A. Caiatino Liceo Scientifico Caiazzo Chiesa Cattedrale, Piazza Santo Stefano Liceo Scientifico Caiazzo Chiesa dell’Annunziata, Via A.A. Caiatino Liceo Classico Caserta Casa di Pier delle Vigne, Via Pier delle Vigne Liceo Classico Caserta Palazzo Mazziotti, Corso Umberto Liceo Pedagogico Alvignano Oasi Naturale San Bartolomeo Via Rognano loc. Pantaniello di Caiazzo 
SABATO 21 15:00/19:00 Rielaborazione di canzoni della tradizione caiatina e napoletana e confronto con il folk nord e sudamericano A cura delle Associazioni «ARDA» e « Fort Art & D.I.M.M. » Teatro Iovinelli 19:00 Concerto Lirico in onore di Rosa Ponselle con il Soprano Virginia Cimino Auditorium dell’Annunziata 
DOMENICA 22 10:00/13:00 Esibizione della Banda della NATO Piazza Portavetere Canti e balli della tradizione caiatina Gruppo Kaiatia Folk Piazza S. Stefano Esibizione del Coro Gregoriano Laudate dominum e musiche eseguite sull’antico organo del ‘700 Cattedrale 15:00/16:00 Presentazione del volume « Il dialetto caiatino » Palazzo Mazziotti 16:00/19:00 Esibizione di gruppi di musica medievale, celtica e napoletana Teatro Iovinelli Corteo Storico «Lucrezia d’Alagno contessa di Caiazzo» in collaborazione con i Comuni di Tora e Piccilli e Marzano Appio Partecipano: Musici e Sbandieratori di Fontanafredda I gruppi “Castrum Thorae” e “Castrum Marzanii” Arcieri Normanni di Vairano Patenora e Caserta Zeno: La magia del fuoco 
MOSTRE ED ESPOSIZIONI Caiazzo com’era Associazione Fotografica “E. Puorto” di Caiazzo Chiesa dell’Annunziata Optical Cart Mostra personale di Antonio Errichiello Palazzo Mazziotti Le terre dell’olio Mostra collettiva di arte contemporanea Palazzo Mazziotti Museo Kere Museo della civiltà contadina Esposizione di Auto d’Epoca (solo domenica mattina) A cura del Club Salerno «Auto Storiche» Piazza Portavetere Mostre artigianali e costruzione di percussioni a cornice a cura delle Associazioni «ARDA» e «Fort Art & D.I.M.M.» Palazzo Mazziotti, cortile Esposizione di prodotti tipici locali Produttori ed Associazione Masterplan Chiostro della Casa Comunale e Piazza Portavetere 
CONCORSO FOTOGRAFICO SCATTI DI PRIMAVERA SABATO 21 E DOMENICA 22 Indetto dalle Associazioni Racconti di Terra e Dagherro-Tipi con il patrocinio dell’Associazione Stampa della Provincia di Caserta con immagini realizzate durante l’evento FAI nell’Oasi di San Bartolomeo e nel territorio caiatino. Info: mannale@gmail.com 
Sabato 21 marzo 2015 ore 18,00 Nel Cortile di Palazzo Savastano MAURIZIO MEROLLA LEGGE E DECLAMA “LU CUNTO DE LI CUNTI” di Giovan Battista Basile – Anteprima Giornate FAI ECLISSE DI SOLE: GUARDIAMOLA INSIEME VENERDÌ 20 Oasi San Bartolomeo Pantaniello di Caiazzo Dalle 9h 25’24” (inizio) alle 11h 43’46” (fine) passando per le 10h 32’43” (massimo oscuramento 50%) Un gruppo di studenti sarà guidato nell ’osservazione dell’Eclisse e parteciperà ad un laboratorio didattico sui segreti del cielo ad opera degli esperti dell’Associazione Arma Aeronautica di Caserta e dell’Unione Maddalonese Amici del Cielo con i docenti dell’Istituto Aeronautico della Fondazione Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni 
INFORMAZIONI UTILI www.caiazzo.gov.it Tel: Comune di Caiazzo – Polizia Municipale 0823615733 – 0823/615739.”””

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Il programma del FAI per la due giorni di sabato e domenica prossima. Ma chi non è socio del Fondo, non potrà visitare il Castello medievale!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Matese. Workshop sull’Alfabeto del Mondo grazie alla Banca Capasso di Alife

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Sabato 21 marzo dalle ore 17 presso l’Auditorium del Parco Regionale del Matese in Sant’Angelo d’Alife la presentazione dei lavori e l’incontro con Claudio Visentin. 

Il Festival della Cultura Creativa è la manifestazione nazionale, organizzata dalle Banche con il coordinamento dell’Abi, interamente dedicata alla cultura per ragazzi che non si svolge in una sola città né in un’unica sede, ma si articola attraverso una ricca costellazione di eventi, iniziative e laboratori diffusi su tutto il territorio nazionale e dedicati all’arte, alla pittura, all’archeologia, alla musica, al canto, alla lettura, al linguaggio, al racconto e al teatro.

La Banca Capasso Antonio spa parteciperà a questa seconda edizione confermandosi, anche quest’anno, come unica Banca aderente nella provincia di Caserta. Questa edizione, organizzata dal 16 al 21 marzo, si rivolge in particolare ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 14 anni, con l’obiettivo di avvicinarli alla cultura e in particolare agli aspetti più “generativi” della creatività. Il tema di quest’anno è “L’alfabeto del Mondo”: trarre ispirazione dalla natura, dall’opera dell’uomo e dalle proprie emozioni, imparare a riconoscere e a leggere i segni intorno a noi.


Durante la settimana di workshop gli alunni delle elementari e medie sono stati protagonisti della Ri-SCOPERTA del territorio per avvicinare i ragazzi alla conoscenza del territorio del Matese e favorire lo sviluppo delle capacità di osservare, stupirsi, raccontare in modo nuovo e creativo. Attraverso una visita guidata al MuCiRaMa di Piedimonte Matese, la guida dell’Associazione “Am’Arte” ha aiutato i bambini ed i ragazzi partecipanti a riconoscere, nei reperti presenti al museo, i segni e le lingue che hanno abitato il Matese. Con i laboratori hanno rintracciato con scritti e fotografie, i segni dell’alfabeto della natura per poterli poi raccontare.

Tutto il materiale prodotto andrà a costruire un grande libro, “Matesepedia”, raccolta di immagini e delle storie nate dall’incontro tra la fantasia dei ragazzi ed il territorio, e sarà presentato a tutti, sabato 21 marzo dalle ore 17 presso l’Auditorium del Parco Regionale del Matese in Sant’Angelo d’Alife. In quella occasione ci sarà un incontro con il prof Claudio Visentin che illustrerà la “Geografia dei Viaggiatori” .


“Ogni viaggiatore crea il proprio personale Alfabeto del mondo ed è con queste lettere che vengono scritti i libri di viaggio. Nasce così una geografia immaginaria che racconta il territorio in forme dinamiche e plurali, attraverso le esperienze di chi lo ha percorso o lo percorre, con il suo punto di vista e la sua sensibilità.”

Per questa disciplina – sin qui mai esistita ma forse in gestazione – Claudio Visentin ha pensato a una lista di «libri di testo», raccontando i libri di viaggio che più ha amato e che hanno avuto un ruolo decisivo nella sua formazione.

Claudio Visentin insegna Storia del turismo e gestione dei beni culturali presso l’Università della Svizzera Italiana di Lugano (www.usi.ch). Studia e racconta i nuovi stili di viaggio sulle pagine del supplemento domenicale del “Sole24Ore” e a Radio Capital. È il fondatore e il presidente della “Scuola del viaggio” (www.scuoladelviaggio.it). Ha scritto con Andrea Bocconi “In viaggio con l’asino” (Guanda). www.claudiovisentin.it
Le scuole coinvolte per questa seconda edizione sono:
ISTITUTO COMPRENSIVO PIEDIMONTE MATESE II – CASTELLO
Scuola elementare Castello del  Matese
Scuola media Castello del Matese
Scuola elementare San Gregorio Matese
Scuola media San Gregorio Matese
ISTITUTO COMPRENSIVO “ G. FALCONE – ”PIEDIMONTE MATESE
Scuola elementare Sant’ Angelo d’Alife
Scuola media Sant’ Angelo d’Alife

ISTITUTO COMPRENSIVO  GIOIA SANNITICA
Scuola elementare San Potito Sannitico
Scuola media San Potito Sannitico

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: Sant’Angelo/Castello/San Gregorio/San Potito “Matesepedia”. Il Festival della Cultura Creativa arriva nel Matese, sabato 21 la presentazione del lavori presso l’auditorium del Parco del Matese a Sant’Angelo d’Alife..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Castel Campagnano. Ordigno bellico rinvenuto nelle campagne di Squille: lunedì sarà fatto brillare

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Lunedì i Carabinieri della Stazione di Caiazzo, accompagneranno gli artificieri in via Marrochelle per farla brillare… 
Una bomba a mano risalente alla seconda guerra mondiale è stata rinvenuta a Castel Campagnano, precisamente nella frazione Squille in via Marrochelle. A fare la scoperta un cittadino del posto che stava ristrutturando la sua abitazione e, durante un piccolo scavo, è emerso l’ordigno bellico. Tanta la paura, poichè il proprietario del terreno era indotto a credere che la bomba era ancora attiva ed a ragion veduta, perchè si scoprirà che era munita di spoletta, ovvero l’innesco che qualora veniva pressato la faceva saltare. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Caiazzo, retta dal Maresciallo Capo Michele Fioraio che hanno messo in sicurezza l’area ed hanno investito della vicenda immediatamente i colleghi artificieri, che interverranno sul posto lunedì per far brillare l’ordigno.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CASTEL CAMPAGNANO. Rinvenuta una bomba a mano della seconda guerra mondiale nella frazione Squille..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Caiazzo. Pro Loco, cambio al vertice: Maria Fiore raccoglie il testimone da Nino Marcuccio, neo presidente onorario

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Fiore è stata per anni l’ombra di Marcuccio, a cui la Pro Loco tutta ha tributato un doveroso omaggio. Su otto consiglieri, sette sono donne. Biagio Santacroce è il nuovo vicepresidente
L’8 marzo l’assemblea elettiva della Pro Loco Caiazzo, si è pronunciata sul rinnovo delle cariche associative: Presidente, Consiglio d’Amministrazione e Collegio dei Revisori dei Conti. Giovanni Marcuccio (foto a dx) detto “’o professore”, passa la mano alla nuova dirigenza e a lui l’assemblea ha tributato un caloroso ringraziamento e plauso. Il testimone è passato a Maria Grazia Fiore (foto a sx), già vice presidente, unica candidata alla prima carica dell’associazione, prima presidente di pro loco eletta direttamente dall’assemblea. Il compito di Revisore dei Conti sarà assolto da Acheo Giuseppe, Di Rienzo Giuseppe e Patierno Francesco mentre il nuovo CDA sarà composto da Santacroce Biagio (vice presidente), Marcuccio Ivania, Cerreto Angela, Pasquariello Annalisa, Perrone Angelina, De Marco Gianna, De Matteo Maria Teresa e Salzillo Daniela. Al presidente uscente Marcuccio il riconoscimento per aver, fin dalla fondazione della Proloco, presieduto e condotto l’associazione con serietà e responsabilità, ma anche con manifestazioni di gran pregio. Per riconoscere tale merito la prima decisione del nuovo CDA è stata quella di conferirgli la carica di Presidente Onorario. Tutti i soci, vecchi e nuovi, devono essere parte attiva della Pro Loco, noi siamo una squadra coesa e determinata, la più grande associazione di Caiazzo, ha dichiarato la nuova presidente Fiore, e abbiamo davanti una grande sfida progettuale alla quale le pro loco sono chiamate grazie alla nuova legge regionale sul turismo. Quale il programma per i prossimi anni? Partiremo immediatamente con una serie di contatti con le istituzioni locali, le scuole e il vescovato per avviare un rapporto continuativo e programmatico su attività che da sempre sono oggetto di interesse delle pro loco: promozione valorizzazione e salvaguardia dei beni culturali materiali ed immateriali attraverso la progettazione e la realizzazione di azioni concordate e sinergiche. La collaborazione con le associazioni, mai abbastanza perseguita, sarà una ulteriore sfida che ci vedrà impegnati fin dal primo giorno di lavoro nella consapevolezza che da soli non si va da nessuna parte. L’eterno problema economico inibisce fortemente la realizzazione di iniziative di grande respiro, su questo ci dovremo impegnare oltre misura. Quali le prossime azioni? A luglio partiremo con il festival del folklore, abbiamo in corso la V edizione dei Piatti Tipici che ci stanno dando grande soddisfazione, nel frattempo ragioneremo al nostro interno, soprattutto con i nuovi iscritti che sono tantissimi, iniziative specifiche e che vedano coinvolto tutto il paese. Non trascureremo infine i rapporti con il territorio, la pro loco Caiazzo aderisce al Coordinamento delle pro loco del Medio Volturno ormai da 10 anni, un gruppo di associazioni coeso e molto motivato che ha saputo far parlare di sé in più contesti regionali. Come riassumerebbe i contenuti della missione della nuova pro loco? Lavoriamo in gruppo, condividiamo gli obiettivi e guardiamo al futuro preparando il presente. Invito i cittadini di Caiazzo a entrare nella Pro Loco e lavorare tutti insieme per la crescita del nostro paese.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: CAIAZZO. Dopo anni e anni a lavorare per la Pro Loco, il grande Nino Marcuccio, lascia la carica di presidente. Il testimone passa a Maria Grazia Fiore.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Piedimonte Matese. Auto prende fuoco nottetempo al Centro Commerciale: escluso il dolo

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Il veicolo, probabilmente, ha preso fuoco a causa di un corto circuito. L’incendio è stata immediatamente domato dai caschi rossi… 
A fuoco un veicolo parcheggiato all’interno del centro commerciale di Piedimonte Matese. L’episodio si è verificato questa notte e sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco. Non sarebbe dolosa la matrice dell’incendio, riconducibile, molto probabilmente, ad un corto circuito. In ogni caso i Vigili del Fuoco hanno immediatamente domato l’incendio che non ha causato ulteriori problemi di ordine pubblico.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Va a fuoco l’auto parcheggiata nel parcheggio del centro commerciale. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

Alife. Biodigestore: il comitato non si fa ‘circuire’ da spiegazione ritenute strumentali e… ‘ad usum delphini’

Posted on Marzo 19, 2015 by

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Intanto prosegue il tour del Comitato Cittadino per la Tutela della Salute e dell’Ambiente: stamane, 19 marzo, all’Istituto Tecnico Commerciale De Franchis di Piedimonte Matese in occasione della “Giornata della legalità”. 
Ormai da qualche giorno compaiono sul web banner pubblicitari e comunicati “chiarificatori” da parte della società che vorrebbe costruire un impianto di trattamento rifiuti organici da 75.000 T/a nella zona Asi di Alife. Una società che paga per pubblicizzare un impianto che ancora non esiste e che paga per cercare di dare alla gente la “giusta informazione” creando di fatto tutta una serie di informazioni confuse e contraddittorie che non fanno altro che ribadire l’ignoranza dei cittadini, che non capiscono e che non vogliono capire. Paroloni complessi e contraddittori che cercano di “istruire” il popolo distogliendolo dai numeri che stesso loro, nero su bianco, hanno riportato nel progetto. Questo il commento di un libero cittadino: “Nel vostro progetto voi dite che l’area matesina producono annualmente 3.800 tonnellate annue di FORSU. In questo comunicato e nei precedenti ci dite che l’impianto accoglierebbe 30.000 tonnellate annue di frazione umida. Ciò vuol dire che circa l’87% della frazione umida necessaria alla dieta dell’impianto di biodigestione verrebbe da altri territori”. Questa dovrebbe essere la gente che non comprende la vera utilità dell’impianto? Parla di “occasioni perse e di veti incrociati che hanno fortemente penalizzato il sistema Paese”, la General Construction, società proponente dell’impianto. Poi parla dell’assenza di coscienza civica che non permette un vero sviluppo. E con voli pindarici parte dalla problematica dei rifiuti in Campania, già sostenuta dal progettista dell’impianto Filippo Mercorio, passando per l’Italia per poi giungere in Europa. Continua sulla strumentalizzazione persino delle parole del primo cittadino di San Tammaro che seguono una giusta logica, invece. Parlano di un impianto “capace di coprire il fabbisogno dell’intera area matesina”, in netta contrapposizione con i numeri redatti dalla stessa società. Additano, con paroloni grossi, i cittadini desiderosi di sostenere un “no” a loro detta “senza se e senza ma”. Una società che continua a sostenere la tanto acclamata “trasparenza” e “correttezza” elemosinando un “dialogo” e un “confronto tecnico con le Istituzioni, gli Enti Competenti, le Associazioni ed i Comitati Cittadini”. Chi sono i veri responsabili dell’emergenza rifiuti in Campania? I cittadini del Matese? O coloro che prima hanno creato l’emergenza e adesso la vogliono cavalcare? E dei fanghi di depurazione? Nessun cenno? Un banner pubblicitario rigorosamente di verde vestito che raffigura verdura e sfalci e che omette completamente il particolare non irrilevante dei fanghi di depurazione. “Nei fanghi si trovano concentrati anche i microrganismi, che possono comprendere agenti patogeni quali Salmonella e Streptococchi provenienti con le deiezioni da malati e/o portatori, e che possono presentare aspetti di pericolosità per la salute umana”, per citare Wikipedia. Un banner dove, oltretutto, si usa la parola “Fertile”, snaturandola completamente del suo vero e sacro significato. Dal Comitato fanno sapere: “Si parla di assenza di coscienza civica ma noi non lasceremo una sola zolla della nostra terra a affaristi senza scrupoli e che fondano i loro progetti sulla menzogna”. Il Comitato Cittadino, che giorno dopo giorno rappresenta un numero di matesini sempre maggiore, non vuole comprare spazi pubblicitari con l’intento di persuadere la gente perché l’intelligenza non si vende e non si compra. Il Comitato Cittadino vuole molto semplicemente continuare senza sosta il suo percorso di sensibilizzazione che vuole non imporre il “no” ma ragionare sul “perché no”. In allegato trasmettiamo le osservazioni che il Comitato Cittadino ha inviato alla Regione Campania per la VIA (Valutazione Impatto Ambientale) comunicando che la General Construction in piena fase di valutazione stia pubblicizzando dati difformi da quelli reali, contenuti nel progetto, omettendo le 13.500 tonnellate annue di fanghi di depurazione.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: ALIFE. Il Comitato contro l’insediamento del Biodigestore non è convinto della spiegazione fornita dalla General Construction..

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Continue Reading

© 2015 Teleradio-News ♥ mai spam o pubblicità molesta copyright - Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved; Sviluppato da PSD to Wordpress; Disegnato da ; ; Realizzato da WordPress & Web Design Company per TeleradioNews
[ Vai all'inizio della pagina ] 97 queries, 1,684 seconds.